You are currently browsing the tag archive for the ‘MARIA CALLAS’ tag.

MONTECOSAROQuesta mattina alle ore 9,30 a Perugia ci ha lasciati, all’età di 83 anni, Anita Cerquetti, cantante lirica montecosarese considerata una dei più importanti soprano di tutti i tempi. Domani, domenica 12 ottobre 2014, alle 18, ci si raccoglierà al Teatro delle Logge di Montecosaro nel suo ricordo, in un pomeriggio voluto dal Comune di Montecosaro e dall’Accademia Anita Cerquetti. Un saluto intimo che partirà dal palcoscenico della sua amata città. <A nome della cittadinanza

 

LA CANTANTE LIRICA ANITA CERQUETTI AL TEATRO DELLE LOGGE DI MONTECOSARO CIRCONDATA DALL'AFFETTO DEI GIOVANI CONCORRENTI CHE HANNO PRESO PARTE INQ UESTI ULTIMI ANNI AL CONCORSO LIRICO PROMOSSO DALL'ACCADEMIA CHE PORTA IL SUO NOME

LA CANTANTE LIRICA ANITA CERQUETTI AL TEATRO DELLE LOGGE DI MONTECOSARO CIRCONDATA DALL’AFFETTO DEI GIOVANI CONCORRENTI CHE HANNO PRESO PARTE IN              QUESTI ULTIMI ANNI AL CONCORSO LIRICO PROMOSSO DALL’ACCADEMIA CHE PORTA IL SUO NOME

esprimo tutto il rammarico per questa triste notizia – ha detto il sindaco di Montecosaro Reano Malaisi –. Anita Cerquetti rappresenta il nostro paese ed è una sua figura di spicco e di prestigio>. Parteciperanno con la loro musica alcuni vincitori del concorso lirico Cerquetti, accompagnati al pianoforte dal maestro Alfredo Sorichetti. Anita Cerquetti nacque a Montecosaro il 13 aprile 1931. A 19 anni vinse il concorso al Teatro lirico sperimentale Belli di Spoleto, grazie al quale debuttò nel 1951 con Aida. Nel 1956 ha sostituito Maria Callas nel ruolo di Norma al Teatro dell’Opera di Roma: in quel periodo la Cerquetti interpretava Norma al Teatro San Carlo di Napoli. Da qui, l’apice della sua carriera, venne invitata infatti nei migliori teatri del mondo fino ai primi anni Sessanta, quando si ritirò a vita privata. 

Anita Cerquetti è stata una soprano dalla voce unica – è il ricordo commosso del M° Alfredo Sorichetti – che lascerà un vuoto incolmabile nel mondo della lirica. Ho avuto l’onore ed il piacere di conoscerla il 7 agosto 2014 di quest’anno, allo Sferisterio di Macerata, in occasione del concerto che ho diretto in suo onore”. Per i 50 anni della stagione lirica lo Sferisterio infatti ha voluto dedicare una serata speciale proprio ad Anita, così come era stato fatto la stagione precedente per Beniamino Gigli. Il primo a ricordare la figura e la carriera di Anita è stato molto anni fa Paolo Marinozzi, animatore del Centro del Collezionismo, in occasione dell’uscita di un bel libro di Elio Trovato sulla nostra artista marchigiana. Negli ultimi anni intenso è stato l’impegno del Sindaco Stefano Cardinali per tributare i giusti onori alla cantante presente più volte nel suo paese natale (la sua casa dove nacque si trova proprio in Piazza Trieste) ed in prima fila al Teatro delle Logge.

I funerali di Anita Cerquetti si terranno lunedì 13 ottobre, alle ore 16,30, nella Chiesa di San Nicolò a Fabriano.

Annunci
INES SALAZAR • FOTO©MILLEPAESI-

INES SALAZAR • FOTO©MILLEPAESI

MONTECOSARO–Calorosa accoglienza, con ripetuti applausi – oggi pomeriggio, 8 a

ANITA CERQUETTI A MONTECOSARO OGGI 8 AGOSTO 2013 CIRCONDATA AFFETTUOSAMENTE DA PAOLO MARINOZZI, IL SINDACO STEFANO CARDINALI, LA CANTANTE INES SALAZAR, GIOVANI CANTANTI LIRICI

ANITA CERQUETTI A MONTECOSARO, OGGI 8 AGOSTO 2013, CIRCONDATA AFFETTUOSAMENTE  DAL  SINDACO STEFANO CARDINALI, PAOLO MARINOZZI, LA CANTANTE INES SALAZAR, IL M° SORICHETTI E GIOVANI CANTANTI LIRICI, CHE SI SONO POI ESIBITI CON SUCCESSO IN PIAZZA TRIESTE DOPO CENA. FOTO©MILLEPAESI

 

gosto 2013, dalle 19 alle 20,30,  a  Palazzo Marinozzi – per la grande soprano Anita Cerquetti, che ha segnato il mondo della lirica in Italia e all’estero negli Anni Cinquanta-Sessanta. Giovanissima sostituì la Callas a Roma, per cui il suo nome in un sol giorno fece il giro del mondo. Oggi ha 82 anni. La critica in questi ultimi decenni ha rivalutato molto il ruolo di Anita Cerquetti, la sua fulminea carriera viene perennemente ricordata. Il 10 luglio il grande critico musicale Paola Isotta sul Corriere della Sera ha decantato le qualità della Cerquetti. L’artista, che viveva fino a qualche anno fa a Roma, ora si è stabilita a Fabriano, per cui oggi è venuta volentieri a Montecosaro, il suo paese natale, per il taglio del nastro al Museo Marinozzi, dove gli è stata dedicata una sala (complessivamente ve ne sono 24), con costumi di scena, foto, articoli di giornali d’epoca (tra cui pagine per la prima all’Arena di Verona nel 1957), riviste, foto di Gigli con autografo.

Presenti il sindaco Stefano Cardinali, la cantante  Inès Salazar, il M° Sorichetti, giovani cantanti che frequentano l’Accademia Anita Cerquetti, che è stata costituita da qualche anno, l’arch. Roberto Giannoni, Aldo Caporaletti, il Prof. Fabrizio Quattrini, l’autore di questo omaggio alla cantante – ovvero Paolo Marinozzi – ha ricordato che già 16 anni fa aveva dedicato una giornata del suo Centro del Collezionismo, oggi diventato Museo, ad Anita, quando venne presentato un volume che ripercorreva la sua brillante carriera.

FOTO@MILLEPAESI

FOTO©MILLEPAESI

Il Sindaco Stefano Cardinali ha anticipato a Millepaesi che il Comune di Montecosaro sta lavorando da tempo per valorizzare la figura di Anita Cerquetti, ciò ha dato frutti, perchè il direttore artistico dello Sferisterio, Micheli, ha inserito una serata dedicata ad Anita Cerquetti, nel cartellone del luglio 2014 (il giorno dovrà essere ancora fissato), così  come come quest’anno c’è stato l’omaggio a Beniamino Gigli. Un modo per sottolineare l’apporto della nostra terra marchigjana alla grande lirica italiana e  – nel contempo – predisporre una cornice di pubblico più ampia per la stagione lirica maceratese, che di fatto ha potuto contare su una intera città illuminata a festa (Musei, Palazzo Buonaccorsi, Piazze e piazzette animate), contrariamente al passato, quando le luci risplendevano magnificamente isolate solo nell’Arena.ANITA-VERONA-XXXV STAGIONE-1957• FOTO©MILLEPAESI•1047-LG

All’inaugurazione della Sala Anita Cerquetti a Montecosaro sono stati presenti gli studenti che stanno partecipando alla seconda edizione di masterclass e gli Amici del canto lirico dell’Accademia Anita Cerquetti, giovani cantanti provenienti da Turchia, Argentina, Iran, Olanda, Bulgaria, Cina e Italia.

La serata si è conclusa poi in Piazza Trieste a Montecosaro, nel grazioso centro storico (con tanto di teatro storico, il teatro delle Logge) che ha incantato finora artisti e sportivi di grido, come  turisti di ogni parte d’Italia e del mondo, a partire dalle 21,30, con un Concerto lirico dei giovani cantanti, accompagnati dall’Orchestra del ‘700 italiano, proprio davanti alla casa dove Anita Cerquetti è venuta alla luce. Per Montecosaro, che sabato festeggia il proprio Patrono San Lorenzo, una serata d’estate molto importante e qualificante. Ma ormai per il piccolo (poco più di 7.000 abitanti), ma dinamico Comune capitanato da Cardinali è un inarrestabile … crescendo rossiniano.

