You are currently browsing the tag archive for the ‘PAOLO MARINOZZI’ tag.

MONTECOSARO–Un intero paese, Montecosaro,

ANITA CERQUETTI DAVANTI  ALLA CASA NATALE A MONTECOSARO, IN PIAZZA TRIESTE

ANITA CERQUETTI DAVANTI ALLA CASA NATALE A MONTECOSARO, IN PIAZZA TRIESTE

si dà appuntamento domani  venerdi 11 luglio 2014, alle 21,15, a Porta San Lorenzo per rivivere “I migliori anni della nostra…Anita”. Per Anita, naturalmente, intendiamo riferirci alla Cerquetti, grande artista dell’opera lirica, nata proprio tra queste mura. La serata prevista, fa parte di un ampio progetto culturale, “Genius loci” (ovvero l’identità appartenente a un luogo ben preciso) ideato da “Macerata Opera Festival”. L’iniziativa, fortemente voluta da “l’Accademia Anita Cerquetti”, con il Patrocinio del Comune di Montecosaro, è inserita nei tre appuntamenti programmati per l’occasione. Il primo, già effettuato il 19 giugno a Montecosaro Scalo con “Vita e arte di Anita”, egregiamente realizzato da Francesco Micheli, mentre il più importante, si svolgerà il 7 agosto allo Sferisterio di Macerata con la grande “Festa per Anita”. Ma torniamo a quelli che, secondo il suo ideatore Paolo Marinozzi, saranno i “Migliori anni della nostra…Anita”. “Non può e non vuol essere – ci tranquillizza Marinozzi – una brutta copia delle presentazioni che il direttore artistico Micheli ha realizzato con maestria. La mia, infatti, non sarà una lettura critica del personaggio Cerquetti con relativa comparazione del suo valore artistico nel mondo della lirica. Ma piuttosto, una parentesi leggera, dopo anni a dir poco difficili, che ci riporta a quel magico periodo del dopoguerra fino agli anni del boom. Proprio quello che segnerà l’arco temporale della folgorante carriera della Cerquetti, talmente alta quanto purtroppo breve. Mentre, la nostra stella illuminava l’intero universo con i suoi inarrivabili bagliori musicali, nel suo paesello come in tutta Italia, la vita per i “poveri ma belli” continuava ad essere fatta di “pane, amore e fantasia”…Per questo ho pensato di raccogliere in un unico contenitore diverse espressioni artistiche: dall’opera all’operetta, dalla romanza alla canzonetta. Sarà un percorso non solo musicale, ma anche di moda e costume, cinema e televisione, sport e passione”.

A portarlo in scena penseranno quelli del “Gruppo Penelope” (orchestra, balletto, cantante, imitatore) con la conduzione artistica di Sandro Avigliano. Va ricordato che la realizzazione di questo evento è stata possibile grazie a “L’Accademia Anita Cerquetti” che con profonda dedizione, da parecchio tempo, sta portando avanti importanti iniziative a livello internazionale. Infine, per rendere ancor piu’ significativa la magnifica serata a lei dedicata, sarà presente come ospite d’onore la stessa Anita Cerquetti. Un motivo in più, per non mancare all’appuntamento…

INES SALAZAR • FOTO©MILLEPAESI-

INES SALAZAR • FOTO©MILLEPAESI

MONTECOSARO–Calorosa accoglienza, con ripetuti applausi – oggi pomeriggio, 8 a

ANITA CERQUETTI A MONTECOSARO OGGI 8 AGOSTO 2013 CIRCONDATA AFFETTUOSAMENTE DA PAOLO MARINOZZI, IL SINDACO STEFANO CARDINALI, LA CANTANTE INES SALAZAR, GIOVANI CANTANTI LIRICI

ANITA CERQUETTI A MONTECOSARO, OGGI 8 AGOSTO 2013, CIRCONDATA AFFETTUOSAMENTE  DAL  SINDACO STEFANO CARDINALI, PAOLO MARINOZZI, LA CANTANTE INES SALAZAR, IL M° SORICHETTI E GIOVANI CANTANTI LIRICI, CHE SI SONO POI ESIBITI CON SUCCESSO IN PIAZZA TRIESTE DOPO CENA. FOTO©MILLEPAESI

 

gosto 2013, dalle 19 alle 20,30,  a  Palazzo Marinozzi – per la grande soprano Anita Cerquetti, che ha segnato il mondo della lirica in Italia e all’estero negli Anni Cinquanta-Sessanta. Giovanissima sostituì la Callas a Roma, per cui il suo nome in un sol giorno fece il giro del mondo. Oggi ha 82 anni. La critica in questi ultimi decenni ha rivalutato molto il ruolo di Anita Cerquetti, la sua fulminea carriera viene perennemente ricordata. Il 10 luglio il grande critico musicale Paola Isotta sul Corriere della Sera ha decantato le qualità della Cerquetti. L’artista, che viveva fino a qualche anno fa a Roma, ora si è stabilita a Fabriano, per cui oggi è venuta volentieri a Montecosaro, il suo paese natale, per il taglio del nastro al Museo Marinozzi, dove gli è stata dedicata una sala (complessivamente ve ne sono 24), con costumi di scena, foto, articoli di giornali d’epoca (tra cui pagine per la prima all’Arena di Verona nel 1957), riviste, foto di Gigli con autografo.

Presenti il sindaco Stefano Cardinali, la cantante  Inès Salazar, il M° Sorichetti, giovani cantanti che frequentano l’Accademia Anita Cerquetti, che è stata costituita da qualche anno, l’arch. Roberto Giannoni, Aldo Caporaletti, il Prof. Fabrizio Quattrini, l’autore di questo omaggio alla cantante – ovvero Paolo Marinozzi – ha ricordato che già 16 anni fa aveva dedicato una giornata del suo Centro del Collezionismo, oggi diventato Museo, ad Anita, quando venne presentato un volume che ripercorreva la sua brillante carriera.

FOTO@MILLEPAESI

FOTO©MILLEPAESI

Il Sindaco Stefano Cardinali ha anticipato a Millepaesi che il Comune di Montecosaro sta lavorando da tempo per valorizzare la figura di Anita Cerquetti, ciò ha dato frutti, perchè il direttore artistico dello Sferisterio, Micheli, ha inserito una serata dedicata ad Anita Cerquetti, nel cartellone del luglio 2014 (il giorno dovrà essere ancora fissato), così  come come quest’anno c’è stato l’omaggio a Beniamino Gigli. Un modo per sottolineare l’apporto della nostra terra marchigjana alla grande lirica italiana e  – nel contempo – predisporre una cornice di pubblico più ampia per la stagione lirica maceratese, che di fatto ha potuto contare su una intera città illuminata a festa (Musei, Palazzo Buonaccorsi, Piazze e piazzette animate), contrariamente al passato, quando le luci risplendevano magnificamente isolate solo nell’Arena.ANITA-VERONA-XXXV STAGIONE-1957• FOTO©MILLEPAESI•1047-LG

All’inaugurazione della Sala Anita Cerquetti a Montecosaro sono stati presenti gli studenti che stanno partecipando alla seconda edizione di masterclass e gli Amici del canto lirico dell’Accademia Anita Cerquetti, giovani cantanti provenienti da Turchia, Argentina, Iran, Olanda, Bulgaria, Cina e Italia.

La serata si è conclusa poi in Piazza Trieste a Montecosaro, nel grazioso centro storico (con tanto di teatro storico, il teatro delle Logge) che ha incantato finora artisti e sportivi di grido, come  turisti di ogni parte d’Italia e del mondo, a partire dalle 21,30, con un Concerto lirico dei giovani cantanti, accompagnati dall’Orchestra del ‘700 italiano, proprio davanti alla casa dove Anita Cerquetti è venuta alla luce. Per Montecosaro, che sabato festeggia il proprio Patrono San Lorenzo, una serata d’estate molto importante e qualificante. Ma ormai per il piccolo (poco più di 7.000 abitanti), ma dinamico Comune capitanato da Cardinali è un inarrestabile … crescendo rossiniano.

 

 

MONTECOSARO– Ancora un taglio del nastro di prestigio (questa 

ALBERTOSI CON WALTER CASSETTA E FIGLI

ALBERTOSI CON WALTER CASSETTA E FIGLI

volta con l’ex portierone azzurro Ricky Albertosi) a Montecosaro centro storico, presso il Palazzo Marinozzi, dove al Museo del cinema è stato affiancato da oggi domenica 12 maggio 2013 anche il Museo dello Sport illustrato. Artefice Paolo Marinozzi, appassionato di musica, cinema e sport allo stesso modo, che in svariati decenni ha portato a Montecosaro, dalla capitale e dagli Usa, tanti personaggi del mondo della celluloide, dello spettacolo e dello sport, passando per il ciclismo, che nel mese di maggio celebra il grande rito del Giro d’Italia, evento che facilita sempre la propensione a sfogliare nuovamente l’album storico delle due ruote, sulla base della storia e della leggenda degli assi dei vari decenni. E così nel Museo dello Sport vi sono foto di giocatori, biciclette di campioni, magliette di Coppi e Bartali, del marchigiano Gismondi di Montegranaro, assieme all’atmosfera del passato, ricreata con l’interno di un bar di una volta con l’enorme televisore anni sessanta con le immagini in bianco e nero che a volte traballano, il bigliardino, il telefono a  gettone, le schedine per giocare al totocalcio, il giornale il Totocalcio del 1950, riviste, ritagli di giornali. Insomma un allestimento gradevolissimo ed efficace degno di un set di Cinecittà per girare un film d’epoca. Per l’arrivo di Albertosi si sono ritrovati in molti, tra cui anche il Presidente di allora dell’Elpidiense, Walter Cassetta, squadra con laALBERTOSI-VALLETTE-5783 copia quale negli ultimi anni di carriera Albertosi ha giocato – lo ricordiamo – dando alla tifoseria di Sant’Elpidio a Mare un notevole orgoglio e risalto sportivo e giornalistico. Rivedendo Albertosi tra la gente ci sono tornate in mente le sue parate sicure, determinate in maglia gialla, in porta era una saracinesca. Con l’imprenditore calzaturiero Cassetta è stato un bel rivedersi dopo anni, unitamente a tanti altri dirigenti di allora della squadra elpidiense, ma c’erano a complimentarsi oggi pomeriggio anche tanti civitanovesi e portorecanatesi, come in altre circostanze. Per Montecosaro una domenica di maggio ancora da annali, con Porta San Lorenzo addobbata a festa, con le bandierine multicolori dei paesi con cui l’Italia azzurra si scontrò nelle partite più memorabili. Tra i presenti anche Maurizio Verdenelli, già inviato de Il Messaggero,  Lino Palanca, già in forza al Corriere Adriatico  da Porto Recanati, il Dr. Mandozzi, che è stato medico sociale della Civitanovese, poi per tanti anni dell’Ascoli Calcio (serie A), quindi della Fermana (serie B), il quale ha avuto modo di seguire da vicino una lunga stagione calcistica fra le più galvanizzanti. Per l’apertura del Museo Paolo Marinozzi ha anche stampato come da tradizione un bel volume, che però verrà presentato in altra occasione nel mese di giugno quasi sicuramente. Un secondo round particolarmente piacevole che non mancherà di fungere da catalizzatore per un’altra bella giornata di amarcord e di spensieratezza, favorendo quel prezioso rivedersi fra persone, che favorisce umanità, buon umore e amicizia.

PAOLO MARINOZZI

PAOLO MARINOZZI

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31