You are currently browsing the tag archive for the ‘FESTA NAZIONALE STUDENTI UNIVERSITARI’ tag.

Dal 15 al 18 maggio, appuntamento con cultura, arte, musica e spettacolo della terza edizione del Festival degli Universitari.

MACERATA–Torna, per il terzo anno consecutivo, Unifestival, il festival degli studenti dell’Università di Macerata. Circa 50 eventi in quattro giorni, dal 15 al 18 maggio, concentrati principalmente nel pomeriggio e durante la sera per un’esperienza a 360 gradi. Musica, danza, teatro, letteratura, filosofia, cabaret. Ma anche, da quest’anno, approfondimenti sul cinema italiano con registi affermati e nuove promesse.UNIVERSITA' MC-10-5-2013-jpeg

 GRANDI NOMI

Il regista Ermanno Olmi e l’economistaitalo-daneseBruno Amoroso saranno due degli autorevoli protagonisti del docuforum “Doc. documentari di origine controllata”: realizzato con il supporto di Via Libera MC, una tre giorni – dal 16 al 18 maggio – sulle tematiche dell’ecosostenibilità, dell’economia alternativa e della decrescita, a partire dai film in programma: “Terra Madre” di Ermanno Olmi, “Inside Job” di Ferguson, “L’economia della felicità di Norberg-Hodge e Gorelick (proiezioni nell’Aula 5 in via Don Minzoni, inizio spettacoli rispettivamente alle 18, alle 17 e alle 18).

Max Paiella, l’artista comico, personaggio di punta del programma “Il ruggito del Coniglio” di Radio 2 nonché ospite di “Zelig”, arriva a Macerata con uno spettacolo che racchiude musica e comicità, fra imitazioni di cantanti famosi, politici, vip e gag esilaranti (giovedì 16 maggio, ore 21.30, piazza Vittorio Veneto)..

I PROTAGONISTI DEL CINEMA E DEL FUMETTO ITALIANIUNIVERSITA'MC-10-5-2013-thumb

Ci saranno due tra i più apprezzati giovani registi italiani, Francesco Amato e Claudio Giovannesi, alla mini rassegna proposta in collaborazione con la scuola di cinematografiaOfficine Mattòli”: due proiezioni di film importanti, seguite dal dibattito con i registi stessi: “Cosimo e Nicole” di Francesco Amato e “Alì ha gli occhi azzurri” di Claudio Giovannesi (giovedì 16 e venerdì 17 maggio, ore 21.30, Aula A di Filosofia in via Garibaldi). E’ alla scoperta dell’universo femminile, invece, l’incontro con Alina Marazzi, giovaneregista milanese, che parlerà dei temi trattati in alcuni suoi film e presenterà la sua ultima opera “Tutto parla di te” (venerdì 17 maggio, ore 18, Polo Pantaleoni, via Pescheria Vecchia).

Lo sceneggiatore Francesco Barilli e il disegnatore Manuel De Carli, autori di “Carlo Giuliani, il ribelle di Genova” presenteranno, invece, il progetto editoriale “Becco Giallo”, il ricordo di un ragazzo nelle parole di chi lo ha cresciuto, conosciuto e amato(venerdì 17 maggio, ore 16, a Filosofia, in via Garibaldi, 20).unifestival2011_05

TEATRO

Anche quest’anno l’Unifestival propone spettacoli innovativi, come il giallo comico di Lillo e Greg “Il mistero dell’assassinio misterioso” (mercoledì 15 maggio, ore 21.30, cortile di Palazzo Ciccolini, via XX Settembre, 5). In contemporanea, sotto la Loggia del grano in via Don Minzoni, andrà in scena “Viva l’Italia libera“, spettacolo teatrale incentrato sulle lettere dei condannati a morte della Resistenza. Nell’Aula A di Filosofia, infine, in via Garibaldi 20, andrà in scena “L’ultimo nastro di Krapp” di Samuel Beckett in due rappresentazioni consecutive, la prima in lingua italiana e la seconda in lingua inglese, da un’idea del regista Sydney Higgins. Sempre Beckett sarà al centro dei tre “incontri-prove” aperte al pubblico (il 13/14/15 maggio) propedeutiche alla comprensione della teoria dell’assurdo, che culmineranno con la lettura interpretativa finale (giovedì 16 maggio, ore 21.30), per la direzione artistica di Rodolfo Craia. Lo spettacoloIl Vate e la croce“, attraverso la lettura di noti scritti dannunziani, scandaglierà la profonda spiritualità del poeta pescarese, che combina elementi cristiani e francescani, con aspetti pagani e panteistici (venerdì 17 maggio, ore 21.30, Loggia del grano), mentre “La macchina sovversiva” del Teatro sovversivo aprirà le “portiere” al pubblico (pochi per volta) su piccoli mondi, visioni private da scegliere e vivere nel bagagliaio spazioso (sabato 18 maggio, ore 21.30, piazza Oberdan).

TRA MUSICA E POESIA

Lettere e note si fondono in altri incontri. La scrittrice Giorgia Coppari presenterà il romanzo “Qualcosa di buono” edito da Itaca 2012, leggendo brani scelti con accompagnamento musicale (mercoledì 15 maggio, ore 18, cortile del Comune). Bruno Cantarini, accompagnato dalla chitarra di Luca Lampis, presenterà la sua raccolta di poesie “Ritorni e partenze” edita da Itaca (giovedì 16 maggio, cortile Palazzo Ugolini, corso Cavour, 2). Vincenzo Di Bonaventura, infine, onorevole curriculum da attore e regista teatrale in Italia e all’estero, promuove un concerto-lettura su alcuni passi scelti dall’opera maxima dantesca: tamburo, buio, effetti sonori e una voce efficace e terrificante nell’Inferno, suggestiva nel Purgatorio (giovedì 16 maggio, ore 18, cortile del Comune)

VIAGGIO NELLA LETTERATURA E NELLA FILOSOFIAunifestival-PIAZZA BATTISTI-2011_10

I segreti della scrittura cooperativa saranno svelati durante tre laboratori, di due ore ciascuno, da giovedì 16 a sabato 18, a cura di Paolo Nanni e dello Zaratan Clan (Aula A di Filosofia, inizio rispettivamente alle 18, alle 19 e alle 18). Con “La letteratura si fa in 2: chi legge e chi scrive“, si propone un viaggio fra gli autori del Novecento, tra le loro domande e i loro desideri che sono anche nostri (giovedì 16 maggio, ore 11, aula A di Filosofia in via Garibaldi 20).

E ancora: dialogo tra Oriente e Occidente sul tema “Dio è la natura” con la conversazione tra Filippo Mignini, storico della filosofia, e il Lama Denys Rinpoche, maestro buddhista del lignaggio tibetano Shangpa Kagyu e presidente onorario dell’Unione Buddhista Europea (mercoledì 15 maggio, ore 17, Aula A di Filosofia); discussione intorno al libro di una delle massime esperte internazionali dell’etica kantiana, Alenka Zupancic (venerdì 17 maggio, ore 18, Aula A di Filosofia).

 ATTUALITÀ

Anche temi di attualità saranno al centro dell’Unifestival. Omosessualità e eterosessualità saranno trattate, durante un incontro promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Dirittoforte, dalla psicologa Alessandra Battistelli (giovedì 16 maggio, ore 11, Aula Magna), mentre Don Giacomo Panizza, fondatore della “Comunità progetto sud”, Gilda Sciortino autrice del libro “Uomini di scorta”, e Francesco Sanfilippo, poliziotto della squadra mobile di Palermo, interverranno per raccontare ciò che quotidianamente compiono per contrastare la criminalità organizzata, nella loro terra d’origine (venerdì 17 maggio, ore 15, Aula Magna).

IL MONDO DELLA FORMAZIONE E DEL LAVORO

Non mancheranno momenti di riflessione sulla formazione e sul mondo del lavoro. Durante l’incontro “Diritto allo studio”, si confronteranno sul tema l’assessore comunale Stefania Monteverde,  il presidente dell’Ersu di Macerata Maurizio Natali e il direttore dell’Ersu Norberto Tonini (giovedì 16 maggio, ore 16, Aula Magna). La Scuola di studi superiori Giacomo Leopardi propone anche quest’anno la serie di incontri con affermati professionisti per conoscere il percorso che li ha portati a distinguersi nei rispettivi settori (giovedì 16 maggio, ore 16 e venerdì 17 ore 9.30, Villa Cola, viale Martiri della Liberà, 59). L’Afoprof, infine, curerà un focus sul percorso formativo del dopo-laurea per diventare dottori commercialisti, esperti contabili o revisori dei conti e sulle prospettive di questa professioni (venerdì 17 maggio, ore 10, Palazzo Amici, piazza della Libertà, 23).

 MUSICA E DANZA

La sera di mercoledì 15 maggio, appuntamento con la musica d’autore. Marco Sonaglia, cantautore e chitarrista, insieme agli studenti dell’Accademia dei cantautori Arslive di Recanati, presenterà il suo primo album ” Il pittore è l’unico che sceglie i suoi colori ” di cui è autore e compositore (ore 21, piazza Cesare Battisti). Parole e musica si fondono, invece, nello spettacolo “La risposta sta soffiando nel vento”, un viaggio tra passato e futuro attraverso la riproposizione di brani celebri di artisti come Conte, De Andrè, Dylan, Beatles, Lennon, Baez, Crosbsy-Still-Nash-Young, Simon & Garfunkel dai quali prendono vita le storie e le riflessioni dello scrittore Massimo De Nardo (ore 21.30, cortile di Filosofia in via Garibaldi, 20).

Suona rock, invece, la sera di giovedì 16 maggio. Un’indimenticabile serata live fra i classici del genere è quella proposta dai “Timeless”: Beatles, Queen, Pink Floyd, Genesis, Dire Straits (ore 21.30, piazza Cesare Battisti), mentre la band ortonese “Zem trio” presenterà il suo ultimo album di “rock strano” di produzione indipendente (ore 21.30, cortile Palazzo Ciccolini, via XX Settembre, 5).

Per venerdì 17 maggio, invece, è possibile scegliere tra due proposte complementari: la Crew Band, formata da universitari bolognesi uniti dalla passione per la musica, proporrà il repertorio indie folk della band londinese Mumfords & Sons (ore 21.30, piazza Vittorio Veneto), mentre “Il Ciro and the lovers” ha preparato un concerto liberamente ispirato al celebre romanzo di Celine, “Viaggio al termine della notte”, durante il quale originali brani cantautorali si avvicendano a letture tratte dal capolavoro di uno tra i più geniali e controversi scrittori del Novecento (ore 22.30, piazza Cesare Battisti).

Sabato 18 maggio, infine, si balla con “Jacsology“, tributo a Michael Jackson, in un viaggio di musica e ballo coinvolgente e spettacolare (ore 17, piazza Oberdan); “Mòvi la gonna e balla co’ me“, che unirà musiche, danze tradizionali contadine e produzioni agroalimentari tipiche (ore 21.30, piazza Cesare Battisti); e con gli stornelli, tarantelle e serenate, pizziche salentine e tammurriate napoletane degli Etnomusicantes (sabato 18 maggio, ore 21.30, piazza Vittorio Veneto). Per gli amanti del jazz, infine, serata musicale con il duo Jazz-core Mombu (ore 21.30, cortile di Filosofia)

 INTERNATIONAL UNIMC

L’Unimc è sempre più internazionale. Ce lo ricorderanno l’incontro per Erasmus, passati, presenti e futuri (mercoledì 15 maggio, ore 18, Polo Pantaleoni in via Pescheria Vecchia); la caccia al tesoro per le vie di Macerata (venerdì 17 maggio, ore 15.30, piazza della Libertà), l’Eurodinner (sabato 18 maggio, ore 21.30, cortile di Palazzo Ciccolini) e la mostra “The international side of Macerata” allestita nell’atrio di Giurisprudenza.

 NON SOLO MOSTRE

Durante i quattro giorni del festival sarà possibile visitare le mostre allestite nel cortile di Filosofia, “The international side of Macerata“, e nell’atrio di Giurisprudenza “Ancona coi fiocchi“. Martedì 17 maggio, dalle 16 alle 19, apertura al pubblico del Museo della Scuola Paolo e Ornella presso il Centro direzionale in via Carducci, dove è allestita la mostra “Libro e moschetto, scolaro perfetto“.

 All’Infopoint dell’Università in via Don Minzoni, infine, sarà possibile esercitarsi con il simulatore di guida ready2go dell’Automobil Club Italia o scoprire l’esposizione di testi a cura dell’Eum, edizioni università di macerata, mentre in piazza Cesare Battisti sarà presente uno stand informativo dell’Avis.

 LE SCUOLE PER UNIFESTIVAL

Anche quest’anno gli studenti delle scuole superiori partecipano a Unifestival. L’Istituto d’arte e Liceo artistico “G. Cantalamessa” i Macerata, propone la mostra “La casa di Peschi 4” e la proiezione del video “Unifestival 2012”, tutti i giorni dalle 17 alle 20 alla Galleria Galeotti di Piazza Vittorio Veneto; l’Istituto professionale “RenzoFrau” di Sarnano, San Ginesio e Tolentino ha, invece, curato un’esposizione di abiti e bozzetti, una postazione trucco e acconciatura, una mostra di arredamento e un’esposizione di go-kart e manufatti, visitabili tutti i giorni, dalle 17 alle 20 all’Infopoint di Unimc; l’Itis “Divini” di San Severino propone un’esposizione di progetti degli studenti e un torneo di minisumo tra robot; il Liceo scientifico “Galilei” di Macerata, in fine, apre la sede del Palazzo degli studi la sera di sabato 18 maggio con mostre, esibizioni musicali e notte sotto le stelle.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Macerata, il pieno supporto del Comune e dell’Ersu di Macerata, il prezioso sostegno della Camera di commercio di Macerata e della Fondazione Carima, oltre a quello di Liomatic – Distribuzione automatica di alimenti e bevande. Si ringraziano anche Tipografia San Giuseppe e Due A Illuminazioni per il sostegno tecnico e Cronache Maceratesi, media partner. L’Unifestival è reso possibile anche grazie ai sostenitori Banca Marche, Confindustria Macerata, Sasp Autolinee, Faggiolati Pumps, Nuova Simonelli, Amicucci Formazione, Afoprof, distilleria Varnelli, Scisciani e Frascarelli, GeoTeam Associati e GeoEquipe.

Per approfondimenti e aggiornamenti: www.festival.unimc.it, pagina facebook Unifestival Macerata.

 

Annunci

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Annunci