You are currently browsing the tag archive for the ‘SAN COSTANZO’ tag.

PESARO –TeatrOltre, un palcoscenico per le più importanti esperienze del teatro di ricerca italian

PALAZZO DUCALE • URBINO

PALAZZO DUCALE • URBINO

o, festeggia il decimo compleanno con un’edizione ricca che presenta fino a maggioquindici spettacoli che parlano ilinguaggi più innovativi della scena.

Ad inaugurare il cartellone – promosso dai Comuni di PesaroUrbino, Urbania e San Costanzo, dalla Fondazione Teatro della Fortuna di Fano e dall’AMATcon il contributo di Regione Marche Ministero per i Beni e le Attività Culturali – è il 16 gennaio al Teatro Sperimentale di Pesaro UNTITLED_I will be there when you diedi Alessandro Sciarroni. Con UNTITLED Sciarroni si conferma autore di primissimo piano sulla scena italiana contemporanea con spettacoli ogni volta spiazzanti che riescono a condividere in sé teatro, danza, performance, visual art, conferendo alla scena ogni volta una nuova e inaspettata dimensione.

Il 28 gennaio per il giorno della memoria il Teatro Sanzio di Urbino ospita A. H. un intenso assolo sugli abissi del male di Francesco Manetti diretto da Antonio Latella, regista che si è imposto per sapienza tecnica e profondità nel lavoro con gli attori anche fuori dall’Italia, tanto da essere ricercatissimo dai teatri europei.

A chi dubita che il teatro italiano stia vivendo una fase di straordinaria vitalità creativa, a chi ancora non crede che sia in atto un decisivo ricambio generazionale – scrive Renato Palazzi sulle pagine de “Il Sole 24 Ore” – suggerirei di vedere il bellissimo Lingua imperii di Anagoor” in scena a TeatrOltre il 31 gennaio (Pesaro, Teatro Rossini). Lo spettacolo è un esemplare concentrato delle modalità espressive contemporanee coniugato con una profondità di pensiero che colloca il gruppo ai vertici della nuova scena nazionale.

Emma Dante, una delle più interessanti e controverse registe italiane, sceglie di mettere in scena una “storia matriarcale” di una famiglia di sette donne, Le sorelle Macaluso al Teatro della Fortuna di Fano il 13 febbraio. Un universo in cui la vita e la morte si confondono indissolubilmente e non ci si stupisce se, chi è morto, si siede accanto a noi e ci prende per mano.

Il 20 febbraio al Teatro Sperimentale di Pesaro è la volta di Dimenticatoiodella compagnia Un’ottima lettera. Le voci, le parole e i gesti dell’attore dispiegano questa favola del dimentico diventando l’espressione tangibile ed errante di questo spazio mentale, diventando un corpo mentale.

Una personalissima, partecipata rievocazione del rapimento e dell’assassinio di Aldo Moro visto da uno che nel 1978 aveva quattro anni è al centro di Aldo Morto / Tragedia di Daniele Timpano al Teatro Bramante di Urbania il 21 febbraio.

A distanza di un giorno, il 22 febbraio, è il Teatro Concordia di San Costanzo ad ospitare Encephalon di Niba, Andrea Bartola e Mario Mariani, una folle e divertente pièce che mescola con spregiudicata irriverenza citazioni teatrali, cinematografiche e scientifiche.

Dopo i grandi affreschi degli ultimi anni il Teatro Valdoca torna, come “amico di lunga data”, a festeggiare il compleanno di TeatrOltre – il 6 marzo al Teatro Sperimentale di Pesaro – e presenta al pubblico un piccolo magico spettacolo, Come cani come angeli: una pièce di teatro d’arte e poesia interpretata da Mariangela Gualtieri e da alcune speciali marionette.

Un lavoro raffinato, una composizione seducente e curiosa, ricca di fascino è Auredi Teatropersona in scena il 18 marzo al Teatro Sanzio di Urbino. Negli ultimi anni la compagnia Teatropersona è stata impegnata in quella che definisce Trilogia del silenzio e della memoria: dopo un lungo lavoro di sperimentazione e formazione, ha deciso di sottrarre il linguaggio verbale alla scena intraprendendo una ricerca pluriennale fra corpo dell’attore e composizione dell’immagine di cui AURE è l’ultimo esito.

Uno spettacolo che arriva al cuore e allo stomaco dello spettatore è Pinocchio di Babilonia Teatri al Teatro Sperimentale di Pesaro il 3 aprile. Lo spettacolo nasce dall’incontro tra gli attori della Compagnia teatrale Gli Amici di Luca (tutte persone con esiti di coma che hanno intrapreso da tempo un percorso terapeutico di cui sono parte integrante anche le attività teatrali) e Babilonia Teatri (una delle più brillanti e rivoluzionarie realtà italiane del teatro di ricerca, Premio UBU 2011). Il risultato è un percorso artistico dove la vita irrompe sulla scena con tutta la sua forza, senza essere mediata dalla finzione.

Quattro attori, il pubblico. Una questione in cui tutti, nessuno escluso, sono coinvolti. Quattro tentativi di risolvere la situazione, la solitudine, la coppia, la famiglia, la società. Un’ora di tempo. Questo in sintesi La questione, lavoro di Federico Paino che fa tappa l’11 aprile a Pesaro (Teatro Sperimentale).

L’8 maggio torna la Nuova Danza Italiana con Anticorpi Explo. I “pezzi brevi” di Giovanni Leonarduzzi, Guido Sarli e Tiziana Bolfe, talenti e progetti emersi dalla Vetrina giovane danza d’autore realizzata da network Anticorpi XL del quale è partner per le Marche l’AMAT, testimoniano con la loro originalità qualità ed evoluzioni della nuova coreografia italiana.

Ancora un appuntamento di danza il 15 maggio – Fano, Teatro della Fortuna – con Terramara riallestimento dello storico lavoro della Compagnia Abbondanza Bertoni nell’ambito del progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni ‘80/ ’90 diretto da Marinella Guatterini. Terramara con i suoi echi classici bachiani e il fitto intreccio di suggestioni musicali etniche ungheresi, indiane, rumene e siciliane, nasce come riflessione a due sul trascorrere del tempo, sulle sue vestigia antiche e sulla complessità del legame tra due esseri di sesso opposto che s’incontrano per creare nuova vita e ricrearsi.

Alla festa dei dieci anni di TeatrOltre non poteva mancare un altro “amico storico” della rassegna, Motus, gruppo teatrale fondato da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò che si distingue per la ricerca radicale e indipendente. La politica nel mondo occidentale alla deriva, forse vicino alla catastrofe, tra Shakespeare e Huxley, il malessere dei giovani che rivendicano un ruolo per progettare il futuro sono la centro di Nella tempesta. 2011>2068 animalepolitico project in scena al Teatro Rossini di Pesaro il 30 maggio.

Completa il trittico dedicato alla danza – ad Urbino data da definire – l’intenso e pluripremiato Parkin’sondi Giulio D’Anna, in scena con il padre affetto da morbo di parkinson in uno spettacolo che tocca delle corde emotive intime e soggettive, coinvolge, affascina e arriva a un pubblico anche digiuno dell’arte coreutica.

 

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31