You are currently browsing the category archive for the ‘Storia’ category.

L’iniziativa si è tenuta presso l’aula magna del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci”

di Civitanova Marche gremita di ragazzi e insegnanti

CIVITANOVA–Questa mattina (mercoledì 3 giugno 2015), presso l’aula magna del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Civitanova Marche gremita di persone, si è tenuta la presentazione, da parte delle scuole del nostro territorio, dei lavori di approfondimento storico effettuati dai ragazzi insieme ai loro insegnanti.

L’iniziativa, che rientra nel progetto denominato “Un monumento per amico”, è stata promossa al termine dell’anno scolastico dall’Assessorato ai Servizi Educativi e Formativi del Comune di Civitanova, in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, l’Archeoclub Civitanova e l’azienda Atac spa.

Presenti all’iniziativa il Sindaco Tommaso Claudio Corvatta, il responsabile marketing della Bcc di Civitanova Marche e Monteosaro Stefano Cecarini, la presidente dell’Archeolclub di Civitanova Prof. Anna Maria Vecchiarelli, il Direttore della Pinacoteca di Ascoli Piceno Prof . Stefano Papetti (docente di storia dell’arte al Liceo Classico di Civitanova) e il Presidente Atac Francesco Mantella.

E poi presenti le classi, alcuni genitori e nonni, gli insegnanti e i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi U. Bassi, Tacito, Sant’Agostino, degli Istituti di Istruzione superiore Leonardo Da Vinci, ITCG F. Corridoni, IPSCT V. Bonifazi e del Liceo delle scienze umane Stella Maris. Tante le pagine di storia cittadine e i monumenti approfonditi negli interessanti lavori svolti dai ragazzi con le loro insegnanti.

Questi gli approfondimenti storico-artistici condotti dalle scuole del territorio: “Le storie di Linda Moffy”; “A spasso nel tempo…il cantiere navale Santini ed il Porto di Civitanova Marche”; “Civitanova: industrie e mestieri”; “I lavori di una volta: “I sediari”; “Le farfalle della Ricci”; “San Marone com’era”; “Civitanova settecentesca”; “Chiesa Sant’Agostino-Civitanova Marche Alta”; “Fornari”.

Congratulazioni alle scuole civitanovesi per i lavori svolti – ha detto il Sindaco Corvatta – e per aver approfondito le proprie radici storiche. Ora l’auspicio è che i ragazzi per primi diano il buon esempio, rispettando i monumenti della città e le sue bellezze”.

Per noi che siamo Banca del territorio – ha afermato Stefano Cecarini della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro – è motivo di soddisfazione sostenere iniziative come “Un monumento per amico”, che valorizzano e promuovono le peculiarità e le radici del nostro territorio”.

CIVITANOVA–Giorno di grande festa ieri sabato 17 gennaio 2015 al Palasport di Civitanova, dopo l’inaugurazione ufficiale di venerdì che ha accolto un foltissimo parterre istituzionale, con spazio al divertimento e allo spettacolo, con i cittadini e tantissimi ospiti. A condurre in sala Claudia Andreatti, Miss Italia 2006, e Marco Moscattelli che hanno commentato i momenti esilaranti e le battute della “iena” Filippo Roma, che si è complimentato perché finalmente tra tante incompiute può essere in una città in cui in 135 giorni è stato costruito un bellissimo palazzetto. E il pubblico esplode con risate gli applausi, divertito, anche con Pier Massimo Macchini e le sue battute in fermano, le atlete del centro ginnasta Mens Sana, e Fantasy planet e le canzoni di Marta Porrà e Mark Zitti e i fratelli Coltelli. A far gli onori di casa, fin dalle prime ore del pomeriggio, il vicesindaco Giulio Silenzi, che ha invitato la mamma Landa, novantenne, a questa grande giornata di gioia._PALAS-SPALTI-FDM_2829

Nella scaletta, il momento clou è riservato alla Lube sul campo, con il ds Stefano Recine, Simona Sileoni, l’allenatore Alberto Giuliani, e gli uffici stampa Carlo Perri e Marco Tentella. Conoscono il pubblico civitanovese per la prima volta pieni di entusiasmo, anche i giocatori Sabbi, Bonacic, Fei, Baranowicz, Shumov. Molta carica e voglia di iniziare ad allenarsi, sicuri della struttura con un ottimo parquet, nella casa che da anni cercavano.

