You are currently browsing the tag archive for the ‘ALFREDO SORICHETTI’ tag.

  1. CIVITANOVA–Festa di Capodanno in Piazza XX Settembre, si conclude così a Civitanova Marche il 2014. L’Amministrazione comunale, in collaborazione con alcuni sponsor (CCAPODANNO 2015-9084uore Adriatico, Donoma, Gironacci), organizza una grande serata nell’attesa del nuovo anno proponendo musica, intrattenimento e spettacolo con i presentatori Marco Moscatelli e Daniela Gurini. Si inizia alle 22,30 con le performance del Mago Cristian, che ammalierà grandi e piccini, e a seguire Pier Massimo Macchini con il suo cabaret Show, la musica del gruppo “Family Affair” e le loro ballerine.
  2. A mezzanotte, dal palco sarà effettuato il collegamento in diretta con la trasmissione di Rai Uno per dare il via al countdown e brindare tutti insieme al nuovo anno. Poi la festa riprende con musica e balli con Dj set e la performance di “Anna K” da Italia’s Got Talent, che chiuderà la serata con una fantastica pole dance.
  3. Per l’occasione scatterà il divieto di sosta e di transito in Piazza XX Settembre dalle ore 18,00 di mercoledi 31 fino a fine manifestazione.
Annunci

MONTECOSAROUna settimana fa ci ha lasciati Anita Cerquetti (nella foto al Teatro delle Logge in occasione del Concorso a lei dedicato), una delle più importanti voci della lirica a livello planetario. Aveva 83 anni. Natìa di Montecosaro, il soprano è ricordato per la sua brillante carriera: al suo apice, giovanissima, sostituì Maria Callas nel ruolo di “Norma” al Teatro dell’Opera di Roma. La notizia del lutto ha fatto il giro del mondo: dal bellissimo e toccante articolo di Paolo Isotta sul Corriere della Sera (<Mai ci fu, almeno nel Novecento, più grande Norma>, ha scritto), fino ad un ampio servizio curato dal New York Times. Il giornale americano ha ripercorso la storia della cantante, dagli albori fino al concorso lirico a lei dedicato a Montecosaro: nell’articolo, il cronista William Yardley ha intervistato il maestro Alfredo Sorichetti, direttore artistico dell’Accademia Anita Cerquetti. Lo stesso Sorichetti ha voluto rendere ancora un volta omaggio al soprano: “Ad una settimana dalla scomparsa della grandissima artista Anita Cerquetti – scrive il maestro Sorichetti -, anche a nome ANITA CERQUETTI-concorso.2014degli amici dell’accademia Anita Cerquetti, vorrei esprimere il mio più profondo cordoglio e tristezza per la sua morte. Anita Cerquetti, soprano tra le più grandi di tutti i tempi, lascia un vuoto incolmabile nel mondo dell’opera. Continueremo la nostra attività per mantenere vivo il ricordo di questa grande artista e per valorizzare i giovani cantanti lirici, a cui Anita teneva molto, attraverso l’organizzazione del concorso lirico e dell’accademia a lei dedicati”. Di seguito il link per l’articolo del New York Times: http://www.nytimes.com/2014/10/17/arts/music/anita-cerquetti-opera-fill-in-who-soared-dies-at-83.html?_r=0

MACERATA– Mentre si moltiplicano le adesioni alla serata al femminile dedicata ad Anita Cerquetti (nata a Montecosaro, nella foto sotto) che si preannuncia come uno degli eventi caratterizzanti del programma “L’Opera è Donna” scelto come titolo della 50° stagione allo Sferisterio, è stato precisato il programma musicale. Alla rinuncia di Maria Dragoni hanno fatto seguito infatti le indisposizioni, comunicate ieri agli organizzatori, danita-cerquettii Daniela Dessì e di Fiorenza Cedolins che, pur impossibilitata a cantare ha voluto comunque essere presente alla serata per testimoniare il suo sostegno al progetto Aida per le donne etiopi in collaborazione con ActionAid, che vede in prima fila anche “Eurosuole” di Civitanova come “charity sponsor”.
 Sostituiscono generosamente le colleghe indisposte due artiste di eguale statura internazionale: Iano Tamar, che dopo l’inizio carriera come Semiramide a Pesaro e i numerosi titoli con Riccardo Muti, ha continuato al carriera come soprano drammatico a Monaco, Vienna e Zurigo; e Maria Pia Piscitelli, già nota al pubblico dello Sferisterio per Maria Stuarda e recentemente applaudita in Norma alla “Staatsoper” di Vienna e in Nozze di Figaro a Berlino.

Sarà Lella Costa a raccontare, insieme a Francesco Micheli la vita e la carriera di Anita Cerquetti, collegando come in un avvincente recitativo le arie interpretate dalle magnifiche voci sul palco.
 Il programma musicale si aprirà con il preludio di Aida, l’opera con cui la Cerquetti debuttò ventenne a Spoleto nel 1951, per lasciare subito spazio alle voci che ripercorreranno i cavalli di battaglia della diva.
 Anita Cerquetti non cantò mai l’intera parte di Violetta ne La Traviata di Verdi, ma è documentata l’esecuzione dell’aria del I atto nel concerto allo Sferisterio del 3 settembre 1952 con Beniamino Gigli (nella foto con Anita Cerquetti): sarà Jessica Nuccio, interprete oggi del medesimo titolo sul palcoscenico maceratese, a proporre l’intera scena di Violetta: È strano… Ah, fors’è lui…sempre libera. La Nuccio rievocherà anche, in apertura di serata, una delle poche incursioni della Cerquetti nel repertorio pucciniano con l’aria di Liù Signora, ascolta! da Turandot. L’altro ruolo pucciniano per cui la Cerquetti fu celebre, Tosca, sarà affidato alle testimonianze registrate, insieme ad altre pagine dal suo repertorio. Tra i materiali spiccano frammenti video inediti provenienti dalle Teche Rai.
 Maria Pia Piscitelli interpreterà la grande scena di Leonora dal Trovatore che la Cerquetti cantò innumerevoli volte, spesso a fianco del grande Carlo Bergonzi.

ANITA CERQUETTI E BENIAMINO GIGLI ALLO SFERISTERIO NEL 1952

ANITA CERQUETTI E BENIAMINO GIGLI ALLO SFERISTERIO NEL 1952

Susanna Branchini, attuale interprete di Tosca allo Sferisterio, affronterà invece la temibile scena di Abigaille dall’atto I del Nabucco di Verdi (Ben io t’invenni… Anch’io dischiuso un giorno) Aida. Nella seconda parte la Branchini torna insieme alla vincitrice del Premio Sferisterio del Concorso Cerquetti Rachele Raggiotti nel duetto Fu la sorte dell’armi, sempre da Aida.
 A conclusione della prima parte del concerto la grande aria Tu che le vanità dal Don Carlo di Verdi interpretata da Iano Tamar, che ha recentemente ricoperto il ruolo di Elisabetta alla Staatsoper di Vienna.Norma fu un’interpretazione leggendaria della Cerquetti, anche perché proprio in questo titolo il soprano sostituì Maria Callas ritiratasi all’ultimo momento dalla produzione dell’Opera di Roma del 1958. Da Norma ascolteremo la Sinfonia all’inizio della seconda parte del concerto, e nella prima il duetto Mira o Norma interpretato da Maria Pia Piscitelli e Sonia Ganassi, che torna anche come Santuzza nell’aria Voi lo sapete o mamma dalla Cavalleria rusticana di Mascagni.
 Conclusione con Iano Tamar in Pace, pace, mio Dio da La forza del destino di Verdi, che fu l’ultima interpretazione della Cerquetti e l’unica opera completa a vederla protagonista allo Sferisterio.

Il programma della serata

Prima parte

Preludio (Aida)
 Jessica Nuccio Signore, ascolta! (Turandot)
 Maria Pia Piscitelli Tacea la notte placida… Di tale amor che dirsi (Il Trovatore)
 Susanna Branchini Ben io t’invenni… Anch’io dischiuso un giorno… Salgo già del trono aurato (Nabucco)
 Maria Pia Piscitelli, Sonia Ganassi Mira, o Norma, ai tuoi ginocchi… Sì, fino all’ore estreme (Norma)
 Iano Tamar Tu che le vanità (Don Carlo)

Seconda parte

Sinfonia (Norma)
 Susanna Branchini, Rachele Raggiotti Fu la sorte dell’armi (Aida) 
Sonia Ganassi Voi lo sapete, o mamma (Cavalleria Rusticana)
 Jessica Nuccio È strano! È strano… Ah, fors’è lui… Follie! Follie!… Sempre libera degg’io (La Traviata)
 Iano Tamar Pace, pace, mio Dio (La forza del destino).

Presentano Lella Costa e Francesco Micheli
 Fondazione Orchestra Regionale delle Marche
, Direttore Alfredo Sorichetti.

Genius Loci


La “Festa per Anita” è la prosecuzione del progetto “Genius Loci” con cui il Macerata Opera Festival celebra le leggende vocali del territorio. Dopo le serate dedicate ai tenori Mario del Monaco (2012) e Beniamino Gigli (2013) per la prima volta la protagonista è un soprano. Il progetto, oltre a valorizzare la straordinaria tradizione musicale delle Marche, rispecchia la volontà dell’attuale, bravo e dinamico Direttore artistico Francesco Micheli di rinnovare la formula ormai stantia del Galà operistico, dando vita a serate teatrali in cui i brani musicali vengono collocati nel loro contesto storico e culturale, attraverso una drammaturgia fatta di parole, video e contributi sonori.


 

MONTECOSARO-“Ho il cielo sulla testa e non la ragnatela

IL SINDACO STEFANO CARDINALI, RINALDA MORI CIARROCCHI, FRANCESCO MICHELI DIRETTORE ARTISTICO DELLO SFERISTERIO E IL M° ALFREDO SORICHETTI

IL SINDACO STEFANO CARDINALI, RINALDA MORI CIARROCCHI, FRANCESCO MICHELI DIRETTORE ARTISTICO DELLO SFERISTERIO ED IL M° ALFREDO SORICHETTI

di fili dell’energia elettrica. Posso dare lo spago all’aquilone e far salire in Paradiso mongolfiere di carta”. Così Arnoldo Ciarrocchi amava descrivere l’Asola, uno dei suoi paesaggi più cari. Questi e altri incantevoli scorci animano i quadri in mostra nell’esposizione inaugurata ieri, sabato 12 aprile 2014, al Palazzo comunale di Montecosaro, la seconda dedicata dalla Stagione Concertistica 2014 al celebre artista civitanovese. Opere realizzate con le più svariate tecniche (olio, acquarello, incisione…) che rappresentano le nostre colline e il mare: Morrovalle, l’Asola, Fontespina e, ovviamente, Montecosaro, centro storico amato da Ciarrocchi. La curatrice della mostra Rinalda Mori Ciarrocchi, moglie di Arnoldo, ha così fatto da “cicerone” ai vari ospiti presenti, tra i quali la giuria del concorso lirico internazionale Anita Cerquetti: Francesco Micheli, Direttore artistico del Macerata Opera festival, la Presidente di giuria Ines Salazar, Michelangelo Zurletti, direttore artistico del Teatro Belli di Spoleto e Inhye Kim (soprano), accompagnati dal direttore artistico della Stagione Concertistica “Montecosaro all’Opera” Alfredo Sorichetti.

Questi giorni Montecosaro, tra il Concorso lirico e la pittura, sta vivendo l’arte a 360 gradi – ha detto il sindaco Stefano Cardinali -: quella appena inaugurata è la seconda mostra che in pochi mesi dedichiamo a Ciarrocchi, grazie anche alla disponibilità di Rinalda. E’ un onore poter esporre le colline che Arnoldo amava tanto”.

Poi, doveroso, spazio alla musica con alcune interpretazioni che hanno allietato i presenti. Proprio oggi, infatti, alle 17 al Teatro delle Logge, si terrà la finale della IV edizione del Concorso internazionale dedicato ad Anita Cerquetti.

La mostra resterà aperta fino all’11 maggio il sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 20 e nei giorni feriali dalle 17 alle 20. Per visitarla 0733/560030 e 0733/1780642.

 

 

Promosso dal Comune di Montecosaro e dall’ Accademia Anita Cerquetti

MONTECOSARO–Montecosaro torna ad essere un Centro Internazionale del Bel Canto: da venerdì

ANITA CERQUETTI

IL M° SORICHETTI DIRIGE IL CONCERTO AL TEATRO DELLE LOGGE DI MONTECOSARO

11 aprile 2014, infatti, le soavi voci di trentuno giovani talenti lirici risuoneranno di nuovo tra vie e piazzette dell’incantevole centro storico. Arrivano da ogni parte del mondo per partecipare al quarto Concorso Lirico Internazionale dedicato ad Anita Cerquetti, una delle soprano più prestigiose di tutti i tempi. Diversi i paesi rappresentati anche quest’anno: Italia, Brasile, Corea del Sud, Giappone, Russia, Lettonia, Olanda, Francia, Georgia, Ucraina, Bulgaria, Albania e Uzbekistan.

Il clou è previsto domenica 13 aprile, alle ore 17 al Teatro delle Logge, con il concerto dei finalisti aperto al pubblico. Una duplice festa, perché proprio domenica Anita Cerquetti compierà il suo 83esimo compleanno. La grande soprano, come sempre, darà lustro al palcoscenico durante la ma

ANITA CERQUETTI

ANITA CERQUETTI AL CENTRO DELLA FOTO

nifestazione: lei che ha fatto conoscere la sua Montecosaro ovunque. La giuria, di alto spessore, sarà presieduta dalla soprano Ines Salazar, affiancata a Michelangelo Zurletti, direttore artistico del Teatro Belli di Spoleto, a Francesco Micheli, direttore artistico del Macerata Opera Festival, alla soprano coreana Inhye Kim e al direttore artistico della Stagione Concertistica “Montecosaro all’Opera” Alfredo Sorichetti

CERQUETTI

IL SINDACO CARDINALI ALLA PREMIAZIONE DELL’ULTIMA EDIZIONE DEL CONCORSO ANITA CERQUETTI • QUESTA ESTATE PER LEI OMAGGIO DELLO SFERISTERIO

.

Tra i premi in palio, due debutti: uno al Teatro lirico Sperimentale Belli di Spoleto, salendo sullo stesso palcoscenico dove Anita Cerquetti iniziò la sua brillante carriera, l’altro allo Sferisterio di Macerata. Il concorso infatti collabora con il Teatro Belli e con il Macerata Opera Festival.

Siamo giunti già alla quarta edizione – ha detto il maestro Sorichetti –: il concorso cresce e diventa ogni anno sempre più prestigioso, grazie alla nostra giuria e ai premi che ci offrono. Siamo felici di poter dare un importante contributo a tanti giovani cantanti, visto anche il momento difficile che stiamo vivendo a livello artistico. E quest’anno offriremo addirittura due debutti in importanti palcoscenici internazionali”.

Siamo veramente contenti di accogliere ancora al Teatro delle Logge Anita Cerquetti – ha spiegato il sindaco Stefano Cardinali -, perché la nostra politica culturale ruota intorno alla città e alle figure del suo territorio. La presenza di tanti ragazzi da ragione a questa nostra volontà: si possono raccontare belle storie senza andare troppo lontano. Un saluto e un ringraziamento a tutti i cantanti che hanno accolto il nostro invito e animeranno le vie del paese in questi giorni”.

Sabato 12 aprile, inoltre, ci sarà una piacevole occasione per i bimbi delle scuole di Montecosaro, che concluderanno così il Progetto Scuola: gli alunni prenderanno parte al Teatro delle Logge alle semifinali, e saranno loro stessi partecipi di un mini-concorso. Ascolteranno tre giovani cantanti provenienti da tre diverse nazionalità: dopo averli intervistati, potranno votare la loro voce preferita.

Sempre sabato, alle ore 18, verrà inaugurata la seconda delle due mostre dedicata dalla Stagione Concertistica “Montecosaro all’Opera” dedicata al maestro Arnoldo Ciarrocchi. Il titolo, “Paesaggi Marchigiani”. L’esposizione, che si terrà al Palazzo comunale, è composta da opere che riguardano gli scorci più belli del nostro territorio marchigiano.

Il Concorso Lirico rientra negli appuntamenti della Stagione Concertistica, organizzata dal Comune di Montecosaro, insieme all’Accademia Anita Cerquetti, con la collaborazione dell’Associazione musicale Gilfredo Cattolica. Per la preziosa collaborazione i promotori ringraziano il Rotary Club Civitanova Marche e il Lions Club Host Civitanova Marche.

 

MONTECOSAROL’Accademia Anita Cerquetti vuole rendere omaggio

STEFANO CARDINALI, RINALDA MORI CIARROCCHI, SORICHETTI

STEFANO CARDINALI, RINALDA MORI CIARROCCHI E ALFREDO  SORICHETTI

al pittore ed incisore Arnoldo Ciarrocchi, ricordandolo a 10 anni dalla sua scomparsa. Lo farà accostando la stagione concertistica di Montecosaro al nome del grande artista, con un appuntamento che si sta delineando per il prossimo 14 febbraio 2014 . Una manifestazione che sarà il perfetto connubio tra musica, poesia e dipinti dell’autore, e che verrà svelata nelle prossime settimane. Il tema è d’obbligo nel giorno di San Valentino: l’amore.

A tal proposito, il maestro Alfredo Sorichetti, direttore artistico dell’Accademia e della Stagione concertistica, insieme al sindaco di Montecosaro Stefano Cardinali, si è recato il 21 gennaio a Ferrara per incontrare Rinalda Mori Ciarrocchi, moglie di Arnoldo, con la quale si sta collaborando per allestire una mostra evento. Insieme a lei, Sorichetti e Cardinali hanno scelto diversi quadri del pittore, che saranno esposti al Teatro delle Logge. “Quest’iniziativa non può che farmi piacere – ha detto la signora Rinalda Mori Ciarrocchi. Quando mi hanno mandato il programma della manifestazione ho subito suggerito la data di San Valentino: c’è una produzione vastissima di Arnoldo sul tema della coppia. Ho quindi invitato diversi amici, che ci presteranno quadri da esporre. Il maestro Sorichetti mi ha spiegato la sua intenzione di incentrare l’esposizione sui “Duetti d’amore”, coniugando le opere con la lettura di versetti sul tema. Arnoldo non ha mai scritto poesie, ma, come lui stesso ricordava, ogni frase incisa sui suoi quadri è essa stessa un inno al sentimento. La mostra su Ciarrocchi impreziosisce ancora di più una stagione concertistica straordinaria – commenta soddisfatto il M° Sorichetti – che preluderà alla grande serata dedicata ad Anita Cerquetti, che si terrà in estate allo Sferisterio. Oltre al grande affetto verso Arnoldo, sono profondamente legato alle sue opere e all’importanza espressiva che ci trasmettono. Il nostro è un tributo dovuto, perché questo nostro territorio deve molto a Ciarrocchi. Presenteremo prossimamente anche una seconda mostra in suo onore. Da anni stiamo cercando di organizzare manifestazioni per rendere il giusto tributo alle figure che hanno dato lustro al nostro circondario – dice il sindaco Cardinali. Ci sembrava naturale abbinare questi due personaggi, Cerquetti e Ciarrocchi, che con forme d’arte diversa ci hanno fatto conoscere e apprezzare ovunque”.

 

CIVITANOVA–Fra’ Alessandro Brustenghi “la voce d

FRA' ALESSANDRO BRUSTENGHI ASSISI, LA VOCE D'ASSISI

FRA’ ALESSANDRO BRUSTENGHI, LA VOCE D’ASSISI

i Assisi” in concerto a Civitanova Marche per raccogliere fondi per la Terra Santa mercoledì 28 agosto 2013 nella Chiesa di Cristo Re a Civitanova Marche.

E’ un ritorno, perché il giovane tenore francescano fra’ Alessandro Brustenghi, ormai famoso in tutto il mondo con il suo CD “la Voce di Assisi” (ha vinto il disco d’oro per la Decca) era già stato dalle nostre parti, sempre per beneficenza, con la Delegazione di Fermo dell’Ordine del Santo Sepolcro.

Torna con piacere per un’altra serata di beneficenza che si terrà alle ore 21.30 di mercoledì 28 agosto nella Chiesa di Cristo Re a Civitanova Marche. I fondi arccolti saranno destinati alla Terra Santa, per finanziare le opere e le strutture per profughi, disagiati, bisognosi.

Sarà una bellissima serata di musica, diretta dal M° Alfredo Sorichetti, che con entusiasmo ha accettato di collaborare, con l’esecuzione di un vasto e celebre repertorio. Ci saranno il Coro Jubilate di Civitanova Marche diretto da Isabella Lupi, il Coro del ‘700 Italiano, il soprano Clara Renzi, il giovanissimo pianista Federico Tartabini.

“Un grazie alla Parrocchia – dice il Delegato dell’Ordine del Santo Sepolcro, Giovanni Martinelli – per la collaborazione, e a tutti coloro che vorranno godere di una bella serata musicale attraverso la quale sarà possibile fare del bene e aiutare le popolazioni della Terra Santa, colpite da anni di lotte e miserie”.

MONTECOSARO–Con la prova finale in forma di concerto pubblico, in un pomeriggio davvero denso di emozioni, si è conclusa domenica 7 aprile 2013 la terza edizione del Concorso Lirico Internazionale Anita Cerquetti al Teatro delle Logge di Montecosaro.

PREMIO CERQUETTI-2013-La Vincitrice del concorso

Ekaterina Gaidanskaya, soprano russo, è stata la vincitrice di quest’anno; il secondo premio è andato all’italiana Samantha Sapienza, mentre il terzo alla bulgara Denitza Christo. La menzione per la “vocalità di Anita Cerquetti” è stata assegnata ad Alessandra Gioia, che ha ricevuto anche il premio del pubblico.

Grande successo di partecipazione anche quest’anno: oltre 40 giovani cantanti provenienti di vari Paesi quali Olanda, Cina, Russia, Spagna, Bielorussia, Corea del Sud, Ucraina, Messico, Romania, Bulgaria ed Italia, si sono sfidati a Montecosaro nel nome della indimenticabile soprano Anita Cerquetti, ospite d’onore della serata.

La giuria era composta dalla celebre soprano Ines Salazar (Presidente), da Michelangelo Zurletti direttore artistico del Teatro Lirico Sperimentale Belli di Spoleto, dalla soprano coreana Kyunghye La, da Gianfranco Stortoni, responsabile musicale del Macerata Opera Festival, dalla soprano Paola Antonucci e dal Direttore d’Orchestra Alfredo Sorichetti.

Grande soddisfazione ha espresso il direttore artistico della manifestazione, il maestro Alfredo Sorichetti: “Quest’anno abbiamo avuto la soddisfazione di ospitare tra le candidate un buon numero di soprani con la vocalità specifica per il repertorio che fu di Anita Cerquetti e questo ci ha fatto particolarmente piacere.”

Piena soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Stefano Cardinali: “E’ una kermesse che migliora di anno in anno. Al concorso abbiamo voluto affiancare quest’anno una serie di iniziative musicali, curate dalla neonata Accademia Anita Cerquetti, che comprende la prima stagione concertistica a Montecosaro, la masterclass che sarà tenuta da Ines Salazar in agosto e gli incontri con gli alunni della scuola primaria di Montecosaro: tutte hanno ottenuto un grande successo. Sarà una tappa importante il concerto che, nel 2014, il Macerata Opera Festival organizzerà insieme alla nostra Accademia Anita Cerquetti allo Sferisterio, in una stagione lirica interamente dedicata alla nostra grande soprano. Infine anche quest’anno è stato assegnato il Premio Anita Cerquetti alla carriera, che è andato al maestro Alfredo Sorichetti, per il grande impegno profuso nell’organizzazione artistica di questa splendida manifestazione.”

Chiamato dal Sindaco ad illustrare le attività dell’Accademia Anita Cerquetti, l’avvocato Dino Gazzani ha dichiarato: “Grazie ad Anita Cerquetti ed alla Accademia, Montecosaro ha raggiunto una dimensione internazionale”.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
giugno: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci