You are currently browsing the tag archive for the ‘HURAKAN’ tag.

CRISTIANA MAZZAFERRO-29-8-2015-4199

MUMMY-4235

BEWILL-4260

CLUB VELA-CAMP-2015-TROFEI-4175

CLUB VELA-VILLAGGIO--4164

VELA-ARANCIONI-4223

VELA-SANDRO-4256

Delta Motors Cup

46 le barche partecipanti

Organizzazione apprezzata da tutti

Accoglienza impeccabile

Barche in lizza suddivise in due gruppi A e B.

Nel primo è prevalsa Duvetica di Sergio Querino, nel secondo Mummy One di Alessio Querin (C.V. Hannibal).

Gli altri titoli vinti da Hurakan del civitanovese Marco Serafini (classe A regata), Morgan di Nicola De Gemmis (classe crociera) ed Extrema di Fabio Emiliani (classe 3), del Circolo Velico Ravennate.

A Blue Sky di Claudio Terrieri e a Vismara 34 di Luca Baldino (C. N. Caposele) è stato consegnato il Trofeo dei Tre Mari.

Hurakan e Scugnizza (di Enzo De Blasio di Napoli) si sono aggiudicati il Trofeo per i migliori armatori-timonieri.

Fabrizio Gagliardi della Federazione Italiana Vela ha espresso la propria soddisfazione per lo svolgimento perfetto del campionato, ha ringraziato la Presidente del Club Cristiana Mazzaferro per il lavoro svolto, si è detto entusiasta del luogo, per cui si potrebbero organizzare anche eventi superiori di carattere europeo o mondiale.

Ringraziamenti ed apprezzamenti sono andati anche anche al Comitato di gara e allo staff tecnico.

Elogi per la manifestazione di Civitanova espresse anche da Fabio Sturani, dirigente nazionale del Coni, nonché segretario da pochi mesi del Governatore della Regione Marche Ceriscioli.

In chiusura la formidabile Cristiana Mazzaferro (nella foto Millepaesi in alto), che ha dato uno slancio incredibile al Club Vela Portocivitanova da quando ne è al timone, ha voluto ringraziare tutti i partecipanti, le autorità, il Comune, la Regione, l’Ufficio Marittimo, gli armatori, gli equipaggi, i giudici di gara, lo staff tecnico e tutti i soci del Club (oltre 300), perché hanno creduto e voluto questa manifestazione di livello, che ha richiesto una preparazione certosina.

Per il Comune ha espresso il vivo apprezzamento per la riuscita del campionato il vice-sindaco Giulio Silenzi, che ha anche effettuato alcune premiazioni, unitamente all’assessore allo sport Piergiorgio Balboni.

DUVETICA-OK-4295CLUB VELA-29-8-2015-4167

Annunci

Adria Ferries ORC International World Championship

 

ANCONA–Ancona e le Marche giustamente orgogliose di aver ospitato il Campionato Mondiale di vela d’altura, iniziato il 21 e conclusosi sabato 29 giugno 2013, come abbiamo già riferito ieri domenica 30. 

Dopo 9 giorni ricchissimi di emozioni sportive e di attrattive collaterali, il Mondiale di Vela d’Altura si è concluso in una cornice di euforia e di soddisfazione. Marina Dorica ha vissuto il mondiale con grande entusiasmo, registrando una forte partecipazione da parte degli equipaggi e di quanti erano al loro seguito.
 La città di Ancona ha potuto esibire un biglietto da visita davvero importante, rispondendo nel migliore dei modi ad una manifestazione sportiva che le ha dato una visibilità internazionale, come forse in poche altre occasioni è accaduto.
 Dimostrazione che – come spesso il Presidente di Marina Dorica, Moreno Clementi, ha detto in questo giorni – le energie positive delle Marche sono tante e se riescono a fare sistema anche le sfide più difficili possono essere vinte.

 Spazio a questo punto allo sport e ai verdetti di questo Campionato del mondo 2013. A festeggiare sono stati Hurakan – dell’armatore civitanovese Marco Serafini nel Gruppo A e Scugnizza nel raggruppamento B.
 Tanti sono stati i premi consegnati nella Piazzetta di Marina Dorica, alla presenza di un folto pubblico e di molte autorità, che si sono avvicendate sul palco per rendere omaggio ai vincitori. 
C’erano Marco Luchetti (Assessore al lavoro e alla formazione), Francesco Filoni (Commodoro flotta IYFR Adriatico Centrale), Rodolfo Giampieri (Presidente della Camera di Commercio di Ancona), il Capitano di Fregata Mauro Panarello (Comandante della Nave Palinuro), Carlo Ondedei (Presidente X zona FIV), Nicola Basti (Presidente della Lega Navale di Ancona), Paolo Manarini (Presidente di Assonautica), Ennio Molinelli (Presidente Ancona Yacht Club), Francesco Siculiana (Presidente Uvai), Tito Vespasiani (Segretario Generale dell’Autorità Portuale), l’Ammiraglio Giovanni Pettorino (Direttore Marittimo Comandante del Porto di Ancona), 
 Andrea Guidotti (Assessore allo sport del Comune di Ancona), Andrea Giorgetti (Presidente S.E.F. Stamura), Fabio Sturani (Presidente regionale del CONI Marche), Bruno Finzi (Presidente ORC), oltre ovviamente al padrone di casa, Moreno Clementi.



Questi i premi per il Gruppo A:
 Armatore Timoniere: Alberto Rossi, Enfant Terrible
. Vincitore Classe A: Marco Serafini, Hurakan
. Vincitore Classe 1: Evropska Vodni Doprava, Bohemia Express
. Vincitore Classe 2: Manuel Costantin, Rebel
. Vincitore della regata lunga: Marina Kastela
. Vincitore divisione Corinthian: Man, Riccardo di Bartolomeo
. Terzo posto Adria Ferries ORC World Championship: Enfant Terrible, Alberto Rossi
. Secondo posto Adria Ferries ORC World Championship: Aniene, Rinaldi/Martin
. Primo posto Adria Ferries ORC World Championship: Hurakan, Marco Serafini. 



Questi i premi per il Gruppo B:
 Armatore Timoniere: Vincenzo De Blasio, Scugnizza
. Vincitore Classe 3: Vincenzo De Blasio, Scugnizza
. Vincitore Classe 4: Goodfellass, Ettore Morace
. Vincitore divisione Corinthian: South Kensington, Alessandro Consiglio
. Terzo posto Adria Ferries ORC World Championship: South Kensington, Alessandro Consiglio
. Secondo posto Adria Ferries ORC World Championship: Uka Uka Racing. Primo posto Adria Ferries ORC World Championship: Scugnizza, Vincenzo De Blasio.

Oltre ai premi di classifica, sono stati consegnati anche i premi speciali. Quello alla Valenza Sociale del Progetto è andato all’imbarcazione siciliana Nerina, composta interamente da detenuti, che prendono parte ad un interessante progetto di reinserimento sociale e lavorativo. 
Ad essere premiati per esser stato l’equipaggio arrivato da più lontano è stato Touchè Super.
 Due i premi al femminile: il Premio timoniere donna più giovane è andato a Sara Antonicelli, mentre il riconoscimento all’equipaggio tutto al femminile è andato alle Frapa.


Due i premi tutti marchigiani: quello per il miglior classificato nel gruppo A è andato a Hurakan, mentre nel gruppo B a vincerlo è stato Uka Uka Racing.
 Infine, il riconoscimento per le barche straniere meglio classificate: Three Sister per il Gruppo B e Bohemia Express nel Gruppo A.

Ancona ha salutato dunque il “suo” mondiale e tutti i suoi ospiti, forte di un’esperienza assolutamente positiva, grazie alla sinergia messa in atto da tutti gli attori coinvolti, che hanno restituito a tutti l’immagine di una regione che sa come accogliere i visitatori e come organizzare manifestazioni di peso internazionale, ricevendo plausi unanimi e convinti.

 

ANCONA–L’armatore civitanovese Marco Serafini, con la sua imbarcazione Hurakan, hhurakana trionfato  ai Campionali mondiali di vela d’altura (nel gruppo A), che si sono conclusi ieri nel mare del capoluogo dorico. Serafini (industriale calzaturiero) si è avvalso dell’abilità di Tommaso Chieffi nel ruolo di tattico e dell’esperienza del velista civitanovese Michele Regolo che l’estate scorsa, come si ricorderà, ha preso parte alle Olimpiadi di Londra. Un altro civitanovese Piero Paniccia, con la sua Calipso IV, si è piazzato quarto, ma per appena un soffio poteva salire sul numero tre del podio. C’è stato, infatti, solo un punto di scarto nella classifica finale con il suo predecessore. Nel gruppo B secondo posto per un altro civitanovese, l’armatore Lorenzo Santini, con la sua Huka Huka Racing, dietro il vincitore Vincenzo De Blasio di Napoli, con l’imbarcazione “Scugnizza”. Ci sono tutti i presupposti, dunque, per sottolineare ancora una volta il ruolo di Civitanova nella vela e della scuola formatasi nel tempo attorno al Club Vela situato al Molo Nord. Ricordiamo, in chiusura, che i campionati del mondo sono stati perfettamente organizzati presso Marina Dorica di Ancona ed hanno polarizzato gli appassionati di vela dal 21 al 30 giugno. Le imbarcazioni iscritte alla competizione sono state 120, 14 i Paesi partecipanti, 2 i continenti rappresentati, con un volume di ospiti che è stato calcolato intorno ai tremila visitatori, con una ricaduto turistico-economico per Ancona non indifferente. Anche il Tgr Marche della Rai ha dato largo spazio alla manifestazione, con collegamenti in diretta da Marina Dorica di Patrizia Ginobili.

I Campionati Mondiali di vela d’altura sono sati organizzati dai circoli Nautici della Marina Dorica (Ancona Yacht Club, Assonautica, Lega Navale Ancona, Sef Stamura) uniti da molti anni in un’efficace collaborazione mirata ad offrire la migliore organizzazione ed il miglior supporto tecnico-logistico ai partecipanti, mettendo a disposizione professionalità e sedi sociali.

Infatti Marina Dorica con i suoi Circoli nautici ha maturato nelle 12 edizioni della Regata del Conero, che conta mediamente 200 partecipanti, l’esperienza necessaria per gestire eventi di rilievo internazionale, come questo del Campionato del Mondo di vela d’altura.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Annunci