I riti propiziatori di Filippo Roma hanno concluso i saluti della Lube. Lo spettacolo riprende con il rapper Andre Young e il video promozionale di Civitanova con la regia di Paolo Doppieri e la festa prosegue con l’arrivo del sindaco Corvatta e della sua squadra formata da Silenzi, Costamagna, Mariotti, Mattucci, Ginnobili, cui si è aggiunto il presidente della Provincia Antonio Pettinari e Fabio Sturani presidente Coni, che hanno di nuovo ringraziato tutti e invitato i civitanovesi a godersi il PalaCivitanova. E ora forza Lube. “Ora comincia un’altra storia, la nostra storia che abbiamo meritato tutti”.

CVITANOVA MARCHE • QUARTIERE QUATTRO MARINE •
QUESTA SERA MERCOLEDI 12 NOVEMBRE 2014 (ORE 21,15)
MARIA LUISA BONGELLI PRESENTA “L’ISOLA DEL POMO”
• UN RACCONTO TRATTO DA UNA STORIA VERA

SI tratta di una avventura in mare dove il coraggio e l’altruismo superano le difficoltà di una tempesta, in un mondo dove le persone si aiutavano!MARIA LUISA BONGELLI-52956836_n

 

 

 

 

 

 

MUSEO POLARE-MOSTRA FOTO ZAVATTI-_oMUSEO POLARE-PROGRAMMA-_o

CIVITANOVA–Il movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione (CL) compie 60 anni. Era infatti l’ottobre del 1954 quando il fondatore di CL, don Luigi Giussani, scomparso dieci anni fa, entrava nel famoso Liceo Berchet di Milano, dando inizio ad un’esperienza che ha affascinato i giovani e che si è diffusa dapprima in Italia e poi in tutti i continenti.

Da oltre 40 anni, CL è presente anche Civitanova (comeDON GIUSSANI-CL-Invito proiezione video di CL a Macerata, Fermo, Ancona, Camerino, Pesaro, Urbino ed in tante altre città e paesi marchigiani) dove Don Giussani – lo ricordiamo come cronisti per la “memoria storica” – ebbe una volta a tenere un incontro negli anni novanta presso l’Istituto Stella Maris. Al termine Giussani uscì dal cortile in Corso Garibaldi, con quella semplicità di sacerdote cordiale, sempre pronto a dialogare con chiunque, sapendo leggere negli occhi delle persone le dinamiche più profonde dell’animo umano.

Ebbene, Mercoledì prossimo, 5 novembre 2014, alle ore 21.15, presso il Teatro Cecchetti (Viale Vittorio Veneto), verrà proiettata “La strada bella”, un film che racconta che cosa è oggi Comunione e Liberazione nel mondo, grazie a don Giussani ed a quanti vivono la sua esperienza. L’ingresso è gratuito. La rivista mensile che permette di conoscere nei dettagli l’esperienza di questo movimento ecclesiale si chiama “Tracce”, in origine “Litterae communionis”

Sabato 25 ottobre/”Settimanale Marche” (ore 12.35) e “Tg itinerante” (ore 14) Rai 3 Marche alla scoperta di Candelara

PESARO–Sabato 25 ottobre 2014, le telecamere del “Settimanale” e del “Tg itinerante” di Rai 3 Marche faranno tappa a Pesaro, alla scoperta di Candelara, l’incantevole borgo delle candele. Il “Settimanale”, condotto da Francesca Piatanesi – che andrà in onda a partire delle 12.35 e proporrà ai telespettatori servizi da tutta la regione – ospiterà tra gli altri anche il sindaco di Pesaro Matteo Ricci.

Tg itinerante
Ma non è tutto, anche la troupe del “Tg itinerante”, con la giornalista Giulia Serenelli, effettuerà il collegamento da Candelara (all’interno del Tg Marche, alle ore 14), mostrando gli angoli più segreti del borgo. Riflettori puntati dunque sulla Torre dell’orologio, restaurata di recente; uno sguardo alla grotta del Barbarossa e una visita all’”orto di famiglia”. Naturalmente non poteva mancare una parte dedicata a “Candele a Candelara”, la manifestazione che ogni anno fa registrare un boom di presenze, con migliaia e migliaia di visitatori da tutta Italia. Fari puntati anche sull’antica Pieve di Santo Stefano. Lo scorso gennaio il Tg itinerante aveva mostrato le bellezze suggestive di Fiorenzuola di Focara, collocata all’interno del parco naturale del Monte San Bartolo. L’appuntamento del sabato del Tgr Marche e del Settimanale risulta particolarmente gradito agli spettatori marchigiani, perché nei vari anni da cui si effettua ha permesso di far conoscere ai marchigiani la propria regione, con tanti paesi e paesini e tanti angoli nascosti ma alquanto suggestivi e carichi di storia. 

FESTA DI SAN MARONE, CITTÀ IN FESTA

CIVITANOVA–Si è svolto tutto nei tempi stabiliti il programma religioso per la Festa di San Marone, ieri sabato 16 agosto 2014 a Civitanova Marche. Alle 17,00 la celebrazione presieduta dall’Arcivescovo Mons. Luigi Conti, alle 18,30 circa la processione in mare, alle 19,30 il rientro in porto delle imbarcazioni; a seguire un piccolo corteo di fedeli, accompagnava l’urna del santo nel proprio santuario. Alle 20,25, dopo la benedizione di don Giovanni Molinari, tutti sciamavano verso le proprie case, dopo aver camminato, pregato e cantato. Presenti alla manifestazione tutte le autorità militari, civili, religiose e la benemerita banda cittadina “Gioventù di San Gabriele”.

LO SCAFO "BRAVEHEART" SUL QUALE E' STATA IMBARCATO L'URNA  DI SAN MARONE PATRONO DI CIVITANOVA • FOTOMILLEPAESI

LO SCAFO “BRAVEHEART” SUL QUALE E’ STATA IMBARCATA L’URNA DI SAN MARONE, PATRONO DI CIVITANOVA • FOTO©MILLEPAESI

La liturgia è stata quella di oggi domenica 17 agosto 2014. “Popoli tutti, lodate il Signore”. E’ il salmo responsoriale della Messa celebrata dal presule fermano nella chiesa di Cristo Re, a Civitanova Marche. Il vangelo proclamato: l’episodio della donna Cananea. “Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa di Israele”, le aveva risposto il Maestro dietro alla sua pressante richiesta che le guarisse la figlia tormentata dal demonio. Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: “Signore, aiutami!”. Ed egli rispose: “Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini”. “Anche i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni”, replica la Cananea a Gesù. Allora Gesù: “Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri”. Ed in quell’istante sua figlia fu guarita (Mt 15,21-28).

Gli uomini ed i popoli si sono sempre mossi nella storia. Sono sfuggiti alle carestie, alla pestilenza, alla fame, alla guerra. Hanno inseguito un progetto di vita migliore per sé e per i propri cari. Gli sbarchi di immigrati sulle coste italiane devono interpellare le coscienze di tutti, soprattutto dell’Europa che non sta facendo quanto è in suo potere. Oggi, ha detto il vescovo, l’economia è attenta su come si muovono la Cina e l’India, considerati paesi emergenti. Non importa nulla quello che avviene in Nigeria ed in tutta l’Africa, se ci sono guerre di religione in corso e se a pagare sono i Cristiani. Certo sono briciole quello che la diocesi sta facendo dal 10 aprile di quest’anno ad oggi, quando ha accolto in un’ala del seminario cinquanta immigrati segnalati dal Prefetto. Chi è stato accolto e rifocillato, è grato per l’accoglienza ricevuta e non se ne scorderà mai. Civitanova Marche sta facendo molto per accogliere chi è nel bisogno. Urge però, ha rilevato il vescovo, rientrare in possesso quanto prima dei locali di via Parini!SAN MARONE.DUE-LLG2987

Quello che si temeva non è avvenuto. La processione in mare con il peschereccio “Braveheart” dell’armatore Balboni, che portava l’urna di San Marone, ha preso il largo verso le 18,30. Altre sette imbarcazioni, tutte addobbate con bandierine tricolori, lo hanno seguito, dietro ad una salva di spari in segno di festa. Per tutto il tardo pomeriggio nuvolaglie compatte cingevano ad Ovest Civitanova Marche; a Nord, il Conero era attorniato da nuvole basse; ad Est, in mare un’altra barriera di nuvole nascondeva quasi l’orizzonte. Solo al centro, proprio sopra il porto, il sole inondava con i suoi raggi persone e cose. Un fastidioso e freddo vento di tramontana segnalava quasi che si era in un’altra stagione. Tre signore, incontrate casualmente sul Molo nord, infreddolite, commentavano tra loro che una volta rientrate a casa avrebbero preparato il tradizionale piatto natalizio, a base di polenta.

L'IMMAGINE DI SAN MARONE INSTALLATA ALLA PUNTA DEL MOLO NORD

L’IMMAGINE DI SAN MARONE INSTALLATA ALLA PUNTA DEL MOLO NORD • FOTO©MILLEPAESI

Tutto il pomeriggio è stato ancora una volta la dimostrazione di quanto la cittadina adriatica sia attaccata alla festa di San Marone, patrono di Civitanova Marche e protettore dei marinai. Una città che vive sul mare ed anche del mare non può non essere che una città aperta e solidale perché il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole, … e si riconosce subito al gorgogliare che fa tra quegli scogli nei quali si rompe e par la voce di un amico” (G. Verga, I Malavoglia). Raimondo Giustozzi

CIVITANOVA–Prende spunto dal primo verso del Purgatorio, l’evento organizzato per domenica 17 agosto 2014 dall’Associazione Dantesca Civitanovese, che da cinque anni cura la lettura dei testi di Dante nello scenario dell’area portuale col patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune.

Da sinistra: Silenzi, Sagripanti, Bartolini, Palazzetti

Da sinistra: Silenzi, Sagripanti, Bartolini e Palazzetti

Per correr miglior acque, alza le vele” non è un semplice appuntamento culturale, ma un invito a riaccendere la speranza abbandonando l’attesa passiva e mettersi in viaggio, con fatica e dedizione per ottenere qualcosa di buono.

Il messaggio che anima la manifestazione è stato illustrato questa mattina, nella sala dell’amicizia di Palazzo Sforza, da Francesco Sagripanti e Domenico Bartolini, alla presenza dell’assessore alla Cultura Giulio Silenzi e del dirigente Maria Palazzetti, che ha seguito il progetto per conto del Comune.

E’ un evento legato strettamente alla città, e per questo si svolge al mare – ha spiegato Silenzi – ma quest’anno riceve una ventata d’Europa, grazie al fatto che sarà realizzato con i fondi dell’UE messi a disposizione dal Gac Marche, per la incentivazione delle attività legate alla valorizzazione delle aree portuali. Sono sicuro che sarà una performance straordinaria, e di grande successo come lo scorso anno, con grandissima partecipazione di pubblico”.

La lettura dei testi sarà affidata a Pietro Conversano e Jessica Tonelli, accompagnati al pianoforte da Mario Mariani e alla voce di Alessandra Bosco.

Abbiamo voluto mettere insieme l’elemento dell’acqua – ha spiegato Sagripanti – per ancorarci al luogo e l’elemento di senso per rivolgere alla comunità una riflessione e un invito alla speranza, perché la letteratura può rappresentare un valido strumento di aiuto nei momenti di crisi”.

La selezione dei testi del Sommo Poeta è stata attentamente studiata dall’associazione. “I nostri incontri – ha spiegato Bartolini – non sono semplice estetismo, ma vogliono essere sempre un suggerimento, una provocazione con cui la gente possa misurarsi e crescere”.

Inizio ore 21,15 – Ingresso libero. In caso di maltempo l’evento si terrà presso l’Auditorium “Leonardo Da Vinci”. Al termine ci sarà una degustazione dei vini dell’azienda Boccadigabbia.

Info: www.associazionedantesca.it – info@dante.civitanova@gmail.com – tel. 348 5902587

IL RETTORE CORRADINI ED IL SINDACO CORVATTA HANNO UFFICIALIZZATO L'ACCORDO OGGI 1° AGOSTO 2014 IN SALA GIUNTA • FOTO CIRO

IL RETTORE CORRADINI ED IL SINDACO CORVATTA HANNO UFFICIALIZZATO L’ACCORDO OGGI 1° AGOSTO 2014 IN SALA GIUNTA • FOTO CIRO LAZZARINI

CIVITANOVA–Civitanova Marche, città innovativa e centro nevralgico delle attività produttive del territorio, collaborerà con l’Università di Camerino per avviare un presidio universitario permanente di formazione a sostegno alle necessità di sviluppo dei sistemi produttivi del territorio.

Dopo l’atto di indirizzo approvato ieri dalla Giunta comunale, questa mattina 1 agosto 2014 a Palazzo Sforza l’accordo è stato illustrato alla stampa dal Sindaco di Civitanova Marche Tommaso Claudio Corvatta, dal vicesindaco Giulio Silenzi e dal presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna, il rappresentante Associazione studi città Civitanova Marche Daniele Maria Angelini, alla presenza dei vertici Unicam, il Magnifico Rettore Prof. Flavio Corradini, il direttore generale Luigi Tapanelli, il pro-rettore vicario Claudio Pettinari, la delegata dai rapporti con le imprese Elisabetta Torregiani, il delegato alla ricerca ed innovazione tecnologica Roberto Ballini.

