You are currently browsing the tag archive for the ‘SPIAGGIA LIBERA’ tag.

PESARO–Nel pomeriggio della giornata odierna (11 luglio 2013), intorno alle ore 14:25 giungeva presso la sala operativa della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro una segnalazione telefonica da parte del locale 118 per il tramite del numero blu di emergenza 1530, in merito ad un principio di annegamento di un bambino, di circa 7 anni, avvenuto nelle acque antistanti la zona di spiaggia libera adiacente alla Concessione Bagni  n° 23.

Immediatamente il Comando della Guardia Costiera pesarese ha disposto l’invio di una pattuglia terrestre “in loco”, che riscontrava la presenza del personale medico del 118 che effettuava sul corpo del minore le prime azioni di rianimazione cardio-polmonare. Successivamente il piccolo veniva  trasportato presso il locale nosocomio per le cure del caso.

Sono in corso da parte della Guardia Costiera di Pesaro gli accertamenti per stabilire le cause e chiarire la dinamica dell’evento. 

 

 

Pesaro, 11.07.2013

Annunci

CIVITANOVA–Dal primo giorno d’estate sono stati intensificati i servizi diOLYMPUS DIGITAL CAMERA controllo del territorio della costa maceratese da parte dei Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche.

Dal 21 giugno sono partiti una serie di servizi diurni e notturni che impegneranno le nove Stazioni ed il Nucleo Operativo e Radiomobile per poter garantire, al meglio, le numerose richieste d’intervento e far trascorrere, al meglio, le vacanze ai turisti che hanno scelto il litorale che attraversa Civitanova Marche, Porto Potenza Picena e Porto Recanati.

Molta attenzione da parte dei CC al fenomeno dei furti in appartamenti che, con la calura estiva, possono subire impennate, ma anche ai fenomeni predatori sulle spiagge e sulle autovetture, moto e biciclette. CC-22-6-2013-casello A:14 3

Dalle Caserme Carabinieri della costa verrà messo su strada il maggior numero di pattuglie per garantire sull’intero arco delle 24 ore più unità possibili sul territorio. Dal primo luglio, inoltre, alle autoradio sulle strade si affiancheranno le pattuglie a piedi, rivolte essenzialmente alla vigilanza dei 116 Stabilimenti balneari e ai numerosi tratti  di spiaggia libera che insistono nei 20 km di costa maceratese. Servizi rimodulati quest’anno – assicura il Capitano Domenico Candelli – per essere presenti, contemporaneamente, in più chalet, affiancando ai carabinieri di pattuglia in uniforme, anche carabinieri in borghese a bordo di scooter, per prevenire l’odioso fenomeno degli scippi. I dettagli dei nuovi servizi di “prossimità a chi va al mare” che vedranno la collaborazione degli assessorati al turismo dei Comuni costieri e dell’ABAT, con inizio dal 1° luglio, sono presto detti.

Intanto, già col solstizio d’estate (ieri 21 giugno), gli uomini dell’Arma hanno messo in atto una serie di controlli ed attività operative:

·   Un’autovettura rubata, in altra regione, è stata rinvenuta nella zona sud di Porto Recanati in stato di abbandono. I Carabinieri hanno tenuto d’occhio quel veicolo per un po’ di tempo, allo scopo di verificare se fosse ancora in uso a ladri o ricettatori, quindi l’hanno sottoposta a sequestro. All’interno un armamentario di attrezzi da scasso (guanti, cacciavite e lampadina), contenuti in un borsone, con i resti di un furto consumato evidentemente qualche giorno fa in luoghi da verificare, visto che non collimano con le refurtive di alcuni episodi accaduti in zona. Lo stato ormai di abbandono del veicolo lasciava presumere che il mezzo fosse stato considerato ormai “inutilizzabile” dalla banda di ladri che lo avevano lasciato per strada, nei pressi della Stazione ferroviaria. I monili che vengono ritratti nella foto, possono essere visionati – per riconoscimento e restituzione – presso la sede della Stazione Carabinieri di Porto Recanati, sita in Viale Europa, i cui uffici sono aperti tutti i giorni dalle 8 alle 22, con info allo 0719799013 od allo 0733825300 della Compagnia di Civitanova Marche.

·        “Al ladro al ladro” l’altra sera, sempre a Porto Recanati, è stato udito dalla pattuglia dei carabinieri in servizio sul lungomare. Una donna, del luogo, che aveva lasciato in sosta la sua bicicletta, bloccando la ruota posteriore con una catena,  non l’aveva ritrovata. Gli uomini dell’Arma, sulla base della descrizione puntuale della bici, si sono subito messi alla ricerca,  e dopo qualche minuto l’ hanno ritrovata. Un marocchino, abitante a Porto Recanati, se la stava trascinando a gambe levate con tutta la catena, ma i carabinieri sono  riusciti a bloccarlo. Fotosegnalato nei laboratori dello SPIS della Caserma Piermanni di Civitanova Marche, a suo carico una denuncia per ricettazione del mezzo che, dopo le formalità di rito, è stato restituito alla donna, con sua legittima soddisfazione e gradite manifestazioni di apprezzamento ai militari dell’Arma.  

·  Ieri pomeriggio ancora “al ladro” sotto gli ombrelloni di Porto Potenza. Un ragazzo che passeggiava sul lungomare, quando ha raccolto dalla spiaggia libera uno shopper, sono scattati i legittimi sospetti dei bagnanti  che avesse commesso un furto. Telefonate al 112 di alcuni bagnanti che lo seguivano ha fatto dirottare, dalla centrale operativa del Comando di Via Carnia, un paio di pattuglie del Radiomobile civitanovese e della Stazione di Porto Potenza, nella zona nord del litorale potentino. Lo hanno bloccato ma quel ragazzo, in quello shopper teneva solo un paio di effetti personali e, probabilmente, quel suo raccogliere velocemente quel sacco, in stato di abbandono e di nessun valore commerciale, era stato scambiato per un furto. L’attenzione dei bagnanti non è stata tuttavia censurata dai militari intervenuti, che hanno anzi ringraziato ed incitato a segnalare al 112, come in questo caso, ogni situazione sospetta.

·        Le segnalazioni corrono sul 112, ma non sfuggono quelle rivolte coram populi sui social network, come quella che, ieri sera, un civitanovese aveva effettuato per lamentare la presenza di due prostitute a Civitanova, zona Fontanelle, poco al di qua del ponte sul fiume Chienti.  Sebbene si trattasse di una notizia carpita informalmente e che sarebbe meglio formulare ai numeri di emergenza delle forze di polizia, la gazzella del radiomobile verso la mezzanotte ha eseguito il controllo e l’identificazione delle due che, già in altri servizi antiprostituzione dell’Arma civitanovese, erano state proposte per il foglio di via da questo Comune. Le due, pertanto, al termine delle operazioni di identificazione sono state denunciate per inottemperanza al provvedimento.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci