You are currently browsing the tag archive for the ‘MECOMONACO’ tag.

 

CIVITANOVA MARCHE – Conferenza stampa a tre voci compatte e unite, oggi, in casa Civitanovese. Mentre continuano entusiastici i dati che provengono dalle prevendite (circa 450 i tagliandi venduti fino alle 19.00 di questa sera), si è appreso però di un’ulteriore problematica emersa nelle ultime ore: se

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

AMODEO, BRESCIANI E MECOMONACO

mbra infatti che la Società Maceratese abbia rifiutato di corrispondere alla Civitanovese un numero maggiore di tagliandi “omaggio” per i minorenni che volessero partecipare accompagnati dai genitori all’incontro dopo che i 50 elargiti nella giornata di ieri erano stati velocemente esauriti e nonostante si sia ben lontani dal coprire l’intera capienza del Settore Ospiti riservato ai rossoblù (che è di 1.300 posti nonostante gli 800 più i 50 tagliandi omaggio consegnati). Restano da capire le motivazioni di tanta acredine, tuttavia è tempo di concentrarsi sulla gara, e non c’è modo migliore di farlo che ascoltando direttamente le voci dei protagonisti di questa squadra, chiamati domenica ad una sfida decisiva, al vero crocevia della stagione.

Il primo intervento è di Mister Mecomonaco: «Sappiamo tutti che è una partita importantissima, però il campionato è ancora molto lungo e se ci credono altre squadre che sono alle nostre spalle, abbiamo il diritto di crederci anche noi fino alla fine. Speriamo di riuscire a vincerla questa partita, ma io non mi deprimerò nemmeno se le cose dovessero andare male. Purtroppo il risultato non lo determinano solo i giocatori, ci sono tanti fattori. All’andata abbiamo perso immeritatamente il derby per un episodio, quindi può darsi che questa volta il vento giri a nostro favore. Noi dobbiamo essere sereni e tranquilli, siamo consapevoli dell’importanza fondamentale di questa partita soprattutto per i nostri tifosi. Comunque la squadra deve stare tranquilla: non è una partita che va caricata più di tanto, perché i ragazzi sanno già quello che devono fare, soprattutto per rispetto di quelli che ci circondano, dei nostri grandi tifosi che ultimamente non siamo stati in grado di far gioire. Sono una persona positiva, bisogna guardare in avanti, lasciando perdere quello che è successo: giochiamoci questa partita a viso aperto, ben consapevoli di quanto valiamo».

A seguire il bomber, Capitan Amodeo: «Capita a tutti gli attaccanti di avere leggere flessioni: sarei stato più preoccupato se non si fossero create delle occasioni da gol, che invece ci sono sempre state e sono sicuro che si saranno. Continuo ad avere la massima fiducia, nonostante mi dispiaccia che non abbiamo approfittato di queste ultime gare per incamerare più punti: guardiamo comunque positivamente all’impegno di domenica, che è molto importante e può farci partecipare al campionato con una prospettiva diversa» .

A concludere, è il Direttore Generale Giorgio Bresciani, chiamato a caricare definitivamente tutto l’ambiente per la partita delle partite, con la sua consueta maestria: «Sono stati giorni delicati, ma siamo ripartiti tutti insieme e oggi siamo qui con un unico intento, che rimane sempre quello di provare a vincere questo campionato. A mister Mecomonaco all’inizio son stati chiesti i playoff, in questo momento stiamo ottenendo il risultato e certamente pensiamo di avere una squadra che fino all’ultima giornata può pensare di aggiudicarsi la vittoria finale. Se siamo qui è proprio perché evidentemente siamo tutti d’accordo e c’è stato un patto di ferro tra noi. I problemi si risolvono in casa propria, non c’è alcuna necessità di esternare al di fuori le cose interne, dando gusto a chi non ha cuore questa Società. Questa settimana è stata importante per cementare il gruppo ed è giusto anche ricordare una cosa: con Mecomonaco siamo insieme da tre anni, anche quest’anno stiamo costruendo qualcosa di importante. Come in tutte le grandi famiglie si possono avere discussioni, ma poi un’amicizia salda, fatta di affetto, lealtà e professionalità, risulta più forte di tutto. Ciò che è accaduto ha cementato ancora di più questo gruppo: i giocatori si sono allenati molto bene, sono tranquilli sotto ogni punto di vista, ma i momenti di frizione possono capitare a tutte le grandi squadre che si pongono obiettivi ambiziosi. La nostra precisa idea resta quella di fare un campionato che a Civitanova si possano ricordare. Andremo dunque a Macerata più convinti che mai per provare a vincere questa partita».

                                                           * * *

DERBY MACERATESE – CIVITANOVESE AFFIDATO A VOLPI DI AREZZO

Il designatore della CAN D Carlo Pacifici ha affidato il derby ad un’esperta terna tosco-laziale.

L’arbitro scelto è stato infatti Manuel Volpi di Arezzo, il quale sarà coadiuvato da Luca Foglietta e Simone Assante entrambi di Frosinone. Tutti e tre gli ufficiali di gara sono al terzo anno in Interregionale ed hanno superato quota 40 nel computo delle gare dirette (43 Volpi, 41 Foglietta, 44 Assante; gli assistenti in coppia sono usciti 11 volte). Il direttore di gara ha incrociato la Civitanovese in un’unica occasione la scorsa stagione: Fermana – Civitanovese 0-0 datata 3 novembre 2013 assistito da Matteoni di Arezzo e Cecchi di Pistoia. Nessun precedente invece con la Maceratese. Mentre il primo assistente Foglietta non ha mai “sbandierato” le due contendenti dell’”Helvia Recina”, il secondo Assante è alla quarta uscita in un match della Maceratese (precedenti: Maceratese – Recanatese 1-1 del 17 marzo 2013, Bojano – Maceratese 0-1 del 27 ottobre 2013 e Maceratese – Recanatese 2-0 del 6 aprile 2014).

* * *

SETTORE GIOVANILE

JUNIORES NAZIONALE: DERBY DI ALTA CLASSIFICA

Fari puntati sul Comunale “Mornano” nella diciottesima giornata del Campionato Nazionale Juniores girone “G”. Sul terreno verde della Città Alta, la Civitanovese riceverà la visita della Vis Pesaro, compagine che la precede in classifica di sole due lunghezze. I rossoblù, galvanizzati dagli ultimi risultati positivi, hanno la ghiotta opportunità di scalare una posizione, ma allo stesso tempo sono consapevoli che non sarà facile avere ragione dei rossiniani: ci sono pertanto tutti gli ingredienti per un match d’alta classifica tutto da vivere. Dirigerà il signor Marco Di Stasio della sezione di Fermo il quale si avvarrà della collaborazione dei signori Dario Tonelli e Brenda Mosca della sezione di Ancona.

ALLIEVI E GIOVANISSIMI: DERBY INSIDIOSI

Come per la prima squadra, domenica 25 gennaio è giornata di derby anche per gli Allievi Regionali. I rossoblù di Adolfo Cichella sono attesi infatti dalla sentita gara contro la Maceratese. La Civitanovese salirà a Collevario da imbattuta capolista, ma ben conscia delle insidie che caratterizzano questo tipo di partite. Alle ore 11:00 sarà il signor Matteo Vella della sezione di Macerata a decretare l’inizio.

Anticipo di lusso per i Giovanissimi Provinciali. Oggi alle ore 18:30 il team guidato da Marco Moretti ha affrontato in casa la temibilissima formazione biancoverde de Il Ponte (arbitro Luca Mari di Macerata). Il match con i morrovallesi  altro test probante per la capolista che guida meritatamente a punteggio pieno il girone.

Osservato il turno di riposo, tornano in campo i Giovanissimi Cadetti di mister Mauro Cellini. L’appuntamento è per le ore 17:00 di domani tra le mura amiche del “Fratelli Giovanni e Mariano Ciccarelli” dove la Civitanovese attenderà la visita della Recanatese. Arbitrerà il signor Edoardo Roncaglia della sezione di Macerata.


Annunci

CIVITANOVESE: Agresta, Ficola, Mioni, Bensaja, Biagini, Cibocchi, Della Penna, Ferrini (28’ st Ruzzier), Amodeo (23’ st Mengali), Degano, Storani (17’ st Forgione). A disposizione: Macellari, Margarita, Vignieri, Cossu, Massaccesi, Santagata. All. Mecomonaco.

