You are currently browsing the tag archive for the ‘ERMINIO MARINELLI’ tag.

Questa la nota diffusa da Erminio Marinelli del Gruppo “Per le Marche” Assemblea Legislativa delle Marche

ANCONA – (21/01/2014) – Il PD regionale deve prendere atto del cambio di rotta che fa onore al PD maceratese sulla questione biogas. I conti a livello politico sono chiari e vanno fatti. La Lambertucci insieme ai Sindaci sta smentendo lo scempio causato dalla “green economy alla Spacca” e un assessore maceratese come la Giannini non può restare in silenzio: o fa ritirare la proposta di legge sanatoria oppure trae le conseguenze del suo operato e da le dimissioni in quanto non rappresenta più il territorio e il suo partito ma solo la difesa propria e di Spacca.

Al presidente Spacca, il quale nel corso dell’anno ha più volte manifestato arroganza nei confronti dei Comitati e dei Sindaci, faccio un invito: ponga la fiducia anche sull’approvazione di questa legge e vediamo cosa succede in Assemblea. Ne ha il coraggio? I segnali non sono confortanti né per la Legge sanatoria né per il suo fautore Spacca che su questo terreno potrebbe lasciare definitivamente le sue ambizioni di una terza candidatura.

Infine manifesto la mia solidarietà all’amico Francesco Massi che ha portato avanti con equilibrio i lavori della Commissione d’inchiesta resistendo in questi mesi a fare dichiarazioni pubbliche sul biogas per non falsare i risultati dei lavori. Oggi il PD regionale (al contrario del maceratese) ha deciso di annacquare la relazione finale della commissione e la colpa è anche di Francesco Comi, candidato maceratese alla direzione regionale del partito. In fondo cosa si può pretendere quando si chiede al controllore di essere controllato?”

 

CIVITANOVA MARCHE – (07/08/2013) – “Rom e mendicanti da una parte all’altra della città. È questa l’immagine che si porta a casa chi ha scelto di venire in vacanza per un giorno o più a Civitanova. Immagine che non c’era mai stata nelle precedenti Amministrazioni e soprattutto in maniera così incontrollata. È questo che mi sento da ex Sindaco di rimproverare a Corvatta”. Lo afferma oggi Erminio Marinelli, consigliere regionale, già sindaco di Civitanova. “Si può essere d’accordo o meno sull’ospitare Rom in città ma, comunque, non si può lasciare la situazione totalmente incontrollata – prosegue Marinelli – come sta facendo questa Amministrazione. Sin dall’inizio della Legislatura c’è stato troppo permissivismo da parte di Corvatta. Mi daranno del razzista? Ma vi pare possibile che siamo diventati la città dove ad ogni semaforo c’è almeno una persona che in maniera insistente e pericolosa chiede elemosina ad ogni ora? È possibile che al mare i mendicanti abbiano superato i vucumprà? I componenti di una famiglia non si possono fare più il bagno insieme perché qualcuno deve restare sotto l’ombrellone a vigilare. C’è una scarsa attenzione da parte di Corvatta. In città manca una politica di controllo e di regolamentazione dei fenomeni di accattonaggio e nomadismo e questo lassismo di chi non vuol decidere – conclude Marinelli – danneggia gravemente turismo e commercio”.

CIVITANOVA MARCHE 26/06/2013 – “Sono quattrocento i posti di lavoro tagliati negli ultimi due anni nell’Area Vasta 3 e come sempre Civitanova Marche è stata la più penalizzata! Si tratta di misure a volte necessarie, ma non sono mai attuate con equilibrio. A farne le spese infatti sono quasi sempre i medici, gli infermieri e di conseguenza i malati. A Civitanova questo causerà il blocco delle sale operatorie nella seconda metà di agosto”. Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale Dr. Erminio Marinelli, il quale ha aggiunto: “I meri calcoli matematici, quindi, stanno mettendo a dura prova il sistema sanitario. Lo testimonia anche una mia recente interrogazione, nella quale denuncio che il numero dei medici ed infermieri è ridotto all’osso. A Civitanova negli ultimi due anni il numero degli infermieri si è ridotto del 10% circa, passando da 400 a meno di 360. Mancano almeno 40 infermieri per ritornare a quella che era la quota minima”.

Con l’arrivo dell’estate la situazione si fa ancora più dura – predice il Dr. Marinelli –perché far quadrare il cerchio in tempo di ferie non è facile, anche perché l’accumulo di ferie non godute rappresenterebbe un’altra mazzata per le casse della sanità. In questo panorama il Piano assunzioni 2013 dell’Area Vasta 3, prevede solo 4 nuovi infermieri a Civitanova Marche, a fronte dei 12 in uscita”.

Alla mia domanda su quali siano le strategie che l’assessore regionale alla sanità Mezzolani intende mettere in atto per risolvere le criticità del nostro ospedale, mi è stato risposto – annota Marinelli – che ad oggi non si sa se si faranno altre assunzioni nel corso dell’anno. Mezzolani ha trasformato l’Ospedale delle Emergenze, come è stato definito il polo di Civitanova nel Piano Sanitario, in un ospedale in emergenza. Continua ad abusare della buona volontà del personale medico e paramedico e dei pazienti (mai come ora una definizione migliore per loro), e da anni ci lascia prima senza primario di Pronto Soccorso e oggi anche senza infermieri”.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31