You are currently browsing the tag archive for the ‘DANIELA REINA’ tag.

Dopo l’apertura di venerdì, entrano nel vivo i Campionati italiani assoluti di Milano. Nella finale dei 110

NALOCCA

NALOCCA

ostacoli coglie il quinto posto John Mark Nalocca con 14”32, ad appena due centesimi dal quarto, mentre nella batteria del mattino aveva corso in 14”17. Per il 24enne carabiniere di Centobuchi c’è comunque la soddisfazione di essere tornato ai vertici nazionali: da quest’anno si allena ad Albenga (Savona), insieme al primatista italiano Emanuele Abate sotto la guida di Pietro Astengo, e in questa stagione si è laureato campione nazionale universitario, portando poi il suo miglior crono del 2013 fino a 14”05 (all’inizio di luglio nel meeting di Nembro).

C’era un altro marchigiano in finale, il recanatese Andrea Cocchi, già protagonista nella rassegna indoor dove conquistò il bronzo: purtroppo è costretto a fermarsi per una caduta ad inizio gara. In batteria aveva realizzato il terzo tempo con 14”13.

ZUCCHINI (ATLETICA CIVITANOVA)

ZUCCHINI  (ATLETICA CIVITANOVA)


Nella fase eliminatoria dei 400 ostacoli, Lorenzo Veroli chiude la propria batteria al secondo posto in 52”12, controllando piuttosto agevolmente: il 20enne di Montecassiano (MC) si qualifica con il quinto tempo complessivo per la finale di domani, che lo vedrà in ottava corsia. Invece il recanatese Francesco Pellicani è quinto nella batteria in 53”98 e non supera il turno. Sulla pedana del salto in lungo, quattordicesimo l’anconetano Roberto Borromei con 6.96.
La manifestazione tricolore si è aperta venerdì con le qualificazioni degli 800 metri: in pista la camerte Daniela Reina (nella foto), al rientro dopo una serie di problemi fisici che l’hanno frenata durante le ultime due stagioni. Nella sua seconda uscita agonistica dell’anno (esordio un mese fa con 2’11”87), la portacolori delle Fiamme Azzurre è arrivata ottava in 2’12”35, quindicesimo crono in totale. Una gara affrontata soprattutto per tornare nell’ambiente: la pluricampionessa ReinaBerlino-LGitaliana adesso si è trasferita a Roma, per allenarsi con il tecnico Giorgio Frinolli. L’altra batteria ha fatto segnare il quinto posto della tricolore allieve Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), undicesima nel riepilogo con 2’10”66, mentre al maschile ottiene lo stesso piazzamento Leonardo Zucchini (Atl. Civitanova), 1’51”97. Due marchigiani impegnati sui 10.000 metri di marcia: 19° Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) in 46’57”38, poi 23° Federico Boldrini (Atl. Recanati), 51’05”48. Domani la terza e ultima giornata di gare, con diretta tv su RaiSport 2 (canale 58 del digitale terrestre) dalle ore 19 alle 22.

RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI
5° John Mark Nalocca (Carabinieri) 110 ostacoli 14”32 (-0.7), batt. 14”17 (+1.2)
11° Leonardo Zucchini (Atl. Civitanova) 800 metri 1’51”97
11ª Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) 800 metri 2’10”66
14° Roberto Borromei (Atl. Firenze Marathon) lungo 6.96 (-0.8)
15° Francesco Pellicani (Cus Pisa Atl. Cascina) 400 ostacoli 53”98
15ª Daniela Reina (Fiamme Azzurre) 800 metri 2’12”35
19° Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) 46’57”38
23° Federico Boldrini (Atl. Recanati) 51’05”48
rit. finale Andrea Cocchi (Aeronautica) 110 ostacoli batt. 14”13 (+1.2)
qual. finale Lorenzo Veroli (Enterprise Sport & Service) 400 ostacoli batt. 52”12

Annunci

 

 

Il Circolo Cittadino di Ascoli Piceno è tornato ad accogliere, venerdì 12 aprile 2013, il Premio “Antonio Orlini”, che quest’anno è stato assegnato all’eptatleta sambenedettese Enrica Cipolloni. L’iniziativa, promossa generosamente dal Centro Marcia Solestà del presidente onorario Gianfranco Silvestri e dalla Fondazione “Simona Orlini”, in sei edizioni si è già conquistata uno spazio di prestigio come testimoniano le numerose personalità del mondo delle istituzioni e dello sport intervenute alla serata. Il premio è nato in memoria di Antonio Orlini, noto sindaco del capoluogo piceno dal 1971 al 1978, nonchè dirigente di spicco dello sport cittadino. Dopo la martellista fermana Clarissa Claretti (2008), il discobolo Eduardo Albertazzi (2009), l’ostacolista John Mark Nalocca (2010), la quattrocentista Daniela Reina (2011) e l’altista Gianmarco Tamberi (2012), stavolta il riconoscimento “all’affermazione e al prestigio dell’atletica marchigiana” è andato ad un’atleta, la Cipolloni, che tra prove multiple e salto in alto ha collezionato ben 8 titoli italiani (juniores e under 23) e 5 presenze in “maglia azzurra”, di cui una in Nazionale assoluta. La 22enne portacolori delle Fiamme Oro – cresciuta nella Collection Atletica Sambenedettese per poi confluire nella Tecno Adriatletica Marche – è stata così premiata dalla signora Elisabetta, moglie di Antonio Orlini e presidente della Fondazione, e dal Sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, con al fianco gli instancabili Francesco Silvestri e Vincenzo Ferretti, in rappresentanza del Centro Marcia Solestà. Il premio è un pregiato piatto di ceramica, realizzato dall’artista Silvia Simonetti e che, nel tempo, è diventato una sorta di portafortuna per tutti gli atleti che lo ricevono. La cerimonia, come detto, ha visto la presenza di tante autorità a partire dal Presidente della provincia di Ascoli Piceno, Piero Celani, insieme agli assessori comunali Donatella Ferretti (politiche sociali) e Luigi Lattanzi (lavori pubblici). Con loro tanti personaggi dell’atletica come il Professor Carlo Vittori, l’ex discobolo azzurro Armando De Vincentis (oggi delegato provinciale del Coni), l’attuale Direttore Tecnico nazionale per la ricerca scientifica Nicola Silvaggi e Romano De Angelis, storico dirigente FIDAL. In sala anche due talenti della scuola dei lanci dell’Asa Ascoli, i discoboli Albertazzi (campione italiano assoluto in carica e fresco del bronzo in Coppa Europa) e Nazzareno Di Marco.

 

 

                                           LA SCHEDA BIOGRAFICA

Enrica Cipolloni è nata a San Benedetto del Tronto (AP) il 19 ottobre 1990, 1,78×57 kg.

Società: Fiamme Oro Padova/Tecno Adriatletica Marche

Allenatore: Francesco Butteri

 

Prima di arrivare sui campi di atletica Enrica Cipolloni ha provato altri sport, in particolare danza, ginnastica artistica e ritmica. Nel 2004 è approdata nel gruppo di atleti seguito da Francesco Butteri e Karin Periginelli a San Benedetto del Tronto (AP), dove vive attualmente. Per la struttura è stata avviata al salto in alto, ma l’ambiente ha favorito un approccio positivo verso le prove multiple, con buoni risultati anche nel salto in lungo e negli ostacoli. Nel suo curriculum figura più di un titolo italiano nell’alto così come nelle prove multiple a livello giovanile. Nel 2010 è stata titolare in Nazionale assoluta in occasione dei Campionati Europei a squadre di Bergen (Norvegia) nel lungo, specialità in cui vanta un primato personale di 6,24. Dopo l’arruolamento nella Polizia di Stato a fine 2011, con la maglia delle Fiamme Oro ha vinto nel 2012 il titolo italiano promesse indoor di prove multiple ed ha ottenuto il terzo posto assoluto nel salto in alto con il nuovo primato di 1,85. All’aperto si è quindi confermata campionessa italiana under 23 di eptathlon. La stagione indoor 2013 l’ha invece vista due volte sul podio della categoria assoluta con il bronzo nel pentathlon e l’argento nel salto in alto.

 

Primati personali – Eptathlon: 5404 punti; Alto: 1,85 indoor – 1,84 all’aperto; Lungo: 6,24; Pentathlon indoor: 3890 punti

Curriculum – Titoli Italiani: Juniores: 3 (2008 alto – 2009 alto indoor – 2009 eptathlon); Promesse: 5 (2010 alto indoor – 2010 eptathlon – 2011 pentathlon indoor – 2012 pentathlon indoor – 2012 eptathlon)

Europei juniores: 2009 (16Q/alto); Europei a squadre: 2010 (11/lungo)

Presenze in Nazionale: 1 assoluta e 4 giovanili

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci