You are currently browsing the category archive for the ‘Curiosità’ category.

ANCONA–Nell’incantevole scenario di Marina Dorica si è svolta sabato scorso ad Ancona, una delle tappe regionali del concorso più storico della nostra nazione dedicato alla bellezza femminile, quello appunto di Miss Italia.

Vincitrice della tappa dorica la 18enne Angela Crescenti di Falconara Marittima che con la fascia di Miss Alpitour Marche accede di diritto alle pre-finali nazionali di Jesolo

Angela è quindi una delle nove bellezze marchigiane che rappresenterà’ la nostra regione alle fasi prefinali del concorso.

Ben 19 le miss partecipanti alla tappa dorica provenienti da ogni parte della regione.

Seconda classificata, con la fascia di Miss Rocchetta Bellezza, Martina Guerra di Pedaso, Miss Alpitour terza classificata Elena Caputo di Civitanova Marche.

Quarto posto ed ottiene la fascia di Miss Tricologica Sofia Merli di Sirolo, quinto posto e la fascia di Miss Interflora ad Asia Patarca di Sant’Elpidio a Mare, sesto posto con la fascia di Miss Dermal Institute a Sara Barbatelli di Treia. La fascia di Miss Marina Dorica è andata a Lucia Giacomucci di Agugliano mentre la fascia di Miss Pasta di Camerino alla Civitanovese Rosa Setola.

Conduttore della serata l’eccellente Marco Zingaretti, presentatore ufficiale del concorso per la regione Marche. L’organizzazione è stata curata dall’Agenzia Pai e dalla Relife Servizi di Giuseppe Filloramo. insieme al consiglio di amministrazione di Marina Dorica, rappresentato in giuria dai componenti Silverio Dorsi, Giuseppe Mascino e dal Presidente Moreno Clementi, che ha svolto la funzione di presidente di giuria.

Il Presidente ha ringraziato le aspiranti Miss per la loro partecipazione evidenziando che “la loro più autentica bellezza sta nella capacità di rincorrere un sogno e nell’impegno profuso per realizzarlo” e che “ogni adulto che incontra il loro sguardo, viene fortemente richiamato alla propria responsabilità di dare ogni possibile e personale contributo per realizzare le condizioni perché i sogni di queste ragazze, passando per il loro impegno, possano un giorno diventare realtà concrete”.

Anche l’Amministrazione Comunale, rappresentata dall’Assessore alla Cultura e Turismo Paolo Marasca, ha voluto partecipare a quello che é ormai diventato un appuntamento fisso nell’Estate di Marinadorica.

Annunci

FERMO–Domani Mercoledì 6 gennaio 2016, a partire dalle ore 15,30, ancora una volta, le Befane si riuniranno a Fermo, in un Congresso Internazionale arrivato alla ventesima edizione. Quest’anno le BEFANE RIU’ animeranno dapprima lo spazio di Piazzale Azzolino con molti giochi e laboratori del riuso, per la gioia di bambini, genitori e nonni. Dalle ore 18,30, poi, si trasferiranno nella centrale Piazza del Popolo di Fermo per la tradizionale discesa delle befane del C.A.I. dal Palazzo Comunale.

I Centri Sociali che parteciperanno alla tradizionale manifestazione della Befana, organizzata come sempre dall’Assessorato Servizi Sociali, sono:

SANTA PETRONILLA, con i laboratori della Befana (in collaborazione con la Ludoteca RIU’);

SANTA CATERINA, con il gioco della campana;

SAN TOMMASO\LIDO DI FERMO, con il gioco dei biliardini e giochi da tavolo;

VILLA VITALI, con il gioco dei palloncini coreografici;

CENTRO STORICO, con il gioco del tiro in porta;

SAN MARCO, con il gioco dei trucca bimbi;

SAN GIROLAMO E MONTONE, con il gioco della corsa dei sacchi ed il tiro della fune;

TIRASSEGNO, con il gioco del tiro alla befana;

SALVANO, con il gioco del tarallo;

MARINA PALMENSE, con il gioco “chi rompe trova”;

CAMPIGLIONE, con il gioco 1,2,3…stella;

ETE CALDARETTE, le cui Befane, per tutto il pomeriggio, sulla pista di ghiaccio in Piazza del Popolo volteggeranno in simpatiche piroette e scatteranno selfie con i presenti.

La Croce Verde, come da tradizione, alle ore 17,30 estrarrà i premi della Tombola. L’animazione sul palco, di tutto il pomeriggio, sarà realizzata dagli operatori della Ludoteca Riù.

Il Sindaco Paolo Calcinaro ha sottolineato come questa ventesima edizione del Congresso Internazionale delle Befane “rappresenti un’ulteriore occasione di divertimento, di gioco e di attenzione ai temi ambientali e della sostenibilità, non solo per i più piccoli, ma anche per i più grandi, che vede l’importantissimo contributo e la collaborazione dei Centri Sociali. Un modo per far sì che anche una festa crei socializzazione tra le famiglie del territorio’’.

L’Assessore ai Servizi Sociali Mirco Giampieri, evidenzia il fatto di come:tutti i giochi realizzati dai vari centri sociali sono giochi della nostra infanzia e della nostra tradizione, ricavati con materiali di recupero della Ludoteca Riù’’.

La manifestazione del 6 gennaio diventa, insomma, un’occasione non solo per divertirsi, ma anche per imparare a rispettare l’ambiente, riducendo la produzione di rifiuti che possono essere riutilizzati e quindi risorsa nel nostro vivere quotidiano.

 

 

 

 

“Costretta a rinunciare alla conduzione del suo programma per non prestarsi a siparietti pubblicitari in quanto giornalista”

ANCONA–”Costretta a rinunciare alla conduzione del programma che aveva portato ad un discreto successo perché… giornalista. E come tale impossibilitata, in ossequio al suo codice etico, a prestarsi a “siparietti” pubblicitari. Succede alla collega Lisa Marzoli e succede, purtroppo, all’interno del servizio pubblico Rai”. Lo afferma il Presidente dell’Ordine dei giornalisti delle Marche Dario Gattafoni, che così prosegue:

“La Marzoli, giornalista professionista iscritta all’Ordine delle Marche, era stata “prestata” dal Tg2 alla Rete perché conducesse “Cronache animali”, un programma dedicato ai nostri compagni di vita a quattro zampe che, partito timidamente sotto un 4% di share, era via via cresciuto fino all’11%. E per di più senza costare un soldo alla Rai, visto che la Marzoli era già alle sue dipendenze come giornalista”.

“Tutto è filato liscio fino a che la direzione di rete – prosegue Gattafoni  – non ha deciso di accogliere nel programma il cosiddetto “product placement”, una forma di pubblicità di prodotti per animali fatti scorrere in trasmissione con marchi bene in vista e “consigli per gli acquisti” più o meno palesi”.

“La Marzoli si è ovviamente rifiutata, facendo presenti i vincoli etici derivanti dal suo status professionale, ma alla fine si è dovuta arrendere all’intransigenza dell’Azienda, rifiutando anche gli strampalati “consigli” che qualcuno le avrebbe rivolto neppure tanto sottovoce: “autosospendersi” per un certo periodo dalla sua iscrizione all’Ordine oppure far finta di non vedere perchè “tanto lo fanno tutti, giornalisti e non”.

“Ora pare che il programma sarà affidato ad un conduttore esterno, con conseguente aumento dei costi”.

“L’Ordine dei giornalisti delle Marche, nel sottolineare la correttezza professionale della collega, che deve costituire un esempio per tutti, esprime sconcerto e preoccupazione – sottolinea Gattafoni – per decisioni che palesano una grave mancanza di rispetto verso norme professionali poste a garanzia della qualità e dell’indipendenza dell’informazione e che dunque, come tali, dovrebbero costituire un patrimonio di stile, lealtà e affidabilità specialmente per il servizio pubblico radiotelevisivo. Si associa inoltre alla richiesta di chiarimenti avanzata dal presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine, Enzo Iacopino, ai vertici della Rai”.

“Alla collega Marzoli va la convinta solidarietà e il pieno sostegno della categoria, uniti all’auspicio che all’interno dell’Azienda Rai, attraverso il recupero di un dialogo anche con la rappresentanza sindacale ‘Usigrai, si possa giungere – conclude il Presidente Gattafoni – ad una più rispettosa gestione del personale giornalistico, a prescindere da logiche che appaiono più consone alla Tv commerciale che al servizio pubblico radiotelevisivo”.

 

Sabato 13 giugno • “Veleggiata in Adriatico”, sta per partire la 1^ edizione, alla scoperta del Galeone di Pesaro

PESARO-Sta per prendere il via la prima edizione della “Veleggiata in Adriatico”, alla scoperta del “Galeone” di Pesaro e del mare Adriatico. L’iniziativa, organizzata da Seam (associazione socio culturale A.P.S), ha il patrocino del Comune di Pesaro e di Leganbiente Pesaro-Marche e può contare sulla collaborazione di Lega Navale sez. Pesaro, Aics Pesaro Urbino – Marche (Associazione Italiana Cultura Sport), MIUR-Ufficio VII Ambito Territoriale Prov. Pesaro Urbino, Ens Marche (Ente Nazionale Sordi), Sub Tridente di Pesaro e associazione genitori Dammi La Mano.
Sarà una “veleggiata” che si protrarrà per 80 giorni e toccherà non solo porti italiani, ma anche croati e albanesi.
Il progetto, molto interessante dal punto di vista sociale, turistico e culturale, ha subito ottenuto un riconoscimento, come spiega Alessio Canalini, ideatore dell’iniziativa: “Primo a… ‘salire a bordo’ è stato Marco Morosini, alias mr. Brandina, che ha recepito i valori fondamentali che vogliamo trasmettere con questa iniziativa e sostiene in pieno l’idea d’integrazione: tutti i giovani, diversamente abili e non, hanno infatti il diritto di divertirsi, imparando a rispettare il mare e le sue regole! Navigando fianco a fianco, verranno condivise le difficoltà di ogni singolo partecipante, ma anche la gioia di stare insieme, di scoprire le meraviglie dei paesaggi e dei popoli del mare, di vivere in prima persona quella che era la vita di bordo ai tempi del Galeone di Pesaro (fine ‘700). Impareranno l’arte dell’arrangiarsi’, con un occhio attento al rispetto ambientale e all’esperienza creativa degli educatori che, a bordo, insegneranno al giovane equipaggio l’arte del riuso”. Morosini ha infatti messo a disposizione i residui della produzione Brandina, per dare la possibilità di creare nuovi oggetti che scaturiranno dalla fantasia dei ragazzi.

Il relitto del “Galeone” di Pesaro venne scoperto nell’estate 1978 dai subacquei Franco Semenza ed Enrico Giunti della Sub Tridente, a circa 200 metri dalla spiaggia di levante. Una prima collocazione storica del relitto fu possibile in seguito al recupero di alcuni oggetti, quali cannoni e fucili. La “Cronaca” cittadina di Domenico Bonamini, inoltre, relativa alla seconda metà del Settecento, ha permesso di ipotizzare l’identificazione dello scafo: Bonamini infatti cita uno scontro navale tra un veliero austriaco e uno francese, avvenuto alla fine del Settecento proprio nelle acque antistanti la nostra città.
Durante la veleggiata sarà presente un videomaker per le riprese giornaliere necessarie a creare un videoreport settimanale utile a documentare l’iniziativa.
Info: 349 58 56 552 – info@seam-adriatic.ithttp://www.seam-adriatic.it

Per loro viaggi gratis nei fine settimana su tutte le linee ferroviarie regionali, indipendentemente dal tipo di abbonamento e dalla sua relazione
Un compagno di viaggio pagante l’unico requisito per beneficiare della promozione
Promoweekend, valida nei 3 fine settimana dal 13 al 28 giugno, è un’iniziativa della Direzione Regionale Marche di Trenitalia, in accordo con la Regione

Ancona, 11 giugno 2015 –Viaggi gratis senza confini, il sabato e la domenica, per gli abbonati regionali delle Marche. Per loro nasce Promoweekend, un vero e proprio premio fedeltà che la Direzione Regionale Marche di Trenitalia, in accordo con la Regione, dedica a tutti i suoi clienti più affezionati.
Basta essere titolari di un abbonamento regionale o sovraregionale – con origine o destinazione nel territorio regionale – per viaggiare gratis nei fine settimana su qualsiasi linea ferroviaria delle Marche, indipendentemente dalla relazione di riferimento dall’abbonamento.
Unico requisito – peraltro assolutamente piacevole – per beneficiare della promozione è la presenza di un compagno di viaggio, in possesso di un regolare biglietto di corsa semplice a tariffa intera per la tratta che si intende percorrere. Il biglietto deve essere acquistato lo stesso giorno del viaggio.
L’iniziativa punta a incentivare l’utilizzo turistico del treno nei weekend, per raggiungere le rinomate località balneari dell’Adriatico o visitare le tante città d’arte delle splendide terre marchigiane. Gite fuoriporta in compagnia di tutta la famiglia – bimbi gratis fino a 4 anni e a metà prezzo fino ai 12 – o salutari escursioni in bicicletta, peraltro ammesse gratuitamente in treno, se pieghevoli.
Un turismo dolce e sostenibile, quindi, che vede proprio nel treno – vettore verde per eccellenza- un potenziale fattore di sviluppo.
Per beneficiare della promozione, valida nei tre fine settimana dal 13 al 28 giugno, basterà avvisare il personale di bordo al momento del controllo dei biglietti.

Regionali 2015: la composizione dell’Assemblea legislativa delle Marche sulla base del riparto provvisorio dei seggi

L’Ufficio elettorale della Regione Marche ha comunicato la composizione dell’Assemblea legislativa delle Marche, sulla base del riparto provvisorio dei seggi attribuiti dopo i risultati delle elezioni regionali 2015. Risultano eletti Presidente Luca Ceriscioli (PD – Uniti per le Marche – Popolari Marche Udc) e i seguenti consiglieri (riportati, in ordine, nell’elenco, per circoscrizione provinciale, partito, nome e cognome in grassetto). Nella coalizioni di Giovanni Maggi (Movimento 5 Stelle), la circoscrizione di Ascoli Piceno vede il candidato consigliere che dovrà cedere il seggio al proprio candidato presidente (Maggi, al momento, si vede assegnare due seggi: uno come secondo candidato presidente e uno nella circoscrizione di Ascoli Piceno).

Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli

ANCONA PARTITO DEMOCRATICO FABRIZIO VOLPINI

ANCONA PARTITO DEMOCRATICO MANUELA BORA

ANCONA PARTITO DEMOCRATICO ANTONIO MASTROVINCENZO

ANCONA PARTITO DEMOCRATICO GIANLUCA BUSILACCHI

ANCONA PARTITO DEMOCRATICO ENZO GIANCARLI

ANCONA UNITI PER LE MARCHE MORENO PIERONI

ASCOLI PICENO PARTITO DEMOCRATICO ANNA CASINI

ASCOLI PICENO PARTITO DEMOCRATICO FABIO URBINATI

FERMO PARTITO DEMOCRATICO FABRIZIO CESETTI

FERMO PARTITO DEMOCRATICO FRANCESCO GIACINTI

MACERATA PARTITO DEMOCRATICO ANGELO SCIAPICHETTI

MACERATA PARTITO DEMOCRATICO FRANCESCO MICUCCI

MACERATA POPOLARI MARCHE UDC LUCA MARCONI

PESARO E URBINO PARTITO DEMOCRATICO ANDREA BIANCANI

PESARO E URBINO PARTITO DEMOCRATICO RENATO CLAUDIO MINARDI

PESARO E URBINO PARTITO DEMOCRATICO GINO TRAVERSINI

PESARO E URBINO PARTITO DEMOCRATICO FEDERICO TALE’

