You are currently browsing the tag archive for the ‘PORTO RECANATI’ tag.

Stupefacente giù dal 13° piano e resistenza ai CC a Porto Recanati: arrestata coppia di nigeriani
 
 
PORTO RECANATI–Nella tarda serata di ieri i Carabinieri di CC-caserma porto recanati 1Porto Recanati, coadiuvati dalle pattuglie del Radiomobile della Compagnia di Civitanova Marche (Capitano Candelli) hanno attuato una serie di controlli antidroga nei pressi del condominio Hotel House. I militari hanno approfondito una serie di attività  eseguendo perquisizioni finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti. Dal controllo mirato di un appartamento situato al 13° piano del condominio multietnico, abitato da una coppia di nigeriani, è emerso che essi detenevano un quantitativo di droga. Durante la perquisizione i Carabinieri sono stati ostacolati nelle operazioni da continui atti di resistenza, mentre la donna riusciva persino a distrarre uno zainetto che veniva lanciato dalla finestra del balcone. Una scena che, nonostante il momento concitato, non è passata inosservata ai Carabinieri che stavano effettuando la perquisizione. Lo zaino – … planato sul balcone di un altro appartamento vicino – una volta recuperato ha permesso di appurare che conteneva circa 2 etti di marijuana. Nell’abitazione  rinvenuto materiale da confezionamento e una cospicua somma di denaro (1.090 euro), considerato provento di spaccio. Per la donna anche l’ipotesi di favoreggiamento, dovuta sia alla reazione coi militari che alla maldestra operazione di distrazione.
La giovane coppia di nigeriani, residente a Porto Recanati nel condominio Hotel House, non era nuova ai Carabinieri di Porto Recanati. Sono stati condotti alla casa circondariale di Camerino, a disposizione della Procura della Repubblica di Macerata.
 

Annunci

Furti: due arresti a Montecosaro e due denunce a Porto Recanati

MONTECOSARO–Un furto in flagranza è stato colto dai Carabinieri a Montecosaro nel corso di un servizio coordinato dalla Compagnia di Civitanova Marche per arginare fenomeni predatori.
Nella notte del Primo Maggio, la pattuglia della Stazione di Montecosaro stava vigilando la zona dello Scalo, a ridosso della Superstrada, per controllare mezzi che uscivano dalla SS 77. L’attenzione dei militari è stata subito richiamata dalla strana presenza di una Panda all’interno di un magazzino di attrezzi edili, in un orario decisamente insolito. L’intervento della pattuglia dell’Arma e il controllo dei due giovani, consentivano di scoprire un furto di materiale edile commesso in tale magazzino. Rinvenuti ancAUTO-CC-159 CIVITANOVAhe gli attrezzi da scasso impiegati. La refurtiva, interamente recuperta, è stata restituita ai legittimi proprietari del suddetto magazzino, mentre i due arrestati, due 37 enni di Montecosaro, sono stati collocati in stato di arresto ai propri domicili, a disposizione della Procura della Repubblica di Macerata, in attesa del rito direttissimo.

Un altro furto, questa volta di biciclette, è stato sventato dai Carabinieri di Porto Recanati. Le denunce presentate nella Caserma di Viale Europa dai proprietari delle mountain bike erano piuttosto circostanziate ed erano partite subito le ricerche da parte delle pattuglie che stavano controllando la cittadina rivierasca in queste ore a cavallo del primo maggio. L’occhio dei carabinieri di Porto Recanati è caduto su quei veicoli, riconosciuti in base ad alcuni dettagli segnalati. A bordo c’erano due cittadini stranieri, residenti nella Vallesina. Bloccati ed identificati, dopo il riconoscimento formale delle bici da parte dei proprietari, sono stati denunciati entrambi per ricettazione, mentre le due bike sono state restituite ai soddisfatti proprietari.
 
 
 

 

CIVITANOVA–Nella giornata odierna il personale militare della Guardia Costiera di Civitanova Marche e della Delegazione di Spiaggia di Porto Recanati, nell’ambito delle quotidiane verifiche lungo il litorale di giurisdizione, ha condotto interventi di polizia marittima mirati al contrasto della commercializzazione del prodotto ittico privo della prescritta tracciabilità e delle informazioni utili al consumatore per l’identificazione, il metodo di cattura e la provenienza del prodotto.

 

In tale contesto le verifiche effettuate hanno portato alla contestazione di n° 2 (due) verbali di illecito amministrativo per un ammontare totale di euro 3.167,00.

Nel caso specifico un pescatore locale ha posto in vendita direttamente al consumatore “lumachine di mare” senza che le stesse avessero seguito il prescritto iter di filiera controllata attraverso il preposto centro di spedizione .

 

La violazione ha comportato al pescatore una sanzione pecuniaria di 2.000 Euro.

 

A un locale venditore ambulante è stata elevata una multa di 1.167 Euro per aver posto in vendita al dettaglio prodotto ittico privo della prevista etichettatura.

 

 

 

 

 

 

CIVITANOVA–Il Sindaco di Civitanova, Tommaso CORVATTA-TGR-21-12-2013-FOTO©MILLEPAESI-7708Claudio Corvatta, (nella foto, intervistato di recente dal Tgr Marche) ha  inviato una “lettera aperta” sulla nuova tassazione (Iuc) ai colleghi Sindaci del Circondario: Stefano Cardinali (Comune di Montecosaro), Carlo Carnevali (Comune di Montefano), Giuseppe Ripani (Comune di Montelupone), Mario Lattanzi (Comune di Monte San Giusto), Stefano Montemarani (Comune di Morrovalle), Rosalba Ubaldi (Comune di Porto Recanati), Sergio Paolucci (Comune di Potenza Picena), Francesco Fiordomo (Comune di Recanati). Di seguito il testo completo di tale lettera.

Carissimi colleghi,

presa coscienza della nuova tassazione Iuc comprensiva di casa e rifiuti, ed effettuate alcune simulazioni pratiche insieme al nostro settore bilancio, abbiamo compreso che per il 2014 i nostri concittadini subiranno una tassazione maggiore, essendo reintrodotta attraverso la Tasi una aliquota Imu ridotta al 2,5 per mille. Per gli altri immobili rimangono invece fissate le vecchie aliquote fino al 10,6 per mille”.

“A fronte di un più cospicuo esborso per i contribuenti, per le nostre amministrazioni comunali vi sarà una ulteriore decurtazione degli introiti, in quanto non ci verrà più riconosciuto l’equivalente del 4,5 per mille della prima casa, ma solo, al massimo, il 2,5, che dobbiamo prelevare direttamente dalle tasche dei nostri concittadini”.

“Tutto questo accade mentre il governo, attraverso diverse sue fonti, afferma ripetutamente che nel 2014 la tassazione sarà in diminuzione. A questo va aggiunto che la modalità di applicazione della Tari comporterà un ulteriore gravosissimo esborso per le attività produttive, un settore che vede molti piccoli e medi imprenditori a rischio di chiusura, come affermato anche recentemente da Diego Della Valle sul Sole 24 ore”.

“Ritengo personalmente, così come l’Anci, che tale situazione sia assolutamente inaccettabile e sono pronto ad azioni concrete per far sentire la voce di questa amministrazione comunale e dei miei concittadini fino a Roma. Per questa ragione ritengo opportuno organizzare un incontro, e mi rivolgo a voi colleghi dei comuni insistenti nello stesso ambito socio-territoriale, proponendo di vederci martedì prossimo, 21 gennaio, alle ore 18, per uno scambio di vedute sull’argomento e, se d’accordo, per concordare iniziative comune presso il governo centrale”.

“Confidando in un riscontro, saluto con viva cordialità”.

Il Sindaco Tommaso Claudio Corvatta

 

 

L’Assessore Silvio Calza: “Per noi è un’importante occasione di promozione del territorio. Il settore turistico è in tempi di difficoltà come quelli attuali una risorsa e può essere il volano della crescita economica”

PORTO POTENZA PICENA–Il nuovo anno 2014 si è aperto subito con una novità impPPP-BANDIERA BLU2013-ortantissima per il Comune di Potenza Picena: ovvero l’ingresso nel circuito turistico dell’Associazione della “Riviera del Conero”. Un colpo di marketing turistico da 90! Si tratta di un progetto sul quale cui l’Amministrazione Comunale (al centro della foto a destra il sindaco Sergio Paolucci con gli altri assessori) e l’Assessorato al Turismo stavano lavorando da tempo, finalizzato ad incrementare la visibilità e l’appeal turistico del territorio comunale potentino, attraverso la partecipazione ad una realtà ben consolidata nel circuito turistico nazionale ed internazionale, che propone il territorio nel suo complesso abbinando le peculiarità di ogni singolo Comune, mare, spiagge, arte, cultura, paesaggi, gastronomia, per attrarre turisti e visitatori.

Crediamo nel turismo – ha commentato il Sindaco Sergio Paolucci – e riteniamo che Potenza Picena abbia ricchezze e potenzialità tali nel settore che possono integrarsi con quelle dei Comuni che aderiscono all’Associazione Riviera del Conero. Pensiamo che la collaborazione e l’unità fra Enti diversi, ma con identità e tradizioni comuni, siano valori aggiuntivi, che possono migliorare l’offerta turistica e contribuire così alla crescita economica e culturale di tutto il territorio. Apprezziamo il lavoro e la promozione sviluppate dall’Associazione e per questa ragione abbiamo richiesto l’adesione. Ringraziamo per essere stati accolti, sicuri c

PORTO POTENZA PIAZZA DELLA STAZIONE

PORTO POTENZA PIAZZA DELLA STAZIONE

he la nostra partecipazione possa arricchire sia l’Associazione, sia tutti gli altri Comuni ed Enti privati ad essa aderenti”.

Il turismo – dice a sua volta l’Assessore Silvio Calza – può davvero diventare un autentico volano per la nostra economia locale e, in tempi di difficoltà come quelli che si sta attraversando, è importante crederci e fare di tutto per valorizzarlo”.

Nel nostro territorio comunale – prosegue Calza – il turismo sta facendo registrare dei numeri in sensibile crescita progressiva. Le buone scelte e gli investimenti turistici dell’Amministrazione Comunale hanno stimolato la capacità ricettività del territorio, generando un afflusso turistico in netto aumento e creando le basi affinché un numero crescente di famiglie del nostro comune scegliessero di fare del turismo una fonte di reddito. Questa è la migliore riprova che il settore turistico può essere una risorsa”.

ELENA LEONARDI, ASSESSORE DI PORTO RECANATI

ELENA LEONARDI, ASSESSORE AL TURISMO DI PORTO RECANATI FOTO©MILLEPAESI

Con la new entry del Comune di Potenza Picena salgono a 13 i Comuni che aderiscono all’Ente di riferimento istituzionale della Riviera del Conero, affiancandosi così a quelli già soci: Ancona, Camerano, Castelfidardo, Loreto, Numana, Osimo, Ostra Vetere, Porto Recanati, Agugliano, Offagna, Polverigi, Santa Maria Nuova e Sirolo.

L’entrata di Potenza Picena rappresenta un passo ulteriore per essere più competitivi soprattutto sul mercato estero, rendendo sempre più il territorio una destinazione turistica di eccellenza.

Le valenze artistiche, storiche e culturali del tipico centro medievale di Potenza Picena con le sue chiese, le sue architetture, le sue opere d’arte insieme al mare, alla spiaggia di sabbia finissima e alle infrastrutture per il tempo libero e per l’accoglienza si integreranno pienamente con i ricchi patrimoni dei Comuni dell’Associazione, il cui fine è quello di unire le forze in campo per ottimizzare l’offerta turistica di tutti i paesi della Riviera del Conero.

Da questo mese (gennaio 2014), dunque, anche il Comune di Potenza Picena potrà avvalersi degli strumenti di comunicazione dell’Associazione, trovando un valido supporto in termini di marketing nei siti internet (www.rivieradelconero.info e www.conero.info), nei dieci canali social, nelle guide cartacee, nelle fiere, negli educational e nei progetti di accoglienza.

PORTO POTENZA • UN ASFILATA PER L ABANDIERA BLU SUL LUNGOMARE PORTO POTENTINO

PORTO POTENZA • UNA SFILATA PER LA BANDIERA BLU SUL LUNGOMARE PORTO POTENTINO

Credo che oggi più che mai – sottolinea Massimo Paolucci, responsabile marketing dell’Associazione Turistica – la nostra “mission” debba essere rivolta alla competitività rispetto ad altre destinazioni turistiche, offrendo un prodotto quanto più completo ed eccellente possibile. Ci stiamo orientando sempre di più verso il potenziamento del concetto di “prodotto turistico”, ossia di tutte quelle relazioni ed interazioni che si sviluppano tra i principali attori del comparto. Per essere forti sul mercato occorre pensare il territorio come una destinazione turistica, creando un prodotto che possa essere attraente per il visitatore, soprattutto straniero. E’ più che opportuno unire in modo sinergico le nostre forze. La Riviera del Conero sta lavorando in questa direzione già da alcuni anni; il nostro modus operandi ha sempre tenuto conto del sistema di rete tra Comuni, in perfetta sinergia con la Regione Marche. Essere insieme oggi è la conferma che questa strategia è vincente. Sono finiti i tempi in cui il singolo Comune o addirittura la singola struttura decidevano di andare da soli a una fiera internazionale. Il passaggio successivo dovrebbe essere passare dalla strategia di destinazione alla strategia della motivazione in quanto i nostri potenziali turisti sono attratti principalmente dalle emozioni ed esperienze che potranno vivere nella destinazione turistica. Il “cosa fare” opportunamente narrato è la chiave per offrire la motivazione che determina la scelta, soprattutto in rete dove la consultazione è molto veloce”.PPP-16-6-2013-b.blu-LGG

E’ importante che l’Associazione si arricchisca di nuove eccellenze – afferma Lanfranco Giacchetti, Presidente del “Parco del Conero”, Ente promotore dell’Associazione Riviera del Conero – ogni parte del territorio porta le sue peculiarità e così anche Potenza Picena potrà portare il suo valore aggiunto. Il nostro Ente intende unire”.

Sull’ingresso del Comune di Potenza Picena nell’Associazione “Riviera del Conero” si esprimono anche altri Comuni che da tempo ne fanno parte.

Al giorno d’oggi – aggiunge Elena Leonardi, Assessore al Turismo del Comune di Porto Recanati – quando si propone turismo non si offre più il singolo paese, ma si va ad offrire un intero territorio con tutte le sue peculiarità. Non devono più esistere concorrenze di campanile, ma la forza diventa la collaborazione e le sinergie. Avere una località confinante come Potenza Picena e Porto Potenza per noi rappresenta uno sprone per migliorarci e un valore aggiunto, anche numericamente con il potenziamento dei posti letto”.

 “Dobbiamo fare squadra – si esprime in termini sportivi l’Assessore del Comune di Castelfidardo Tania Belvederesi, con un prestigioso passato di ciclista – e unire le forze. Potenza Picena saprà portare, all’interno dell’Associazione, le sue caratteristiche tra cui la spiccata disponibilità di infrastrutture di mobilità dolce e sostenibile, piste ciclabili e un lungomare interamente pedonale”.

Iginio Straffi l'inventore delle Winx

Iginio Straffi l’inventore delle Winx

MACERATA–“Cercando un imprenditore che potesse rappresentare lo spirito del Laboratorio umanistico per la creatività e l’innovazione non è difficile pensare a Iginio Straffi, una persona che ha trasformato una grande passione, una vocazione e un talento evidenti in qualcosa di particolarmente importante”. 

Con queste parole il Rettore dell’Università di Macerata Luigi Lacchè ha introdotto Iginio Straffi – “definirlo papà delle Winx sarebbe riduttivo” ha specificato il rettore – Presidente e fondatore dello studio di animazione “Rainbow”, notissimo come creatore e regista delle famose serie di animazione Winx Club, Huntik, Monster Allergy, i cui personaggi animano anche il parco Rainbow MagicLand di Roma, con collaborazioni con il colosso Usa dei media Viacom, proprietario della Paramount.

L’imprenditore marchigiano è stato scelto come padrino di questo nuovo percorso formativo rivolto dall’Ateneo ai propri laureati e dottori di ricerca nonché agli studenti degli ultimi anni per stimolare e sviluppare la creatività e l’attitudine all’innovazione, con particolare riguardo all’imprenditorialità e al collegamento tra la formazione ricevuta e le attività di impresa.

Quasi novanta persone hanno partecipato all’incontro che si è tenuto oggi pomeriggio in Aula Magna. Straffi, introdotto dal rettore Lacchè, ha dialogato direttamente con gli studenti del Laboratorio, coordinati dalla professoressa Francesca Spigarelli, sottoponendosi alle tante domande specifiche sulla sua attività, dalle sfide dell’internazionalizzazione agli ostacoli da affrontare per affermarsi sul mercato degli audiovisivi, affrontando colossi come Disney e Pixar, dall’importanza del merchandising a quello dei social media.

“Sono vissuto a Macerata da quando avevo otto anni fino ai 30 e qui ho sognato quello che poi è diventata la Rainbow”, – ha raccontato Straffi, ricordando anche il suo periodo universitario, quando studiava Lingue e letterature straniere e moderne proprio a Unimc. 

“Ricordo qui la segreteria e i luoghi comuni di passaggio”, ha detto riferendosi ai corridoi della sede storica dell’Ateneo.
“Io non ho avuto un vero mentore – ha proseguito rispondendo al pubblico -, ma una persona, Lamberto Pigini, che ha creduto nell’iniziativa che volevo mettere in piedi e che mi ha aiutato insieme ai suoi collaboratori”. 

“Per quanto riguarda l’idea dell’impresa e di come realizzarla, ho trovato motivazioni personali che vengono da molto lontano, quando disegnavo fumetti sui diari dei compagni dei licei. Dal punto di vista creativo e artistico, invece, ho fatto io da guida per tanti ragazzi che conoscevo qui nelle Marche e con cui sono partito venti anni fa, appassionati del mondo dei fumetti e dei cartoni, che avevano un certo talento, ma che non riuscivano a mettere a frutto questa capacità in un’esperienza lavorativa. Non avevano chiaro cosa fosse il cartone animato industriale come quello che, un po’ follemente, avevo deciso di mettere in piedi nella campagna tra Loreto e Porto Recanati. Abbiamo messo su una vera a propria scuola di animazione e ora ben tredici di quelle persone sono le colonne portanti della Rainbow”.

 
 

 

CC-caserma porto recanati 1-LGPORTO RECANATI–Chiede acqua per il radiatore e gli ruba il borsello: arrestato dai Carabinieri! In gergo viene chiamata la “truffa dell’acqua nel radiatore”: bussano alla porta, chiedono di poter riempire la tanica d’acqua, perché raccontano di avere il radiatore dell’auto in ebollizione e, approfittando di un momento di distrazione del proprietario di casa, che acconsente all’accesso per bontà, commettono un furto.

Ieri sera tale stratagemma è stato utilizzato ai danni di un operaio, presso un cantiere edile di Porto Recanati. All’imbrunire si è presentato un uomo che ha chiesto di poter entrare nel cantiere con la propria auto, perché doveva riempire appunto una tanica d’acqua per il radiatore in… ebollizione. Ha oltrepassato la cancellata e, approfittando del momento di distrazione dei dipendenti, ha sottratto un borsello dall’auto di un addetto.

Ma non è filato tutto liscio. Il malcapitato si è immediatamente accorto che gli mancava il borsello sul sedile ed ha chiamato subito i Carabinieri. In pochi istanti è così sopraggiunta la pattuglia della Stazione CC di Porto Recanati, che ha fermato l’autore del furto. Nel borsello c’era denaro, un carnet di assegni ed effetti personali. 

L’uomo, un 52 enne marocchino di Casablanca, abitante a Recanati, è stato tratto in arresto per il reato di furto in flagranza. Trattenuto per tutta la notte nelle camere di sicurezza dell’Arma (nella foto la nuova Caserma dei Carabinieri di Viale Europa a Porto Recanati), stamane è stato sottoposto a udienza di convalida, regolarmente effettuata nelle aule di giustizia del Tribunale di Macerata. È stato immediatamente proposto per l’applicazione del foglio di via da Porto Recanati.

PORTO RECANATI–La globalizzazione economica ha cambiato la maniera di fare business. Per operare sui mercati esteri, primo essenziale strumento è LA PAROLA. Di qui la proposta CdO Marche Sud di un OPEN DAY – Business English, sabato 26 ottobre 2013, destinato a imprenditori che vogliano affacciarsi ai mercati internazionali, partecipando a fiere di settore, a missioni imprenditoriali e BtoB esteri. Prima linea di lavoro – SOSTIENE LA CDO –  del Business English laboratory : “PROFILARSI: esserci, renderci visibili e CREDIBILI”, quindi lavorare sulle capacità di presentarci e presentare le nostre aziende in una lingua che non è la nostra e ad una platea di interlocutori che sono potenziali clienti e/o partners in uno sviluppo di business.

 L’Open Day si terrà preso la Grottini Retail Enviroments (Zona industriale Porto Recanati (MC) a partire dalle ore  9:30

La partecipazione è libera e gratuita, ma chi è interessato è  pregato di segnalare l’adesione inviando una mail all’indirizzo segreteria@cdomarchesud.it entro e non oltre giovedì 24 ottobre 2013.

PAUL WILLIAM NEWMAN

Il professor Newman è un qualificato studioso di lingue e culture moderne. Poliglotta dalla nascita, parla francese, tedesco, italiano e inglese, la sua lingua madre. Ha studiato alla Bristol Polytechnic (UK), alla Hannover Universty (Germany) ed alla Bordeaux University (France). Ha dedicato la sua vita all’insegnamento dell’inglese sia in Italia che all’estero. Ha preparato bambini, adolescenti, studenti universitari, manager di grandi aziende ed imprenditori che accompagna all’estero in qualità di mediatore linguistico. Lavora alla Scuola di Lingue della Forza Aerea Italiana di Loreto, preparando gli ufficiali che faranno parte delle missioni della N.A.T.O.  E’ inglese e risiede nelle Marche.

PORTO RECANATINella giornata di oggi, 8 settembre 2013, la Motovedetta S.A.R. CP 839 è intervenuta a seguito di una richiesta di aiuto al numero blu 1530, in Porto Recanati per soccorrere una unità da diporto con 4 persone a bordo che, a causa di un improvviso malfunzionamento del motore, era in avaria.
Le persone a bordo del natante in un primo momento hanno tentato di ancorarsi mediante la propria ancora in dotazione, Purtroppo l’agitazione intervenuta a bordo e le non perfette condIzioni meteo presenti in zona, hanno causato la perdita dell’àncora con il rischio concreto di finire sugli scogli. 
Grazie all’intervento tempestivo della Motovedetta CP 839 l’unità è stata soccorsa e, dopo aver trasbordato due dei quattro ragazzi presenti a bordo, è stato effettuato il rimorchio del natante verso una zona sicura al traverso di un’area di rimessaggio. Successivamente con l’ausilio di remi il natante ha raggiunto la spiaggia per essere successivamente tirata a secco.
Per le persone a bordo del natante, due ragazzi e due ragazze tutti di giovane età, fortunatamente non c’è stato bisogno di prestare alcuna assistenza sanitaria.
 

CIVITANOVA–Una notte di controlli su strada (quella fra il 7 e l’8 settembre), a margine della “movida notturna” che ha richiamato moltissimi avventori anche da fuori regione, per scongiurare incidenti stradali connessi all’abuso di alcool.
Tre pattuglie dell’Arma della Compagnia di Civitanova Marche hanno istituito “posti di controllo” alla circolazione stradale sulla Statale 16 Adriatica e sulla SP 485 maceratese, riscontrando una serie di guide in stato di ebbrezza alcolica.

Quattro persone, tre uomini ed una donna,  fra cui un umbro ed una anconetano, superavano lo 0,8 g/l e sono stati sottoposti alla sanzione accessoria del ritiro della patente di guida. 10 punti patente sottratti e sospensione di sei mesi del documento di guida.
Ma anche un giovane che, a bordo di una moto di grossa cilindrata, girava senza casco protettivo. È stato fermato lungo la SP 485 dalla gazzella del Radiomobile e contravvenzionato per una sanzione di 80 euro, oltre al fermo amministrativo del motoveicolo per 60 giorni, come previsto dal Codice della strada.
La notte, nel complesso, non ha registrato incidenti stradali segnalati al 112 della Compagnia di Civitanova, ma solo situazioni di traffico intensificatosi – in uscita dalla città – sulla statale 16.

A Porto Recanati, i Carabinieri della locale Stazione, mentre vigilavano questa notte le campagne di Santa Maria in Potenza e zona Montarice, hanno individuato un’utilitaria risultata rubata ad Ancona. Dall’ispezione eseguita la macchina risultava in stato di abbandono e, dopo i rilievi è stata recuperata per la restituzione alla proprietaria. Sempre in zona, la stessa pattuglia ha trovato, in stato di abbandono, un gruppo elettrogeno e materiale elettrico vario, di dubbia provenienza. Il tutto è stato sequestrato, poiché non risulta ancora denunciato, ma può essere visionato presso la Stazione Carabinieri di Porto Recanati, situata in Viale Europa, in orario d’ufficio.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Annunci