You are currently browsing the tag archive for the ‘COMUNE CIVITANOVA’ tag.

KING-beach-2013-nCIVITANOVA–Dopo la riunione della Commissione toponomastica del Comune di Civitanova Marche, che avrebbe dovuto tra l’altro parlare della possibile denominazione della spiaggia libera tra gli chalet Attilio e Veneziano come “Spiaggia delle Corone” come proposto dal promoter del popolare evento denominato King of the beach (negli ultimi anni King & Queen of the beach), il quadro che ne è uscito è alquanto intricato e complesso…

L’idea del promoter Fulvio Taffoni, rilanciata dopo l’ennesimo successo dell’evento civitanovese, e subito accolta dal Presidente della commissione toponomastica  Ivo Costamagna,  è stata approfondita in commissione dove però è emerso subito un punto:  la denominazione di un luogo presupporrebe che l’evento si debba poi replicare “necessariamente”  per sempre a Civitanova ed in quella stessa location. Alla richiesta emersa il promoter, presente alla seduta, ha prontamente replicato di essere disponibile e pronto, ma  che un legame fisso e stabile richiederebbe in primis un impegno del Comune nel volere per sempre questo evento ….  Lo stesso Taffoni ha dato comunque la massima disponibilità a firmare un impegno, che però vincoli in pari misura anche  l’amministrazione comunale non solo a livello morale, ma anche finanziario nei confronti dell’evento.

In sostanza la riunione della Commissione toponomastica, almeno per quanto riguarda questo punto, si è conclusa in modo “interlocutorio” e paradossalmente con una “patata bollente”, che  ora è nelle mani dell’amministrazione comunale, la quale in qualche modo è chiamata a chiarire bene ed in modo concreto la propria posizione e la sua disponibilità.

Non è un mistero che gli organizzatori del King e Queen of the Beach estate 2013 siano rimasti piuttosto insoddisfatti del supporto arrivato direttamente o indirettamente dal Comune di Civitanova Marche, perché “al di la di parole importanti, che fanno sicuramente molto piacere, dette in conferenza stampa (ed ancora oggi ascoltabili sul sito www. Marchevolley.org) i fatti sono stati molto al di sotto delle intenzioni espresse.” Questa la dichiarazione di Fulvio Taffoni .

Già era programmata per i primi di gennaio una riunione tra il Sindaco Corvatta e il promoter dell’evento, con la decisione da parte di quest’ultimo di  cambiare strategia rispetto al passato. “Se entro una data ragionevole, e comunque non oltre il mese di febbraio – è sempre Taffoni che parla – non avremo  delle garanzie certe e non solo a parole come l’anno scorso, ci riterremo liberi di valutare altre situazioni, permettendo comunque di programmare in modo adeguato l’evento secondo la dignità che lo stesso ha e senza dovere agire in emergenza come l’anno scorso”.  

La partita per l’organizzazione del King & Queen of the Beach a Civitanova Marche anche l’anno prossimo è dunque ufficialmente iniziata e dovrà necessariamente avere una conclusione a … breve.

Annunci
CIVITANOVA–”Le dichiarazioni del sindaco di Civitanova Claudio Tommaso Corvatta sul consuntivo 2012 impongono una riflessione alla luce soprattutto delle dichiarazioni sui “finti” debiti lasciati dalla precedente amministrazione e usate come alibi per tartassare i cittadini con l’IMU, nonostante la difficile situazione economica imporrebbe maggior attenzione da parte di chi amministra”. Lo sostiene l’ex-sindaco Massimo Mobili. “Il Sindaco e la maggioranza hanno dichiarato che il rendiconto del 2011 era la manifestazione della mala gestione passata e che l’avanzo pari a 2.156.346 euro, era solo virtuale in quanto gran parte vincolato eccetto che per 163.028 euro. Nel 2012 sempre Corvatta, magnifica invece la sua ottima amministrazione per aver conseguito un avanzo pari a 2.960.889, ma con soli 1.987 euro di somme non vincolate, è conseguente quindi che in uno dei due casi non si dice come stanno le cose. In secondo luogo l’esaltazione della riduzione del debito da 63.307.000 a 59.458.000 euro deve essere analizzata e bisogna precisare che questa è avvenuta per scadenze di mutui, per riduzione imposte dalla legge, ma soprattutto perchè si è scelta la strada del non investire, come per il Sottopasso di via Einaudi o per gli ascensori di Civitanova Alta. Purtroppo Corvatta, pensando alla sua “decrescita felice”, considera che le nuove scuole, gli asili, il Corso, il Lungomare sud e le palestre, realizzate dal centro destra, siano solo debiti e non investimenti in capitale e servizi per la città. Il risultato di questo modo di pensare è sotto gli occhi di tutti: mentre le strade sono un colabrodo le opere finanziate ferme, di quelle nuove nemmeno l’ombra ed il lavoro manca, la città perde la sua capacità attrattiva. La pubblica amministrazione deve fare la sua parte nel creare lavoro in settori fondamentali per l’economia – conclude Mobili – soprattutto un Comune come Civitanova che ha i conti in ordine, la capacità di mutuare e la possibilità di investire anche con questo rigidissimo patto di stabilità”.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Annunci