You are currently browsing the category archive for the ‘Sport’ category.

Ad “Altair 3” l’altro Challenge “Città di Civitanova Marche”, riservato al primo in tempo reale
Domani alle 10.30 una costiera nell’arcipelago di Sebenico

SEBENICO (Croazia), 1 luglio 2016. Se “Altair 3” (Sandro Paniccia) è stato il più veloce delle 28 imbarcazioni che hanno partecipato alla 16^ “Regata internazionale Civitanova – Sebenico”, aggiudicandosi così il Challenge “Città di Civitanova Marche”, la classifica in tempo compensato ha premiato la brillante performance di “Adrenalina a mille” (B. Bucciarelli), che guida la classifica provvisoria della manifestazione e si porta a casa il Challenge “Città di Sebenico”, precedendo “Altair 3” e “Folgore” di Piero Paniccia (leader nel raggruppamento B, in cui corrono gli scafi da regata più piccoli).

Degno di nota anche il 4° posto assoluto (primo fra le “Gran Crociera”) di “Vittoria” (Giorgio Paolucci), mentre “Illumia44” del navigatore oceanico Michele Zambelli è 15° assoluto (sesto nel raggruppamento B): “La nostra barca non ha trovato condizioni ideali, essendo progettata per le andature portanti – il commento del minista forlivese – La performance di oggi non è positiva in ottica Ostar, lo è invece per lo sviluppo dell’attività formativa della Tribù del Vento. Ho gareggiato insieme a 3 allievi della mia scuola, al debutto nella navigazione di alto mare. L’Adriatico non è l’Oceano, si sa, ma è un mare difficile e pieno di insidie che può insegnare tanto in termini di crescita tecnica e umana. Una ricorrente criticità? La bonaccia con cui anche noi abbiamo combattuto a poche miglia dalla costa croata, un duro banco di prova per la nostra resistenza”.

Nel frattempo, è approdata nel porto di San Benedetto del Tronto la barca di Marianna De Micheli, madrina di questa edizione della regata. L’attrice-autrice e velista, impegnata nella circumnavigazione dell’Italia in barca a vela con la sola compagnia del suo gatto, è stata ospite del Club Vela Portocivitanova mercoledì e giovedì scorsi, incontrando velisti e curiosi per promuovere il suo ultimo libro “Centoboline”.

Il programma prosegue questa sera con il gala nell’esclusiva cornice dell’Hotel Jadran, durante il quale si svolgeranno la premiazione della regata offshore e la sfilata Brosway, marchio leader nella produzione di gioielli fashion che omaggierà con dei preziosi i primi classificati nella prova lunga. Domani alle 10.30 è previsto il segnale di partenza della consueta “Regata tra le isole” dell’arcipelago di Sebenico mentre alle 21 tornerà la mondanità con un dinner informale, organizzato nella suggestiva Fortezza Barone, in cui sarà possibile gustare dell’ottima carne croata alla griglia, ammirando l’esclusiva veduta della città medioevale dall’alto, illuminata dallo spettacolo pirotecnico per la chiusura del (concomitante) “Festival del Bambino”.

