You are currently browsing the tag archive for the ‘piccola pesca’ tag.

L’esposizione, che mette al centro le tradizioni marinare portopotentine e la piccola pesca, sta suscitando l’interesse dei cittadini

 PORTO POTENZA–Proseguirà anche in questo fine settimana “Mare nostrum”, la bella esposizione fotografica di scatti d’autore di Enzo Romagnoli, allestita presso Traversa Torresi a Porto Potenza Picena. La mostra, che ritrae momenti della piccola pesca locale con protagonisti gli operatori del posto e le tradizioni marinare portopotentine, sta suscitando l’ interesse dei cittadini.

L’esposizione rappresenta un autentico omaggio a Porto Potenza e alla sua gente con le immagini che raccontano l’identità del luogo mediata dall’obiettivo e meditata dall’autore, frutto di sopralluoghi, ricerche, incontri e cordialità nei rapporti umani.

Romagnoli – dice l’amico fotografo professionista Claudio Marcozzi – ha documentato l’attività degli operatori della piccola pesca del territorio di giorno e notte, li ha seguiti con discrezione, a volte da lontano, quando la sua presenza poteva essere d’intralcio, più spesso da vicino per entrare nei particolari, per essere più incisivo nei significati, o più semplicemente perché la sua voleva essere anche una vicinanza affettiva, nei momenti di lavoro e ancor più in quelli di relax”.

La mostra è suddivisa in due capitoli formalmente distinti: il linguaggio del bianco-nero, più consono al racconto delle storie umane e che conferisce più sostanza, eliminando le distrazioni portate dal colore; e poi la sezione invece colorata, artistica e manipolata dall’autore con vena creativa ed originale.

La vita del pescatore, la sua dura quotidianità, i loro volti rugosi: tutto questo e molto altro nel fine settimana nella mostra “Mare nostrum” nella centralissima Traversa Torresi, che da Piazza Stazione conduce ai giardini comunali, di fronte alla Chiesa Corpus Christi.

PORTO POTENZA PICENA–Nella mattinata di mercoledì 24 aprile 2013 si è tenuto il secondo appuntamento del progetto “Le stagioni del pesce–Porti aperti”, finanziato dalla Regione Marche, al quale il Comune di Potenza Picena ha aderito molto volentieri. Alle ore 9 le scolaresche del territorio hanno fato visita ai pescatori della piccola pesca artigianale di Porto Potenza Picena, nell’area di attracco delle loro imbarcazioni, a nord del Lungomare Marina d’Italia, dove alle scolaresche è stata illustrata l’odierna attività operativa della piccola pesca. Il progetto “Porti aperti: le stagioni del pesce”, che si svolge in collaborazione con la Guardia Costiera, è mirato a valorizzare le più radicate tradizioni legate al mare. L’iniziativa è stata preceduta dall’incontro con le classi quinte della scuola primaria dell’Istituto comprensivo di Porto Potenza “Raffaello Sanzio”, che si è svolto lo scorso marzo nel teatrino del plesso scolastico di Piazza Douhet, con gli assessori Ezio Manzi e Giancarla Benedetti, il responsabile regionale dell’AGCI Pesca e Amministratore Delegato della Società Servizi Integrati Elio Brutti e il pescatore portopotentino Benito Giampaoli. Promuovere e valorizzare le tradizioni marinare, la piccola pesca, il mare e i suoi prodotti, in modo particolare il pesce azzurro, pesce povero tipico delle acque adriatiche: con questi obiettivi l’Amministrazione Comunale ha aderito al progetto “Le stagioni del pesce – Porti aperti”.

 PORTO POTENZA–Promuovere e valorizzare le tradizioni marinare, la piccola pesca, il mare e i suoi prodotti, in modo particolare il pesce azzurro, pesce povero tipico delle acque adriatiche. Con questi obiettivi l’Amministrazione Comunale ha avviato il progetto “Le stagioni del pesce – Porti aperti”, finanziato dalla Regione Marche, e nei giorni scorsi ha incontrato le classi quinte della scuola primaria dell’Istituto comprensivo di Porto Potenza “Raffaello Sanzio”. Nel teatrino del plesso scolastico di Piazza Douhet gli Assessori Ezio Manzi e Giancarla Benedetti, unitamente al responsabile regionale dell’Agci Pesca e amministratore delegato della Società Servizi Integrati Elio Brutti, hanno illustrato alle scolaresche i tratti salienti della tradizione marinara nostrana, l’importanza nei decenni passati dell’attività condotta dai pescatori portopotentini, la loro dedizione e passione per il lavoro e i tanti sacrifici che la professione richiedeva e richiede tutt’oggi agli operatori della pesca. E poi si è parlato della valenza alimentare del pesce azzurro, così sano dal punto di vista nutrizionale e di cui il nostro mare Adriatico è ricco. All’incontro è stato presente anche il pescatore portopotentino Benito Giampaoli, che ha raccontato alle classi in che cosa consiste l’affascinante e faticoso lavoro del pescatore professionista, destando il loro forte interesse e partecipazione. Il progetto si snoderà in altre tappe che vedranno incontri delle scolaresche con i pescatori del territorio nella spiaggia dove lavorano gli operatori della piccola pesca di Porto Potenza ed una tavola rotonda conclusiva. “Il progetto – ci ha detto l’assessore Ezio Manzi – consente ai più giovani di entrare in contatto con le tradizioni locali legate al mare, alla piccola pesca e al pesce povero che altrimenti rischierebbero di venire disperse”. “Intendiamo mettere in evidenza – dice l’assessore Giancarla Benedetti – e valorizzare alcuni aspetti che sono profondamente radicati nella vita e nelle tradizioni del nostro territorio per continuare a mantenerli vivi”.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31