 

 

NUREYEV- LA GIGANTOGRAFIA DEL BALLERINO ALL'INGRESSO DI SAN FRANCESCO-FOTO©MILLEPAESI•

NUREYEV- LA GIGANTOGRAFIA DEL BALLERINO ALL’INGRESSO DI SAN FRANCESCO-FOTO©MILLEPAESI•

TRIBUTO A NUREYEV-DA DESTRA- ALESSANDRA PIGNOTTI-LUIGI PIGNOTTI-ALFREDO DI LUPIDIO-GINO TROLI-GIULIO SILENZI-FOTO©MILLEPAESI-CIVITANOVA MARCHE ALTA-ITALY-19-7-2013-
TRIBUTO A NUREYEV-DA DESTRA- ALESSANDRA PIGNOTTI-LUIGI PIGNOTTI-ALFREDO DI LUPIDIO-GINO TROLI-GIULIO SILENZI-FOTO©MILLEPAESI-CIVITANOVA MARCHE ALTA-ITALY-19-7-2013-

NUREYEV • LUIGI PIGNOTTI RICORDA L'AMICIZIA CON RUDOLF• FOTO©MILLEPAESI • 9597LG
NUREYEV • LUIGI PIGNOTTI RICORDA L’AMICIZIA CON RUDOLF• FOTO©MILLEPAESI • 9597

TRIBUTO A NUREYEV-COSTUMI DI SCENA-SAN FRANCESCO-CIVITANOVA MARCHE- FOTO©MILLEPAESI-
TRIBUTO A NUREYEV-COSTUMI DI SCENA-SAN FRANCESCO-CIVITANOVA MARCHE- FOTO©MILLEPAESI-

NUREYEV-MARIA CALLAS • OPERA DE PARIS • COLLEZIONE©PIGNOTTI • 9692
NUREYEV-MARIA CALLAS • OPERA DE PARIS • COLLEZIONE©PIGNOTTI • 9692NUREYEV-NEWSWEEK-9645

            PROGETTI EDUCATIVI DELLA FONDAZIONE PERGOLESI SPONTINI

 JESI–Dal 7 al 16 maggio  2013 presso il Teatro Studio Moriconi di Jesi e nel mese di giugno presso il  Teatro di Pianello Vallesina andrà  in scena la IV edizione della Rassegna di Teatro della scuola “6+ in lirica”, a cura della Fondazione Pergolesi Spontini con spettacoli creati ed interpretati dai bambini, partendo dallo studio dell’opera “La Vestale” di Gaspare Spontini. Coinvolti 445 alunni dai 3 ai 10 anni dell’Istituto Comprensivo “San Francesco” di Jesi e dell’Istituto Comprensivo Statale “Beniamino Gigli” di Monte Roberto.

Le scuole si mettono all’opera… con la quarta edizione della Rassegna di Teatro della Scuola “6+ in Lirica”.

Il progetto educativo ideato da Silvano Sbarbati ed organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini, con il patrocinio del Comune di Jesi (Assessorati ai Servizi Educativi e alla Cultura), è stato adottato per l’anno scolastico 2012-2013 dall’Istituto Comprensivo San Francesco di Jesi, diretto dalla Prof.ssa Rosa Ragni, con il quale la Fondazione ha rinnovato per il secondo anno una convenzione per la creazione di un polo sperimentale di Teatreducazione – e dall’Istituto Comprensivo “Beniamino Gigli” di Monte Roberto diretto dalla Prof.ssa Maria Luisa Cascetti.

Dal 7 al 16 maggio, al Teatro Moriconi di Jesi, e poi di seguito a giugno al Teatro di Pianello Vallesina, andranno in scena 445 bambini (dai 3 ai 10 anni) delle Scuola dell’Infanzia “Sbriscia” e “Rodari” di Jesi, e delle Scuole Primarie “Cappannini” di Jesi, “Rodari” di Pianello Vallesina e “Moro” di Castelbellino Stazione, con spettacoli ispirati all’opera “La Vestale” di Gaspare Spontini.

Il progetto “6+ in lirica” ha invitato docenti e alunni ad un coinvolgimento attivo in un’azione di avvicinamento al linguaggio espressivo del teatro, favorendo al tempo stesso la conoscenza dell’Opera lirica e l’educazione all’ascolto. Ogni classe partecipante presenta il proprio progetto didattico di libera rielaborazione dell’Opera mettendo in scena alcune brevi performance, con l’aiuto degli insegnanti e di operatori di teatreducazione: uno di quei piccoli miracoli di creatività e di lavoro pedagogico che solo la scuola è capace di realizzare.

 “La Vestale” è un’opera francese in tre atti di Gaspare Spontini. Debuttò con successo all’Opéra di Parigi il 15 dicembre 1807, su libretto di Victor-Joseph-Étienne de Jouy. Fu il capolavoro del compositore maiolatese, in grado di affermarlo come l’indiscusso interprete ufficiale della grandeur imperiale. Il successo nella capitale francese (cento repliche già nel 1816, duecento nel 1830) si estese alle principali nazioni d’Europa, approdando al Teatro San Carlo di Napoli nel 1811 e al Teatro alla Scala nel 1823, mentre Wagner l’allestì a Dresda nel ‘44. Memorabile l’allestimento del 1954 al Teatro alla Scala, che rappresentò la prima regia operistica di Luchino Visconti, con Maria Callas e la direzione di Antonino Votto. Su quest’opera magistrale, la Fondazione Pergolesi Spontini ha incentrato i progetti di teatreducazione “Opera H”, “La Lirica non mente” e “6+ in lirica” curati da Silvano Sbarbati, in collaborazione con importanti istituzioni sociali e culturali del territorio: persone con disabilità fisica/intellettiva, utenti dei servizi psichiatrici del territorio, e bambini della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria prendono spunto dalla musica e dal testo del capolavoro spontiniano per un piacevole viaggio tra i codici del melodramma e del teatro.

Calendario performance “6+ in lirica” – Istituto Comprensivo San Francesco al Teatro Moriconi di Jesi:

martedì 07/05/2013 ore 9.30              (SCUOLA DELL’INFANZIA G. Rodari, classe D);  

martedì 07/05/2013 ore 10                   (SCUOLA DELL’INFANZIA G. Rodari, classe C);   

martedì 07/05/2013 ore 10.30            (SCUOLA DELL’INFANZIA G. Rodari, classe A);  

martedì 07/05/2013 ore 11                    (SCUOLA DELL’INFANZIA G. Rodari, classe B);

venerdì 10/05/2013 ore 14.30               (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 1 A);    

venerdì 10/05/2013 ore 15.30               (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 1 B);     

lunedì 13/05/2013 ore 14,30                    (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 4 B);     

lunedì 13/05/2013 ore 15,30                    (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 4 A);    

martedì 14/05/2013 ore 14,30                 (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 2 A);    

martedì 14/05/2013 ore 15,30                 (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 2 B);     

mercoledì 15/05/2013 ore 14,30            (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 3 A);    

mercoledì 15/05/2013 ore 15,30            (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 5 B);     

giovedì 16/05/2013 ore 9,30                    (SCUOLA DELL’INFANZIA Sbriscia, classe A);      

giovedì 16/05/2013 ore 10,30                  (SCUOLA DELL’INFANZIA Sbriscia, classe C);      

giovedì 16/05/2013 ore 14,30                   (SCUOLA PRIMARIA Cappannini, classe 3 B);

 Calendario performance “6+ in lirica” – Istituto Comprensivo B. Gigli al Teatro di Pianello Vallesina:

giugno 2013, data e orario da definire (SCUOLA PRIMARIA G. Rodari – Pianello Vallesina, classe 5 A);

giugno 2013, data e orario da definire (SCUOLA PRIMARIA G. Rodari – Pianello Vallesina, classe 5 B);    

giugno 2013, data e orario da definire (SCUOLA PRIMARIA A. Moro – Castelbellino Stazione, classe 3 A);

giugno 2013, data e orario da definire (SCUOLA PRIMARIA A. Moro – Castelbellino Stazione, classe 3 B);

Informazioni: Fondazione Pergolesi Spontini tel. 0731.202944

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Annunci