MACERATA–Con i due sopralluoghi avvenuti da parte della Commissione di Vigilanza Pubblico spettacolo e della Lega Pro, è stato avviato oggi il percorso di verifica dei lavori di adeguamento tecnico e funzionale dello stadio Helvia Recina di Macerata ad accogliere gli incontri dCARANCINI-SINDACO MC-1913i calcio professionistico e la prima partita in casa della Maceratese, il 13 settembre 2015.
Alle ore 10, i tecnici comunali e gli amministratori hanno accolto la Commissione di Vigilanza Pubblico Spettacolo e alle ore 11 è stata la volta dei tecnici della Lega Pro. Presenti il sindaco Romano Carancini, l’assessore ai Lavori Pubblici Narciso Ricotta, l’assessore allo Sport Alferio Canesin, l’assessore all’Urbanistica Paola Casoni, il dirigente dei Servizi Tecnici Tristano Luchetti, che ha seguito i lavori in questi due mesi di corsa contro il tempo per completare lo stadio.
Sono stati controllati tutti gli impianti e, in attesa di proseguire la prossima settimana con un nuovo incontro, la Commissione ha segnalato al Comune alcuni interventi migliorativi di limitata entità che riguardano, tra l’altro, la segnaletica di sicurezza, la sostituzione di alcune lampade di emergenza, il completamento della numerazione dei posti che saranno attuati in tempo per la seconda seduta della Commissione prevista per la settimana prossima.
“La valutazione informale da parte di tutti gli enti di competenza ci conforta e ci aiuta ad intervenire sugli ultimi lavori necessari per rendere agibile lo stadio in vista della prima partita di campionato Lega Pro. – afferma il sindaco Carancini – Lavoreremo affinché sia tutto a posto in vista della trasmissione dell’intero fascicolo agli organismi competenti, fissato al più tardi per martedì mattina.”
Avviato anche tutto l’iter amministrativo che affianca quello tecnico per giungere all’omologazione dell’Helvia Recina per il calcio professionistico. Venerdì ci sarà l’incontro in Questura per il nulla osta all’impianto di sorveglianza. Entro la prossima settimana dovrà essere costituito il Gruppo Operativo di Sicurezza (GOS), organismo fondamentale per il rilascio del nulla osta, formato da rappresentanti della Questura, dei Vigili del Fuoco, dell’Asl, dei Vigili urbani e del Comune e incaricato dell’esame di tutti gli aspetti relativi alla sicurezza, quali il piano del traffico, i piani d’afflusso e deflusso degli spettatori, i piani sanitari ecc. Tutte fasi necessarie per poter giungere al nulla osta ed all’omologazione dello stadio. 

Tre medaglie per le Marche nei Campionati italiani juniores e promesse, con il bronzo del marciatore Antonelli

Ai Campionati italiani juniores e promesse di Rieti, gli atleti marchigiani salgono tre volte sul podio con due vittorie e un terzo posto. Brillante successo negli 800 femminili under 20 per una ritrovata Eleonora Vandi, che torna a conquistare il titolo nazionale: il sesto della carriera, ma il primo in questa categoria, a più di due anni dall’ultima volta. Nella stagione in corso la pesarese dell’Atletica Avis Macerata è riuscita a lasciarsi alle spalle i problemi fisici che l’hanno condizionata nel 2014, per recuperare lo smalto dei giorni migliori. Con una splendida volata trionfa nella rassegna tricolore, dopo una crescita cronometrica fino al record regionale juniores di 2’06”83 una settimana fa a Roma, nella cornice del Golden Gala. Stavolta invece il tempo è di 2’08”48, per imporsi davanti alle venete Irene Vian ed Elena Bellò, che aveva condotto nella fase iniziale prima di subire l’irresistibile sorpasso della figlia d’arte, allenata dai genitori ex azzurri Luca Vandi e Valeria Fontan. In passato Eleonora si era laureata campionessa italiana cadette sui 1000 metri (2010 e 2011), allieve (1000 indoor e 800 all’aperto nel 2012, per ripetersi in sala nel 2013). Ha compiuto 19 anni nel mese di marzo, invece la sorella minore Elisabetta (classe 2000) proprio nello scorso weekend ha realizzato la miglior prestazione italiana cadette di sempre sui 300 metri con 38”57.

Anche il pesista Lorenzo Del Gatto sale sul gradino più alto. Molto netta la sua vittoria fra gli under 23, per fare il bis del titolo indoor. Il ventenne di Montegiorgio, cresciuto nell’impianto di Porto San Giorgio con il tecnico Alfio Petrelli, si impone con 16.93 e indossa la settima maglia tricolore, tutte negli anni dispari: cadetti 2009, doppietta indoor-outdoor 2011 (allievi), 2013 (juniores) e 2015 (promesse). Nei 10.000 di marcia under 23, si conferma tra i migliori il maceratese Michele Antonelli (Atl. Recanati) per mettersi al collo la medaglia di bronzo con il nuovo record marchigiano assoluto di 43’07”78, togliendolo al compagno di allenamenti Alessandro Maltoni (43’10”67 il 21 settembre 2014 a Modena). Per la terza volta quest’anno, Antonelli coglie un podio tricolore: secondo nella 20 km promesse su strada, secondo under 23 e anche terzo assoluto nella 50 chilometri. Una stagione di evidenti progressi, sotto la guida tecnica di Diego Cacchiarelli, per indossare la maglia azzurra assoluta in due occasioni: nell’incontro internazionale di Podebrady (Rep. Ceca) e in Coppa Europa a Murcia (Spagna). Arrivano poi altri brillanti piazzamenti, come il quarto posto nel martello under 20 di Matteo Totò (Sport Atl. Fermo), autore di un grande miglioramento con 59.82 in qualificazione e 60 metri esatti in finale. Sui 1500 juniores, lotta per il vertice Samuele Grasselli (Sef Stamura Ancona) che è quarto in 3’53”24, ad appena dodici centesimi dalla terza posizione. Anche lui nella scorsa settimana era riuscito a firmare il nuovo personal best con 3’48”03 all’Olimpico di Roma. Nella rassegna tricolore di Rieti, il lanciatore Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata) centra due quinti posti: 13.83 nel peso e 45.99 nel disco under 23. Con la staffetta dell’Atletica Brescia, argento per l’anconetana Martina Piergallini nella 4×100 promesse.

RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI
1° peso PM: Lorenzo Del Gatto (Team Atl. Marche) 16.93
1. 800 JF: Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) finale 2’08”48, batt. 2’14”28
3° marcia 10.000 PM: Michele Antonelli (Atl. Recanati) 43’07”78 primato regionale assoluto
4° martello JM: Matteo Totò (Sport Atl. Fermo) finale 60.00, qual. 59.82
4° 1500 JM: Samuele Grasselli (Sef Stamura Ancona) 3’53”24
5° peso PM: Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata) 13.83
5° disco PM: Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata) 45.99
6° 5000 JM: Matteo D’Alessandro (Atl. Civitanova) 15’18”57
6° 110hs JM: Matteo Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) finale 14”47 (+0.3), semifinale 14”49 (+1.3), batt. 14”76 (+0.1)
6° 110hs PM: Manuel Nemo (Team Atl. Marche) finale 15”16 (0.5), batt. 15”21 (0.0)
6. 1500 PF: Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) 4’32”70
7° disco PM: Ilario Santucci (Asa Ascoli Piceno) 42.86
8° 5000 JM: Marco Casuscelli (Atl. Civitanova) 15’29”05
8° martello JM: Federico Petrelli (Team Atl. Marche) finale 52.74, qual. 53.59
9° peso JM: Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) finale 14.62, qual. 15.11
9. 3000 siepi JF: Jessica Cerretani (Team Atl. Marche) 12’24”05
9. asta JF: Sofia Piergallini (Sport Atl. Fermo) finale 3.40, qual. 3.30
9. 100 PF: Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950) 12”08 (+1.1)
9. 5000 PF: Elena Schintu (Cus Urbino) 17’50”90
10° martello JM: Leonardo Viozzi (Asa Ascoli Piceno) finale 51.97, qual. 52.33
10° 1500 PM: Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) 3’58”79
10. asta PF: Barbara Donzelli (Sport Atl. Fermo) 3.20
11° 5000 JM: Andrea Castellucci (Sef Stamura Ancona) 15’39”35
11° 5000 PM: Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) 15’11”08
11. 1500 JF: Agnese Marucci (Team Atl. Marche) 4’47”16
11. 800 PF: Lucia Paternesi Meloni (Atl. Firenze Marathon) 2’16”27
12. 200 JF: Annalisa Torquati (Team Atl. Marche) 25”33 (+0.9)
12. 1500 PF: Elena Schintu (Cus Urbino) 4’46”33
13° 3000 siepi PM: Giovanni Broglia (Cus Camerino) 9’58”49
14° 110hs PM: Marco Montani (Atl. Avis Macerata) 15”88 (-1.2)
14. giavellotto PF: Ilaria Del Moro (Team Atl. Marche) 32.50
16. 5000 JF: Federica Masini (Sef Stamura Ancona) 19’40”41
16. 400hs JF: Sara Gigli (Atl. Recanati) 1’05”53
17. 4×400 JM: Atl. Avis Macerata (Francesco Ranzuglia, Marco Chiodera, Andrea Scattolini, Nicola Cesca) 3’35”42
17. 200 JF: Costanza Muratori (Sport Atl. Fermo) 25”60 (+2.7)
17. 400 PF: Elena Bruni (Collection Atl. Sambenedettese) 58”96
18° lungo PM: Manuel Nemo (Team Atl. Marche) 6.67 (+1.8)
21. giavellotto JF: Giulia Miraglia (Atl. Recanati) 33.72
22. 100 PF: Dajana Flamini (Sport Atl. Fermo) 12”76 (+1.1)
23° disco JM: Lucian Ficau (Sport Atl. Fermo) 36.98
23. martello JF: Alessia Conti (Atl. Avis Macerata) 39.17
squal. 110hs JM: Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) semifinale falsa partenza, batt. 14”50 (+0.3)

IL 5, 6, 7 GIUGNO 2015 UN GRANDE APPUNTAMENTO CON 60 EVENTI CON OLTRE 20 SOCIETÀ ALLA CITTADELLA SPORTIVA DELLE PALOMBARE

ANCONA-Ancona ospita il 5, 6 e 7 giugno prossimi, alla cittadella delle Palombare un grande evento dedicato allo sport denominato “Tutti per lo sport – lo sport per tutti” che vedrà coinvolte oltre 20 società sportive anconetane, con più di 60 eventi distribuiti nei tre giorni nei quali saranno impegnati un migliaio di atleti dilettanti e professionisti. Fervono quindi i preparativi per questo importante evento che sarà presentato alla stampa e agli appassionati di sport il 3 giugno prossimo alle ore 12.00 nella sala ex Consiglio comunale di Palazzo del Popolo.

La manifestazione, che ha il patrocinio del Comune di Ancona, è organizzata da Cus Ancona, Unione Rugbistica Anconitana e Fidal Comitato Regionale, ha il sostegno del Coni Comitato Regionale, dell’Università Politecnica delle Marche e nasce con l’obiettivo di richiamare l’attenzione sul grande ruolo sociale dello sport e il suo grande valore culturale ed educativo.

Ancona conferma anche con questo importante appuntamento la sua vocazione sportiva – afferma l’assessore allo Sport Andrea Guidotti – confermata anche dai tanti appuntamenti internazionali e nazionali che sempre ospita. La città offre una vasta gamma di impianti sportivi che devono essere sempre più sfruttati e messi a disposizione dei giovani e dei cittadini. “Tutti per lo sport lo sport per tutti” nasce per portare il suo contributo a tutto questo. Sarà una tre giorni emozionante con centinaia di ragazzi e adulti impegnati nelle varie discipline”.

Riceviamo e pubblichiamo un messaggio dal Direttore Generale Giorgio Bresciani.

“Non è costume da parte del Presidente – si afferma in casa rossoblu – censurare o tagliare l’opinione di chiunque, pertanto il testo viene riportato in maniera integrale, nella assoluta libertà che si intende dare a tutti di esprimere il proprio pensiero:

«Questo mio silenzio di dieci giorni mi è servito per riflettere: in questi giorni ho letto e riletto attentamente tutte le dichiarazioni sulla carta stampata ed Internet, sia del Presidente, sia dei tifosi, sia del Mister Mecomonaco che ieri ha dichiarato di non essere legato a doppio filo con me, cosa che assolutamente confermo.

Non sono una persona che non si prende le proprie responsabilità, ma ora la verità di questi sette mesi deve uscire dalla mia voce .

La Proprietà da me fortemente caldeggiata a luglio è venuta purtroppo meno agli impegni presi: non ne so i veri motivi, ma il Presidente Patitucci ha dovuto solo affrontare problemi economici già dettagliatamente discussi all’inizio stagione.

La Società è stata acquisita con 224 mila di debiti e con budget di spesa 650 mila per il campionato in corso: anche questo tutto concordato con la Proprietà.

Ovviamente questa situazione ha provocato scoramento e dubbi negli atleti, i quali, a parer mio, hanno solo sbagliato il modo di comunicare queste loro ragioni.

Da quel fatto purtroppo si è scatenato un susseguirsi di vicissitudini che ci ha condotto agli avvenimenti recenti.

Questa piccola premessa per rispedire al mittente le accuse di mal gestione: a Giorgio Bresciani dovrebbero arrivare critiche su giocatori sbagliati, allenatori, dirigenti, marketing e organizzazione.

Su queste cose, però, nessuno ha mosso critiche, non ce ne sarebbe stato motivo.

Perciò è necessario spiegare come questa Società era gestita e organizzata: tutti i pagamenti erano gestiti e decisi dal Presidente e tutta la documentazione era inviata a Padova, alla sede della Società, l’unica ad avere poteri sui conti della Civitanovese e del proprio Settore Giovanile.

Da ricordare inoltre che era la B&L ad avere in concessione esclusiva tutta la pubblicità, gli sponsor e il marchio della Civitanovese: era quindi l’unica in grado di ricevere pagamenti ed emettere fattura per incassare.

Da ciò si evince quindi che da un punto di vista economico non è nella mia persona che si dovrebbero avere risposte, ma dalla Proprietà, come del resto il Presidente Patitucci ha ammesso nel comunicato dopo partita con Chieti.

La verità è che in tutti i miei 13 mesi di permanenza alla Civitanovese ho percepito 6/7 mila euro come rimborso spese e che il mio unico obiettivo era creare qualcosa di importante e di vero.

Ho da subito creduto in questo progetto e mi sono senza sosta speso personalmente per il bene di questa Società e di questa città, che mi ha accolto a braccia aperte e nella quale mi sono subito trovato “a casa”: il progetto della curva, da me tanto voluto, come quello di Civitanova Alta, hanno ricevuto dei paletti o ragioni burocratiche e di tempi ne hanno rallentato la messa in opera, ma sono stati sempre in cima ai miei pensieri.

Le ragioni del mio allontanamento sono molteplici e, con il cuore in mano, posso dire di non pensare di meritare tante delle accuse e delle parole che negli ultimi giorni mi sono state rivolte.

Non sono scappato e sono solito assumermi le mie responsabilità, ma per ciò che io stesso ho fatto, non per ciò che è stato da qualcun altro dichiarato, promesso e non mantenuto,nei confronti di tutti, dagli atleti ai tifosi, dai collaboratori a tutta la città stessa, che ringrazio sinceramente per ciò che si è provato a costruire insieme».          Giorgio Bresciani

LE DIMISSIONI UFFICIALI DEL DS DANIELE MUSCARIELLO

Nella data odierna rassegno le mie dimissioni dall’incarico di Direttore Sportivo della FC CIVITANOVESE 1919.

Non prima però di aver ringraziato infinitamente il Dg Giorgio Bresciani, per la fiducia e la stima accordatemi in tutti questi anni, certamente non ‘ordinari’, passati insieme.

E d’altro canto non senza voler infine augurare, con tutto il cuore, alla FC CIVITANOVESE 1919, le migliori fortune possibili”.   Daniele Muscariello

ELENCO DEI GIOCATORI CONVOCATI

Di seguito i giocatori che Mister Carrer ha convocato per la partita Sambenedettese – Civitanovese: Amodeo, Bensaja, Biagini, Bigoni, Carlini, Cossu, Degano, Di Pentima, Ferrini, Ficola, Forgione, Geria, Magini, Margarita, Massaccesi, Mioni, Morbiducci, Passalacqua, Pintori, Ruzzier, Shiba, Silvestri.

 

Ancona def

CIVITANOVA–Agli ordini di Mister Mecomonaco sono stati convocati per il derby Maceratese – Civitanovese, in programma domani Domenica 25 Gennaio, ore 14:30, presso lo S

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

tadio “Helvia Recina” di Macerata i seguenti calciatori rossoblu: Amodeo, Aquino, Bensaja, Biagini, Bigoni, Carlini, Cossu, Degano, Di Pentima, Ficola, Forgione, Geria, Magini, Margarita, Massaccesi, Mioni, Morbiducci, Pigini, Pintori, Ruzzier, Shiba e Silvestri.

 

 

CIVITANOVA MARCHE – Conferenza stampa a tre voci compatte e unite, oggi, in casa Civitanovese. Mentre continuano entusiastici i dati che provengono dalle prevendite (circa 450 i tagliandi venduti fino alle 19.00 di questa sera), si è appreso però di un’ulteriore problematica emersa nelle ultime ore: se

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

AMODEO, BRESCIANI E MECOMONACO

mbra infatti che la Società Maceratese abbia rifiutato di corrispondere alla Civitanovese un numero maggiore di tagliandi “omaggio” per i minorenni che volessero partecipare accompagnati dai genitori all’incontro dopo che i 50 elargiti nella giornata di ieri erano stati velocemente esauriti e nonostante si sia ben lontani dal coprire l’intera capienza del Settore Ospiti riservato ai rossoblù (che è di 1.300 posti nonostante gli 800 più i 50 tagliandi omaggio consegnati). Restano da capire le motivazioni di tanta acredine, tuttavia è tempo di concentrarsi sulla gara, e non c’è modo migliore di farlo che ascoltando direttamente le voci dei protagonisti di questa squadra, chiamati domenica ad una sfida decisiva, al vero crocevia della stagione.

Il primo intervento è di Mister Mecomonaco: «Sappiamo tutti che è una partita importantissima, però il campionato è ancora molto lungo e se ci credono altre squadre che sono alle nostre spalle, abbiamo il diritto di crederci anche noi fino alla fine. Speriamo di riuscire a vincerla questa partita, ma io non mi deprimerò nemmeno se le cose dovessero andare male. Purtroppo il risultato non lo determinano solo i giocatori, ci sono tanti fattori. All’andata abbiamo perso immeritatamente il derby per un episodio, quindi può darsi che questa volta il vento giri a nostro favore. Noi dobbiamo essere sereni e tranquilli, siamo consapevoli dell’importanza fondamentale di questa partita soprattutto per i nostri tifosi. Comunque la squadra deve stare tranquilla: non è una partita che va caricata più di tanto, perché i ragazzi sanno già quello che devono fare, soprattutto per rispetto di quelli che ci circondano, dei nostri grandi tifosi che ultimamente non siamo stati in grado di far gioire. Sono una persona positiva, bisogna guardare in avanti, lasciando perdere quello che è successo: giochiamoci questa partita a viso aperto, ben consapevoli di quanto valiamo».

A seguire il bomber, Capitan Amodeo: «Capita a tutti gli attaccanti di avere leggere flessioni: sarei stato più preoccupato se non si fossero create delle occasioni da gol, che invece ci sono sempre state e sono sicuro che si saranno. Continuo ad avere la massima fiducia, nonostante mi dispiaccia che non abbiamo approfittato di queste ultime gare per incamerare più punti: guardiamo comunque positivamente all’impegno di domenica, che è molto importante e può farci partecipare al campionato con una prospettiva diversa» .

A concludere, è il Direttore Generale Giorgio Bresciani, chiamato a caricare definitivamente tutto l’ambiente per la partita delle partite, con la sua consueta maestria: «Sono stati giorni delicati, ma siamo ripartiti tutti insieme e oggi siamo qui con un unico intento, che rimane sempre quello di provare a vincere questo campionato. A mister Mecomonaco all’inizio son stati chiesti i playoff, in questo momento stiamo ottenendo il risultato e certamente pensiamo di avere una squadra che fino all’ultima giornata può pensare di aggiudicarsi la vittoria finale. Se siamo qui è proprio perché evidentemente siamo tutti d’accordo e c’è stato un patto di ferro tra noi. I problemi si risolvono in casa propria, non c’è alcuna necessità di esternare al di fuori le cose interne, dando gusto a chi non ha cuore questa Società. Questa settimana è stata importante per cementare il gruppo ed è giusto anche ricordare una cosa: con Mecomonaco siamo insieme da tre anni, anche quest’anno stiamo costruendo qualcosa di importante. Come in tutte le grandi famiglie si possono avere discussioni, ma poi un’amicizia salda, fatta di affetto, lealtà e professionalità, risulta più forte di tutto. Ciò che è accaduto ha cementato ancora di più questo gruppo: i giocatori si sono allenati molto bene, sono tranquilli sotto ogni punto di vista, ma i momenti di frizione possono capitare a tutte le grandi squadre che si pongono obiettivi ambiziosi. La nostra precisa idea resta quella di fare un campionato che a Civitanova si possano ricordare. Andremo dunque a Macerata più convinti che mai per provare a vincere questa partita».

                                                           * * *

DERBY MACERATESE – CIVITANOVESE AFFIDATO A VOLPI DI AREZZO

Il designatore della CAN D Carlo Pacifici ha affidato il derby ad un’esperta terna tosco-laziale.

L’arbitro scelto è stato infatti Manuel Volpi di Arezzo, il quale sarà coadiuvato da Luca Foglietta e Simone Assante entrambi di Frosinone. Tutti e tre gli ufficiali di gara sono al terzo anno in Interregionale ed hanno superato quota 40 nel computo delle gare dirette (43 Volpi, 41 Foglietta, 44 Assante; gli assistenti in coppia sono usciti 11 volte). Il direttore di gara ha incrociato la Civitanovese in un’unica occasione la scorsa stagione: Fermana – Civitanovese 0-0 datata 3 novembre 2013 assistito da Matteoni di Arezzo e Cecchi di Pistoia. Nessun precedente invece con la Maceratese. Mentre il primo assistente Foglietta non ha mai “sbandierato” le due contendenti dell’”Helvia Recina”, il secondo Assante è alla quarta uscita in un match della Maceratese (precedenti: Maceratese – Recanatese 1-1 del 17 marzo 2013, Bojano – Maceratese 0-1 del 27 ottobre 2013 e Maceratese – Recanatese 2-0 del 6 aprile 2014).

* * *

SETTORE GIOVANILE

JUNIORES NAZIONALE: DERBY DI ALTA CLASSIFICA

Fari puntati sul Comunale “Mornano” nella diciottesima giornata del Campionato Nazionale Juniores girone “G”. Sul terreno verde della Città Alta, la Civitanovese riceverà la visita della Vis Pesaro, compagine che la precede in classifica di sole due lunghezze. I rossoblù, galvanizzati dagli ultimi risultati positivi, hanno la ghiotta opportunità di scalare una posizione, ma allo stesso tempo sono consapevoli che non sarà facile avere ragione dei rossiniani: ci sono pertanto tutti gli ingredienti per un match d’alta classifica tutto da vivere. Dirigerà il signor Marco Di Stasio della sezione di Fermo il quale si avvarrà della collaborazione dei signori Dario Tonelli e Brenda Mosca della sezione di Ancona.

ALLIEVI E GIOVANISSIMI: DERBY INSIDIOSI

Come per la prima squadra, domenica 25 gennaio è giornata di derby anche per gli Allievi Regionali. I rossoblù di Adolfo Cichella sono attesi infatti dalla sentita gara contro la Maceratese. La Civitanovese salirà a Collevario da imbattuta capolista, ma ben conscia delle insidie che caratterizzano questo tipo di partite. Alle ore 11:00 sarà il signor Matteo Vella della sezione di Macerata a decretare l’inizio.

Anticipo di lusso per i Giovanissimi Provinciali. Oggi alle ore 18:30 il team guidato da Marco Moretti ha affrontato in casa la temibilissima formazione biancoverde de Il Ponte (arbitro Luca Mari di Macerata). Il match con i morrovallesi  altro test probante per la capolista che guida meritatamente a punteggio pieno il girone.

Osservato il turno di riposo, tornano in campo i Giovanissimi Cadetti di mister Mauro Cellini. L’appuntamento è per le ore 17:00 di domani tra le mura amiche del “Fratelli Giovanni e Mariano Ciccarelli” dove la Civitanovese attenderà la visita della Recanatese. Arbitrerà il signor Edoardo Roncaglia della sezione di Macerata.


 

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE “F”  XIX^ GIORNATA

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Geria, Ficola, Mioni, Bensaja, Aquino, Cossu, Shiba (29′ st Ruzzier), Bigoni, Amodeo, Degano, Pintori (11′ st Margarita). A disposizione: Agresta, Carlini, Magini, Pigini, Morbiducci, Biagini, Forgione. All. Antonio Mecomonaco.

VIS PESARO (3-5-1-1): Osso, Fabbri (38′ st Bartolucci), Dominici, Brighi, Labriola, Pangrazi, Granaiola, Rossoni, Torelli (18′ st Rossi), Ruffini, Bugaro (47′ st Vagnini). A disposizione: Teodorani, Ciano, Filippucci, Montesi, Cobaj, Zanigni. All. Ferruccio Bonvini.

ARBITRO: Riccardo Turchet di Pordenone (Marco Gerometta di Udine – Edoardo Naccari di Udine).

RETI: 20′ pt Degano, 30′ pt Dominici.

NOTE: espulsi al 30′ st Dominici per doppia ammonizione (gioco falloso + proteste), al 45′ st Brighi per doppia ammonizione (gioco falloso + gioco falloso). Ammoniti: 18′ pt Torelli (gioco falloso), 37′ pt Shiba (gioco pericoloso), 12′ st Brighi (cnr), 23′ st Granaiola (gioco falloso), 50′ st Osso (perdita di tempo). Corner 1-3. Recupero 0’+6′.

CIVITANOVA MARCHE – Mezz’ora della ripresa. Turchet fischia un DEGANO-PORTAPALLA-OK-PH-2687calcio di punizione per la Vis Pesaro. A Dominici, che aveva fissato il pareggio rossiniano sfruttando un’avventata uscita dell’esordiente Geria sugli sviluppi di un corner, scappa qualche parola di troppo. Seconda ammonizione e biancorossi in 10. Il match si mette su un invitante piano inclinato per i rossoblù. Amodeo calcia a lato dopo aver tagliato in due la difesa. Ruzzier spara alto. Continua il forcing della Civitanovese. La Vis resta in 9. Bonvini ordina il terzo cambio. Il cronometro scorre. Inesorabile. Turchet assegna ulteriori due minuti di recupero. Degano calcia un’insidiosa punizione bassa in area. Osso sbroglia. Amodeo prova ancora con un diagonale da posizione decentrata. Osso sventa ancora. La Civitanovese deve accontentarsi dell’1-1. Unica consolazione, la frenata generale nei quartieri alti.

La squadra di patron Patitucci aveva approcciato molto bene l’incontro portandosi in vantaggio con Degano, impeccabile sulla sponda di Amodeo a perforare l’estremo ospite. Peccato la leggerezza in occasione del pareggio.

La cronaca della partita

4′ pt, Shiba carica il destro sugli sviluppi di un corner, ribatte la difesa rossiniana.

5′ pt, diagonale a lato di Amodeo.

9′ pt, Ruffini altissimo sugli sviluppi di una punizione.

11′ pt, Pintori, spostato sulla sinistra, tenta il diagonale: senza esito.

20′ pt, Shiba impeccabile nel cross, sponda di Amodeo per l’accorrente Degano che perfora di precisione Osso. Civitanovese in vantaggio.

30′ pt, uscita a vuoto mano aperta di Geria sugli sviluppi di un corner calciato da Bugaro, la sfera giunge a Dominici per il quale è troppo facile insaccare con un tocco sporco. 1-1

32′ pt, punizione di Degano, di poco alto.

35′ pt, tenta la conclusione dalla distanza Ruffini scorgendo Geria fuori dai pali: cuoio fuori.

15′ st, stoccata di Amodeo ben imbeccato dal neoentrato Margarita: alta.

22′ st, insidioso traversone su portiere di Shiba, salva la difesa biancorossa.

24′ st, Degano in profondità per Margarita il quale, a tu per tu con Osso, scaglia il diagonale che termina a lato per un pelo.

27′ st Bugaro tenta la girata di sinistro, alta di un niente.

30′ st, Vis in 10: seconda ammonizione per Dominici reo di aver protestato su una punizione a favore.

32′ st, Rossi da sottomisura tenta la rovesciata che termina fuori sugli sviluppi di una punizione.

37′ st, Amodeo spreca clamorosamente calciando fuori dopo aver tagliato in due la difesa vissina ed essersi presentato a tu per tu con Osso.

44′ st, Ruzzier alto da buona posizione.

45′ st, Vis in 9: espulso Brighi per doppia ammonizione.

48′ st, punizione bassa di Degano, sbroglia in qualche modo Osso facendo sfumare la ghiotta occasione per i rossoblu.

51′ st, diagonale di Amodeo, Osso respinge con i piedi.

               

CIVITANOVA–A partire da domenica, 18 Gennaio 2015,  Radio City Light (la Web Radio di Civitanova Marche) trasmetterà le radiocronache di tutti i match della FC Civitanovese 1919, sia in casa che in trasferta, comprese le eventuali sfide ai play off. Le radiocronache saranno trasmesse tramite il sito internet http://www.radiocitylight.com e saranno realizzate dal collaboratore e speaker Massimo Rossi. All’interno del sito internet è stata allestita una pagina web, al fine di aggiornare costantemente risultati e classifiche riguardanti il mondo rossoblu.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
luglio: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31