JESINA: Tavoni, Calcina, Marini, Strappini, Tafani, Tombari, Ledesma (30’ st Sassaroli), Cardinali Nicola, Tittarelli (20’ st Cardinali Mattia), Francia (39’ st Frulla), Trudo. A disposizione: Cornacchia, Ambrosi, Carnevali, Bastianelli, Remedi, Lippo. All. Bacci.

civitanovese-jesina-0-1-1568ARBITRO: Raffaele Agrò di Terni (Primieri Granieri di Perugia, Gentileschi di Terni).

RETE: 29’ pt Trudo.

NOTE: spettatori 416. Ammoniti: Ledesma, Calcina, Francia, Cibocchi. Corner 4-5; recupero 1+4.

CIVITANOVA MARCHE – La Jesina capitalizza al massimo la rete messa a segno alla mezz’ora da Trudo a coronamento di un pregevole primo tempo. Tarda ad arrivare, invece, la reazione della Civitanovese, che si concretizza soltanto nella seconda parte della ripresa quando, grazie anche agli innesti dalla panchina, i rossoblù impegnano ripetutamente Tavoni. Alla luce di quanto visto in campo, il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Ad esultare è però la Jesina. Al team di mister Mecomonaco non resta ora che preparare al meglio il debutto in campionato contro il Matelica degli ex Mandorino, Pazzi e Gadda.

«Non siamo partiti bene – esordisce il tecnico Antonio Mecomonaco – soprattutto nei primi dieci minuti. Poi nel nostro momento migliore, quando avevamo preso campo e creato alcune situazioni importanti abbiamo preso un gol che ci ha tagliato le gambe e messo un po’ in difficoltà. Per il resto, non è che la Jesina ci ha poi creato così tanti problemi, abbiamo loro concesso anzi molto poco. Sapevo che potevamo trovare queste difficoltà, perché era la prima volta che giocavamo in questa maniera, avevamo lavorato pochissimo con questo modulo. Dobbiamo ancora “pedalare” tanto, anche se nel secondo tempo la squadra con alcuni cambi non mi è dispiaciuta affatto, siamo stati più brillanti, più frizzanti, attaccavamo di più la profondità».

«Il loro portiere – continua il trainer rossoblù – nel secondo tempo è stato il migliore in campo, facendo diversi interventi importanti, mentre il nostro, tranne il gol, colpa di un nostro errore difensivo, ha fatto una sola parata decisiva su palla inattiva. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, se non forse l’approccio alla gara. Inoltre, dobbiamo essere più precisi e meno leziosi sotto porta, non si può creare tante occasioni e non fare almeno una rete».

«Sono soddisfatto soprattutto della reazione della squadra, però dobbiamo crescere in fretta, l’inizio di campionato che ci aspetta è troppo importante. Sotto l’aspetto tattico non riusciamo ancora a tenere bene le distanze, cosa che è normale in un centrocampo completamente rinnovato, visti anche gli “innesti” di questa settimana. Tutto sommato, però, non penso che questa partita la dovevamo perdere. Meritavamo sicuramente qualcosa di più, però accetto sempre il risultato del campo. Onore a chi ha vinto: dei gol annullati non parlo per niente, le scuse non servono. Sicuramente noi dobbiamo fare meglio, ed in fretta. Alla prima ci aspetta una squadra molto importante, il Matelica: sono però fiducioso poiché ho visto in alcuni giocatori una grande voglia di combattere ed ottenere il risultato. Da quella possiamo e dobbiamo ripartire».

Cronaca

Solito 4-2-3-1 per la Civitanovese con Biagini e Cibocchi a comporre la cerniera centrale davanti ad Agresta, mentre sulle fasce spazio a Ficola e Mioni. A fungere da schermo al reparto arretrato Mecomonaco schiera il neoacquisto Della Penna a far coppia con Bensaja mentre, dietro alla punta Amodeo, a mezzo servizio poiché debilitato dai postumi del virus intestinale che l’ha colpito in settimana, spazio per Storani, Degano e l’ultimo arrivato Ferrini.

Il tecnico leoncello Bacci opta per il 4-3-3 con, da destra a sinistra, Calcina, Tafani, Tombari e Marini a formare la linea dei palafrenieri davanti a Tavoni. Capitan Strappini funge da vertice basso della zona nevralgica supportato da Nicola Cardinali e Francia, mentre davanti Tittarelli giostra da punta centrale con Ledesma e Trudo larghi sulle fasce.