Oggi inizia una storia che sa interpretare i tempi – ha dichiarato Corvatta – verso un rapporto nuovo tra Università e territorio, che guardi alla ricerca e all’innovazione. L’obiettivo è quello di fornire supporto alle aziende e all’Amministrazione comunale in merito alla formazione di personale, mettere a disposizione strumenti di innovazione per il finanziamento pubblico-privato e spinga i processi di produzione a contare nel sistema europeo. Ringraziamo l’Unicam per il prezioso contributo che da oggi ai prossimi anni saprà dare alla città”.

L’Università di Camerino è una realtà internazionale, che vanta partecipazioni a importanti network italiani ed esteri e relazioni a prestigiose Università di tutto il mondo. “Fare da cerniera tra Amministrazione comunale e tantissime aziende ed enti convenzionati – ha spiegato il Rettore Corradini – è un compito che siamo felici di intraprendere, verso un percorso di crescita sostenibile e all’avanguardia per il territorio. Il nostro intento è quello di mettere a disposizione corsi di formazione orientati alla crescita, supporto e assistenza alla progettazione, supporto e consulenza al Comune di Civitanova Marche con possibili forme di coprogettazione. Il distretto e le filiere di Civitanova sono molto importanti e non possono più essere valorizzati come succedeva un tempo, ma con i nuovi metodi che guardino all’Europa e alla digitalizzazione dei sistemi”.

Di data storica ha parlato il Presidente Costamagna, che vede nel progetto con l’Ateneo di Camerino “l’inizio di una sperimentazione che parte da Civitanova e travalica i confini”. Da parte sua, l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi ha sottolineato come l’amministrazione, grazie a questo accordo, sia in grado di dare risposte che il territorio e le aziende da sole non riescono a dare, attraverso una progettualità forte, con un’impostazione completamente diversa rispetto al passato, su un terreno impegnativo e sperimentale. Civitanova oggi si conferma città di frontiera e dell’innovazione”.

Il Primo cittadino ha poi specificato che il Comune impegnerà una somma di 50 mila euro annui e i locali al piano terra della Casa Studenti e anziani per uffici e esigenze dell’Università.

Nella Foto©Millepaesi da sinistra: l'assessore allo sport Piergiorgio Balboni, Muscariello, Bresciani, Mecomonaco ed il segretario Giampaolo Gorelli

Nella Foto©Millepaesi da sinistra: l’assessore allo sport Piergiorgio Balboni, Muscariello, Bresciani, Mecomonaco ed il segretario Giampaolo Gorelli

CIVITANOVA MARCHE – La Civitanovese 1919 oggi, domenica 27 luglio, ha iniziato la preparazione pre-campionato in quel di Campo di Giove (AQ).

La convocazione per il ritiro è fissata per le ore 18:00 presso l’Hotel Abruzzo della cittadina aquilana.

La squadra rimarrà a Campo di Giove fino al 12 agosto, effettuando due sedute di allenamento giornaliere.

F.C. CIVITANOVESE 1919 SRL SSD

Questa la Rosa dei Calciatori convocati per il ritiro

Portieri: Eduardo Roberti (1995), Giovanni Silvestri (1995).

Difensori: Lorenzo Biagini (1990), Francesco Bossa (1990), Alessandro Cibocchi (1982), Riccardo Cossu (1982), Dani Ficola (1997), Manuel Giovino (1996), Gianmarco Mioni (1994), Marco Morbiducci (1983), Marco Pergolizzi (1992), Besjan Sako (1995), Igor Zeetti (1995).

Centrocampisti: Charles Acolatse (1995), Nicolas Bensaja (1995), Domenico Poli (1995), Davide Tofani (1995).

Attaccanti: Alessandro Camerlengo (1998), Rio Colella (1995), Daniel Alfredo Margarita (1985), Federico Mengali (1990), Mario Mosca (1995), Kevin Muca (1995), Mattia Ruzzier (1994), Manuel Santagata (1996), Emiliano Storani (1993).

Staff Tecnico

Allenatore: Antonio Mecomonaco.

Viceallenatore: Marco Cicchitti.

Collaboratore Tecnico: Giorgio Carrer.

Preparatore Atletico: Maurizio Bilanzola.

Preparatore dei Portieri: Paolo Riviera.

Medico Sociale: Paolo Malatini.

Massofisioterapisti: Sante Rossetti, Andrea Lelio.

Team Manager: Valerio Cerolini.

Magazziniere: Sandro Piampiani.

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
luglio: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31