PESARO E URBINO UNITI PER LE MARCHE BORIS RAPA

ANCONA MOVIMENTO 5 STELLE GIOVANNI MAGGI detto GIANNI

ANCONA MOVIMENTO 5 STELLE ROMINA PERGOLESI

MACERATA MOVIMENTO 5 STELLE SANDRO BISONNI

PESARO E URBINO MOVIMENTO 5 STELLE PIERGIORGIO FABBRI

ASCOLI PICENO MOVIMENTO 5 STELLE Il candidato PEPPINO GIORGINI

detto PEPPE cede il seggio al candidato presidente.

ANCONA LEGA NORD MARCHE SANDRO ZAFFIRI

FERMO LEGA NORD MARCHE MARZIA MALAIGIA

MACERATA FRATELLI D’ITALIAALLEANZA NAZIONALE ELENA LEONARDI

MACERATA LEGA NORD MARCHE LUIGI ZURA PUNTARONI detto ZURA

ASCOLI PICENO FORZA ITALIA PIERO CELANI

FERMO FORZA ITALIA JESSICA MARCOZZI

PESARO E URBINO MARCHE 2020-AREA POPOLARE MIRCO CARLONI

CIVITANOVA–Sono complessivamente 34.351 gli aventi diritto al voto a Civitanova Marche per le consultazioni regionali 2015 DI OGGI 31 MAGGIO: 16.358 maschi e 17.993 femmine, ai quali vanno aggiunti i degenti dell’ospedale civile e della casa di cura Villa dei pini. Si ricorda che si vota dalle ore 7 alle 23 di domenica 31 maggio. Immediatamente dopo la chiusura delle urne, partiranno le operazioni di scrutinio.
I seggi per recarsi al voto sono 40, così ubicati:
1-2-3-4-9, scuola media Annibal Caro, via Mandela 10
5-6 scuola materna via Menotti 12
10-21-22 scuola primaria D. Alighieri, via Regina Elena 5
7-8-12-13-14-16-33 scuola primaria A.Garibaldi, via Ugo Bassi 45
11-15-17-18-19-20-34 scuola primaria San Marone, via Tacito 24
23-27-36-37 scuola media Pirandello, via Saragat 50
24-25-26 scuola primaria Fontespina, via de Pinedo 6
28-35-38 scuola primaria Santa Maria Apparente, via Lotto 1
29-30-31-32 scuola primaria Sant’Agostino, vicolo S.Agostino 1
39 Ospedale generale di zona, contrada San Domenico 132
40 Casa di cura Villa dei pini

Di seguito la composizione delle sezioni elettorali, ai quali mancano i nominativi dei segretari, la cui nomina è di competenza dei presidenti di seggio.

Sezione1: Presidente Oriana Ponziani, scrutatori Aldo Luigi Cervellini, Anna Di Metri, Angelo Di Petta, Simona Montebianco
Sezione 2: presidente Eulalia Talamonti, scrutatori Michela Bianchini, Alessio Menichelli, Omar Rossi, Maria Lorena Torbidone
Sezione 3: presidente Michela Mangiaconi, scrutatori Luca Del Turco, Giada Mandolesi, Mirco Natalini, Michelangelo Seri
Sezione 4: presidente Roberto Santandrea, scrutatori Paola Fontana, Paola Francia, Giorgia Marziali, Michele Vallesi
Sezione 5: presidente Michela Giamberlini, Gioia Giordani, Gemma Gualano, Teresa Longo Bevere, Antonio Vitale
Sezione 6: presidente Rosanna Bevilacqua, scrutatori Sara Emili, Stefano Foresi, Maria Beatrice Scoponi, Carlo Sforza
Sezione 7: presidente Loredana Mandolesi, scrutatori Giovanna Di Cosmo, Beatrice Marziali, Argentina Micucci, Rossano Rocchi
Sezione 8: presidente Anna Maria Bifulco, scrutatori Alessandro Cicconi, Marco Rao, Giorgia Recchi, Maria Stacchietti
Sezione 9: presidente Lidia Iezzi, scrutatori Anna Maurizi, Carla Merendoni, Maurizio Pollastrelli, Alberto Seganelli
Sezione 10: presidente Lorenzo Vinciguerra, scrutatori Simone Capece, Massimo Del Medico, Francesco Giacomozzi, Giada Rogante
Sezione 11: presidente Gianluca Squadroni, scrutatori Elvira Marino, Federica Pignotti, Silena Sorichetti, Mario Tedeschi
Sezione 12: presidente Emanuela Tirabassi, scrutatori Federica Bigoni, Angela Gaetani, Matteo Lupacchini, Sonia Vita
Sezione 13: presidente Virgilio Palumbo, scrutatori Genny Boccanera, Alessandra Conforti, Paola Costantini, Elena Cristiani
Sezione 14: presidente Luisa Ferraccioni, scrutatori Maria Carmen Bracalente, Marco Capozucca, Remo Romagnoli, Alessio Sacchi
Sezione 15: presidente Roberta Bizzarri, scrutatori Fabiola Gentili, Loredana Pagliaccio, Antonio Paolucci, Jessica Rossi
Sezione 16: presidente Paolo Prioretti, scrutatori Maria Beruschi, Letizia Giampaolini, Patrizia Minghetti, Lorenzo Vallesi
Sezione 17: presidente Federico Pezzoni, scrutatori Emanuela Acciarri, Federica Bascelli, Sara Corpetti, Lorenzo Ilari
Sezione 18: presidente Carlo Bartolini, scrutatori Danilo Bizzarri, Nazzareno Farroni, Daniela Foresi, Marco Marinelli
Sezione 19: presidente Patrizia Gagliano, scrutatori Elisabetta Capasso, Paolo Cervellini, Francesco Macellari, Luca Tomassini
Sezione 20: presidente Daniele Cardelli, scrutatori Paola Festa, Giuliana Eleonora Libertini, Francesca Pasquaretta, Giulia Pennesi
Sezione 21: presidente Pierluigi Calcinaro, scrutatori Luisa Bongelli, Marco Domenella, Maria Claudia Domenella, Silvia Travaini
Sezione 22: presidente Moira Martellini, scrutatori Giuseppe Bracalente, Andrea Civita, Silvia Laurenzi, Sabrina Stoici
Sezione 23: presidente Laura Cognigni, scrutatori Angela Belletti, Mariangela Corradini, Daniele Marchiani, Elisa Pertecarini
Sezione 24: presidente Francesca Felicetti, scrutatori Maura Catinari, Francesca Di Marco, Sara Macellari, Lucia Belen Velazque
Sezione 25: presidente Sabrina Titini, scrutatori Nazzareno Cestola, Cristiana Giordani, Fabio Nebbia, Michele Soccio
Sezione 26: presidente Paola Recchi, scrutatori Sabrina Contigiani, Sabrina Fattori, Wilma Fiscarelli, Stefano Scalabroni
Sezione 27: presidente Giuseppe Di Vincenzo, scrutatori Elisa Cellini, Vania Marucci, Loredana Perugini, Carmine Sbrescia
Sezione 28: presidente Roberto Garofolo, scrutatori Ivo Marani, Barbara Maurizi, Barbara Monachesi, Paola Tartufoli
Sezione 29: presidente Franco Di Costanzo, scrutatori Desiree Contenti, Lorenzo Egidi, Valentina Gennari, Alice Ubaldi
Sezione 30: presidente Pietro Borroni, scrutatori Zaira Farroni, Marisa Lelli, Eros Maravalli, Francesco Marchetti
Sezione 31: presidente Margherita Mayerle, scrutatori Danilo Di Candeloro, Nicolò Gitto, Irene Moschettoni, Cristiana Ori
Sezione 32: presidente Paolo Di Giorgio, scrutatori Anna Maria Domenella, Marco Gennari, Alberto Iosi, Laura Parisi
Sezione 33: presidente Carlo Follenti, scrutatori Marina Boubnova, Gabriele Maria Bucosse, Anna Maria Mobili, Mauro Morbiducci
Sezione 34: presidente Marco Passarelli, scrutatori Matteo Agri, Giorgia Gismondi, Francesco Pepa, Lorena Peroni
Sezione 35: presidente Leonardo Camillucci, scrutatori Massimiliano Alessiani, Monia Ciminari, Silvia Foti, Laura Paparini
Sezione 36: presidente Speranza Di Lorenzo, scrutatori Morena Gattafoni, Miriam Micucci, Rosa Pezzola, Mirko Urso
Sezione 37: presidente Orietta Tirabassi, scrutatori Antonietta Bigoni, Benedetta Fofi, Pierluigi Ribichini, Simona Trovellesi
Sezione 38: presidente Carlo Giuggioloni, scrutatori Emanuele Baldoni, Malisa Doria, Paola Marinelli, Pietro Taccari
Sezione 39: presidente Gabriele Troiani, scrutatori Vincenzo Marcotulli, Manuela Paolucci, Nello Perticarà, Lorenzo Sfredda
Sezione 39 bis: presidente Manola Paolucci, scrutatori Alex Pierluigi, Daniele Quintabà
Sezione 40: presidente Selvaggia Cecarini, scrutatori Ivan Nebbia, Mariangela Vendola, Michele Verdini, Laura Vesprini
Sezione 40 bis: presidente Isabella Battistelli, scrutatori Luciana Gianfelici, Silvia Torresi

CP-AN-scaricoANCONA–Importante attività di campionamento sui fiumi della regione Marche. Nell’ambito delle attività di monitoraggio e tutela ambientale, la Direzione Marittima di Ancona, sotto il coordinamento del Contrammiraglio Francesco Saverio FERRARA, ha eseguito con sistemi di telerilevamento aCP-AN-foce fiumeereo e con l’ausilio del “Laboratorio Ambientale Mobile” della Guardia Costiera, prelievi di acquee e successive analisi “fisico”, “chimico-fisico” e “microbiologiche” alle foci e nei letti dei principali fiumi della regione Marche. La componente L.A.M. (Laboratorio Ambientale Mobile) nasce da un protocollo d’intesa tra il Corpo delle Capitanerie di Porto e l’Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.), mirato al potenziamento delle capacità operative della Guardia Costiera nel campo della tutela ambientale, permettendo così l’accertamento di violazioni che possano causare danni o situazioni di pericolo per l’ambiente marino e costiera, il cui accertamento ricade tra i vari compiti istituzionali del Corpo delle Capitanerie di porto. I L.A.M. , impiegati su tutto il territorio nazionale, permettono di individuare tracce di inquinamento da metalli e da altre sostanze chimiche, organiche ed inorganiche, grazie alle competenzCP-AN-interno lame dei militari della Guardia Costiera impiegati, laureati in discipline scientifiche ed in possesso di abilitazione alla professione di biologo. I campionamenti eseguiti alle foci e nei letti dei fiumi Aso, Musone, Arzilla, del Fosso Petronilla, del Rio Valloscura e del Fosso Fiumarella, nonché presso i depuratori siti nel comune di Castelfidardo (AN) e Porto San Giorgio (FM), hanno evidenziato tracce di inquinamento, tali da richiedere ulteriori attività di indagine anche con la partecipazione del personale e dei mezzi della locale Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. I controlli CP-AN-lam-guardiacostiera_con_logoproseguiranno su tutto il territorio regionale al fine di tutelare e garantire il rispetto dell’ambiente.