7’ pt: Ledesma conclude alto da buona posizione.

20’ pt: su un calcio d’angolo timide proteste locali per una trattenuta di Calcina su Biagini.

22’ pt: Degano spara su Tavoni la cui ribattuta giunge sui piedi dell’accorrente Ferrini il quale conclude fuori dalla distanza.

29’ pt: sgroppata sulla destra di Trudo che converge al centro e carica il diagonale. Agresta intercetta, ma il cuoio termina la sua corsa in rete.

32’ pt: ancora Trudo vicino al gol che non approfitta di un’incomprensione difensiva rossoblù.

36’ pt: punizione di Strappini, fuori.

10’ st: calcio piazzato di Nicola Cardinali che Agresta salva in angolo. Sugli sviluppi del corner incorna Tittarelli da distanza ravvicinata, ma il numero 9 leoncello ottiene soltanto un altro calcio d’angolo, stavolta dalla parte opposta.

12’ st: Tavoni fa buona guardia su una punizione di Bensaja.

25’ st: Degano spreca dopo un bel contropiede manovrato in velocità. Solo corner per la Civitanovese.

28’ st: Della Penna prova dalla distanza, Tavoni salva in angolo dove Degano pesca il neoentrato Ruzzier che gira in rete. Agrò annulla per presunto offside tra il disappunto rossoblu.

33’ st: Della Penna trova la base del palo a dirgli di no su una conclusione a girare rasoterra dal limite.

35’ st: tentativo di Della Penna, ma il suo diagonale termina fuori.

CIVITANOVA MARCHE – Dopo un ritiro pre-campionato lungo ed intenso, durato 18 giorni, è tempo (ieri ed oggi) di riposo per la Civitanovese. Il lavoro riprenderà domani lunedì 18, quando i ragazzi per la prima volta si alleneranno a Civitanova. Non sarà l’erba del “Polisportivo Comunale” ad ospitare le prime sedute, bensì quella del “Comunale Mornano” di Civitanova Alta.

MORRESI

MORRESI

«Il bilancio della preparazione in altura – ha dichiarato il Direttore Sportivo rossoblù Daniele Muscariello – è senza dubbio positivo: si è cercato di costruire un gruppo esemplare ed anche se la “rosa” è alla data odierna ancora da completare in alcuni ruoli chiave, il periodo trascorso insieme è assolutamente servito per conoscerci meglio, per permettere ai valori umani di emergere. Prima che ringraziare tutti i ragazzi, vorrei spendere due parole di encomio per lo staff tecnico: la professionalità, lo studio scientifico, la cura di ogni particolare e l’organizzazione globale hanno fatto di ogni allenamento una lezione da cui imparare. Solo quando si lotta tutti insieme per lo stesso obiettivo, uniti, si può vincere: il nostro obiettivo è quello di dare il massimo sempre, in ogni occasione».

«Sono veramente soddisfatto di come mister Mecomonaco ed i suoi collaboratori hanno condotto questa fase: dalla pre-preparazione, volta soprattutto al rafforzamento per scongiurare gli eventuali infortuni, alle prime uscite amichevoli, ho avuto l’impressione di una squadra concentrata e serena: certo l’intensità e le motivazioni sono quelle del calcio d’agosto e la condizione è ancora in fase di rodaggio».

«Nella settimana entrante – conclude il Ds Muscariello – si comincerà a fare sul serio. Prima, giovedì 21 agosto, ci attenderà al “La Croce” di Montegranaro l’ambiziosa Folgore Falerone Montegranaro dei tanti ex, per la prima apparizione nel nostro territorio, poi, domenica 24, sarà calcio vero con il primo impegno ufficiale di Coppa quando affronteremo il Castelfidardo».

* * *

Nei giorni scorsi il Dipartimento Interregionale ha emanato i gironi della Juniores Nazionale. La FC Civitanovese 1919 è stata inclusa nel raggruppamento “G”, che si snoda lungo l’Adriatico assieme alle marchigiane Castelfidardo, Fano, Jesina, Recanatese e Vis Pesaro, alle venete Abano, Atletico San Paolo Padova, Clodiense, Delta Porto Tolle e Thermal Abano Teolo, alle romagnole Bellaria, Ribelle, Rimini e Romagna Centro.

Doveroso quindi il punto della situazione con Paolo Morresi (nella foto) campione provinciale lo scorso anno con i Giovanissimi dei record rossoblu, da quest’anno “promosso” alla guida della Juniores Nazionale del sodalizio di Corso Garibaldi, in virtù della nomina del valente Paolo Squadroni a Responsabile dell’intero Settore Giovanile.

«La composizione del girone mi ha un po’ sorpreso, rispetto alle stagioni precedenti: onestamente pensavo che la Civitanovese venisse inserita nel raggruppamento con umbre e toscane, ma ciò non cambia nulla, anzi. Nonostante siano più di vent’anni che alleno, per me si tratta totalmente di un’esperienza nuova con questa categoria, che non ho mai affrontato in precedenza: ciò mi riempie di orgoglio e sono sicuro che per me ed i ragazzi sarà un’avventura non solo importante, ma anche massimamente gratificante, in quanto verremo a contatto con squadre, ambienti e realtà inedite ed in certi casi lontane da noi, ma proprio per questo ancora più stimolanti. Ho raccolto questa sfida con estremo piacere – conclude il tecnico, classe ’59 – Mi sono già incontrato con i miei giocatori, le date per lo start ufficiale sono già state stabilite. Questa mattina sarà tempo di test, da lunedì in poi prenderà il via il lavoro vero e proprio».

Nel contempo, la Fc Civitanovese 1919 ha diramato l’organigramma del proprio Settore Giovanile, che nell’importantissima stagione di rinnovamento 2014/2015 risulterà così composto:

ORGANIGRAMMA SOCIETARIO SETTORE GIOVANILE CIVITANOVESE 1919

Responsabile Settore Giovanile: Paolo Squadroni

Responsabile Area Tecnica: Leandro Vessella

Segretario Settore Giovanile: Francesco Morgese

Supervisore Segreteria Settore Giovanile: Giuseppe Cerolini

Psicologa: Eva Del Monte

Preparatore Atletico: Marco Carrer

Preparatore Portieri: Alfredo Latini

Allenatore Juniores Nazionale: Paolo Morresi

Allenatore Allievi: Adolfo Cicchella

Allenatore Giovanissimi “A”: Marco Moretti

Allenatore Giovanissimi “B”: Mauro Cellini

Allenatore Esordienti: Marco Miluzio

Allenatore Pulcini 2004: Francesco Mancini

Allenatore Pulcini 2005: Angelo Gasparroni

Allenatore Pulcini 2006: Flavio Torresi

Allenatore Pulcini Misti: Alessio Milenati

Allenatore Piccoli Amici 2007: Valentino Quinti

Allenatore Piccoli Amici 2008: Roberto Mercuri

A tale proposito, è intervenuto il Responsabile dell’Area Tecnica Leandro Vessella: «E’ con grande soddisfazione che siamo arrivati ad ultimare un organigramma di prim’ordine, composto dal giusto mix di giovani pieni di talento ed esperti ex-professionisti».

«Il nostro – continua Vessella – è un “progetto pluriennale”, strutturato per durare e migliorarsi nel tempo: obiettivo dichiarato è far sì che nel giro di pochi anni vengano aggregati in prima squadra almeno 8/10 elementi a stagione provenienti dal nostro settore giovanile, con la massima attenzione ai ragazzi di Civitanova e delle realtà limitrofe. In quest’ottica vanno visti gli accordi che stiamo stringendo con alcune importanti realtà del territorio, quali i Settori Giovanili delle Società Santa Maria Apparente e Vis Civitanova. Con umiltà, ci siamo seriamente riproposti di riconquistare la fiducia di genitori e cittadini tutti, colmando il gap di credibilità che alcune vicissitudini avevano contribuito a creare in tempi recenti: siamo sicuri della serietà e della bontà del nostro attuale progetto, che ci ricondurrà presto a recitare il ruolo di leader che meritiamo nell’ambito della città. Per quanto riguarda le date ufficiali, lunedì 18 Agosto inizierà l’attività agonistica, mentre lunedì 25 prenderanno l’avvio a cascata tutte le altre categorie: non vediamo l’ora di dimostrare sul campo le nostre parole».

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci