You are currently browsing the tag archive for the ‘CARABINIERI DI QUARTIERE’ tag.

CIVITANOVA–Un pakistano di 22 anni è stato tratto in arresto a Civitanova Marche dai Carabinieri di Quartiere della locale stazione.

Ritenuto responsabile di una violenza sessuale, commessa nel bergamasco nel mese scorso, la Procura di Bergamo – sulla scorta delle indagini attuate dai Carabinieri di Stezzano (BG) – aveva emesso un provvedimento di custodia cautelare. All’uomo vengono contestati, oltre alla violenza sessuale, anche le lesioni e l’ingiuria, in danno di una giovane donna di quei luoghi lombardi.

Ma i tentativi di rintracciarlo ad Osio Sotto, Comune della bergamasca dove il giovane risiedeva, si erano rivelati vani. Le indagini dell’Arma lombarda ha interessato anche i colleghi della Stazione di Civitanova Marche, inquadrata fra le località dove questi si fosse potuto trasferire.

I Carabinieri della Stazione di Civitanova, sulla base delle descrizioni del soggetto, hanno cominciato ad approfondire accertamenti. Decisivi, per la raccolta di informazioni, i due carabinieri di quartiere che, da oltre 9 anni, pattugliano ininterrottamente palmo a palmo le strade del centro città. Sono bastati pochi dettagli per far capire ai due militari dell’Arma che quel pakistano potesse essere proprio quel giovane che, da pochi giorni, avevano visto dietro al bancone di un ristorante di cibi etnici esistente in città. Ma stamattina l’uomo non era nell’eserciziocarabinieri di quartiere e sono dunque scattate le ricerche nei possibili luoghi dove potesse dimorare. Al termine di una intensa giornata di investigazioni l’uomo è stato rintracciato infine nelle campagne a ridosso di Potenza Picena. Il foto segnalamento negli uffici del Nucleo Operativo e Radiomobile ha confermato che l’uomo – rintracciato dai Carabinieri di quartiere – fosse effettivamente il pakistano ricercato. È stato dunque arrestato, in forza della ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Bergamo e condotto nella Casa circondariale di Camerino (MC).

 
Annunci

CIVITANOVA–Spaccio di eroina in pieno centro a Civitanova Marche. Ma questa volta con uCC-eroina marsigliesena tecnica davvero singolare, bizzarra: una vera e propria “caccia al tesoro” tra fioriere e cestini che addobbano il centralissimo Corso Umberto I e i vicoli pedonali adiacenti. Droga “appizzata” preventivamente in punti ben precisi, seminata e sparsa qua e la. E, dopo aver riscosso il compenso della dose dai tossicodipendenti incrociati in centro, venivano fornite le indicazioni per rintracciare il “pezzo” acquistato. Se volevano la droga, dovevano stare a questa sorta di gioco ideato perché si sentiva furbo e, evidentemente, di difficile individuazione. E persino il soprannome che si era dato “il marsigliese”, aveva contribuito a creare un alone di mistero. Niente  numeri di telefono, ma solo contatti “face to face”, lo rendevano difficilmente individuabile.

Ma tutto questo non è bastato a sfuggire alle orecchie dei Carabinieri di Quartiere di Civitanova Marche, che hanno riversato i “rumours” catturati in centro ai colleghi del nucleo operativo della Compagnia, che hanno cominciato ad attuare servizi di osservazione ad hoc.

Il “marsigliese” è un clandestino mai incappato in controlli, di cui avevano una soltanto descrizione sommaria. I carabinieri in borghese, quando pensavano di averlo individuato, hanno iniziato ieri sera a seguirlo  beccandolo proprio durante la “semina” propedeutica allo spaccio. Luoghi prescelti: dapprima una fioriera vicino al semaforo del Comune, poi i giardini di Piazza XX settembre e, mentre si dirigeva in  Vicolo Marte, lo hanno accerchiato e bloccato. In tasca il quantitativo per una quindicina di dosi di eroina, confezionate col fiocco. Individuato persino il domicilio, di fortuna, dove il soggetto in questione alloggiava e dove è stata trovata un’altra po’ di sostanza e bilancini di precisione.

Clandestino, 35 anni, l’uomo bloccato parlava francese, non oriundo della costa azzurra, ma del Marocco. È stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga, a disposizione della Procura della Repubblica di Macerata, condotto alla Casa circondariale di Ancona.

Finora il 2013 è stato contrassegnato da un’intensa attività antidroga, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche,  lungo la costa maceratese. Sequestrati in cinque mesi circa 5,5 kili di stupefacenti  a spacciatori che, troppo spesso, gironzolavano in luoghi frequentati da ragazzi e istituti di istruzione.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Annunci