You are currently browsing the tag archive for the ‘GIULIO SILENZI’ tag.

CIVITANOVA (13/02/2016) – Civitanova  protagonista del giorno alla Bit, ovvero alla Borsa Internazionale del Turismo che si sta svolgendo a Milano. A partire dall’esibizione degli Oregon Tape Crew che creano un grande movimento prima della conferenza, incuriosendo numerose persone. “Civitanova si presenta alla Bit con la sua caratteristica di città dei festival – ha affermato l’assessore al Turismo e alla Cultura Giulio Silenzi – . Dal mese di giugno, abbiamo un programma denso con la danza, Futura, Rive, il Festival del cinema e Vita Vita. Ogni sera, come è stato per l’estate 2015, c’è sempre qualche iniziativa da seguire. Chi viene a Civitanova deve provare una forte emozione, positiva. Investiamo sui talenti, sui giovani e sulla cultura”.

Insieme a Silenzi, il direttore TDiC Alfredo Di Lupidio che ha sottolineato l’importanza dell’Azienda dei Teatri nell’organizzazione di eventi complessi come i Festival – “un braccio operativo che, con cura, si impegna al massimo per la logistica e la realizzazione di queste manifestazioni” -, e Gilberto Santini, direttore artistico di Civitanova Danza che ha annunciato la grande sorpresa. “In questa nuova edizione accadrà di tutto: avremo le grandi stelle, con la musa italiana della danza internazionale Eleonora Abbagnato che inaugurerà un nuovo palcoscenico, al Palasport, con la Carmen del regista Amedeo Amodio. Inoltre, apriremo uno spazio per le famiglie, per danzare con i figli. La danza è una chiave d’ingresso importante per questo territorio. È un faro, in ognuna delle sue forme”.

Riflettori anche su Futura, il Festival che si svolge nella Città Alta (meraviglioso centro storico medievale), dal 22 al 31 luglio 2016, con la direzione artistica di Gino Troli. “Questa quarta edizione – ha aggiunto Silenzi – dal titolo Vita Nova porterà grandi nomi di rilievo internazionale della letteratura e del cinema a dibattere sui temi del futuro e una sezione sarà dedicata al 450esimo anniversario della morte di Annibal Caro, poeta e traduttore dell’Eneide, nostro illustre concittadino. Come gli anni passati, ci sarà la presenza di collaboratori di fama nazionale come Massimo Arcangeli, Edoardo Boncinelli, Diego Fusaro, Filippo La Porta, Italo Moscati e Paolo Di Paolo. Possiamo già anticipare un grande evento che riguarda la recente scoperta sulle onde gravitazionali, con i più grandi protagonisti del progetto Virgo”.

Durante la presentazione c’è stata l’incursione di Patrizio Roversi, conduttore della trasmissione Turisti per caso, che ha detto “Sono stato di passaggio a Civitanova. Posso dire che le Marche sono davvero una regione che rappresentano una grande pluralità”. E da qui un simpatico dibattito con Silenzi sull’unica regione, la nostra, al plurale e sull’unicità della conformazione territoriale, fortemente caratterizzata da valli, a volte non comunicanti.

In chiusura, spazio per un’altra bella novità: nella prossima stagione, il territorio correrà veloce anche sui pedali. Questo grazie alla Bike Long Marche, progetto promosso da Marche Bike Life, azienda specializzata in cicloturismo internazionale. Si tratterà di un itinerario in bicicletta dalle Marche fino a Londra: 2100 chilometri attraversando l’Europa promuovendo le Marche. “Un evento che vuole far conoscere il territorio – ha spiegato Mauro Fumagalli, ad di Marche Bike Life – attraverso il cicloturismo e le aziende ed eccellenze del territorio”.

 

Annunci

Celebrato solennemente il 37° anniversario della morte del Maresciallo Capo Sergio Piermanni, che perse la vita in un conflitto a fuoco contro spietati banditi proprio davanti alla Stazione Ferroviaria civitanovese

CIVITANOVA– Il 18 maggio 1977 il Maresciallo dei Carabini

LA CERIMONIA AI GIARDINI • FOTO© MILLEPAESI

LA CERIMONIA AI GIARDINI • FOTO© MILLEPAESI

eri Sergio Piermanni, Comandante del Nucleo Radiomobile di Civitanova, cadeva –  nel corso di un conflitto a fuoco contro dei banditi – davanti alla Stazione Ferroviaria. Una lapide ne ricorda da allora l’evento sul muro della pizzeria in Via Don Minzoni.  Il tragico episodio di sangue occupò tutte le prime pagine dei quotidiani nazionali, che spedirono a Civitanova i loro migliori inviati di cronaca nera e giudiziaria. Per il “Corriere della Sera” l’indimenticabile Arnaldo Giuliani. Oggi, 37 anni dopo, in occasione del Bicentenaio di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, per commemorare Piermanni (medaglia d’oro al valor militare alla memoria) è intervenuto da Roma lo stesso Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri d’Italia, ovvero il Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, che è stato accolto da tutte le autorità politiche, religiose e militari. http://youtu.be/gOkzP1zw3NI Schierato anche un picchetto d’onore con Carabinieri in alta uniforme. Per il Comune è intervenuto, con la fascia tricolore, il Prof. Giulio Silenzi, vice-sindaco a

AL CENTRO DELLA FOTO LA FIGLIA DI PIERMANNI, IL GEN. GALLITELLI, LA SIGNORA GIOVANNA PAOLONE, IL VICE SINDACO SILENZI. IN PRIMO PIANO A DESTRA LO SPEAKER ROBERTO CICCOLA DELLA ANC CIVITANOVA

AL CENTRO DELLA FOTO LA FIGLIA DI PIERMANNI, IL GEN. GALLITELLI, LA SIGNORA GIOVANNA PAOLONE, IL VICE SINDACO SILENZI. IN PRIMO PIANO A DESTRA LO SPEAKER ROBERTO CICCOLA DELL’ ANC CIVITANOVA • FOTO©MILLEPAESI

Palazzo Sforza, che ha portato il saluto dell’amministrazione. Erano presenti – prima alla Stazione, poi presso la stele collocata in onore di Piermanni da anni nell’area dei Giardini di Piazza XX Settembre – la signora Giovanna Paolone (nella foto Millepaesi accanto al Generale Gallitelli), consorte di Piermanni, unitamente alla figlia, il Vice-Comandante generale dell’Arma dei CC  Gen. Tullio Del Sette, il Gen. Ermelino De Santis, il Commissario generale onoranze ai caduti in guerra Gen. Rosario Aiosa (medaglia doro al valor militare); il Comandante della Legione Carabinieri Marche di Ancona Generale di Brigata Claudio Cogliano, il Maresciallo Maggiore Angelo Albanesi (medaglia d’argento al valor militare, che in quella notte del ’77 era a fianco di Piermanni); il Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Macerata Dott.ssa Rosalia Mazza. C’era anche una folta rappresentanza della Compagnia Carabinieri di Civitanova (guidata dal Capitano Domenico Candelli, che ha donato al Gen. Gallitelli un’opera di Colucci), unitamente ad una rapPIERMANNI-GIARDINI-FOTO©MILLEPAESI-6293-LGpresentanza del Cobar della Legione Carabinieri Marche. Numerosa, altresì, la dele-gazione delle Sezioni dell’Associa-zione Nazionale Carabinie-ri (Anc) della Provincia di Macerata. Per la Anc di Civitanova ha svolto la funzione di speaker della manifestazione Roberto Ciccola, che da anni coordina le manifestazioni commemorative. Folta la delegazione della Croce Verde (inaugurata la nuova ambulanza donata dalla Bcc) con i militi ed il Presidente, Dr. Cesare Bartolucci, in tuta arancione del 118. Il sacrificio eroico di Piermanni (a cui è stato intitolato il Lungomare Sud di Civitanova e la Caserma dei CC di Via Carnia) è stato ricordato nel corso di tutti gli interventi, sia dal Gen. Gallitelli, sia  dal vicesindaco Silenzi. Va sottolineato che il M.llo Piermanni quella notte era in  licenza ordinaria. Venuto a conoscenza dell’uccisione da parte dei malviventi di un graduato dell’Arma e del ferimento di altri Carabinieri in provincia di Ascoli Piceno (esattamente a Porto San Giorgio) chiese ed ottenne il permesso di rientrare in servizio, per concorrere alle operazioni in atto nottetempo, per catturare i criminali in fuga. Nel corso dell’operazione di identificazione di tre persone sospette – riconosciute successivamente nei malviventi ricercati – Piermanni venne proditoriamente fatto segno di numerosi colpi di pistola, sparati da brevissima distanza.PIERMANNI-GONFALONE-1-5-2014-6309 Benchè ferito reagì con la propria arma, freddando mortalmente uno degli aggressori che si era nascosto dietro una Fiat 500. Purtroppo le ferite di Piermanni furono gravissime. In quei frangenti terribili gli fu accanto l’amico M.llo Angelo Albanesi (anche oggi con gli occhi umidi, quando è stato rievocato l’episodio e quando il Generale Gallitelli gli ha stretto la mano). Scattarono i soccorsi. Gli spari nella notte umida e nebbiosa si avvertirono nitidamente fino in Corso Umberto. Fra i primi ad accorrere fu anche il cronista Dario Gattafoni (oggi Presidente dell’Ordine dei giornalisti Marchigiani) che scattò allora molte foto, donate qualche anno fa alla Fototeca Comunale di Civitanova e raccolte in un volume. Il terribile fatto di sangue scosse profondamente Civitanova e l’Italia. Per giorni quotidiani e Rai Tv parlarono dell’accaduto. Oggi per il 37° anno consecutivo  l’evento è stato riportato alla mente di ognuno. Il Generale Gallitelli ha consegnato a fine cerimonia alla signora Paolone, vedova Piermanni, un attestato con cui l’Arma PIERMANNI-PICCHETTO-CC-18-5-2014-6307-LGdei Carabinieri, nell’anno del Bicentenario, ha voluto ricordare e rinnovare la sua riconoscenza all’eroe Piermanni. Tra la cerimonia alla Stazione e quella ai giardini popolo ed autorità hanno preso parte alla SS. Messa di mezzogiorno a Cristo Re. L’ultimo atto della manifestazione la deposizione di un mazzo di fiori, da parte dei Comandanti delle Stazioni dei CC di Porto Civitanova  e Civitanova Alta, sulla tomba di Piermanni nel Camposanto della Città Alta. (e.e.)

CIVITANOVA–L’ASSESSORE AL TURISMO, GIULIO SILENZI (E’ ANCH

L'ASSESSORE GIULIO SILENZI CON LA DIRIGENTE PALAZZETTI E MARIA ROSA BERDINI. A DESTRA L'ASSESSORE AL COMMERCIO FRANCESCO PERONI • FOTO©MILLEPAESI

L’ASSESSORE GIULIO SILENZI CON LA DIRIGENTE PALAZZETTI E MARIA ROSA BERDINI. A DESTRA L’ASSESSORE AL COMMERCIO FRANCESCO PERONI • FOTO©MILLEPAESI

E VICE-SINDACO DI CIVITANOVA MARCHE) COMPRENSIBILMENTE EUFORICO PER GLI INCREMENTI DEGLI ARRIVI E DELLE PRESENZE NEL SETTORE ALBERGHIERO CIVITANOVESE NEI MESI DI GENNAIO, FEBBRAIO E MARZO 2014. L’ELABORAZIONE DEI DATI SULLA BASE DEL MOVIMENTO NEGLI HOTEL INFATTI HA DATO LE SEGUENTI RISULTANZE. NEI MESI DI GENNAIO, FEBBRAIO E MARZO DI QUEST’ANNO GLI ARRIVI SONO STATI IN TOTALE 10.841, CONTRI I 9.196 DEL 2013. LE PRESENZE (OVVERO I GIORNI DI PERMANENZA) SONO STATE QUEST’ANNO 18.275, CONTRO LE 13.653 DEL 2013.  TUTTO CIO’ HA FATTO SCATTARE IN ALTO GLI  INCREMENTI, CHE SONO STATI APPUNTO DEL +17% PER QUANTO CONCERNE GLI ARRIVI, CIOE’ LE PERSONE GIUNTE A CIVITANOVA, E DEL +32,77% PER QUANTO CONCERNE LE PRESENZE.

SOLO NEL MESE DI MARZO GLI ARRIVI SONO STATI 4.576, CONTRO I 3.310 DEL 2013, CON UN INCREMENTO DEL 38,2%. SEMPRE NEL MESE DI MARZO 2014 LE PRESENZE REGISTRATE SONO STATE 7.951 CONTRO LE 4.876 DEL 2013, CON UN INCREMENTO DEL 63%. NEL CORSO DELLA CONFERENZA STAMPA TENUTA IN SALA GIUNTA OGGI VENERDI’ 18 APRILE (TERMINATA ALLE ORE 14) SILENZI HA SOTTOLINEATO CON UNA CERTA SODDISFAZIONE IL RADDOPPIO DELLE PRESENZE A CIVITANOVA, CHE HANNO MANIFESTATO NEL TRIMESTRE UN ANDAMENTO UNIFORME, NON QUALIFICANDOSI DUNQUE COME FATTO ISOLATO. DA QUESTI DATI SILENZI NE HA TRATTO LA CONVINZIONE CHE LE NUOVE STRUTTURE COMMERCIALI COSTRUITE ED INAUGURATE A CIVITANOVA  HANNO CONTRIBUITO AL FLUSSO E CHE NEGLI ULTIMI DUE WEEK END NON C’E’ STATA LA PAVENTATA DESERTIFICAZIONE DEL CENTRO CITTADINO. TUTTO CIO’ CONFERMA CHE CIVITANOVA RESTA UNA “GRANDE CALAMITA” – HA SOGGIUNTO SILENZI – NEL SUO COMPLESSO CHE SI AVVALE DI TANTE COMPONENTI, SENZA CHE LA CRESCITA IN ALCUNI SETTORI SI RISOLVA A DISCAPITO  DI ALTRI. DA QUESTO DATO OCCORRE TRARRE UNA LEZIONE – HA AGGIUNTO – OVVERO QUELLA DI LAVORARE PER POTENZIARE L’ACCOGLIENZA, CHE VA LETTA IN TERMINI ECONOMICI. L’AFFLUSSO DI GENTE ANCHE IN CENTRO – HA PRECISATO – HA SIGNIFICATO CHE I 10.841 ARRIVI LASCIANO I SOLDI IN CITTA’ A VANTAGIO DI OPERATORI E CITTADINI RESIDENTI. IL BANCO DI PROVA ORA SARANNO LE FESTIVITA’ DI PASQUA, IL 25 APRILE E POI IL PRIMO MAGGIO. SE IL TEMPO NON FARA’ BRUTTI SCHERZI – HA PRECISATO – RITENGO CHE CI POSSANO ESSERE ALTRETTANTI NUMERI SIGNIFICATIVI, ANCHE SE PER QUANTO RIGUARDA IL PRIMO MAGGIO NOI A CIVITANOVA NON ABBIAMO ANCORA UNA TRADIZIONE CONSOLIDATA COME ALTRI CENTRI. SILENZI IN CHIUSURA HA RICORDATO CHE NELLA ZONA COMMERCIALE VERA’ COSTRUITO ANCHE UN NUOVO HOTEL DA 120 CAMERE. I COSTRUTTORI HANNO GIA’ IN MANO IL RELATIVO PERMESSO PER COSTRUIRE IN ORDINE ALLA CUBATURA. VEDREMO IN SEGUITO SE VERRA’ GESTITO DA QUALCHE OPERATORE TRADIZIONALE O DA CATENE ALBERGHIERE IN FRANCHISING. PRECISATO, INFINE, CHE TUTTO IL DISCORSO FATTO OGGI E’ BASATO ESCLUSIVAMENTE SU DATI CHE NON TENGONO CONTO DEL SETTORE EXTRALBERGHIERO, LE CUI INFORMAZIONI NON SONO IMMEDIATAMENTE REPERIBILI. 

CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO CLAUDIO TOMMASO CORVATTA E DEL VICE-SINDACO GIULIO SILENZI

CIVITANOVA–Duecentocinquantamila euro di debiti fuori bilancio per le spese legali. E’ la somma che l’amministrazione Corvatta è chiamata a coprire per pagare le parcelle di 13 avvocati, nominati negli anni scorsi. Una questione che sarà oggetto del consiglio comunale del 20 dicembre 2013 e di

PALAZZO SFORZA SEDE DEL COMUNE DI CIVITANOVA ADDOBBATO A FESTA PER IL NATALE 2013

PALAZZO SFORZA SEDE DEL COMUNE DI CIVITANOVA ADDOBBATO A FESTA PER IL NATALE 2013 • FOTO©MILLEPAESI

cui hanno parlato in conferenza stampa il sindaco Tommaso Claudio Corvatta ed il vice Giulio Silenzi. “Tra le eredità ricevute dalla passata amministrazione – sottolinea il primo cittadino – ci troviamo anche a sostenere queste spese, frutto di una serie di contenziosi, che pesano in modo significativo sulle casse dell’ente. In questo anno e mezzo abbiamo limitato drasticamente il ricorso agli avvocati, contenuto le spese a pochissimi incarichi e chiuso in modo soddisfacente alcuni contenziosi. Mi chiedo tuttora come sia stato possibile spendere tutte queste somme in consulenze legali negli anni passati. Quelli che nel centrodestra hanno ironizzato qualche giorno fa sulla supposta della Tares, ci hanno lasciato queste bombe ad orologeria che una dopo l’altra esplodono sulla testa di tutti i cittadini”.

Ci siamo trovati ad ereditare più di 250 contenziosi – prosegue Giulio Silenzi – Nell’arco di quest’ultimo anno ne abbiamo chiusi 15, ma ne rimangono molti altri. Sono soldi freschi che dobbiamo destinare alle parcelle dei legali, con poco più di queste somme sarebbe stato possibile limitare di un punto l’Imu su seconde case e fabbricati, oppure incrementare sensibilmente il numero di famiglie da esentare dal pagamento della Tares. In alcuni casi, come per il Panettone nei pressi del molo, si è portata avanti una causa priva di senso, a nostro avviso persa in partenza, che ci costa oggi altri 23.000 euro, per un totale che si aggira sui 40.000”.

Il debito per le spese legali sarà discusso alla prossima seduta di consiglio comunale prevista per venerdì 20 dicembre. “Abbiamo voluto che questo provvedimento fosse oggetto di discussione consiliare – conclude il vicesindaco Silenzi – E’ opportuno che ognuno, soprattutto chi ha causato queste spese, se ne assuma le responsabilità”.

MAGGIOR EFFICIENZA DELLA MACCHINA PUBBLICA

CIVITANOVA–”Condivido le considerazioni dell’assessore Silenzi, in un momento di crisi è doveroso potenziare gli interventi nel sociale, ma occorre anche rilanciare lo sviluppo economico della città per creare nuova occupazione. Sicuramente la cultura, la Danza, il turismo, sono pilastri sui quali Civitanova è cresciuta negli ultimi anni, tanto da diventare un punto di riferimento e attrazione per molti. E’ giusto usare oculatezza nella spesa, ma è altrettanto necessario non disperdere quel patrimonio culturale costruito nel tempo e del quale tutti i cittadini ne hanno tratto vantaggio”. Lo afferma Fabrizio Ciarapica, consigliere comunale di Vince Civitanova. Torno a ribadire che il lavoro deve costituire una priorità per l’amministrazione, quindi ben vengano tagli alle spese superflue, per creare fondi anticrisi per sostenere le imprese; questo sarebbe un inizio, ma occorre anche intervenire per migliorare il funzionamento della macchina amministrativa, ad esempio sbloccando le pratiche edilizie da mesi giacenti presso l’Ufficio tecnico, che hanno innescato nei giorni scorsi pesanti critiche da parte dei professionisti. Dobbiamo agevolare quelle aziende che potrebbero iniziare i lavori, rilasciando nel minor tempo possibile la concessione edilizia invece di farle attendere lungamente. Inoltre merita molta attenzione la questione pagamenti: in una fase storica dove l’accesso al credito e la liquidità scarseggia, non è più ammissibile che l’ente pubblico paghi dopo un anno, penalizzando quelle aziende che hanno lavorato onestamente e che hanno ogni mese stipendi da pagare. Capisco che tutti i Comuni sono sottoposti al rispetto del patto di stabilità, che crea difficoltà e contrazione della spesa, ma questi vincoli – conclude Ciarapica – non possono pesare sulle spalle dei lavoratori, aggravando ulteriormente la crisi. Si trovi subito una soluzione che permetta pagamenti più rapidi, nel rispetto delle normative vigenti”.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930