You are currently browsing the tag archive for the ‘CRISTO RE’ tag.

Nella foto Elia Severini Edicola in Piazza XX Settembre

CIVITANOVA–Si intitola “Civitanovesi 2014” il numero di dicembre 2013 del giornale Millepaesi. Come sempre tante foto a colori e non di giovani e protagonisti della nostra realtà ELIA SEVERINI-MILLEPAESI-7764 copiasociale, culturale, imprenditoriale e sportiva. In particolare si segnalano i seguenti articoli: 
• Cinquantenni civitanovesi si ritrovano per festeggiare (animazione di Stefano Molineli); 
• Ricordo dell’insegnante Giovanna Medori;
• Giulio Fofi ed i tifosi del Torino riuniti attorno a Eraldo Pecci, autore di un libro (Rizzoli) sulla storia della squadra granata;
• Alba Biselli premiata in Comune dal Sindaco di Morrovalle, Stefano Montemarani, per i 100 anni portati magnificamente (ricevuta a Palazzo);
• Tullio Bizzari e la storia della Confraternita del SS. Sacramento di Civitanova Alta, scritta da Antonio Eleuteri. 
• Martina Pirani: profilo di una ballerina civitanovese di adozione che opera in Toscana.
• Export Calzaturiero si espande ad Est.
• Civitanova University.
• Nuove farmacie nelle Marche: 1.062 domande per 62 licenze disponibili.
• Tour Operators scandinavi in visita nel Fermano. 
• Casette d’Ete • Centro Giovanile sostenuto da Diego Della Valle.
• Bcc di Civitanova e Montecosaro: fra le banche Migliori (tra le piccole), secondo Milano Finanza!
• Unitre Civitanova sempre super attiva.
• Ciro Lazzarini • Le foto del Campanile di Cristo Re dopo la bufera.
• Tornio restaurato per il Museo Cecchetti grazie all’imprenditore maceratese Giovanni Faggiolati (azienda operante a Sforzacosta).
• Castelfidardo e l’industria della fisarmonica.
• Forum a Fermo sul Registro delle Imprese.
• Giornata dele Marche a San Benedetto del Tronto.
• Pericle Fazzini • lo scultore del vento.
• Alla scoperta della Galleria d’Arte Pinacoteca Marco Moretti di Civitanova Alta.
• Gli studenti migliori dell’Itcg Corridoni di Civitanova Alta premiati.
• Pagella d’oro: premiati (dalla Fondazione) al Teatro dell’Aquila di Fermo 121 studenti con un assegno da 300 euro.
• Il civitanovese Gianni Baleani premiato a Milano dall’Editore Gems per un romanzo sulla Roma di Caravaggio.
• Ippodromo Mori • Giuliano Forani intervista la figlia del Capitano.
• Il Gran Torino sempre nel cuore dei tifosi granata.
• Il Prof. Ing. Sauro Longhi di Loreto nuovo Magnifico Rettore dell’Università Politecnica delle Marche.
• Cavalcata dell’Assunta: ha preso parte all’assemblea nazionale della Federazione dei giochi storici.
• Ascoli Piceno: il Sindaco Castelli difende il capoluogo piceno come centro dei servizi.
• Ricordo del Senatore e storico Sandro Fontana.
• Giuseppe Pignotti: quando la Vigor Salesiana di Civitanova batteva l’Ascoli!

1

 
Annunci

CIVITANOVA–Estremo saluto, oggi pomeriggio domenica 8 dicembre 2013, dalle

La Prof. Stefania Severini

La Prof. Stefania Severini

ore 15, nella Chiesa di Cristo Re, alla cara Professoressa Stefania Severini, scomparsa a soli 59 anni. Parenti ed amici si sono stretti attorno al marito Sergio Silecchia, ai figli Serena e Alessandro, al fratello Dr. Giuseppe (Primario al Sant’Orsola di Bologna) ed alla sorella Flavia. La S. Messa è stata celebrata dal Parroco Don Mario Colabianchi, in una Chiesa affollatissima e gremita anche di tanti studenti ed ex-allievi della Prof. Severini. Un toccante ricordo di Stefania è stato tratteggiato dall’amica (sin dagli anni del Liceo) e collega Prof. Sasa Cervellini, anch’ella docente di filosofia. Altra testimonianza forte dell’ex Preside del Liceo Leonardo da Vinci, Prof. Carla Sagretti (da qualche anno responsabile dell’Ufficio Scolastico provinciale di Pesaro), la quale ha ricordato lo spirito di collaborazione di Stefania Severini, quando lei giunse 13 anni fa a dirigere la scuola civitanovese (che si trovava allora ancora nel quartiere Quattro Marine di Fontespina). Di Stefania ha ricordato la luce interiore e la dedizione all’educazione della gioventù.

In effetti Stefania Severini è stata sempre apprezzata da tutti per la sua umanità, il suo sorriso che l’ha sempre contraddistinta sin da ragazza, la sua passione per l’insegnamento della filosofia e la formazione dei giovani.

Il papà, Avv. Prof. Antelmo Severini, è stato un personaggio nella nostra città di Civitanova, apprezzato per la sua cordialità e passione civile. Il fratello Giuseppe è stato da studente liceale quello incaricato dall’allora Preside di Macerata di organizzare la prima classe della scuola da attivare a Civitanova. Per i 50 anni del Liceo è intervenuto qualche anno fa al convegno nell’Auditorium della Scuola. 

Stefania da studentessa ha preso parte all’esperienza di Gioventù Studentesca, che alla fine degli Anni Sessanta-inizio Settanta aveva radunato in città un gruppo particolarmente folto e vivace. Poi l’Università a Macerata e l’insegnamento, per il quale aveva una particolare e spiccata attitudine, per la spontanea predisposizione al dialogo con ognuno ed in primis – come abbiamo già detto – con i giovani. La sua preparazione culturale, la sua umanità e la sua fede cristiana sentita (condivisa con il marito Sergio ed i figli) l’hanno fatta essere una presenza sempre discreta ed amica con chiunque.

CIVITANOVA–Celebrata questa mattina, nella chiesa del “Cristo Re” di Civitanova Marche, la Virgo Fidelis, Patr

FOTO RICORDO AL TERMINE DELLA MESSA A CRISTO RE

FOTO RICORDO AL TERMINE DELLA MESSA A CRISTO RE

ona dell’Arma dei Carabinieri (foto). Molti sindaci  dei Comuni della fascia costiera hanno partecipato alla cerimonia, ma anche molti cittadini, che hanno manifestato vicinanza e riconoscenza al lavoro quotidiano dei Carabinieri. Fra i presenti in chiesa Aldesina Marconi, figlia dei coniugi Ada Cerquetti e Paolo Marconi uccisi il 30 settembre 2012 nella loro abitazione di Montelupone, a testimoniare il legame che si instaura fra vittime del reato e i Carabinieri. Ma anche Martina Marcellusi, la giovane ventenne salvatasi miracolosamente per l’intervento occasionale dei carabinieri del battaglione di Bologna, dopo un brutto incidente accaduto a Bologna sull’A14 nello scorso mese di Maggio, in cui perse la vita la cugina Alessia. Fra i banchi la signora Giovanna Piermanni, vedova del Maresciallo Capo MOVM Sergio Piermanni, ucciso a Civitanova il 18 Maggio 1977.

Il Capitano Candelli, al termine della santa messa, ha commemorato la giornata.

CONCERTO A MONTECOSARO DIRETTO DAL M° SORICHETTI

CONCERTO A MONTECOSARO DIRETTO DAL M° SORICHETTI

Ieri sera un concerto, con l’orchestra e coro del settecento italiano, si è tenuto a Montecosaro presso il Cine Moderno, organizzato dalle sezioni dell’Associazione nazionale carabinieri di Civitanova, Montecosaro e Morrovalle. Arie verdiane cantate dal soprano Samantha Sapienza e dal tenore Alessandro Moccia, dirette dal maestro Alfredo Sorichetti (nella foto). Il Sindaco del luogo, Stefano Cardinali, ha voluto evidenziare quei valori di attaccamento al servizio e senso del dovere propri del carabiniere, a cui ci si deve ispirare.

CIVITANOVA–Il maltempo che si è abbattuto la settimana scorsa a Civitanova ha cagionato danni ed abbattuto la croce sulla sommità del Campanile-Faro di Cristo Re, che si trova proprio di fronte al porto. Passata la bufera nei giorni successivi la ditta Pepa di Recanati con la propria possente gru ha predisposto il cestello per far salire lassù in cima i Vigili del Fuoco, che hanno recuperato la croce, facendo venire meno ogni pericolo. Quello che ha fatto tirare un sospiro di sollievo ed indotto all’ammirazione è stato il fatto che l’ingegnere che aveva curato l’allestimento della croce 50 anni fa  aveva previsto un doppio cavo di sicurezza, proprio per evitare che per un qualche imprevisto vi fossero conseguenze per i passanti. La croce colpita di recente anche da due fulmini è penzolata in giù, ma non è caduta. Una piccola lezione di razionalità e di precauzione che è un insegnamento per tutte le cose che dobbiamo fare oggi. Le foto che illustrano il salvataggio sono di Ciro Lazzarini.CRISTO RE-CAMPANILE-CESTELLO-ALTO-2196cristo re-cestello-2062CRISTO RE-CAMPANILE DANNEGGIATO-11-11-2013-FOTO©MILLEPAESI6651CRISTO RE-CROCE-VdF-2304CRISTO RE-DON MARIO COLABIANCHI-2050

CIVITANOVA–L’arrivo dell’urna di Don Bosco a Civitanova è avvenuto nei giorni scorsi  con la massima solennità e concorso di giovani e di popolo. Nella foto di Umberto Polizio Piazza XX Settembre gremita per la cerimonia ufficiale, presenti autorità civili e religiose e tantissimi giovani e famiglie con le bandierine. QuDON BOSCO-PIAZZA-FOTO UMBERTO POLIZIO-2013_1025Img0029indi Messa a Cristo Re. 

Don Bosco ebbe una felice intuizione, quella di educare divertendo, portando fra i ragazzi l’allegria sia con il gioco, sia la responsabilizzazione personale con corsi per l’avviamento al lavoro. I Salesiani ne hanno seguito il prezioso insegnamento e dovunque hanno formato generazioni e generazioni. Da vivo Don Bosco venne a Macerata, quando si trattò di costruire il nuovo complesso, che si trova proprio nell’attuale Viale Don Bosco, che conduce alla Stazione. A Civitanova i Salesiani sono arrivati nel 1951, portando una ventata di novità. Nei primi anni l’Oratorio era organizzato dietro il Santuario di San Marone, poi venne approntato quello attuale con il campo sportivo Napoleone Bonaparte, dove per decenni ha dato spettacolo la VIgor Salesiana.DON BOSCO-PALOMBINI-2013_1025Img0024DON BOSCO-SFILATA-2013_1025Img0034

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci