You are currently browsing the tag archive for the ‘Croce Verde’ tag.

Grido di allarme del Presidente della Croce Verde, la maggiore Associazione civitanoveseBartolucci: “La Bcc di Civitanova è da sempre vicina alla nostra città. Assurdo che la “governance” si sposti altrove, come ipotizzato dalla riforma”. • L’appello a tutte le realtà territoriali ed alle Istituzioni: Facciamoci sentire, in difesa della nostra Banca!”

CIVITANOVA–“Come Socio della Banca e come Presidente della Croce Verde di Civitanova sono davvero arrabbiato per quanto disposto dal decreto legge approvato ieri. Non è possibile una riforma del genere che depaupera il nostro territorio dell’unica Banca realmente nostra, locale e che da sempre è vicina alla nostra gente”. Lo ha affermato il Presidente della Croce Verde di Civitanova Dr. Cesare Bartolucci.

E’ assurdo pensare che, in un periodo di grandi difficoltà economiche come quello che noi tutti stiamo attraversando – ha proseguito Bartolucci – il territorio possa perdere un punto di riferimento come la Banca della nostra città. La Bcc di Civitanova è da sempre vicina alla nostra città. Assurdo che la “governance” si sposti altrove, come ipotizzato dalla riforma. Sarebbe un colpo duro, durissimo che verrebbe inferto ad un territorio già estremamente colpito non solo dalla crisi globale ma da quanto accaduto all’altro Istituto di credito del territorio ed alle ripercussioni che ha avuto sui risparmiatori”.

Ancora una volta, scelte miopi, dettate da esigenze che vanno ben oltre la salvaguardia degli interessi dei valori del territorio – sostiene il Dr. Bartolucci – rischiano di doversi appiattire ai voleri del re. Ancora una volta una realtà virtuosa, che ha sempre operato correttamente e che ha sempre sostenuto lo sviluppo delle nostre realtà economiche rischia di scomparire in un anonimo calderone ben lontano dalle esigenze del territorio”.

Nella attuale contingenza è quanto mai fondamentale sapere che i nostri risparmi vengano gestiti in modo oculato e che vengano rimessi in circolo per il sostegno del nostro territorio, delle nostre famiglie, dei nostri giovani, delle nostre imprese e delle nostre Associazioni”.

Quello tra Croce Verde e Bcc cittadina è un connubio storico. “Da sempre la Banca ci è stata vicino e ci ha sostenuto – continua Bartolucci, tra l’altro uno dei primissimi Soci della Banca – dai tempi in cui mio padre era presidente della Croce verde ed avevamo le sedi una di fronte all’altra. Tanti ricordi, fatti di collaborazione, profonda stima reciproca con i vari uomini che hanno guidato la Banca in passato ed oggi”.

Proprio recentemente la Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro ha donato 15 mila euro alla Croce verde civitanovese. “Una somma di denaro – ricorda Bartolucci – con la quale la Banca ci ha consentito di ottemperare a scadenze improrogabili relative al pagamento di discrete somme contributive. Quella somma è stata la più recente di una lunghissima sequenza di interventi che la Banca ha fatto a sostegno di un’associazione come la nostra che è preziosa e di fondamentale importanza non solo per Civitanova, ma per l’intero territorio limitrofo, a cui la popolazione è profondamente legata da un rapporto di grande affetto”.

Con la più recente donazione – aggiunge Bartolucci – abbiamo avuto l’ennesima conferma che per la Bcc di Civitanova l’utile non è solo economico e che solidarietà e sociale sono parole sempre presenti nel vocabolario di questa Banca”.

Non vorrei che questo mio appello finisca qui. Sarebbe fondamentale – ha concluso il Dr. Cesare Bartolucci – che tutte le realtà territoriali, associazioni e Istituzioni, si facciano sentire, in difesa della nostra Banca!”.

 

Annunci

CIVITANOVA–Venerdì scorso 10 ottobre 2014 si è tenuta presso la Croce Verde di Civitanova l’assemblea annuale dell’Associazione Marche Pubbliche Assistenze per il rinnovo delle cariche sociali.

Alla presidenza regionale per il prossimo triennio è stato eletto il dottor Roberto Angeletti.

ROBERTO ANGELETTI

ROBERTO ANGELETTI

Angeletti, noto commercialista civitanovese, vanta una lunghissima esperienza nel mondo del volontariato e dello scautismo.

Attualmente ricopre la carica di Amministratore Delegato della Croce Verde di Civitanova, di cui in passato è stato anche vice-presidente.

Marche Pubbliche Assistenze riunisce le associazioni della nostra regione non aderenti all’ANPAS (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze).

Roberto Angeletti è atteso da un difficile compito: quello di riuscire a portare a buon fine le trattative con la Regione Marche per il riconoscimento dei costi effettivamente sostenuti attualmente dalle varie croci e per il pagamento dei conguagli dei costi sostenuti per i servizi svolti negli scorsi anni e attesi ormai da lungo tempo.

Angeletti, 58 anni, è stato – lo ricordiamo – Presidente dell’Ordine Provinciale dei dottori Commercialisti e successivamente Presidente dell’ATAC di Civitanova.

 

Il fondo della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro continua una decennale tradizione di vicinanza della Banca all’Associazione di volontariato. Il presidente della Croce Verde Cesare Bartolucci: “Dopo quattro anni difficilissimi torniamo in piazza per una festa. La festa più bella che ci sia per un’Associazione di volontariato: quella di inaugurare una nuova ambulanza ricevuta in dono”

CIVITANOVA–Centododici anni di storia, questa mattina, in Piazza XX Settembre, per la cerimonia di donazione di una nuova ambulanza da pate della Bcc.BCC-15-6-2014-P1010424-applausi-leggera

Tanto è longeva la Croce Verde civitanovese. Pagine di storia sintetizzate, nella piazza cittadina, dalla presenza sia della ristrutturata lettiga a cavalli del 1902, che della nuovissima e moderna auto ambulanza, appena donata dal Trust per la vita “Carla Pepi”, fondo a scopo solidaristico della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro.

Dopo quattro anni difficilissimi – ha detto il Presidente della Croce Verde, Dr. Cesare Bartolucci, nel corso della toccante cerimonia – siamo tornati in piazza per una festa. La festa più bella che ci sia per un’associazione di volontariato: quella di retta all’inaugurazione una nuova ambulanza ricevuta in dono”.

I 112 anni – ha continuato Bartolucci – in cui la Croce Verde ha rappresentato per i cittadini volontari una “cassaforte di emozioni e di sentimenti”. 112 anni in cui si è lavorato per la gente, con la gente, tra la gente, grazie alla gente di Civitanova che ha voluto che la Croce Verde arrivasse fino ad oggi”.BCC- 15-GIUGNO-2014-CESARE-P1010409-Bartolucci-volontari-leggera

La Croce Verde e la nostra Banca – ha detto a sua volta Sandro Palombini, Presidente della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro – hanno insieme scritto pagine di storia di Civitanova, l’una a fianco all’altra. Come Banca del territorio non potremmo non essere vicini a una realtà importante e bella come la vostra”.

Siamo noi a ringraziare voi – ha detto il Direttore Generale della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro, Giampiero Colacito, rivolgendosi ai dirigenti, militi e volontari della Croce Verde – per lo splendido e prezioso lavoro che conducete quotidianamente”.

Presente alla cerimonia anche il Sindaco di Civitanova, Dr. Tommaso Claudio Corvatta, autorità militari e tanti volontari e militi della Croce Verde cittadina. Per la BCC era presente anche l’amministratore Guido Celaschi, egli stesso volontario della Croce Verde.BCC-AMBUL-ALI-P1010422-gruppoleggera

Molto suggestivo il taglio del nastro della nuova ambulanza, con il “saluto” del nuovo mezzo eseguito a più riprese attraverso il suono dei clacson.

Al termine della cerimonia, i mezzi della Croce Verde presenti in Piazza si sono spostati in corteo, a sirene spiegate, per le vie di Civitanova Marche e poi nella Città Alta.

Il primo della lunga serie di mezzi donati negli anni dalla BCC di Civitanova Marche e Montecosaro, allora Cassa Rurale ed Artigiana, risale al 18 settembre 1979, quando la Croce Verde aveva la propria sede in Via Adua. Anche allora la cerimonia si tenne in Piazza XX settembre.

La nuova ambulanza è esattamente una Volkswagen modello T5 a trazione integrale, turbodiesel di 2000 cc. di cilindrata, con 140 cavalli di potenza. E’ dotata di sospensioni di tipo pneumatico, per garantire il massimo confort. L’allestimento ad ambulanza è stato realizzato dalla carrozzeria Ambitalia di Albinea, in provincia di Reggio Emilia, secondo precise indicazioni dei militi della Croce Verde. E’ un mezzo classificato nella categoria AALS, quella del “soccorso avanzato”, idoneo pertanto alle emergenze, anche con medico ed infermiere a bordo.BCC-AMBUL-P1010415-camici-leggera

Grazie alle particolari sospensioni verrà utilizzata anche per servizi sulle lunghe distanze. Il mezzo in questione si avvale anche di un lettore dvd, per distrarre e magari allietare i pazienti più piccoli. La nuova ambulanza è dotata anche di una speciale poltrona per cardiopatici.

BCC-PROVA AMBULANZA-15-6-2014-P1010411-interno-ambulanza-leggera

 

Celebrato solennemente il 37° anniversario della morte del Maresciallo Capo Sergio Piermanni, che perse la vita in un conflitto a fuoco contro spietati banditi proprio davanti alla Stazione Ferroviaria civitanovese

CIVITANOVA– Il 18 maggio 1977 il Maresciallo dei Carabini

LA CERIMONIA AI GIARDINI • FOTO© MILLEPAESI

LA CERIMONIA AI GIARDINI • FOTO© MILLEPAESI

eri Sergio Piermanni, Comandante del Nucleo Radiomobile di Civitanova, cadeva –  nel corso di un conflitto a fuoco contro dei banditi – davanti alla Stazione Ferroviaria. Una lapide ne ricorda da allora l’evento sul muro della pizzeria in Via Don Minzoni.  Il tragico episodio di sangue occupò tutte le prime pagine dei quotidiani nazionali, che spedirono a Civitanova i loro migliori inviati di cronaca nera e giudiziaria. Per il “Corriere della Sera” l’indimenticabile Arnaldo Giuliani. Oggi, 37 anni dopo, in occasione del Bicentenaio di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, per commemorare Piermanni (medaglia d’oro al valor militare alla memoria) è intervenuto da Roma lo stesso Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri d’Italia, ovvero il Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, che è stato accolto da tutte le autorità politiche, religiose e militari. http://youtu.be/gOkzP1zw3NI Schierato anche un picchetto d’onore con Carabinieri in alta uniforme. Per il Comune è intervenuto, con la fascia tricolore, il Prof. Giulio Silenzi, vice-sindaco a

AL CENTRO DELLA FOTO LA FIGLIA DI PIERMANNI, IL GEN. GALLITELLI, LA SIGNORA GIOVANNA PAOLONE, IL VICE SINDACO SILENZI. IN PRIMO PIANO A DESTRA LO SPEAKER ROBERTO CICCOLA DELLA ANC CIVITANOVA

AL CENTRO DELLA FOTO LA FIGLIA DI PIERMANNI, IL GEN. GALLITELLI, LA SIGNORA GIOVANNA PAOLONE, IL VICE SINDACO SILENZI. IN PRIMO PIANO A DESTRA LO SPEAKER ROBERTO CICCOLA DELL’ ANC CIVITANOVA • FOTO©MILLEPAESI

Palazzo Sforza, che ha portato il saluto dell’amministrazione. Erano presenti – prima alla Stazione, poi presso la stele collocata in onore di Piermanni da anni nell’area dei Giardini di Piazza XX Settembre – la signora Giovanna Paolone (nella foto Millepaesi accanto al Generale Gallitelli), consorte di Piermanni, unitamente alla figlia, il Vice-Comandante generale dell’Arma dei CC  Gen. Tullio Del Sette, il Gen. Ermelino De Santis, il Commissario generale onoranze ai caduti in guerra Gen. Rosario Aiosa (medaglia doro al valor militare); il Comandante della Legione Carabinieri Marche di Ancona Generale di Brigata Claudio Cogliano, il Maresciallo Maggiore Angelo Albanesi (medaglia d’argento al valor militare, che in quella notte del ’77 era a fianco di Piermanni); il Vice Prefetto Vicario della Prefettura di Macerata Dott.ssa Rosalia Mazza. C’era anche una folta rappresentanza della Compagnia Carabinieri di Civitanova (guidata dal Capitano Domenico Candelli, che ha donato al Gen. Gallitelli un’opera di Colucci), unitamente ad una rapPIERMANNI-GIARDINI-FOTO©MILLEPAESI-6293-LGpresentanza del Cobar della Legione Carabinieri Marche. Numerosa, altresì, la dele-gazione delle Sezioni dell’Associa-zione Nazionale Carabinie-ri (Anc) della Provincia di Macerata. Per la Anc di Civitanova ha svolto la funzione di speaker della manifestazione Roberto Ciccola, che da anni coordina le manifestazioni commemorative. Folta la delegazione della Croce Verde (inaugurata la nuova ambulanza donata dalla Bcc) con i militi ed il Presidente, Dr. Cesare Bartolucci, in tuta arancione del 118. Il sacrificio eroico di Piermanni (a cui è stato intitolato il Lungomare Sud di Civitanova e la Caserma dei CC di Via Carnia) è stato ricordato nel corso di tutti gli interventi, sia dal Gen. Gallitelli, sia  dal vicesindaco Silenzi. Va sottolineato che il M.llo Piermanni quella notte era in  licenza ordinaria. Venuto a conoscenza dell’uccisione da parte dei malviventi di un graduato dell’Arma e del ferimento di altri Carabinieri in provincia di Ascoli Piceno (esattamente a Porto San Giorgio) chiese ed ottenne il permesso di rientrare in servizio, per concorrere alle operazioni in atto nottetempo, per catturare i criminali in fuga. Nel corso dell’operazione di identificazione di tre persone sospette – riconosciute successivamente nei malviventi ricercati – Piermanni venne proditoriamente fatto segno di numerosi colpi di pistola, sparati da brevissima distanza.PIERMANNI-GONFALONE-1-5-2014-6309 Benchè ferito reagì con la propria arma, freddando mortalmente uno degli aggressori che si era nascosto dietro una Fiat 500. Purtroppo le ferite di Piermanni furono gravissime. In quei frangenti terribili gli fu accanto l’amico M.llo Angelo Albanesi (anche oggi con gli occhi umidi, quando è stato rievocato l’episodio e quando il Generale Gallitelli gli ha stretto la mano). Scattarono i soccorsi. Gli spari nella notte umida e nebbiosa si avvertirono nitidamente fino in Corso Umberto. Fra i primi ad accorrere fu anche il cronista Dario Gattafoni (oggi Presidente dell’Ordine dei giornalisti Marchigiani) che scattò allora molte foto, donate qualche anno fa alla Fototeca Comunale di Civitanova e raccolte in un volume. Il terribile fatto di sangue scosse profondamente Civitanova e l’Italia. Per giorni quotidiani e Rai Tv parlarono dell’accaduto. Oggi per il 37° anno consecutivo  l’evento è stato riportato alla mente di ognuno. Il Generale Gallitelli ha consegnato a fine cerimonia alla signora Paolone, vedova Piermanni, un attestato con cui l’Arma PIERMANNI-PICCHETTO-CC-18-5-2014-6307-LGdei Carabinieri, nell’anno del Bicentenario, ha voluto ricordare e rinnovare la sua riconoscenza all’eroe Piermanni. Tra la cerimonia alla Stazione e quella ai giardini popolo ed autorità hanno preso parte alla SS. Messa di mezzogiorno a Cristo Re. L’ultimo atto della manifestazione la deposizione di un mazzo di fiori, da parte dei Comandanti delle Stazioni dei CC di Porto Civitanova  e Civitanova Alta, sulla tomba di Piermanni nel Camposanto della Città Alta. (e.e.)

 

CIVITANOVA–L’assemblea annuale dei soci della Croce Verde, per l’apprCROCE VERDE-MILITI-FOTO©MILLEPAESI-5360ovazione del bilancio consuntivo 2013 e  del preventivo 2014, è stata l’occasione solenne – questa mattina domenica 4 maggio 204 nella sede di Via Aldo Moro, 53 –  per ricordare, alla presenza della moglie e delle figlie, il compianto Vincenzo Berdini (appena un anno fa era stato proclamato Presidente onorario), che nel 1985 aveva inaugurato l’ampia e moderna sede attuale. E’ stato effettuato anche con la messa a dimora di un olivo (“simbolo di spiritualità, sacralità, pace e valore”), che è andato ad affiancare quelli già inseriti in precedenza nel giardino, per ricordare gli altri ex  Presidenti Ruggero Bartolucci e Aquinaldo Forti.

Ricordati anche gli ex-consiglieri Mauro Verdelocco e Mario CaCROCE VERDE-MILITI-SALA-FOTO©MILLEPAESI-5344rdinali che “ci hanno lasciato in quest’ultimo anno”. Consegnati, nel medesimo contesto, gli “attestati di benemerenza” ai Carabinieri del V Reggimento dell’Emilia Romagna, che il 6 giugno 2013 a Bologna salvarono la vita alla volontaria del sodalizio civitanovese Martina Marcellusi, estraendola tempestivamente dall’auto – a seguito di un sinistro –  assieme alla cugina Martina (che purtroppo non ce la fece a sopravvivere).

“Un gesto nobile, eroico  quello dei CC – ha detto il Presidente, Dr. Cesare Bartolucci, nei gremitissimi locali del sodalizio (Ente morale dal ’69) operante a Civitanova da ben cento anni! – che la Croce Verde vuole riconoscere per l’impegno quotidiano dei militari dell’Arma a tutela dei cittadini”. In sala anche i genitori di Martina, ai quali “ci stringiamo – ha aggiunto Bartolucci – con un caloroso abbraccio”.

Quindi la consegna delle benemerenze al Col. ClaudioMARZIALI-OTTAVIANELLI-PAOLONI-FOTO©MILLEPAESI-5386-LG Cappello, agli appuntati Luca Contestabile, Emilio Fusco, Rocco Maiorano, Sandro Malatesta, al luogotenente Brizio Maggiore, al carabiniere Gianfranco Migliore, ai carabinieri scelti Biagio Di Cerbo, Antonino Di Fonzo, Marco Quatraro, Roberto Specchia, Daniele Totaro, Carlo Vernillo. Presente anche Giovanna Paoloni, moglie del M.llo Sergio Piermanni (medaglia d’oro al valor militare) che verrà ricordato il 18 maggio prossimo, in concomitanza con il 37° anniversario del suo eroico sacrificio, avvenuto nel 1977 nel corso di un conflitto a fuoco prima dell’alba davanti alla Stazione Fs, contro banditi fiancheggiatori delle Br.

Ampia e dettagliata è stata la relazione del Presidente Bartolucci sull’anno sociale, definito “variegato, durissimo e …adrenalizzante”. Altra relazione dell’amministratore Roberto Angeletti, noto commercialista in città. Come è noto la Croce Verde vanta un credito cospicuo dalla Regione Marche per i servizi di trasporto, ma ne sono stati riconosciuti solo per 95.000 euro, che però ancora non si vedono.

Per questo la Croce Verde ha dovuto lanciare un Sos alla popolazione, che ha fruttato una raccolta pari a 40.000 per scongiurare la chiusura. Anche un consiglio comunale aperto si è tenuto a Palazzo Sforza. Marcello Mataloni fondatore dell’associazione Amici del cuore ha devoluto alla Croce Verde il patrimonio di tale realtà associativa che è stata sciolta. A

IL PRESIDENTE CESARE BARTOLUCCI DURANTE LA PREMIAZIONE DI STEFANO ORLANDI

IL PRESIDENTE CESARE BARTOLUCCI DURANTE LA PREMIAZIONE DI STEFANO ORLANDI CON ELISABETTA BIAGIOLA E MARIA LUCE CENTIONI • FOTO ©MILLEPAESI

tac e Gas Marca, attraverso il Presidente Flavio Rogani, ha donato 15.000 euro. Un altro bel “gruzzoletto” è stato ricavato dalla festa dei Coriandoli. “Grazie a Giancarlo Maurizi (autista per 40 anni, ndr) è stata ripresa questa bella tradizione”.  Inoltre i 10 autisti e la segretaria Anna Rita si son “autoridotti” lo stipendio, pur essendo rimasti indietro da mesi per le relative retribuzioni. Tra le altre novità positive il dono da parte della Bcc di Civitanova e Montecosaro una nuova ambulanza. Verrà presentata all’assemblea dei soci della banca sabato prossimo. Verrà quindi inaugurata l’8 giugno in Piazza XX Settembre. Per i nuovi militi (quelli attuali ne sono  250) varati due nuovi corsi di formazione all’anno: uno a settembre, l’altro a marzo. Così sarà anche a venire. Bartolucci ha ringraziato, quindi, tutti coloro che danno una mano in Croce Verde, da chi si occupa delle manutenzioni, a chi ottimizza il deposito mOLIVO-PER BERDINI-• FOTO©MILLEPAESI • 5393-LGateriali o cura l’Archivio storico.

Infine “attestati di benemerenza” anche alla stampa, che ha sostenuto la Croce Verde nel corso delle convulse vicende dell’ultimo anno.  Consegnati ai cronisti del Carlino (Giuliano Forani e Lorena Cellini), del Corriere Adriatico (Emanuele Pagnanini, Nico Coppari, Chiara Marinelli, Silvia Del Beccaro), del Messaggero (Simone Ronchi e Simona Mengascini), della Rai (Claudio Sargenti), Cronache Maceratesi (Laura Boccanera), Millepaesi (Ennio Ercoli), L’Indiscreto, Vittorio De Seriis (decano dei giornalisti), nonchè ai fotografi Roberto Vives (Carlino), Ciro Lazzarini, Federico De Marco (Messaggero), Stefano Orlandi, Mauro Cognigni.

 

                                                                                           

 

CIVITANOVA–Il risultato della raccolta lungo il Corso ieri 9 febbraio 2014 è stata di 3.920 euro assieme a tanta, tanta solidarietà da parte della popolazione. Lo ha affermato il Presidente della Croce Verde, Prof. Cesare Bartolucci. “Quasi tutti mentre donavano – ha aggiunto Bartolucci – dicevano ai nostri ragazzi “GRAZIE PER QUELLO CHE FATE “. Davvero commovente!”CV-9-FEBBRAIO 2014--n “Mi sembra di essere tornato indietro di quarant’anni – ha proseguito il Presidente Bartolucci – quando percorrevamo a piedi le strade di Civitanova, in una sorta di “rastrellamento” per raccogliere le 50 o le 100 Lire: bellissimo!” Intanto è in cantiere un’altra iniziativa della Croce Verde, ovvero “Coriandoli”, il Carnevale per i bambini civitanovesi.

CIVITANOVA–Il risultato della raccolta lungo il Corso ieri 9 febbraio 2014 è stata di 3.920 euro assieme a tanta, tanta solidarietà da parte della popolazione. Lo ha affermato il Presidente della Croce Verde, Prof. Cesare Bartolucci.

“Quasi tutti mentre donavano – ha aggiunto Bartolucci – dicevano ai nostri ragazzi “GRAZIE PER QUELLO CHE FATE “. Davvero commovente!”CV-9-FEBBRAIO 2014--n
“Mi sembra di essere tornato indietro di quarant’anni – ha proseguito il Presidente Bartolucci – quando percorrevamo a piedi le strade di Civitanova, in una sorta di “rastrellamento” per raccogliere le 50 o le 100 Lire: bellissimo!”
Intanto è in cantiere un’altra iniziativa della Croce Verde, ovvero “Coriandoli”, il Carnevale per i bambini civitanovesi.

di Maria Luce Centioni
CIVITANOVAGrande affluenza e grandi numeri per la giorCROCE VERDE-PRESIDENTI-nnata odierna in centro di “1 € per la Croce Verde”, nonostante il freddo e la pioggia della mattina, i civitanovesi che si sono presentati a porgere il loro contributo sono stati veramente tantissimi, fermandosi anche in sosta di passaggio in auto o uscendo appositamente da casa per dare un aiuto all’Ente morale ctitadino.

Tanti i militi volontari dell’associazione, che hanno così reso il senso del “grande cuore” e dello spirito di solidarietà e unione che fa della Croce Verde un ente positivo ed importante per la nostra città!
In pochi a versare 1 solo euro, ma molte banconote, a voler dare un segno significativo non solo ai volontari, ma a chi la abita, chi ad essa tiene e vuole mantenere i suoi punti fermi. CV-9-_n

Solo stamattina avevamo contato 1.500 euro, ma dall’affluenza pomeridiana, ci aspettiamo numeri di molto maggiorati e a questo punto davvero significativi.

Presenti molti consiglieri dell’ente, il suo Presidente Prof. Cesare Bartolucci nonostante l’influenza, Roberto Angeletti, ma anche fotografati il presidente Atac avv Francesco 
Mantella ed il presidente Gas marca Flavio Rogani, venuti a salutare i volontari del sodalizio cui hanno dato un grosso sostegno in questi ultimi anni.

A breve aggiorneremo le cifre, ma intanto davvero…aCV-9-FEBBR-_n
civitanovesi un GRAZIE con le maiuscole!
Noi volontari saremo sempre a disposizione! 
Maria Luce Centioni

 
CV-9-FEBBRAIO 2014--n
CV-9-FEBBRAIO-n
CV-FEBB-CCVVERDE-_n

CROCE VERDE • FOTO MILLEPAESI•7769-lgCROCE VERDE-

CIVITANOVA–”1€ per la Croce Verde”: questo il titolo dell’iniziativa promossa dall’Ente morale civitanovese per Sabato 1 febbraio 2014 presso l’Iper, dalle 15 alle 20, e domenica 2  presso Iper tutto il giorno, nonché in Piazza XX Settembre e Corso Umberto I° e davanti a tutte le Parrocchie di Civitanova Marche, alla mattina dalle 9.30 alle 13.

La Croce Verde di Civitanova sarà presente con dei banchetti ed i suoi militi con l’ iniziativa “1€ per la Croce Verde”, per chiedere ai cittadini di versare anche un contributo piccolo per aiutare l’Ente morale a mantenere i suoi servizi ai cittadini disabili e ammalati, che necessitano di mezzi di soccorso e la presenza del personale a disposizione dell’associazione. Lo ha reso noto la Dott.ssa Maria Luce Centioni, responsabile relazioni pubbliche ed eventi.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930