You are currently browsing the tag archive for the ‘TRENITALIA’ tag.

Per loro viaggi gratis nei fine settimana su tutte le linee ferroviarie regionali, indipendentemente dal tipo di abbonamento e dalla sua relazione
Un compagno di viaggio pagante l’unico requisito per beneficiare della promozione
Promoweekend, valida nei 3 fine settimana dal 13 al 28 giugno, è un’iniziativa della Direzione Regionale Marche di Trenitalia, in accordo con la Regione

Ancona, 11 giugno 2015 –Viaggi gratis senza confini, il sabato e la domenica, per gli abbonati regionali delle Marche. Per loro nasce Promoweekend, un vero e proprio premio fedeltà che la Direzione Regionale Marche di Trenitalia, in accordo con la Regione, dedica a tutti i suoi clienti più affezionati.
Basta essere titolari di un abbonamento regionale o sovraregionale – con origine o destinazione nel territorio regionale – per viaggiare gratis nei fine settimana su qualsiasi linea ferroviaria delle Marche, indipendentemente dalla relazione di riferimento dall’abbonamento.
Unico requisito – peraltro assolutamente piacevole – per beneficiare della promozione è la presenza di un compagno di viaggio, in possesso di un regolare biglietto di corsa semplice a tariffa intera per la tratta che si intende percorrere. Il biglietto deve essere acquistato lo stesso giorno del viaggio.
L’iniziativa punta a incentivare l’utilizzo turistico del treno nei weekend, per raggiungere le rinomate località balneari dell’Adriatico o visitare le tante città d’arte delle splendide terre marchigiane. Gite fuoriporta in compagnia di tutta la famiglia – bimbi gratis fino a 4 anni e a metà prezzo fino ai 12 – o salutari escursioni in bicicletta, peraltro ammesse gratuitamente in treno, se pieghevoli.
Un turismo dolce e sostenibile, quindi, che vede proprio nel treno – vettore verde per eccellenza- un potenziale fattore di sviluppo.
Per beneficiare della promozione, valida nei tre fine settimana dal 13 al 28 giugno, basterà avvisare il personale di bordo al momento del controllo dei biglietti.

Annunci

• Consegnato stamattina ad Ancona il primo dei 4 nuovi treni Jazz dedicati ai pendolari delle Marche • Da lunedì 14 aprile in servizio tra Ancona, San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno • Entro aprile in circolazione anche gli altri 3 Jazz sulle  linee Ancona – Fabriano e Ancona – Pesaro

ANCONA–Consegnato stamattina ad Ancona il primo dei 4 treni Jazz previsti per i pendolari marchigiani da parte dell’AD di Trenitalia Vincenzo Soprano;

VIVENTI E SPACCA AL TAGLIO DEL NASTRO

VIVENTI E SPACCA AL TAGLIO DEL NASTRO

presenti alla cerimonia il Presidente della Regione Gian Mario Spacca, l’assessore regionale ai trasporti Luigi Viventi, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli e, per Trenitalia, il Direttore della Divisione Passeggeri Regionale Francesco Cioffi e il Direttore Marche Danilo Antolini.
Quello presentato oggi è il primo dei 70 Jazz che arriveranno nei prossimi mesi nelle Regioni italiane che ne hanno richiesto l’acquisto a Trenitalia con il Contratto di Servizio 2009-2014.
La commessa costituisce una tranche fondamentale del programma nazionale d’investimento di 3 miliardi di euro dedicato al trasporto regionale: 200 nuovi treni e 235 convogli completamente rinnovati entro i prossimi mesi.
 
Una flotta, quella regionale, che sarà connotata anche da una nuova livrea esterna: un look del tutto rinnovato che contraddistinguerà la carrozzeria di tutti i treni regionali, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, caratterizzato da un forte contrasto tra lo sfondo antracite opaco e le marcate pennellate di colore.FS-AN-7-4-2014-NASTRO-20140407_111336-LG
Per le Marche il programma prevede, oltre ai 4 treni Jazz, anche l’arrivo di 8 complessi Diesel che, tra la fine del 2014 e giugno 2015, entreranno in esercizio sulla Civitanova Marche – Macerata – Fabriano.
 
Il nuovo treno Jazz sarà operativo, da lunedì 14 aprile 2014, sulla tratta Ancona – San Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno.
 
Entro aprile entreranno in esercizio anche gli altri 3 convogli, che circoleranno tra Ancona e Fabriano e tra Ancona e Pesaro. 
 

Giuseppe Angelini

ANCONA–Lunedì 7 aprile 2014, alle ore 11, l’Amministratore Delegato di Trenitalia Vincenzo Soprano consegnerà alla Regione Marche il primo Jazz, il nuovo treno dedicato al trasporto regionale che da lunedì 14 aprile – pr

L'amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti con il nuoto treno Jazz

L’amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti con il nuoto treno Jazz

imo in Italia –  entrerà in servizio sui binari delle Marche!

 Alla cerimonia di consegna ed alla conferenza stampa che seguirà saranno presenti anche il Governatore della Regione Marche, Gian Mario Spacca, l’assessore regionale ai trasporti Luigi Viventi, il Direttore del Trasporto regionale di Trenitalia, Francesco Cioffi e il Direttore Regionale Marche di Trenitalia, Danilo Antolini. Per le Marche e per le altre regione alle quali sono stati destinati i treni Jazz si tratta di una significativa svolta nel servizio, basato su moderni treni, che andranno ad incrementare i servizi per i pendolari. Per le Marche l’arrivo dei 4 treni destinati alla nostra regione permetterà di servire meglio tutta la riviera marchigiana, collegando più efficientemente i centri, con un risvolto positivo per chi si sposta sia per lavoro, ma anche per il turismo ed ilJAZZ-BINARIO-FSI_2007 tempo libero.

Prosegue, nei tempi previsti, l’iter di omologazione • Consegna dei nuovi convogli a partire da gennaio 2014 • Per i pendolari di Piemonte, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Calabria • 70 i treni commissionati, più altri 20 in opzione • Ammonta a 450 mln l’investimento Trenitalia per la commessa vinta da Alstom 2012

ROMA–Il nuovo treno regionale Alstom per Trenitalia, progettato e costruito interamente in Italia, è già uscito dalla fabbrica di Savigliano e ha iniziato le prove tecniche in linea, preliminari per la sua definitiva omologazione.

I test dinamici si svolgono in Lombardia, sui binari di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e prevedono corse per un totale di 5mila chilometri.

Le consegne del treno inizieranno a gennaio 2014, nel pieno rispetto dei tempi previsti e annunciati, assicurano le FS. Il nuovo treno è destinato a migliorare qualità e comfort di viaggio dei pendolari Trenitalia di Piemonte, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo e Calabria.

È di 450 milioni di euro l’investimento di Trenitalia per la commessa vinta da Alstom, il 20 novembre 2012, che prevede la fornitura di 70 convogli, più un’opzione per altri 20.

Confortevole e versatile, il nuovo treno sarà allestito in tre distinte configurazioni, per rispondere al meglio alle diverse esigenze di mobilità: metropolitana (con più posti in piedi), regionale (con più posti a sedere) e aeroportuale (con più spazio per i bagagli). E sarà anche possibile modificare la configurazione, per rispondere a particolari ed estemporanee richieste, con interventi semplici e rapidi.

Riciclabili per il 95% e in grado di ridurre le emissioni di CO2, i 70 nuovi treni saranno dotati di un impianto di video sorveglianza, schermi luminosi per le informazioni, scritte in “braille”, oltre a impianto di diffusione audio e prese di corrente a 220V per l’alimentazione di cellulari, PC portatili e Tablet.

 

ELETTRIFICAZIONE DELLA TRATTA FERROVIARIA ASCOLI-PORTO D’ASCOLI

ASCOLI PICENOFinalmente completata l’elettrificazione della tratta ferroviaria Ascoli – Porto d’Ascoli, che sarà operativa, con un netto miglioramento per l’utenza, a partire dal 9 giugno 2013, con l’entrata in vigore dell’orario estivo di Trenitalia. “Un impegno rispettato nei tempi e nei risultati – ha affermato oggi (16 maggio 2013) il presidente della Regione Gian Mario Spacca – per il quale la Regione si è spesa molto, sia intermini di scelta politica, sia in termini di investimenti. Un impegno che conferma la costante attenzione della Regione per il Piceno. Non potevamo assolutamente permetterci di ritardare una infrastruttura così essenziale per il territorio. Sulla tratta in questione grazie all’elettrificazione della linea, potranno viaggiare treni più moderni e confortevoli, più veloci, senza alcun tipo di barriera architettonica e con enormi benefici per l’ambiente visto che l’elettrificazione comporta un notevole abbattimento delle emissioni inquinanti. Avremo 16 collegamenti in più al giorno tra l’entroterra e la costa e si risparmierà fino a mezz’ora di tempo nella percorrenza. Da oggi inoltre anche  Ancona e Ascoli sono più vicine. Ci sarà un innesto diretto con la linea adriatica e questo permetterà di usufruire di più collegamenti sia di trasporto dei passeggeri che commerciali con ricadute economiche positive per tutto il territorio”.

L'ASSESSORE REGIONALE LUIGI VIVENTI

L’ASSESSORE REGIONALE LUIGI VIVENTI

Il nuovo servizio è stato illustrato oggi nei locali della Stazione ferroviaria di Ascoli Piceno, alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti, Luigi Viventi, dell’amministratore delegato di Trenitalia Vincenzo Soprano, dei vertici di Rete Ferroviaria Italiana (il direttore della direttrice adriatica Paolo Pallotta e il direttore territoriale Luciano Frittelli), del sindaco di Ascoli Guido Castelli, del presidente della Provincia Piero Celani e delle altre autorità locali e regionali.

L’investimento complessivo per la realizzazione dell’opera è stato di oltre 11 milioni di euro, circa 10 dei quali da parte della Regione Marche. “Una cifra considerevole – sottolinea l’assessore Luigi Viventi – per un’opera dichiarata prioritaria a inizio legislatura, poiché ritenuta strategica sia per l’intero sistema del trasporto pubblico locale, sia per rispondere alle esigenze di miglioramento della mobilità del territorio ascolano”.

Il tratto elettrificato è lungo 32 chilometri, di cui quasi 29 riguardano lo sviluppo della tratta ferroviaria e circa 3,3 i binari della stazione di Offida e Ascoli Piceno, compresi i deviatoi.

L’elettrificazione, la cui presentazione, come ha ricordato l’assessore Viventi, coincide con i 150 dalla nascita della Linea ferroviaria Adriatica, avvenuta il 17 maggio 1863, consentirà il transito di convogli più veloci, oltre che qualitativamente migliori dei precedenti, dal ramo Ascoli Piceno – Porto d’Ascoli all’intera rete nazionale e viceversa, senza sostituzione di motrice e quindi con notevole risparmio di tempo. A partire dal 9 giugno, dunque, saranno operativi i collegamenti diretti tra Ascoli Piceno e Ancona, più volte richiesti dall’utenza e considerati strategici dalla Regione, a vantaggio di tutto il sistema della mobilità locale e, in particolare, dei numerosi pendolari che quotidianamente percorrono questo tragitto.

Con l’ammodernamento dell’infrastruttura ferroviaria, inoltre, si ridurranno le emissioni inquinanti lungo la direttrice ascolana, sia in maniera diretta, con la eliminazione della trazione diesel, sia indiretta, con la auspicabile riduzione degli autoveicoli sulle strade.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci