Cineteatro “Gioacchino Rossini”

Il cineteatro “Gioacchino Rossini”, già cineteatro “Beniamino Gigli”, fu edificato nei primi anni del 900. Il baritono civitanovese Sesto Bruscantini iniziò qui la sua carriera, esibendosi nel 1939 nella Geisha di Sidney Jones nel ruolo di Wun-Hi e nel 1946 nella Bohème, nel ruolo di Colline, accanto a Mafalda Favero. Il teatro è stato ristrutturato interamente nel 1999 dopo circa un anno di chiusura.

Teatro “Annibal Caro”

Il teatro Annibal Caro è un teatro all’italiana situato a Civitanova Alta in via A.Caro. È stato edificato nel 1872 su progetto dell’ingegnere maceratese Guglielmo Prosperi. L’inaugurazione è stata presieduta da Enrico Cecchetti, ballerino e coreografo famoso in tutto il mondo e illustre cittadino. L’ingresso al teatro è stato abbellito da un portale a candeliere tardo quattrocentesco (1480) appartenuto in origine al Palazzo Santucci. Rimasto chiuso per molti anni, il teatro è stato sottoposto a un accurato restauro e riaperto al pubblico nel luglio del 1997.

Teatro “Enrico Cecchetti

Il teatro si trova in viale Vittorio Veneto, dove sorge l’ex Casa del Balilla, oggi sede della biblioteca comunale e appunto del teatro “Enrico Cecchetti”. Il progetto fu redatto nel 1933 dall’architetto Adalberto Libera, uno dei massimi esponenti del razionalismo italiano, pioniere dell’architettura moderna.