You are currently browsing the tag archive for the ‘CIVITANOVESE-JESINA’ tag.

CIVITANOVA MARCHE – «La Civitanovese è una squadra guerriera, così come lo sono io». E’ precisa la dichiarazione d’intenti di Mister Mecomonaco in vista del sentitissimo derby che vedrà, domani, i rossoblù opposti ai leoncelli di Mister Bacci.Mecomonaco pre Jesina

«Nonostante i tanti infortunati ed acciaccati, la nostra condizione psico-fisica è ottima, e questo mi rende convinto che riusciremo a fare risultato, magari portando a casa gli ennesimi tre punti – l’analisi del tecnico – di certo, la Jesina è una compagine scorbutica e difficile da affrontare, soprattutto in casa, dove ha dato filo da torcere a tutte le grandi. Inutile negare che sarà una gara tostissima, ma è nostro costume pensare sempre in positivo e non tralasciare nessun aspetto: da parte dei ragazzi anche questa settimana non sono mancati la consueta grinta e la totale dedizione, cosa che mi fa ben sperare. Conosciamo i nostri avversari e le loro qualità, ma noi siamo chiamati ogni volta a scendere in campo con il massimo rispetto e la più grande umiltà, uniti alla ferrea determinazione di giocare per vincere e centrare la piena posta in palio: la presa non va mia mollata, specie in un momento come questo».

«Abbiamo già affrontato i biancorossi in Coppa Italia questa estate e sono del parere che anche in quel caso, nonostante avesse palesato tutte le difficoltà fisico-tattiche dovute al ritardo di preparazione, la Civitanovese non meritasse di perdere, come poi è stato. Rispetto a quella partita, molto è cambiato in meglio per entrambe, ma soprattutto per noi, che siamo cresciuti in modo esponenziale sotto tutti i punti di vista, primo fra tutti la convinzione nei nostri mezzi – ha proseguito Mecomonaco – del team della Vallesina temo l’esperienza di alcuni elementi, abituati a dare battaglia in mezzo al campo: dalla nostra, però, so che anche la mia squadra sa benissimo stringere i denti e lottare, e che se riesce a prendere in mano le redini e ad imporre il proprio gioco, allora può battere chiunque».

Un gioco che però nelle ultime uscite non ha entusiasmato, nonostante il “settebello” di vittorie: «Ultimamente, è vero, siamo stati meno brillanti rispetto all’avvio di stagione, ma ciò è dovuto anche alla bravura degli avversari, che hanno imparato a conoscerci e danno fondo a tutte le energie per chiuderci i varchi disponibili. Il rovescio della medaglia, è, però, un dato confortante: daremo forse meno spettacolo, ma ad onor del vero subiamo anche molto meno, e per questo parlano i dati sulle reti al passivo. Bicchiere mezzo pieno, dunque. Per il resto, migliorato questo aspetto e incrementata la fase di costruzione, dobbiamo solo fare quello che è nel nostro DNA, attaccare, poi a mio avviso possiamo fare tre punti su ogni campo».

Tre punti che di volta in volta dipendono da un mix di fattori, primo fra tutti la grande forza del gruppo che si è creato e del progetto che in questi mesi ha preso una forma sempre più concreta:« Ci dispiace solo per qualche infortunio di troppo, dovuto non ad altro, a mio avviso, che a semplici circostanze fortuite – ha precisato il Mister – altrimenti, mi ritengo pienamente soddisfatto di quanto fatto ed espresso fino ad ora: seppur costruito con qualche ritardo, l’organico allestito era perfettamente armonico ed attrezzato per numeri e qualità oggettiva. La finestra di mercato di dicembre ci permette, però, di andare ad integrare numericamente e per completezza la straordinaria rosa che la Società mi ha messo a disposizione. Le assenze di Della Penna e Ferrini ci hanno privato di due elementi cardine in una zona nevralgica del campo, ma il loro carisma ed il loro entusiasmo sono talmente forti che anche ora non fanno mancare il loro prezioso supporto e la loro esperienza all’interno dello spogliatoio. In accordo con lo staff tecnico ed i Direttori, opereremo per aggiungere al gruppo elementi di assoluto valore e funzionali al nostro gioco, con il duplice scopo di rendere ancora più esplosivo il nostro attacco ed al tempo stesso di ovviare le defezioni occorse: ogni squadra è un mosaico in cui ogni tessera deve essere al suo posto per creare un grande disegno».

In settimana la Società ha rassicurato tutto l’ambiente circa le possibili partenze, confermando che assolutamente non ce ne saranno di eccellenti, così come è stato reso noto, per fugare ogni dubbio, che nessun altro, oltre ai risaputi Terlino, Cibocchi e Gialloreto che si sono allontanati per motivi personali, ha richiesto il “via libera” per altri lidi.

«I ragazzi ci credono e sono totalmente motivati – la conclusione di Mister Mecomonaco – si sentono tutti importanti e parte fondamentale di un piano ambizioso. A parlare in questo senso sono classifica e risultati: proprio per questo si cercherà di cambiare il meno possibile, per rendere merito ad un gruppo che sin qui ha fatto veramente bene. Ugualmente, i giocatori che stiamo cercando hanno tutti precise caratteristiche: devono sposare la causa ed essere già pronti a scendere in campo, dato che non possiamo aspettare. Al giro di boa si vedrà quanto e dove può arrivare questa Civitanovese: io credo che accumulare un buon numero di punti in questa fase e nella prima del girone di ritorno, ci permetterebbe poi di gestire la situazione ed affrontare il prosieguo con un piglio ben diverso. Staremo a vedere: quello che conta oggi è concentrarsi ed affrontare tutti, partita dopo partita, con il giusto approccio mentale. Sarà il campo tra qualche tempo a dire se siamo così grandi e meritevoli, come io penso».

Di seguito l’elenco dei convocati per la gara di domani: Agresta, Amodeo, Aquino, Baiocco, Bensaja, Biagini, Cossu, Degano, Ficola, Foresi, Forgione, Giovino, Margarita, Massaccesi, Mengali, Mioni, Morbiducci, Mosca, Pintori, Ruzzier, Silvestri.

 

CIVITANOVA–La Civitanovese si è liberata oggi (con un perentorio tre a zero) della Jesina, dilagando negli ultimi venticinCIVIT-BANDIERE VITTORIOSE-3240que minuti, dopo un primo tempo difficile, reso ancor più ostico dal vento che spirava sul Polisportivo. La squadra di mister Jaconi (nella foto©Millepaesi in maglia bianca), per l’occasione in tribuna dovendo scontare una giornata di squalifica, rimediata nell’ultima gara della passata stagione, soffre la tenacità “leoncella” nei primi quarantacinque minuti, ma poi sblocca la situazione al 70esimo, con una gran punizione di Pazzi e quindi dilaga, in pochi minuti, con Bolzan e Coccia, quest’ultimo alla seconda rete ufficiale in altrettante partite. Davanti a circa duemila presenti, festanti e soddisfatti per il nuovo corso avviato dalla società, i rossoblu hanno ottenuto i primi tre punti della stagione e possono quindi guardare con positività alla trasferta di Bojano prevista per domenica prossima.

La cronaca. Al terzo minuto affondo in area sulla destra di Rovrena, pallone in mezzo che Bolzan non raggiunge per poco in scivolata. Tre minuti più tardi fallo di Boateng su Pierandrei sul vertice sinistro dell´area, punizione di Tombari che termina alta. Al 18esimo tentativo da fuori area di Carnevali, pallone docile tra le braccia di Cattafesta. Al 23esimo diagonale velenoso di Bolzan in area, Tavoni respinge e la difesa si rifugia in angolo. Al 31esimo grande chance per gli ospiti: affondo sulla destra di Rossini, cross in mezzo per il “solissimo” Pierandrei che, incredibilmente, spara altissimo davanti a Cattafesta. Gli ultimi due tentativi del primo tempo, di Cardinali e Bolzan, terminano alti e chiudono il parziale sullo zero a zero. Le squadre tornano in campo e già al 2° minuto Pazzi serve nello spazio Rovrena, ingresso in area e diagonale bloccato facile da Tavoni. Sul contropiede tentativo da fuori di Carnevali, pallone a lato. All´11esimo gran tiro di Bolzan da fuori area, Tavoni vola in angolo. Ma è solo il preludio al gol, che giunge al 19esimo: Tarantino si conquista una punizione fuori area, spostato sulla destra, Pazzi conclude magistralmente a giro e rende vano il volo di Tavani. Passano pochi minuti e la Civitanovese raddoppia: Pazzi controlla un ottimo pallone in area, appoggia all´indietro per Bolzan che indovina il diagonale vincente e festeggia la sua prima marcatura ufficiale in rossoblu. Ci prova ancora Tarantino da azione d’angolo, pallone che sfiora di pochissimo il palo alla sinistra di Tavani. E al 37esimo i rossoblu calano il tris: Coccia riceve in area da Bolzan un delizioso pallonetto, controllo di petto e girata volante, che non lascia … scampo a Tavoni. Terminato così, sul tre a zero, l’esordio in campionato della nuova Civitanovese targata Jaconi. Ora sotto con il Bojano, capace di vincere in trasferta sul campo della Renato Curi Angolana.

 

Civitanovese – Jesina 3-0

Civitanovese: Cattafesta, Boateng, Schiavone, Coccia, Comotto, Morbiducci, Zivkov (Botticini 35´ s.t.), Rovrena, Pazzi (D´Ancona 40´ s.t.), Bolzan, Forgione (Tarantino 7´ s.t.); All Osvaldo Jaconi (in tribuna squalificato)

A disp: Chiodini, Caporaletti, Diamanti, Emiliozzi, Squarcia, Trillini

Jesina: Tavoni, Campana, Cardinali M (Strappini S 38´ s.t.), Strappini M, Tafani, Tombari, Rossini (Giansante 19´ s.t.), Cardinali N, Rossi, Carnevali, Pierandrei (Sassaroli 45´ s.t.); All Francesco Bacci

A disp: Giovagnoli, Sebastianelli, Tullio, Gasparini, Ambrosi, Bastianelli

Arbitro: Fabrizio Moretti (Foligno)

Assistenti: Jacopo Martini, Riccardo Neri (Terni)

Marcatori: Pazzi (19´ s.t), Bolzan (32´ s.t.), Coccia (37´ s.t.)

Ammoniti: Cardinali N (24´ p.t. gioco falloso), Comotto (15´ s.t. gioco falloso), Giansante (31´ s.t. gioco falloso), Strappini (45´ s.t. gioco falloso), Tombari (45’ s.t.), Carnevali (15’ s.t.)

Note: Angoli (9-2), Recuperi (1´ p.t..; 4´ s.t.)

POLISPORTIVO CIVITANOVA • INTERVISTE DEL DOPO GARA

 

Francesco Bacci (Allenatore Jesina): “Per circa settanta minuti abbiamo tenuto botta alla Civitanovese. Siamo stati puniti da un gran gol di Pazzi, che conosciamo tutti che tipo di giocatore sia. La Civitanovese non ha rubato nulla, ma mi sembrano eccessiva tre reti di scarto, perché abbiamo fatto quanto nelle nostre possibilità e, nel primo tempo, avuto anche qualche limpida palla gol. Ma sono certo che, continuando a giocare in questo modo, potremo dare filo da torcere a tutte le nostre avversarie, a partire da domenica contro il Celano. Voglio ringraziare i nostri tifosi che ci sostengono sempre, anche oggi numerosi qui a Civitanova, nonostante alcuni problemi con la società che speriamo risolvano presto”.

Angelo Cetera (Vice Allenatore Civitanovese): “Voliamo bassi e manteniamo i piedi per terra. E´ solamente la seconda gara ufficiale che giochiamo insieme, quindi qualche errore di troppo è naturale. Solo tra 4-5 gare potremo capire realmente chi siamo. Nel primo tempo eravamo troppo bassi e il vento ci ha provocato grandi disturbi; nella ripresa abbiamo alzato il baricentro e abbiamo legittimato la vittoria, dopo la gran punizione di Pazzi. Ma da domani la nostra testa sarà già rivolta al Bojano, squadra ostica, che ha vinto in trasferta e farà di tutto per metterci in difficoltà. Ma ci faremo trovare pronti”.

Cristian Pazzi (Attaccante della Civitanovese):”Sono felice per il mio gol, ma soprattutto per la vittoria che volevamo fortemente per partire bene in campionato. Nel primo tempo non ci riuscivano alcune giocate, anche a causa del forte vento contrario. Poi, nella ripresa, abbiamo largamente meritato la vittoria”.

Marcos Bolzan (Centrocampista Civitanovese): “Giocare con un attaccante davanti come Pazzi è stimolante e rende tutto più facile. Volevamo vincere per partire subito bene davanti ai nostri tifosi, siamo contenti per questi tre punti”.

Matteo Coccia (Centrocampista Civitanovese): “Non sono un giocatore abituato a segnare, aver siglato due reti in altrettante partite mi rende molto felice. Abbiamo sofferto tanto nel primo tempo, io per primo. Nella ripresa, invece, abbiamo meritato la vittoria”.

Attilio Di Stefano (Presidente della Civitanovese):”Abbiamo ridimensionato la Jesina, giocando un grande secondo tempo. Nella prima frazione eravamo contratti, poi ci siamo sbloccati e abbiamo offerto un buono spettacolo. Duemila spettatori presenti? Sono soddisfatto, da tempo non si vedevano questi numeri al Polisportivo”.

Omar Trovarello (Direttore Sportivo Civitanovese): “Il mercato è quasi chiuso, cerchiamo un portiere Under da affiancare a Cattafesta e abbiamo in prova Alessandro Matera, terzino classe ´95, di proprietà dell´Andria. Fatto questo, non interverremo ulteriormente sulla rosa a disposizione di mister Osvaldo Jaconi”.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31