CIVITANOVA–”In merito alla prospettiva espressa dal Governatore della Regione Marche Luca Ceriscioli di mantenimento di una sola struttura ospedaliera di riferimento per ciascuna area vasta, nella giornata odierna (27 gennaio 2016) ho avuto modo di confrontarmi con altri Sindaci della provincia di Macerata ed è intenzione condivisa quella di uscire nelle prossime ore con una presa di posizione comune. Rimando quindi ad un intervento congiunto una trattazione più articolata della questione sanità”.
Lo ha affermato oggi il Sindaco di Civitanova Dr. Tommaso Claudio Corvatta. “Una cosa però posso affermarla da subito con chiarezza. Se la prospettiva espressa dal governatore Ceriscioli è quella di andare verso una gestione che preveda una grande struttura di rete di riferimento per ciascuna area vasta, condivido questo intendimento. Io stesso, e le cronache di qualche mese fa lo testimoniano, guardando da qui a vent’anni, ho caldeggiato tale ipotesi per il Maceratese in una delle prime occasioni di incontro con il neo presidente, dopo il suo insediamento ai vertici del governo regionale. Ma mi riferivo ad un progetto teso a realizzare, nel lungo periodo, una struttura baricentrica di eccellenza a servizio di un ampio bacino di utenza per la vallata del Chienti.
Se invece si prospetta di dover tagliare uno dei due Ospedali tra Civitanova e Macerata, siamo completamente fuori strada. La soluzione del nosocomio unico a servizio dell’intera area vasta – ha concluso Corvatta – non può certo essere l’attuale presidio del capoluogo e non è affatto questione di difesa di campanile, lo dico da medico prima che da amministratore. Si andrebbe a creare una gestione del tutto inadeguata alle necessità dell’utenza. E’ chiaro quindi che non accetteremo mai che il presidio civitanovese venga smembrato, se non di fronte alla realizzazione di un vero Ospedale di rete capace di garantire servizi di elevata qualità”.

Annunci

FERMO–Domani Mercoledì 6 gennaio 2016, a partire dalle ore 15,30, ancora una volta, le Befane si riuniranno a Fermo, in un Congresso Internazionale arrivato alla ventesima edizione. Quest’anno le BEFANE RIU’ animeranno dapprima lo spazio di Piazzale Azzolino con molti giochi e laboratori del riuso, per la gioia di bambini, genitori e nonni. Dalle ore 18,30, poi, si trasferiranno nella centrale Piazza del Popolo di Fermo per la tradizionale discesa delle befane del C.A.I. dal Palazzo Comunale.

I Centri Sociali che parteciperanno alla tradizionale manifestazione della Befana, organizzata come sempre dall’Assessorato Servizi Sociali, sono:

SANTA PETRONILLA, con i laboratori della Befana (in collaborazione con la Ludoteca RIU’);

SANTA CATERINA, con il gioco della campana;

SAN TOMMASO\LIDO DI FERMO, con il gioco dei biliardini e giochi da tavolo;

VILLA VITALI, con il gioco dei palloncini coreografici;

CENTRO STORICO, con il gioco del tiro in porta;

SAN MARCO, con il gioco dei trucca bimbi;

SAN GIROLAMO E MONTONE, con il gioco della corsa dei sacchi ed il tiro della fune;

TIRASSEGNO, con il gioco del tiro alla befana;

SALVANO, con il gioco del tarallo;

MARINA PALMENSE, con il gioco “chi rompe trova”;

CAMPIGLIONE, con il gioco 1,2,3…stella;

ETE CALDARETTE, le cui Befane, per tutto il pomeriggio, sulla pista di ghiaccio in Piazza del Popolo volteggeranno in simpatiche piroette e scatteranno selfie con i presenti.

La Croce Verde, come da tradizione, alle ore 17,30 estrarrà i premi della Tombola. L’animazione sul palco, di tutto il pomeriggio, sarà realizzata dagli operatori della Ludoteca Riù.

Il Sindaco Paolo Calcinaro ha sottolineato come questa ventesima edizione del Congresso Internazionale delle Befane “rappresenti un’ulteriore occasione di divertimento, di gioco e di attenzione ai temi ambientali e della sostenibilità, non solo per i più piccoli, ma anche per i più grandi, che vede l’importantissimo contributo e la collaborazione dei Centri Sociali. Un modo per far sì che anche una festa crei socializzazione tra le famiglie del territorio’’.

L’Assessore ai Servizi Sociali Mirco Giampieri, evidenzia il fatto di come:tutti i giochi realizzati dai vari centri sociali sono giochi della nostra infanzia e della nostra tradizione, ricavati con materiali di recupero della Ludoteca Riù’’.

La manifestazione del 6 gennaio diventa, insomma, un’occasione non solo per divertirsi, ma anche per imparare a rispettare l’ambiente, riducendo la produzione di rifiuti che possono essere riutilizzati e quindi risorsa nel nostro vivere quotidiano.

 

 

 

 

FERMO–Otto appuntamenti in programma nei vari quartieri e Centri Sociali della città. Un Natale itinerante con storie, giochi, animazioni e musica per bambini. E’ la “Maratona del Sorriso” a cura dell’Associazione Sorriso Animazione che per otto date, dal 2 gennaio, coinvolgerà grandi e piccoli, in pomeriggi di assoluto divertimento fino al gran finale in Piazza del Popolo il 10 gennaio 2016. Il tema sarà quello della favola del principe Schiaccianoci opposto a Topo Re, dunque il bene ed il male declinati in modo giocoso. Non mancherà la baby dance.

Mai fino ad oggi – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro – si era riusciti a portare un segno così importante nei quartieri durante le festività natalizie, grazie alla rete che abbiamo ricostituito con i Centri Sociali, sui quali abbiamo creduto nell’ultimo bilancio ridando dignità al loro supporto dopo i tagli sofferti nel 2014”.

La città viene coinvolta anche con eventi come questi che hanno per protagonisti principali i bambini – ha aggiunto l’Assessore alla cultura Francesco Trasatti. Una Maratona del Sorriso a tappe che, animata da questo spirito, vuole coinvolgere tutti e confluire poi nella “tappa di arrivo” in Piazza del Popolo, richiamando al loro salotto buono tutti i fermani e non solo”.

Questo il calendario degli appuntamenti, tutti alle ore 17.00, con la Maratona del Sorriso: Parrocchia S. Giuseppe Artigiano – Marina Palmense (2 gennaio); Centro Sociale Lido di Fermo (3 gennaio); Centro Sociale Campiglione (4 gennaio); Centro Sociale San Marco (5 gennaio); Centro Sociale Santa Petronilla (7 gennaio); Stazione Molini Girola (8 gennaio); Centro Sociale Rione Murato (9 gennaio); Piazza del Popolo (10 gennaio).

Fermo, 1 gennaio 2016

Ufficio Comunicazione

FERMO–Nell’ambito del vasto programma di lavori pubblici varato dall’Amministrazione Comunale, la Giunta nella recente seduta ha deliberato di adottare una serie di misure, fra cui si annoverano: l’approvazione del progetto preliminare-definitivo per la realizzazione di un parcheggio in via Indipendenza, ad ovest ed est del Cimitero di Capodarco e di lavori di manutenzione straordinaria di opere di urbanizzazione come la sistemazione ad area verde in via Rubens e i parcheggi in via XXV Aprile.

Approvati inoltre i progetti preliminari e definitivi anche per interventi su alcuni edifici scolastici cittadini, in particolare alla Scuola Media Fracassetti e alla Scuola dell’Infanzia San Salvatore.

Inoltre è stato dato il via libera per lavori che riguarderanno il Capoluogo, Capodarco e Torre di Palme; manutenzione stradali (via Ciccolungo, via Leti, via San Filippo); interventi nelle scuole (S. Andrea, Tirassegno, Ponte Ete, Leonardo da Vinci, Don Dino Mancini, San Claudio, Molini Girola, U. Betti), alla palestra Coni e alla Leonardo da Vinci; il completamento degli interventi alla Scuola elementare San Claudio (avviato e finanziato con fondi regionali), la sistemazione della zona storica del cimitero urbano.

Approvati, inoltre, i lavori per la mitigazione del dissesto idrogeologico in atto in Via Agnozzi e Via Ferraris.

La Giunta ha, ancora, deciso revocare la delibera di Giunta n. 282 del 26 agosto 2014 con cui veniva individuata come opera addizionale la realizzazione dei marciapiedi in varie vie del quartiere di Campiglione e di individuare invece la riqualificazione del piazzale antistante la chiesa parrocchiale e brevi tratti di collegamento pedonale con l’attuale parcheggio antistante la struttura commerciale.

Si tratta di interventi attesi e importanti – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro – che riguardano in modo omogeneo l’intero territorio comunale. Sono lavori significativi che in poco tempo questa Amministrazione ha approvato e realizzerà, segno del fatto che c’è una volontà precisa di fare il bene comune della città. Atti approvato in poco tempo nonostante la Giunta sia operativa da appena sei mesi. Va dato atto dell’impegno all’assessore Ingrid Luciani ed agli Uffici del rilevante lavoro che hanno compiuto”.

Siamo intervenuti su più fronti – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – recependo le varie istanze che sono pervenute proprio perché siamo fermamente convinti che nell’ottica complessiva di rilancio e sviluppo della città sia necessaria tutta una serie di interventi che in base alle priorità passi, comunque, dai lavori di manutenzione straordinaria alla realizzazione di aree verdi e parcheggi fino alla mitigazione del dissesto idrogeologico che, in particolare, ritengo un’azione di fondamentale importanza, una delle linee d’intervento prioritarie del mio Assessorato. Un sentito ringraziamento va all’Ufficio Tecnico Comunale per quanto ha fatto e sta facendo per rispondere ai bisogni della città”.

 

 

Protocollo d’intesa tra Regione e Direzione marittima delle Marche Ceriscioli: “Collaborazione tra istituzioni a beneficio della comunità regionale. Ferrara: “Opportunità maggiori rispetto alle intese di settore”

ANCONALa Regione e la Direzione marittima delle Marche hanno firmato un Protocollo d’intesa quadro per condividere interventi nei settori della pesca, della tutela dell’ambiente marino e costiero, della polizia marittima e demaniale. L’accordo è stato siglato dal Presidente Luca Ceriscioli e dal Direttore marittimo, Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara. Alla cerimonia, presso la sede della Giunta regionale, hanno partecipato gli assessori alla Pesca, Manuela Bora e all’Ambiente, Angelo Sciapichetti. “L’intesa viene codificata nel 150° anniversario de lla Guardia costiera – ha sottolineato Ceriscioli – Gli anni simbolo delle celebrazioni sono anche quelli che spingono a guardare al futuro, a delineare nuovi scenari. Nelle Marche sono l’occasione per avviare una modalità operativa basata sulla collaborazione tra istituzioni per conseguire un comune obiettivo a beneficio della comunità regionale”.

“Il Protocollo delinea un precorso molto sentito e voluto – ha ribadito il contrammiraglio Ferrara – Rappresenta la continuazione delle intese siglate negli anni, ma con un orizzonte più ampio, aprendo possibilità maggiori rispetto alle convenzioni di settore. Viene conseguito a costo zero, senza oneri aggiuntivi per gli enti, nello spirito della piena collaborazione istituzionale”.

Il Protocollo d’intesa punta a snellire alcune procedure amministrative e a ottimizzare le risorse (umane e materiali) disponibili, per offrire alla marineria locali e ai singoli cittadini un servizio pubblico migliore e tecnicamente qualificato. Le professionalità e i mezzi tecnici delle Capitanerie supporteranno le attività dell’Ufficio pesca regionale mediante la condivisione dei dati, monitoraggio e vigilanza. Le materie disciplinate dal Protocollo sono quelle della salvaguardia e incremento delle risorse ittiche, la tutela dell’ambiente e della costa, la gestione sostenibile della pesca e la salvaguardia ecologica delle risorse ittiche, la crescita occupazionale e iniziative ambientali di interesse pubblico, l’attuazione di progetti e piani (regionali, nazionali, comunitari), la formazione professionale, la polizia marittima e demaniale.

man_100x140(corretto)

CIVITANOVA MARCHE – L’associazione AUSER della Consulta dei Servizi Sociali del Comune di Civitanova Marche ha organizzato un’importante iniziativa a favore degli anziani che, come soggetti deboli della società, sono a volte vittime di malAUSERA- x anziani 001intenzionati che approfittano in ogni modo della buona fede delle persone più indifese.
Si tratta di un incontro sul tema “TRUFFE E RAGGIRI A DANNO DEGLI ANZIANI E NON SOLO” nel corso del quale esperti del settore quali Massimo Girolamo (ex Ispettore P.S.) e Cristiana Tullio (Pres. Prov. Federconsumatori), daranno spiegazioni e consigli.
L’incontro si svolgerà Mercoledì 11 Novembre, alle ore 16, nella sala conferenze della Parrocchia S. Pietro in via del Timone 14 Civitanova Marche.

Appuntamento domenica 15 novembre 2015 all’ex Mercato coperto

FERMO–Domenica 15 novembre 2015, nell’ex mercato coperto di Fermo, dalle ore 15.00 alle ore 20.00, in occasione della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” l’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Fermo organizza il “Mercatino del Baratto e del Riuso”, per consolidare la cultura della responsabilità personale rispetto alla produzione e allo smaltimento dei rifiuti, cultura che in questi ultimi anni si sta diffondendo sempre più maggiormente e che porta innumerevoli benefici, sia ambientali che economici, all’intera collettività.

Il Comune di Fermo da anni, attraverso la Ludoteca Regionale Riù, porta avanti una politica di educazione al recupero e al riuso, volta alla promozione di nuovi stili di vita finalizzati a sensibilizzare la cittadinanza, ed in particolare tra i ragazzi che frequentano le scuole del nostro territorio, verso una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente.

Con l’iniziativa del “Mercatino del Baratto e del Riuso” si intende diffondere la cultura del recupero e rendere più consapevoli i futuri cittadini dei rischi ambientali causati dal dilagare del consumismo sfrenato della pratica “dell’usa e getta”, oltre che privilegiare i rapporti fra le persone che “tornano” a relazionarsi tra loro condividendo le proprie cose con gli altri in modo utile, attivo e divertente.

Chiunque, singolarmente o in rappresentanza di una scuola o di un’associazione, può aderire all’iniziativa organizzando la sua bancarella, negli spazi dell’ex Mercato coperto di Fermo.

Gli oggetti usati, ma ancora utili, da portare al Mercatino devono essere in buono stato e sono: abbigliamento, utensileria, libri, elettronica, oggettistica varia, accessori, bigiotteria, piccoli elettrodomestici, piccoli arredi, giochi e accessori per l’infanzia, soprammobili, utensili ed attrezzi da lavoro e altro ancora. Naturalmente non sono ammessi alimentari, materiali degradabili, beni preziosi, oggetti di grandi dimensioni.

Durante il pomeriggio gli operatori della Ludoteca Riù proporranno a tutti i bambini presenti giochi e laboratori manuali creativi con materiali di recupero.

Tutte le famiglie sono invitate ad intervenire ponendosi sia nel ruolo di mercante che in quello di acquirente. La partecipazione è completamente gratuita, è solo necessario prenotare la postazione presso lo sportello dell’Ufficio Servizi Sociali ai numeri 0734 284279 – 284413 – 284303.

MEDITERRANEO-CYPRIAN-BROODBANK-0379

 Ingresso libero, nella Sala del Consiglio comunale.

CIVITANOVA–Prosegue l’iniziativa dell’Assessorato ai Servizi sociali del Comune di CivitanovFoto a pagina interaa dedicata alle varie forme di disagio dal titolo: “20 Centesimi di Psichiatria – Le parole che mancano al disagio” e realizzata in collaborazione con il dr. Ubaldo Sagripanti, specialista in Psichiatra, in sinergia con l’Ambito territoriale sociale XIV e Servizio Sollievo. La lezione di domani sarà incentrata sulle forme di mania.

Il progetto ha l’obiettivo di dare informazioni finalizzate alla prevenzione del disagio, nel corso dei nove incontri pomeridiani settimanali in cui è articolato. Le tematiche che saranno illustrate sono relative a disagi mentali da affrontare in caso di ansia, depressione, panico, stress, ecc.

Le lezioni sono aperte a tutta la cittadinanza, e si terranno tutti i mercoledì dalle 17,00 alle 19,00 presso la Sala Consiliare di Palazzo Sforza, fino al 25 novembre.

Per partecipare non è necessaria l’iscrizione.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930