You are currently browsing the tag archive for the ‘CAMPIONATI ITALIANI’ tag.

Ancona def

Annunci

CIVITANOVALa stagione dell’Ippocampo Civitanova Marche si è conclusa con la partecipazione di Luca Pantanetti Sabatini ai Campionati Italiani Giovanili Estivi di Nuoto categorie Juniores e Cadetti, che si sono tenuti nei giorni 4, 5 e 6 agosto a Roma nella prestigiosa vasca da 50 metri del Foro Italico.pantanetti sabatini luca

L’atleta, allenato dal tecnico Stefano Iesari, in virtù delle ottime prestazioni nelle gare regionali e nei vari meeting disputati, ha conquistato il pass per l’importante manifestazione in quattro gare: 50 e 100 Farfalla, 50 e 100 Stile Libero.

Grazie al buon tempo nuotato in batteria al mattino Luca ha avuto accesso alla finale nei 100 Farfalla; al pomeriggio nella finale a dieci il riscontro cronometrico di 55,98 che migliora il suo tempo di qualificazione, che era di 56,13, gli vale l’ottavo posto per la categoria Juniores.

Nelle altre gare il forte atleta civitanovese conclude ventiseiesimo con 26,14 nei 50 Farfalla e trentunesimo nei 50 e 100 Stile Libero, rispettivamente con 24,38 e 53,11.

Presentata l’assegnazione degli Europei Master Indoor 2016 e la Stagione al coperto 2014, alla presenza del Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli e del Presidente nazionale FIDAL Alfio Giomi

ANCONA–La città di Ancona ospiterà i Campionati Europei Master Indoor 2016 diPALAINDOOR AN-Assoluti_Ancona2011 atletica leggera. Con l’assegnazione, decisa lo scorso 7 dicembre dal Consiglio EVAA (European Veterans Athletic Association), la manifestazione continentale “over 35” sarà di nuovo accolta dal capoluogo delle Marche, sette anni dopo l’edizione organizzata nel 2009. Intanto, anche nel 2014, il palaindoor Banca Marche Palas diventerà la sede principale dell’attività nazionale al coperto per l’atletica leggera, con lo svolgimento di ben quattro Campionati italiani. La presentazione degli eventi si è tenuta oggi, nella Sala Giunta del Comune di Ancona, con gli interventi di Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona; Alfio Giomi, presidente nazionale FIDAL; Giuseppe Scorzoso, presidente Comitato regionale FIDAL Marche; Nicola Maggio, consigliere EVAA; Fabio Sturani, presidente CONI Marche; Andrea Guidotti, assessore allo sport del Comune di Ancona.

Il Sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, ha dichiarato: “Gli Europei Master Indoor del 2016 saranno un evento molto importante non solo per lo sport, e quindi per la vita della comunità, ma anche per l’indotto economico che possono generare. E se la manifestazione è stata assegnata di nuovo ad Ancona, questo è accaduto perché evidentemente la precedente edizione è andata bene”.Tamberi_Helsinki2012_qual

Il Presidente nazionale FIDAL Alfio Giomi ha detto: “L’atletica ha un ruolo come veicolo economico, e il Palaindoor ha un significato molto particolare: per diversi anni è stato il nostro unico punto di riferimento. A breve ci saranno altri impianti in altre zone d’Italia, però non cambierà nulla, anzi si potrà qualificare ancor di più l’attività che viene qui svolta. Oltre all’attività della stagione 2014, questa degli Europei Master Indoor 2016 rappresenta una perla, all’interno di un progetto che punta a riportare l’Italia come protagonista sul piano organizzativo. Il movimento master è di grande importanza, anche per la valorizzazione del turismo sportivo”.

Giuseppe Scorzoso, Presidente del Comitato regionale FIDAL Marche, ha poi spiegato: “Nel 2009 abbiamo fatto una meravigliosa esperienza, al campo Italico Conti, che ospitò le gare di lanci lunghi e la corsa campestre, senza dimenticare le gare di marcia lungo viale della Vittoria, in centro. Mi auguro che la città sappia cogliere ancora meglio questa opportunità, visto che il ritorno economico è sul territorio. E il Banca Marche Palas è tutto fuorché una cattedrale nel deserto: anche quest’anno ci saranno quattro Campionati italiani”.

IL SINDACO DI ANCONA VALERIA MANCINELLI

IL SINDACO DI ANCONA VALERIA MANCINELLI

Per Nicola Maggio, consigliere EVAA, “il successo del 2009 è senza uguali, tutti ricordano quelli come i migliori campionati master di sempre. In Italia, a livello di organizzazione, non abbiamo nulla in meno rispetto agli altri Paesi europei: se è stata presa la decisione di tornare qui, è per questo motivo”.

Il Presidente CONI Marche, Fabio Sturani, ha ricordato: “Ho anche gareggiato agli Europei Master Indoor del 2009, davanti ci sono altri due anni per allenarsi. Credo che sia chiaro il valore dell’investimento fatto sul Palaindoor, con una struttura fissa e non improvvisata: dobbiamo esserne fieri, come sportivi marchigiani. Era inoltre una sfida per la promozione della città in un periodo invernale, solitamente non legato all’attività turistica. Ma sono contento che ci potranno essere altri impianti su scala nazionale: non avevamo la presunzione di essere gli unici, ma anzi essere da stimolo in giro per l’Italia”.

Andrea Guidotti, assessore allo sport del Comune di Ancona, ha sottolineato che “in questa città è viva la voglia di fare sport, e il palaindoor è un impianto che riesce a portare tante manifestazioni, di atletica e di altro tipo: una struttura che viene portata avanti con molte iniziative. Cercheremo di onorare al meglio questo evento internazionale”.

GIUSEPPE SCORZOSO

GIUSEPPE SCORZOSO

GLI EUROPEI MASTER INDOOR

Alla precedente edizione anconetana ci furono 2872 iscritti e 5365 atleti-gara, mai così tanti in un Euroindoor Master: 1214 italiani e 1658 da altri Paesi, per un totale di 39 nazioni, con una notevole rappresentanza di 340 tedeschi, 220 francesi e 194 britannici, molti dei quali provenienti da esperienze atletiche spesso di vertice. Se si considerano accompagnatori e addetti ai lavori, il numero totale delle presenze nel periodo della manifestazione è stato di circa 4500 per una settimana nelle strutture ricettive del territorio, poiché le gare si sono svolte nell’arco di cinque intense giornate con significativi risultati anche sul piano tecnico: 22 primati mondiali di categoria, ben 436 titoli europei assegnati e tutte le nazioni tranne una (Cipro) sono riuscite a salire sul podio in almeno un’occasione.

Ma l’evento ha abbracciato l’intera città, non solo il Palaindoor Banca Marche Palas di via della Montagnola (gare e attività del programma al coperto) ma anche il vicino campo Italico Conti (gare di lanci lunghi e arrivo della corsa campestre), con le gare di marcia su strada lungo il centralissimo viale della Vittoria. Uno dei testimonial della rassegna continentale è stato Ottavio Missoni, il celebre stilista ed ex azzurro dell’atletica (finalista ai Giochi Olimpici di Londra 1948 sui 400 ostacoli) scomparso lo scorso mese di maggio, che agli Europei Master Indoor di Ancona nel 2009 conquistò la medaglia d’oro nel giavellotto e l’argento nel peso M85, dopo essere stato l’ultimo tedoforo alla cerimonia d’apertura. La rassegna continentale si è poi tenuta a Gent (Belgio) nel 2011 e successivamente a San Sebastian (Spagna) nel 2013, mentre Ancona riceverà nuovamente il testimone da Torun (Polonia) che organizzerà l’edizione del 2015.

ANCONA, UN’ALTRA STAGIONE TRICOLORE NEL 2014

Anche nel 2014 il Banca Marche Palas di Ancona sarà la sede principale dell’attività nazionale al coperto per l’atletica leggera. L’impianto del capoluogo dorico ospiterà ben quattro Campionati italiani, tra cui la massima rassegna tricolore: gli Assoluti indoor che si svolgeranno il 22 e 23 febbraio, per la quinta edizione consecutiva nel Palas di via della Montagnola (l’ottava in totale). L’evento sarà preceduto dai Campionati italiani juniores (under 20) e promesse (under 23), in programma l’8-9 febbraio, oltre che dai Campionati italiani allievi (under 18), previsti al Banca Marche Palas il 15-16 febbraio. Non finisce qui, perché Ancona ospiterà anche i Campionati italiani master indoor dal 7 al 9 marzo: sarà la nona volta di fila nella città dorica per la rassegna dedicata agli over 35, che come di consueto prevede il pieno di presenze con circa 2000 atleti, abbinata in questo caso ai Campionati italiani master di lanci invernali all’aperto, da disputare nell’adiacente campo Italico Conti. In totale saranno quindi in palio circa 350 maglie tricolori, ma la struttura ospiterà per tutto l’inverno, dal prossimo week-end ogni sabato e domenica, meeting di carattere nazionale e manifestazioni promozionali, mentre l’impianto di Padova sarà la sede dei Campionati italiani di prove multiple.

Inaugurato nel febbraio 2005, il Palaindoor Banca Marche Palas di Ancona si trova a ridosso della zona commerciale “Palombare”, con due vaste aree di parcheggio circostanti in grado di accogliere 500 posti auto. Dal 2007 è dotato di un impianto fotovoltaico, costituito da 75 pannelli, che fornisce energia all’intera struttura e che opera nel pieno rispetto dell’ambiente. Gli eventi finora ospitati hanno fatto complessivamente registrare un flusso di circa 90.000 partecipanti per un totale di oltre 280 manifestazioni.

Nel già ricchissimo calendario di eventi, si evidenziano 7 edizioni dei Campionati Italiani Assoluti (2005, 2006, 2007, 2010, 2011, 2012, 2013); l’incontro internazionale assoluto Italia-Finlandia (2008); 3 edizioni dell’incontro internazionale juniores Italia-Francia-Germania (2006, 2010, 2013); 8 edizioni dei Campionati Italiani Giovanili (2005, 2006, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013); 8 edizioni dei Campionati Italiani Master (2006, 2007, 2008, 2009, 2011, 2012, 2013); 8 edizioni dei Campionati Italiani di prove multiple (2005, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013) e poi il grande appuntamento internazionale con l’edizione dei Campionati Europei Master Indoor, nel marzo 2009.

La stagione 2013 ha fatto segnare il record di presenze, con 13.238 atleti in gara e un sensibile aumento sia della partecipazione totale (+5,6%), sia in termini di numero di atleti per manifestazione (+1,1%). Sempre più elevata la media di atleti per giornata di gara, passata da 294,54 nel 2006 fino a 427,03 nel 2013. Grandi cifre anche per l’attività promozionale, con la Coppa Giovani (dedicata alle categorie ragazzi e cadetti) che ha visto da sola ben 748 atleti al via.

RIEPILOGO DATE CAMPIONATI ITALIANI 2014 AD ANCONA

8-9 febbraio: Campionati italiani indoor juniores e promesse
15-16 febbraio: Campionati italiani allievi indoor
22-23 febbraio: Campionati italiani assoluti indoor
7-9 marzo: Campionati italiani master indoor e di lanci invernali master all’aperto

ANCONAValeria Straneo e Jamel Chatbi sono i nuovi campioni italiani assoluti

VALERIA STRANEO

VALERIA STRANEO

dei 10.000 metri. Ad Ancona, l’alessandrina del Runner Team 99 conquista la sua quarta maglia tricolore in carriera, ma è la prima in questa distanza su pista, e chiude nel tempo di 32:30.56. Per lei una gara in solitaria, portata avanti con un ritmo regolare: al traguardo riesce a precedere Fatna Maraoui (Esercito), seconda in 33:57.27, mentre Claudia Pinna (Cus Cagliari) finisce terza con 34:18.70. Tra gli uomini il portacolori dell’Atletica Riccardi Milano, di origine marocchina però residente in provincia di Bergamo e adesso italiano, vince in 28:56.27 davanti al campione uscente Simone Gariboldi (Fiamme Oro), 29:37.28, invece Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) sale sul terzo gradino del podio con 29:42.73.
 
Subito dopo la partenza della prova femminile, sotto un sole che poi si copre, Valeria Straneo stacca il resto del gruppo e procede con la sua andatura: i parziali oscillano fra 3:13 e 3:17 al chilometro, con un passaggio a metà gara di 16:10. Alle sue spalle Fatna Maraoui e Laila Soufyane (Esercito): quest’ultima successivamente (intorno all’ottavo chilometro) viene superata da Claudia Pinna, ma anche da Silvia La Barbera (Forestale), quarta in 34:29.88, e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), quinta con 34:32.26 (primato personale), quindi la Soufyane arriva in sesta posizione con 34:48.29. Alla fine la vincitrice realizza il doppiaggio di tutte le avversarie: l’ultima a subirlo è proprio la Maraoui, durante il giro conclusivo. “Questo mese di allenamenti è andato bene – commenta la Straneo, ottava nella maratona ai Giochi Olimpici di Londra – e sono decisamente soddisfatta della gara, nonostante una bronchite che mi ha condizionato in settimana. Ci tenevo, anche perché non avevo mai vinto un titolo italiano su pista. Nella seconda parte di gara ho un po’ sofferto, c’era anche un po’ di vento. Adesso punto a correre la mezza maratona nei Giochi del Mediterraneo, a fine giugno, poi penserò ai Mondiali di Mosca”. Undicesimo posto per la jesina Simona Santini (Atl. Brescia 1950), 35:34.80, diciannovesima Marcella Mancini (Runner Team 99) in 36:46.06.

JAMEL CHATBI

JAMEL CHATBI


 
Al maschile, sulla rinnovata pista del campo Italico Conti, tutto si risolve poco dopo metà gara, quando Jamel Chatbi guadagna qualche metro di vantaggio su Kaddour Slimani (Atl. Casone Noceto), che poi si ritira a nove giri dal termine. Dietro inseguono Gariboldi e Buttazzo, finiti nell’ordine, insieme a Gabriele Carletti (Athletic Terni), anche lui costretto ad alzare bandiera bianca. Al quarto posto si piazza così Giovanni Auciello (Atl. Casone Noceto), 29:58.56, tallonato da Andrea Pranno (Gp Parco Alpi Apuane), quinto in 30:00.19, e Giovanni Gualdi (Fiamme Gialle), sesto con 30:01.10. Ottavo lo jesino Daniele Caimmi (Atl. Potenza Picena) in 30:08.01, 14° tempo per Gilio Iannone (Cus Camerino), 30:37.80, 16° Andrea Gargamelli (Sef Stamura Ancona) in 30:41.83, ritirati Antonio Gravante (Atl. Potenza Picena) e Andrea Falasca Zamponi (Atl. Recanati).
 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Annunci