You are currently browsing the tag archive for the ‘ROMA’ tag.

FEBA-OREGON-3937

CIVITANOVA MARCHE (ITALY)-MENTRE SCRIVIAMO (ORE 20,51 DI VENERDI’ 28 AGOSTO 2015) SI STA DISPUTANDO A CIVITANOVA ALTA UN’AMICHEVOLE DI LUSSO TRA LA FEBA BASKET DI CIVITANOVA, SOCIETA’ FONDATA NEL 1986, MILITANTE NEL CAMPIONATO NAZIONALE DI A/2, E LA SQUADRA DELL’OREGON, TRA LE 6 PIU’ FORTI NEGLI “STATES”, NEL CAMPIONATO  NCAA DIVISION ONE. LE SVETTANTI ATLETE AMERICANE GIUNTE DA ROMA, DOPO ESSERE STATE IN SPIEGGIA, SONO STATE RICEVUTE E SALUTATE DALLE AUTORITA’ COMUNALI DI CIVITANOVA (VICE-SINDACO GIULIO SILENZI, PIERGIOGIO BALBONI ASSESSORE  ALLO SPORT) PRESSO IL TEATRO STORICO ANNIBAL CARO (INAUGURATO NEL 1872 CON “LO SPIRITO FOLLETTO”, UNO SPETTACOLO DEL PAPA’ DEL COREGOGRAFO ENRICO CECCHETTI).

NELLA FOTO MILLEPAESI LE ATLETE DELL’OREGON SUL PALCOSCENICO, APPLAUDITE DALLE RAGAZZE DELLA FEBA IN PLATEA. ABBIAMO ASSISTITO AD UN POMERIGGIO SPORTIVO ALL’INSEGNA DELL’AMICIZIA, NELLO SPIRITO DI CONOSCENZA. UN SICURO ARRICCHIMENTO PER TUTTI I PRESENTI, UN’OCCASIONE DI CRESCITA PER CIVITANOVA, NEL CONFRONTO CON UNA SQUADRA DI LIVELLO, IN UNO SPORT CHE IN AMERICA E’ SEGUITISSIMO, ANCHE AL FEMMINILE. ADESSO LA PAROLA AL CAMPO. LE AMERICANE SARANNO SICURAMENTE TRAVOLGENTI, MA LE BIANCOCELESTI DELLA FEBA NON SARANNO RINUNCIATARIE.

Annunci

ROMA–E’ partito molto bene il programma “Cronache Animali” condotto da Lisa Marzoli, andato in onda su Rai 2 sabato 18 gennaio 2014 e ieri d

LISA MARZOLI NELLO STUDIO DI RAI 2

LISA MARZOLI NELLO STUDIO DELLA RAI 2 A ROMA

omenica 19, esattamente dalle ore 10,30 alle 11,30.

Il nuovo programma televisivo della Rai dedicato agli amici dell’uomo, ma anche all’ambiente, sabato ha registrato un ascolto del 6 per cento di media, ma dopo le 10,30 si è stabilizzato sul 7 per cento, con punte dell’8,2 per cento alle 11,19. Ieri domenica la media è stata del 6,44. Alla domenica in termini numerici gli spettatori aumentano, perché c’è più gente in casa davanti alla Tv, per cui vi è stato il raddoppio degli spettatori. In termini assoluti significa che sabato gli spettatori davanti al piccolo schermo sono stati 350 mila, mentre ieri mattina (è stato intervistato anche il celebre Folco Quilici) sono praticamente raddoppiati, salendo a 650 mila telespettatori.

Tra i programmi più visti di Rai due c’è quello di Guardì con i “Fatti vostri”, che è sul 9-10%, ma va in onda da 20 anni e “Detto fatto” della Balivo che oscilla tra il 5 e l’8%. Al momento “Cronache Animali” è il programma di maggior successo lanciato da Teodoli. Le potenzialità di “Cronache Aninali” ci sono tutte, perchè il tema prescelto è alquanto sentito, in tutti gli strati della popolazione. Inoltre le storie da raccontare – italiane, europee e mondiali – sono infinite. Molto soddisfatta la giornalista e conduttrice Lisa Marzoli (era in forza a Roma al Tgr Lazio), così come l’intero staff del programma ideato da Stefania Bove, che si prefigge,

LISA MARZOLI NEL 2005 QUANDO ERA IMPEGNATA NELLE TRASMISSIONI DI TELEADRIATICA (CON SEDE ALLORA A CIVITANOVA NELLA ZONA COMMERCIALE AURORA) • FOTO MILLEPAESI

LISA MARZOLI NEL 2005 QUANDO ERA IMPEGNATA NELLE TRASMISSIONI DI TELEADRIATICA (CON SEDE ALLORA A CIVITANOVA MARCHE NELLA ZONA COMMERCIALE AURORA) • FOTO© MILLEPAESI

naturalmente, di arricchire la trasmissione di contenuti numero dopo numero. C.A. sarà di nuovo in onda sabato 25 e domenica 26 gennaio 2014. Tutti coloro che hanno a cuore gli animali possono inviare alla trasmissione la propria foto, con l’esemplare preferito e accudito. Le foto più belle verrano messe in onda.

TREIA–Un’intera giornata per tracciare un ponte fra Treia e Roma attraverso l’opera della scrittrice che elesse le due città suoi luoghi dell’anima: Dolores Prato.

Considerata dalla critica una delle voci più interessanti del Novecento letterario italiano, autrice del capolavoro Giù la piazza non c’è nessuno, “romanzo di Treia”, Prato è stata protagonista della giornata di studi organizzata dal Comune di Treia e dalla rivista “Proposte e ricerche”  sabato 5 ottobre 2013, a partire dalle ore 10, nella sala consiliare del Palazzo municipale.

Traendo liberamente spunto dall’opera della grande scrittrice, nel trentesimo anniversario della morte, gli studiosi partecipanti – esperti di storia sociale e urbana, di storia del paesaggio, di linguistica e letteratura – hanno ragionato sulla relazione stabilitasi, nel tempo, tra la costellazione di piccole città che caratterizza le Marche e la metropoli romana, e sui suoi effetti politici, sociali, paesaggistici ed urbanistici: temi centrali sia nell’esperienza esistenziale, che, soprattutto, nell’ispirazione artistica di Dolores Prato.

Questa iniziativa è parte integrante del progetto di studio, riscoperta, e diffusione dell’opera di quella che noi consideriamo la nostra perla, Dolores Prato – ha sottolineato Tullio Patassini, assessore alla Cultura del Comune di Treia – Abbiamo intenzione di celebrare questo importante anniversario attraverso una serie di altri appuntamenti che faranno seguito a quello del 5 ottobre, ma il nostro lavoro di cura e promozione di questa grande scrittrice di Treia è continuo. Anche per questo abbiamo creato il Centro studi Dolores Prato, perché Dolores e Treia siano due immagini legate a doppio filo, costantemente”.

Alla giornata hanno partecipato vari studiosi: Franco Brevini, Università di Bergamo, linguista e giornalista del Corriere della Sera, uno dei primi a interessarsi dell’opera di Pratdolores-prato.biografia-quodlibet-jpgo; Paola Magnarelli dell’Università di Macerata; Francesco Bartolini, pure di Unimc e noto studioso di storia urbana e di Roma capitale; Grazia Pagnotta, dell’Università di Roma 3, esperta di storia di Roma nel 900, dal punto di vista sociale, delle trasformazioni urbanistiche e dello sviluppo servizi; Simone Betti, geografo di unimc e esperto di storia della città; Valentina Polci, che sta dedicando le sue energie al recupero degli inediti pratiani su Roma; Elena Frontaloni, italianista, curatrice dei Sogni di Dolores Prato per la casa ed. Quodlibet.

ColonnelloPatrizio -SINDACO-brambatti-(1)FERMO–Il 27 agosto 2013 il Sindaco di Fermo, Nella Brambatti, ha salutato il Colonnello Alessandro Patrizio (nella foto), Comandante Provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno e Fermo. L’alto ufficiale dell’Arma dei Carabinieri è stato chiamato alla Direzione della polizia criminale di Roma. Ad accompagnare il Colonnello Patrizio, c’era Pasquale Zacheo, Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Fermo. L’incontro ha rappresentato l’occasione per il sindaco Brambatti di ringraziare l’ufficiale dell’Arma dei Carabinieri e di augurare il buon lavoro nel nuovo incarico chiamato a svolgere  nella capitale.

Il colonnello Patrizio, alla guida del comando provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno e Fermo dal 2008, assumerà la direzione della seconda divisione del servizio del sistema informativo interforze della Direzione Centrale della Polizia criminale del Ministero dell’Interno.

ROMA (28 aprile) – A Roma 376 mila famiglie con redditi Isee non superiori a 15 mila euro non pagheranno l’Imu per la prima casa. Al termine del processo di revisione delle rendite catastali eseguito da Roma Capitale su 223.407 immobili in zone di pregio e al conseguente extra gettito sull’Imu, di 116,2 milioni, le 376 mila famiglie saranno infatti esentate dal pagamento dell’imposta sulla prima casa. Nel complesso l’Imu non si pagherà sul 36% delle prime case. Lo ha annunciato il sindaco Gianni Alemanno nel corso di una  conferenza stampa in Campidoglio. “La revisione delle rendite catastali – ha detto il Sindaco – ci ha permesso di individuare delle case che venivano sottovalutate, nonostante fossero sostanzialmente case di lusso, e questa revisione porta 116 milioni di euro nelle nostre casse. Invece di utilizzarli per necessità di bilancio abbiamo scelto di usarli per cancellare l’Imu a 376mila famiglie”.

 “Non faremo in tempo a togliere la prima rata di giugno – ha aggiunto il Sindaco – e per questa opereremo con un rimborso, ma già la seconda rata sarà azzerata”.

 Entro breve saranno adottate due delibere di Giunta, la prima per prendere atto delle nuove rendite e incamerare i 116 milioni, la seconda per applicare il quoziente familiare e quindi esentare dall’Imu le 376.000 famiglie. Tra i requisiti per l’esenzione dall’Imu un reddito Isee inferiore a 15.000 euro. Le famiglie che hanno diritto all’esenzione ne riceveranno comunicazione dall’Aministrazione tra giugno e luglio. 

FERMO–Giornata speciale all’insegna della valorizzazione delle eccellenze umane della nostra regione Marche, quella vissuta  in Campidoglio a Roma. Da ventotto anni è il Centro Studi Marche Giuseppe Giunchi di Roma che sceglie così di celebrare gli uomini e le donne che si sono distinti per le loro attività sociali, culturali ed imprenditoriali. Unico Fermano fra i premiati di questa edizione, l’ambasciatore Giulio Vinci Gigliucci. A lui è andato il Premio alla Carriera Marchigiano dell’Anno – Medaglia del Presidente della Repubblica. A consegnarlo, nella cornice della Sala della Protomoteca, una delle più prestigiose del Comune capitolino, sono stati il Presidente Onorario del Ce.S.Ma., Prof. Fernando Aiuti, il Presidente Esecutivo, Dott. Franco Moschini, e il Dott. Andrea Angeli.

Sono marchigiano, ma soprattutto orgoglioso di esserlo!”. Queste le parole del patron del Concorso Violinistico Internazionale “Andrea Postacchini”, emozionato ed ancora incredulo per l’inaspettato, quanto gradito, attestato di stima. Un discorso, il suo, pronunciato davanti alla moglie Alessandra, al figlio Sebastiano e la nuora Claudia, solo parte di una famiglia definita “colonna”, davanti alle autorità e agli organizzatori dell’evento. Le Marche sono la “terra da cui abbiamo sempre saputo trarre le nostre tradizioni, le nostre capacità innovative e produttive, il nostro genio creativo, la nostra tenacia, la nostra ricerca verso il bello e la perfezione”, aggiunge l’ambasciatore e parlando dei marchigiani, parla di sé. Proprio l’amore per la sua terra e la sua città, Fermo, lo ha spinto a divulgarne le tradizioni culturali e musicali in giro per il mondo, attraverso un concorso violinistico di altissimo livello e prestigio, che oggi si situa ai primissimi posti fra i concorsi mondiali dello stesso tipo.

Autorevoli giurie internazionali con i nomi più accreditati del violinismo mondiale, circa 120 violinisti che ogni anno accorrono a Fermo, l’impegno del Direttivo dell´Antiqua Marca Firmana, che Vinci presiede, sono i caratteri di questo evento. Un evento che tornerà per la ventesima edizione nel centro marchigiano dal 18 al 25 maggio prossimo, e si svolgerà nel magnifico Teatro dell’Aquila, avvalendosi di importanti Patrocini istituzionali sia a livello

VINCI GIGLIUCCI CON GLI ALTRI PREMIATI A ROMA

VINCI GIGLIUCCI CON GLI ALTRI PREMIATI A ROMA

nazionale che internazionale. Alla cerimonia romana della consegna del premio erano presenti anche Sabine De Mattia (in rappresentanza del Presidente della Regione Marche Spacca), Pietro Colonnella (Ex Sottosegretario agli Affari Regionali e alle Autonomie Locali), il Dottor Andrea Angeli (della Segreteria del Sottosegretario agli Esteri de Mistura) e gli Ambasciatori Giuseppe Cassini e Giorgio Girelli, nonché il Prefetto di Fermo, Sua Eccellenza Emilia Zarrilli. Quest’ultima, a Roma per impegni istituzionali, non ha voluto mancare alla cerimonia per onorare l’unico Fermano premiato.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci