You are currently browsing the tag archive for the ‘MONTEFIORE DELL’ASO’ tag.

Un fine settimana all’insegna del buon cibo, della natura e dei giochi popolari

MONTEFIORE DELL’ASO–Si terrà domenica 28 giugno 2016 l’ottava edizione della Festa del Quartiere San Giovanni a Montefiore dell’Aso. L’iniziativa è organizzata dal Comitato Festeggiamenti San Giovanni, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco, l’Associazione Maialata in Piazza e l’Avis.

La giornata si aprirà con messa alle 9.15, per poi proseguire con il raduno di auto Citroen 2cv –Dyane – Mehari. Le iscrizioni resteranno aperte fino alle 10.30, seguirà un giro per il centro del paese, con una sosta gastronomica.

Al termine della santa celebrazione delle 19.00 la serata si animerà alle 21.30 con lo spettacolo di Rocco Borsalino “Hipnoticabaret Show”. Un’esibizione da non perdere, dove il pubblico diventa protagonista di esilaranti gag di cabaret, ma soprattutto di magie dell’ipnosi. Uno show che ha girato il mondo, attraverso diverse tournée, toccando anche il Sud Africa ed il Nepal. Inoltre stand gastronomici a pranzo e cena con pesce fritto, porchetta, olive fritte e patate.

Sarà l’occasione anche per visitare la chiesa di San Giovanni, che fino al 1882, anno della costruzione del nuovo Cimitero, ospitava sul retro il cimitero comunale per poi essere abbandonata.Intorno al 1940, per opera della famiglia De Vecchis, che aveva scelto questo luogo per edificare la tomba di famiglia, tutto fu rimodernato e sistemato ampliando la Chiesa e dando così all’edificio l’aspetto attuale. Il disegno dell’architetto Arturo Paoletti fu sapientemente attuato dalla ditta di costruzione “Giulio e Vittorio Ciuti”.

Un’altra importante tappa del progetto “Memorie di carta”

MONTEFIORE DELL’ASO–Prosegue con un’altra importante tappa il progetto “Memorie di Carta”, promosso dall’Assessorato provinciale alla Cultura, dalla Soprintendenza Archivistica per le Marche e dalle amministrazioni comunali. Sabato 26 ottobre (ore 16.30 – Museo Adolfo De Carolis) verrà infatti inaugurato l’Archivio storico del Comune di Montefiore dell’Aso.
Aprirà la giornata, alle 10.30 l’incontro con gli studenti di Montefiore dell’Aso con un intervento della dott.ssa Laura Ciotti, funzionario dell’Archivio di Stato, dal titolo “La funzione didattica degli Archivi” e una relazione del dott Di Marco, archivista che ha realizzato il lavoro di riordino.

Quindi alle 16.30 ai saluti del Sindaco Achille Castelli e dell’Assessore alla Cultura di Montefiore dell’Aso Giamaica Brilli, del Presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani, seguiranno gli interventi di: Andrea Maria Antonini, Assessore alla Cultura della Provincia di Ascoli Piceno, il Soprintendente Archivistico per le Marche, Dott.ssa Luisa Montevecchi, la Dottt.ssa Serenella Canullo della Regione Marche, il Dott. Lucio Tomei, il Dott. Andrea Martinelli, Cordinatore del Progetto e il dott. Marco di Marco che presenterà il lavoro di inventariazione. A conclusione ci sarà il tradizionale taglio del nastro dell’Archivio storico comunale, collocato al primo piano del Polo Museale San Francesco.

Il Comune di Montefiore dell’Aso ha avviato più di dieci anni fa un progetto di riordino e valorizzazione dei fondi comunali e dell’archivio storico. Il percorso, iniziato con la catalogazione del Fondo Egidi collocato attualmente presso la sede del Municipio, ha vissuto un’importante tappa grazie al lavoro svolto dalla Dott.ssa Loretta Marchetti in occasione del sua tesi dal titolo “L’archivio preunitario del Comune di Montefiore dell’Aso. Inventario della sezione di Antico regime (1337 – 1797)”:

Oggi, grazie al programma “memorie di carta” promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Ascoli Piceno, si è concluso il lavoro di riordino di tutto l’Archivio storico che sarà spostato presso il Polo Museale San Francesco.

Il territorio di Montefiore dell’Aso, dalla lunga storia risalente al periodo pre-romano con la presenza dei Piceni, inizia, dalle testimonianze documentali rimaste, l’officio dell’archivio già nel Tardo Medioevo. Il documento più antico conservato nell’Archivio risale al 1.337 ed è relativo al un carteggio diplomatico. Dal quel momento in poi molte sono le testimonianze scritte di tipo amministrativo, diplomatico, sociale e culturale. Il Dott. Di Marco ha ordinato la documentazione secondo il metodo “storico” in linea con le più recenti normative e le buone pratiche dell’archivistica moderna.

L’Archivio storico di Montefiore rappresenta un bene inestimabile attraverso il quale capire l’identità e la personalità di un luogo, che si è strutturato e formato in secoli di storia, ora facilmente fruibili.
L’Archivio storico sarà aperto il sabato, dalle 10.30 alle 12.30. Info 0734.938743

iIl numeroso pubblico ha dato il via alla 17° edizione e domani ci sono i Pupazzi

MONTEFIORE DELL'ASO-14-8-2013-nMONTEFIORE DELL’ASO–La Maialata in Piazza torna a stupire e lo farà fino a lunedì 19 agosto 2013. Quest’anno una particolare scenografia fa da cornice al centro storico del borgo piceno. Infatti la strada che conduce da Piazza Antognozzi a Piazza Risorgimento per l’occasione è stata ribattezzata “Maial Street”, grazie a delle simpatiche orme applicate lungo il percorso che accompagnano il visitatore fino agli stand. E alzando gli anni si potranno scorgere alle finestre le sagome di diversi “maialini” sbucare per dare il benvenuto agli ospiti delle seraMONTEFIORE-preparazione_polentate.

Per quanto riguarda gli eventi collaterali, da domani fino al 19 agosto lungo Borgo Giordano Bruno si potranno acquistare tipicità ed artigianato locale grazie al mercatino della Maialata. Dalle 19.30 “Tanto pé cantà..” canti popolari e sonate folk itineranti nel centro storico. Invece in Piazza della Repubblica dalle ore 21.00 si terrà lo spettacolo de I Pupazzi, “i Pupazzi” La band di diversamente bravi che vanta innumerevoli tentativi d’imitazione. La band si forma ufficialmente nell’aprile del 1999 in occasione dello svolgimento di un concorso locale. La band “i Pupazzi” è composta da 5 elementi: Stefano D’Angelo (Settebello) – front-man, chitarra (raramente) e gingilletti vari, Andrea Galosi (Amnesia) – chitarre e microfono aggiuntivo, Sergio Tancredi (Punto G) – piano, pianole e microfono aggiuntivo, Stefano Lelii (L’oracolo random) – basso, Salvatore Palmisio (Experience) – batteria. Pionieri della “Puzzle Music”, “i Pupazzi” hanno come scopo quello di trasformare un qualsiasi evento in una serata di puro divertimento indirizzato ad un pubblico di tutte le età.

Lo spettacolo consiste nel proporre un repertorio a 360 gradi che spazia dai più grandi successi del passato spruzzati qua e la di contemporaneità, il tutto proposto in maniera brillante e scherzosa. Pop, leggera, dance, revival, rock, R&B, latin e le amatissime sigle televisive dei cartoni animati e dei telefilm degli anni ‘70 e ’80 sono alcuni tra i generi proposti.

Un’iniziativa che vede coinvolto quasi tutto il paese e che ogni anno ci regala grandi soddisfazioni, da non dimenticare poi la finalità sociale perché parte del ricavato andrà a finanziare dei progetti della Croce Verde” affermano Luigino Marchetti, presidente dell’Associazione Maialata in Piazza ed Achille Castelli, sindaco di Montefiore dell’Aso.

 

MONTEFIORE-MAIALATA-2363Dal 15 al 19 agosto la Maialata in Piazza con tanti intrattenimenti. Il 18 Veregrantour • Nel 2012 si sono registrate ben 15.000 presenze

MONTEFIORE DELL’ASO–Da domani giovedì 15 agosto 2013 Montefiore dell’Aso (AP) diventerà la patria dell’animale da macello più diffuso e utilizzato dall’uomo, il maiale.

Dal 15 al 19 agosto infatti il borgo piceno ospiterà la 17° edizione della Maialata in Piazza, organizzata da quest’anno dall’Associazione omonima, i cui proventi saranno devoluti in beneficenza alla Croce Verde di Montefiore-Massignano-Campofilone. Negli anni la sagra ha visto una crescita esponenziale in interesse, numeri, visitatori, attestati di stima. I motivi? Ottimo cibo, giusto prezzo, fantastica accoglienza, clima festoso ed organizzazione impeccabile.

 Il menù si ripete identico ogni anno, dalla prima edizione. Il piatto di punta, preparato con maestria dallo chef Giancarlo, è la polenta, bianca o rossa, oppure metà bianca e metà rossa, servita sulla tradizionale tavoletta di legno. A seguire braciole, costine, salsicce alla brace, spezzatino, patatine, pizzette fritte, frutta ed altre specialità locali innaffiate dall’ottimo vino delle nostre colline.

Non mancherà neanche quest’anno il Maialata Store dove si potranno acquistare dei simpatici gadget ed il divertimento con imperdibili spettacoli musicali Il 15 ed il 19 agosto Piazza della Repubblica ospiterà l’esibizione della Planet Dance 2000, il 16 dalle 19,30 “Tanto pé cantà…” canti popolari e sonate folk itineranti e dalle 21,30 musica dal vivo con “I Pupazzi” ed ancora musica dal vivo il 17 con I Billy Balla Reggae ed il 18 arriva il Verengrandtour con spettacoli dalle 19,30.

Numerose anche le iniziative collaterali alla sagra. Dal mercatino di tipicità ed artigianato locale allestito lungo Borgo Giordano Bruno, alla pesca organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi e collocata accanto alle casse della sagra.

 Durante le cinque giornate il Polo Museale di San Francesco resterà aperto dalle 17.00 alle 23.00 con orario continuato, mentre per gli amanti dell’arte oltre alla visita al Centro di Documentazione Scenografica, la personale di Sandro Bettin “Lacerazioni” allestita all’interno della Sala Partino. (17-20).

 Buona cucina, intrattenimenti, arte e cultura in un contenitore affascinante. Il centro storico di Montefiore dell’Aso, uno dei Borghi più Belli d’Italia, scrigno di tesori da scoprire passeggiando lungo il perimetro delle intatte mura medievali, palazzi settecenteschi, chiese e l’indimenticabile paesaggio che, sia da Viale Trento lungo la Valdaso che dal Belvedere verso la Valmenocchia, regala attimi di incantevole stupore!

Dopo l’edizione record del 2012 con le 15.000 presenze quest’anno l’organizzazione ha ben pensato di potenziare la cucina ed aumentare i coperti per ridurre al minimo le code dei numerosi turisti.

 

MONTEFIORE DELL’ASO–Appuntamento il 3, 4 e 5 agosto 2013 in Piazza della Repubblica e Piazza Risorgimento a Montefiore dell’Aso con la Sagra della Frutta organizzata dalla Pro Loco, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

La Sagra trae le sue origini dall’antica Sagra delle Pesche, nata intorno al 1950 a Montefiore dell’Aso. La nuova denominazione nasce, invece, nel 1989 quando al Parco De Vecchis veniva organizzata la prima manifestazione eno-gastronomica di valorizzazione della frutta della Valdaso.

Molti i piatti tipici che si possono degustare nella tre giorni: gnocchi della nonna, mezzemaniche della nonna, castrato alla brace con pomodori, salsicce, arrosticini, patatine fritte, tanta frutta oltre all’immancabile vino locale. Il piatto di punta è la gustosa e dissetante macedonia con la pimpinella ed i pinoli, un accostamento che mira a valorizzare la frutta tipica della Valdaso insieme alle “erbe trovate.”

Diversi anche gli intrattenimenti proposti dalla Pro Loco con balli all’aperto, spettacoli per bambini e giochi popolari.

Ma la vera protagonista della Sagra sarà proprio la frutta. Saranno allestiti degli stands espositivi con la migliore frutta della Valdaso dalle spiccate proprietà organolettiche o nutrizionali. Sarà possibile anche acquistare la frutta e degustarla.
 

SIROLO–Anche nel Golf le Marche hanno fatto passi da gigante negli ultimi lustri. I campGOLF NELLE MARCHE-0478-LGi presenti ed attivi nella nostra regione sono a: Sirolo, Jesi (campo pratica), Camerata Picena, Montegiorgio, Montefiore dell’Aso, Civitanova (Golf Club Agrigolf Asd), Petriolo, Porto Recanati, Borgo Pace, S. Maria dell’Arzilla, Cagli, Fano, Gabicce Monte.

Il Conero Golf Club di Sirolo dispone di 18 buche championship, il Golf Club I Lauri di Montefiore dell’Aso ne dispone di 9, così come Vallugola Golf Club di Gabicce, il Golf Village Beach di Porto Recanati ne dispone di 4 executive.

Il Delegato regionale della Federazione Italiana Golf è Mario Soprani, il delegato provinciale di Ancona Arnaldo Manini, il delegato di Ascoli Giorgio Molini, di Macerata il civitanovese Francesco Sabatucci Frisciotti Stendardi, il delegato per Pesaro -Urbino è Alberto Luminati. Il coordinamento delle attività giovanili è affidata ad Alberto Luminati.

MONTEFIORE DELL’ASO–L’Amministrazione Comunale di Montefiore dell’Aso ha annunciato la tredicesima edizione del festival “Sinfonie di cinema”, che dal 9 al 13 agosto 2013 animerà le giornate dell’incantevole  borgo di Montefiore dell’Aso (AP).

Il direttore artistico Giancarlo Basili e l’Amministrazione Comunale stanno ultimando in questi giorni il programma del Festival.

Non mancheranno proiezioni di film importanti, mostre, dibattiti con personaggi illustri del cinema italiano, anteprime, cortometraggi, esposizioni, premiazioni e degustazioni. Non resta che attendere il programma nei dettagli appena sarà pronto e diramato.

 

 

MONTEFIORE DELL’ASOSi terrà sabato 25 maggio 2013 (dalle ore 9.30 alle ore 10.30) presso Science MuseoLAB di Montefiore dell’Aso (Scuola G. Talamonti) l’iniziativa L’esperienza di un giovane ingegnere italiano all’estero… tra energia nucleare e fuga di cervelli”.

Si tratta di un’intervista al Dr. Ing. Nicolas Cinosi dell’Imperial College di Londra, durante la quale lo stesso Cinosi, in video conferenza tra il Science MuseoLAB di Montefiore dell’Aso e l’Imperial College di Londra, parlerà della sua esperienza professionale. Ad intervistare l’Ingegner Cinosi vi sarà l’Ing. Mauro, entrambi compagni di studio presso la Facoltà d’Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche (ex Università di Ancona) a metà degli anni ‘90.

Il taglio dato all’intervista, incentrato sui temi delle ricerche sul nucleare condotte dall’Ing. Cinosi,  sarà volto a incuriosire e affascinare i giovani studenti, cosi da ispirarli nell’ auto-determinarsi verso un futuro interessante e basato su solidi valori culturali.

Infatti è luogo comune pensare che solo le grandi scuole o le blasonate Università sfornino menti brillanti e talentuose!  O meglio succede, e speriamo sempre più spesso, che anche le persone dei nostri borghi marchigiani supportate dalle scuole della zona, possano, grazie alla passione e alle proprie capacità, fare la propria strada, raggiungendo importanti obiettivi. E’ il caso del nostro  ingegnere Nicolas Cinosi che, nato e formatosi tra Abruzzo e Marche, sia poi divenuto professore e ricercatore presso il prestigioso Imperial College di Londra.

 

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
luglio: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31