You are currently browsing the tag archive for the ‘SCUOLA’ tag.

MORROVALLE–Si è svolta oggi, sabato 11 gennaio 2014, alle ore 11, nel Teatro

GLI STUDENTI PREMIATI NEL TEATRO COMUNALE DI MORROVALLE

GLI STUDENTI PREMIATI NEL TEATRO COMUNALE DI MORROVALLE

Comunale di Morrovalle la cerimonia di consegna del premio per merito scolastico, intitolato alla memoria di “Bruno Menghini e Mila Molini”, rivolto agli studenti residenti nei Comuni di Morrovalle e Potenza Picena. Ai ragazzi è stato consegnato un attestato di riconoscimento, che dà loro diritto a un premio in denaro. Presenti il dott. Italo Fabrizio Menghini e il Prof. Franco Menghini, ideatori e promotori del premio, il sindaco di Morrovalle Stefano Montemarani e il sindaco di Potenza Picena Sergio Paolucci, i quali hanno ringraziato la famiglia Menghini per la lodevole iniziativa in favore dei giovani. Sono intervenuti, inoltre, il Prof. Claudio Mengoni, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Via Piave” di Morrovalle e il Prof. Francesco Forti, già dirigente scolastico dei due istituti comprensivi di Potenza Picena.

Anche per questa undicesima edizione sono stati messi a disposizione complessivamente 3.000 euro per gli studenti che si sono distinti nell’anno scolastico 2012-2013, a partire dalla scuola secondaria di primo grado sino ai corsi universitari.

Per il Comune di Morrovalle gli studenti premiati sono: Martina Piccolo (scuola secondaria di I grado), Michele Marrocchi (scuola secondaria di II grado, anni dal I al IV) e Martina Marcantoni (scuola secondaria di II grado, diplomati).

Per il Comune di Potenza Picena hanno vinto il premio: Anna Lavini (scuola secondaria di I grado), Naomi Di Chiara (scuola secondaria di II grado, anni dal I al IV), Sarah Harchich (scuola secondaria di II grado, diplomati) e Valentina Lapponi (università).

FERMO–Sul pennone più alto dell’Istituto Industriale Montani di Fermo sventola il tricolore. Come tanti anni fa. Scuola-territorio-nazione. Lo hanno ripristinato questa mattina i Vigili del Fuoco. Nelle stesse ore, nello stupendo Museo MITI, il presidente dell’Associazione Ex Allievi ITI Montani, Stefano Luzi, la Preside Margherita Bonanni, il Presidente della Provincia Fabrizio Cesetti e il vice sindaco di Fermo, Francesco Trasatti, hanno presentato ufficialmente alla stampa la “due giorni” del 6 e 7 settembre prossimo. Un raduno di ex allievi – ha spiegato Luzi – che servirà a discutere del “ruolo del perito tecnico tra imprese, università e sviluppo”. Il mondo cambia velocemente, mutano i sistemi di lavoro, molta produzione – ha spiegato – viene spostata all’estero, è opportuno che si rifletta sul ruolo di una figura importante e di una Scuola che è stata protagonista dello sviluppo del Fermano, delle Marche e di molte realtà imprenditoriali italiane. In occasione della tavola rotonda del sei (ore 17) all’auditorium San Martino di Fermo, sarà lanciato agli imprenditori l’invito ad adottare una classe: un terzo o un quarto, sviluppando con essa un progetto industriale.

Nel 2014, l’ITI Montani compirà 160 anni, spesi nell’educazione e nell’istruzione delle giovani generazioni.

La preside Bonanni ha parlato di un vero e proprio “Modello Montani”, un modello pedagogico e didattico, dove, sin da metà Ottocento, i saperi non avevano gerarchia: cultura scientifica e cultura umanistica convivevano. Quella che oggi viene chiamata alternanza scuola-lavoro, ha spiegato, era ed è un metodo da sempre applicato nelle aule dell’Istituto Montani. Uno stretto rapporto con le imprese locali dove gli studenti fanno esperienza e gli imprenditori ricorrono per i propri fabbisogni. Tra gli obiettivi della scuola anche la creazione di un Centro di ricerca a servizio delle realtà locali e marchigiane, e la possibilità di riattivare processi lavorativi interni come il trattamento termico, ad uso delle imprese.

Il Presidente Cesetti ha parlato di grandi prospettive di una scuola in continua espansione. Il vice sindaco Trasatti ha ribadito il legame profondo tra scuola e mondo del lavoro.

Maurizio Alberti del Direttivo ex Allievi, ha ricordato l’apporto economico dell’Istituto alla città: 4.000 studenti molti dei quali risiedevano nei convitti e nelle famiglie. Ed anche il valore dei docenti, molti dei quali pubblicano – come nel caso del Prof. Coppelli – libri di testo per la Mondadori adottati nei maggiori istituti tecnici italiani.

Tra i macchinari di cui è dotato l’ITI Montani, ha spiegato il Prof. Carlo Giuli, c’è un impianto che ha realizzato nei decenni scorsi la maggior parte dei tombini presenti nelle città italiane.

Il Manifesto che scaturirà dalla “due giorni” conterrà, ha anticipato la preside, la Vision dell’Istituto, il suo respiro europeo, l’attenzione alla formazione, e l’autonomia.

Nato per celebrare i 100 anni del Rettore del Convitto, Prof. Ottorino Prosperi, morto purtroppo qualche mese fa, l’evento s’è arricchito di numerose iniziative: dalla tavola rotonda con gli imprenditori e il ministro della Pubblica Istruzione, al Galà al Teatro dell’Aquila, aperto a tutti “per significare l’unione con la città e il territorio”, allo “struscio” in piazza del Popolo, alla visita agli ex Convitti e collegi sino all’assemblea degli ex allievi. Al momento i prenotati sono quasi 700. Da tutta Italia e da diverse parti del mondo. Previsto per il sette settembre anche un pranzo tipico lungo i corridoi del severo istituto. Un’occasione importante per il mondo scolastico e produttivo.  

MACERATA–Un’opportunità di formazione professionale, spendibile in tutta Europa, per i giovani tra i 16 e i 18 anni che hanno abbandonato la scuola. La offre la Provincia di Macerata finanziando, con risorse del Fondo sociale europeo, due corsi per il conseguimento della qualifica di operatore dell’abbigliamento e di operatore ai servizi di vendita della grande distribuzione organizzata. La Provincia finanzia, inoltre, una terza azione formativa per la qualifica professionale di operatore meccanico. Tutti e tre i percorsi sono biennali e gratuiti: il primo è gestito dal Centro Moda Tessile di Potenza Picena, il secondo dall’Istituto Tecnico Commerciale “F. Corridoni” di Civitanova Marche, il terzo dall’Istituto tecnico industriale “E. Mattei” di Recanati. Possono partecipare i giovani che hanno assolto all’obbligo d’istruzione e che abbiano frequentato almeno un anno di scuola media superiore. Per presentare le domande relative ai primi due corsi c’è tempo fino al 20 aprile, mentre la scadenza per il corso di operatore meccanico è fissata al 18 maggio. Gli avvisi sono consultabili sui siti www.centromodatessile.it, www.itcgcorridoni.gov.it e http://www.ismatteirecanati.it, dai quali si potranno acquisire le informazioni utili a valutare questa possibilità che consente, fra l’altro, anche di riprendere, successivamente, il percorso scolastico.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31