You are currently browsing the tag archive for the ‘LUBE’ tag.

CIVITANOVA–Palazzetto dello Sport? Obiettivo 19 ottobre. E’ stato firmato questa mattina (4 settembre 2014) il contratto di gestione trentennale del nuovo Palasport di Civitanova Marche. A convalidare il documento, le firme del Segretario generale Piergiuseppe Mariotti, del dirigente ai lavori pubblici Stefano Stefoni, dei costruttori Giuliano Ginnobili, presidente Palace Srl, e Nica Mazzocchitti, amministratrice della Sfera Srl. Al termine delle pratiche burocratiche, amministrazione comunale e costruttori hanno fatto il punto sull’iter di realizzazione della struttura e sulle scadenze per l’ultimazione.PALASPORT-4-SETT-2014-20140904_131414

Quando ci siamo insediati – ha ricordato l’assessore allo sport Ing. Piergiorgio Balboni – abbiamo trovato un’opera in costruzione. Ci siamo interrogati sul da farsi, potevamo bloccare tutto, oppure lavorare per cercare la miglior scelta per la città. Abbiamo scelto la seconda strada. E’ stato un percorso difficile e va dato merito al segretario generale Piergiuseppe Mariotti, che con competenza e capacità ha individuato le soluzioni migliori. E’ stato scelto di ridurre l’Ente Fiera, che ritenevamo sovrastimato, e di realizzare un Palasport. I tempi saranno brevi. Tra una settimana termineranno le gradinate e subito dopo sarà montato il tetto – prefabbricato – che è in fase di costruzione. Per fine settembre la parte esterna sarà completata. L’obiettivo è quello di esser pronti per la prima partita di campionato della Lube, ovvero il 19 ottobre. E’ vero, non abbiamo concluso l’opera entro il 31 agosto, ma aver fatto tutto nell’arco di un anno è un piccolo miracolo. Oggi si è concluso l’ultimo passaggio burocratico con la firma del contratto di gestione”.

Non abbiamo consegnato il Palasport per il 31 agosto – continua il Presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna – l’ho definita metaforicamente una Caporetto, alla quale seguirà una Vittorio Veneto e sarà il 19 ottobre. Al segretario Mariotti, che meriterebbe la cittadinanza onoraria a Civitanova per quello che è riuscito a fare, complimenti per l’ottimo lavoro. Ritengo che l’inaugurazione farsa fatta domenica scorsa da esponenti dell’opposizione sia stata una caduta di stile ed un atto contro la città, per questo non posso considerarla un semplice scherzo”.PALASPORT-FIRMA-20140904_113215

Proprio al segretario Mariotti i chiarimenti tecnici: “Il contratto di gestione del Palasport con i costruttori avrà durata trentennale e il Comune verserà un canone di 70.000 euro annui. A cadenza biennale sarà effettuata una revisione degli equilibri finanziari, per valutare se i canoni del contratto di gestione siano penalizzanti per il gestore o per la parte pubblica ed eventualmente modificarli. Il Comune si è riservato 10 date l’anno in cui disporrà del Palazzetto per iniziative che riterrà opportune. La struttura non sarà a beneficio solo della Lube, ma potrà essere utilizzata anche da altre società sportive civitanovesi e non, che si tratti di calcio a 5, volley o basket. Annualmente starà al gestore elaborare un piano di gestione per definire date ed orari di utilizzo. Si è parlato molto di garanzie, credo che questo sia uno dei rari casi in cui vi sono garanzie superiori ai costi delle opere da realizzare”.

Per finire, la parola è passata a Giuliano Ginnobili, amministratore di Civita Park e presidente di Palace Srl, la società che insieme al socio operativo Sfera Srl sta realizzando l’impianto sportivo. “Quella che stiamo portando a termine è una vera “mission impossible”. La costruzione materiale in fin dei conti è il problema minore, molto più impegnativo è stato trovare la quadratura economica in un contesto difficilissimo. Non dimentichiamo che ci siamo trovati a lavorare con due soggetti, Banca Marche e Credito sportivo, entrambi commissariati. Non ci hanno aiutato neanche le continue polemiche che hanno danneggiato la Civita Park e ci hanno messo ulteriormente in difficoltà, forse avremmo dovuto aprire i tavoli di lavoro anche all’opposizione e sarebbe stato chiaro il percorso, nella piena legalità, che stavamo portando avanti. Lavoreremo notte e giorno affinché sia tutto pronto per il 19 ottobre. In ogni caso, alla fine di quella che è stata una vera e propria scalata, Civitanova si troverà con un Palasport ed un nuovo Ente Fiera, credo sia un bene per tutti”.

Annunci

PER I DUE ESPONENTI DEL PDL BISOGNEREBBE CONTEMPERARE LE DUE ESIGENZE: SPORTIVE E LAVORATIVE

CIVITANOVA MARCHE – (02/08/2013) – I consiglieri Erminio Marinelli e Sergio Marzetti con una nota diramata alla stampa   oggi pomeriggio 2 agosto 2013  “hanno detto di voler fare una domandina semplice al sindaco Corvatta & co”. Eccola.

“Dopo un anno come questo, il Centrosinistra è d’accordo con chi dice che la priorità a Civitanova sia il lavoro? O no?

Se è d’accordo con questa affermazione, sarà d’accordo anche con dice che le piccole e medie imprese hanno bisogno – scrivono Marinelli e Marzetti – di occasioni di business e d’incontro per lavorare. O No?

Allora il Sindaco ci deve spiegare perché dopo anni in cui abbiamo sofferto per le piccole dimensioni della vecchia Fiera, oggi, che possiamo averne una nuova, lui pensa di farci un Palazzetto.

Ben venga la Lube (possibilmente trovando una soluzione che non offenda Macerata), ma quanto spazio resterebbe per le fiere? Stando agli articoli di questi giorni il Palazzetto si mangerebbe il 60% della Fiera. I piccoli che non si possono permettere Shanghai o Francoforte, non dovrebbero avere la possibilità di una vera Fiera di fronte al Casello autostradale più importante delle Marche?

Forse questi argomenti non interessano al Centrosinistra – rimarcano Marinelli e Marzetti – che in un anno ha perso tutti i marchi delle fiere storiche e da tempo cerca probabilmente di chiuderle. Tuttavia qui si sta facendo passare come grande operazione una situazione che danneggerà inesorabilmente le aziende marchigiane per gli anni a venire.

Associazioni industriali, associazioni degli artigiani, tutti zitti? Se sta bene a loro ok. È una scelta. Poi però ricordiamoci – sottolineano il consigliere regionale Marinelli e l’ex assessore Marzetti – di chi l’ha fatta e di chi è rimasto in silenzio.

La realtà è che viviamo in una città dove non si sa ancora quando sarà approvato il bilancio che scade a dicembre, dove per girare in strada servono i suv tante sono le buche da sistemare e, come se non bastasse, dove avremo una Fiera monca dopo averla attesa anni. Cose mai viste.

Realizzare il Palazzetto va bene, ma non è questa la priorità. Magari si potrebbe ripartire dal progetto che Achilli donò alcuni anni fa al Comune, se possibile anche coinvolgendo la Lube ma sempre senza penalizzare la fiera.

Ci dispiace ma restiamo entrambi del medesimo parere. Le priorità a Civitanova restano il lavoro e l’emergenza sociale, concludono Erminio Marinelli e Sergio Marzett



Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci