You are currently browsing the tag archive for the ‘AEROPORTO ANCONA’ tag.

· simulati gli interventi di soccorso per un principio d’incendio ad un mezzo adibito alla manutenzione della linea, con il ferimento di 2 operai
· testate le procedure per gli interventi di emergenza
· nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni

ANCONA–Un principio d’incendio su un mezzo diesel adibito alla manutenzione della linea all’interno della nuova galleria “Cattolica”; durante le operazioni di soccorso un operaio rimane intossicato dal fumo, mentre un altro cade a terra fratturandosi una gamba.FS-GALLERIA-eserc CATTOLICA 1
E’ stato questo lo scenario – per fortuna solo simulato – dell’esercitazione di emergenza che si è svolta tra le 10 e le 13 di oggi 5 novembre 2015 all’interno della nuova galleria “Cattolica” – di prossima attivazione – lunga oltre 1.100 metri e posta sulla Direttrice Adriatica, tra le stazioni di Cattolica e Pesaro.

L’esercitazione è stata coordinata dalla Prefettura di Pesaro Urbino e ha visto coinvolte le squadre di primo intervento del Gruppo FS Italiane, le strutture operative di Protezione Civile Marche, i Vigili del Fuoco di Pesaro, la Polizia Ferroviaria , le FF.OO. territoriali di Pesaro ed il Soccorso Sanitario “118”.

FS-GALLERIA-ESERC CATTOLICA 2
L’intervento dei Vigili del Fuoco e del 118 è stato richiesto con le modalità previste nei Piani di Emergenze (PEI/PGE) e Procedure del Gruppo FS per il soccorso agli infortunati e lo spegnimento degli incendi. Inoltre, sono state contattate le sale operative della Protezione Civile della Regione Marche, della Polizia Ferroviaria e delle FF.OO., che hanno delimitato e presidiato la zona.

Particolare attenzione è stata riservata alla verifica dell’efficacia e della rapidità dell’attivazione delle procedure per la gestione delle emergenze, specialmente nei minuti che hanno preceduto l’intervento dei Vigili del Fuoco e delle altre squadre di primo intervento, nonché al corretto funzionamento delle predisposizioni di sicurezza a servizio della galleria (impianto illuminazione, GSM-R, etc.) inclusa la transitabilità delle strade di accesso agli imbocchi.

L’esercitazione rientra tra le iniziative previste per l’attivazione delle nuove gallerie ferroviarie. Obiettivo comune è testare i piani di emergenza (PEI/PGE) delle gallerie e collaudare sul campo l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la prontezza dell’intervento delle strutture del territorio, il sistema di intervento tecnico e di assistenza previsto dai protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS, Protezione Civile regionale e 118. Il tutto per mantenere alti gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente. Esercitazioni simili vengono programmate periodicamente dal Gruppo FS per tutte le gallerie con lunghezza superiore a 1.000 m. Nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

ANCONA–“Per quanto riguarda le vicende di Aerdorica ci tengo a sottolineare, se qualcuno lo avesse dimenticato, che la Regione Marche è parte lesa e che è stato proprio questo Ente a sollecitare la sospensione dall’incarico del direttore Marco Morriale appena saputo del suo coinvolgimento in un procedimento penale”. Lo ha affermato oggi Paola Giorgi assessore regionale alle infrastrutture.

“Come sempre la Regione ripone piena fiducia nella Magistratura e, in attesa di appurare i fatti che riguardano esclusivamente la responsabilità individuale di un dirigente, si è immediatamente preoccupata – prosegue l’assessore Giorgi – di fare in modo che le attività dello scalo proseguano senza disagi per gli utenti, sotto la guida del consigliere anziano Paolo Costanzi nominato presidente protempore dal Cda di Aerdorica, società di gestione di cui la Regione detiene l’82%. La vicenda in questione, se provata, sarebbe indubbiamente grave, ma  strumentalizzarla a fini politici gettando fango sulla credibilità dell’intera azienda, non  rende un buon servizio ai marchigiani. L’aeroporto rientra negli asset fondamentali  di sviluppo e crescita dell’economia regionale e per questo motivo, nonostante gli altri soci si siano progressivamente dileguati, la Regione  ha continuato a credere nelle potenzialità dello scalo e ad investire per garantirne prima la sopravvivenza e poi lo sviluppo. Il buon posizionamento dell’aeroporto delle Marche, pur in un quadro di crisi economica generale che sta mettendo a dura prova tante piccole realtà come il Sanzio,  è provato dai contatti che gruppi internazionali e operatori del settore stanno promuovendo per iniziative in partenrship. Nel breve periodo sono inoltre previsti investimenti per sviluppare attività no-fly che alimenteranno in senso positivo il bilancio di Aerdorica: si tratta della realizzazione di un Centro commerciale riservato ai viaggiatori nazionali ed internazionali che rappresenterà una vetrina commerciale permanente della manifattura del fashion marchigiano. Non va dimenticato infine che l’aeroporto, già volano di crescita indispensabile per il turismo, sarà presto – ha concluso Giorgi – un punto di riferimento per tutta la Macroregione Adriatico-Ionica in via di costituzione, garantendo ricadute economiche positive sul nostro territorio”.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
gennaio: 2020
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031