CIVITANOVA–“A SCUOLA DI MARE…”: incontri con gli studenti per parlare di sicurezza. La Guardia Costiera di Civitanova Marche, nell’ambito della campa

??????????????

Il Tenente di Vascello Grottoli parla ai ragazzi della Scuola Media Mestica nella sede dell’Ufficio Marittimo

gna di sensibilizzazione alla sicurezza in mare promossa, a livello nazionale, dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ha organizzato una serie di incontri con gli studenti delle Scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Macerata per favorire la conoscenza dei principi di educazione civica marittima. Il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova Marche Tenente di Vascello Michele Grottoli ha incontrato circa cento ragazzi dell’Istituto Secondario di 1° Grado “Enrico Mestica” di Civitanova Marche ai quali, nell’aula magna, ha illustrato i comportamenti corretti da assumere nella balneazione, nella pratica degli sport acquatici e per la tutela dell’ambiente marino. L’iniziativa assume grande importanza per prevenire situazioni di pericolo ed incidenti che, purtroppo, le cronache, a volte, raccontano. Infatti, la “lezione di mare” si è aperta con il ricordo del ragazzo recentemente scomparso nelle acque di Civitanova Marche. Il progetto “a scuola di mare…”, patrocinato dalla Prefettura e dalla Provincia di Macerata, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, prevede incontri di informazione e dibattito con gli studenti, e si pone come obiettivo la diffusione tra gli “utenti del mare” della conoscenza delle norme, scritte e non scritte, per una fruizione del mare in piena sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, e si rivolge ai giovani quali destinatari ed al tempo stesso preziosi divulgatori di questa cultura verso gli utenti di tutte le altre età. Nelle prossime settimane avranno luogo altri incontri in diversi istituti della Provincia di Macerata. 

CIVITANOVA–La Fototeca Comunale di Civitanova Marche – Centro Comunicazioni Visive si rinnova nell’immagine e nella metodologia di gestione e apre le porte al pubblico per questo nuovo inizio con un evento “open day” di fotografia e comunicazione visiva; un’occasione per conoscerne la storia, incontrare i nuovi e vecchi membri dello staff e ascoltare le proposte culturali per il futuro. L’appuntamento è per il 22 e 23 maggio, vicoFOTOTECA-21-5-2015- cIirolo sforza 6, Civitanova Marche ore 9/12; 16/19.

La due giorni è stata presentata questa mattina, alla stampa, dal presidente Primo Recchioni e dal direttore Francesca Iacopini, alla presenza dell’assessore alla Cultura Giulio Silenzi, dei fotoamatori e dei membri del Direttivo.

La Fototeca vive un momento di passaggio dopo la morte di Paolo Domenella che l’ha arricchita e lanciata – ha spiegato Recchioni – e vuole dare spazio ai giovani e alle nuove idee. Ci auguriamo che saranno in tanti a portarci il loro contributo”.

In programma quattro mostre e l’avvio di un Dipartimento giovani con Paolo Brasca e molto altro ancora.

La Fototeca – ha spiegato Iacopini – non vuole essere solo un centro di raccolta di vecchie foto, ma un luogo dove parlare e ragionare intorno alle immagini. Per trent’anni Paolo Domenella e i fotoamatori hanno lavorato per mettere le radici e per una costruzione solida dell’istituzione. Grazie al patrimonio lasciato, oggi possiamo pensare ad una nuova mission, anche grazie al sostegFOTOTECA-21-5-2015- cIirono dell’Amministrazione comunale: l’interazione con il pubblico e con i giovani”.

Questa mattina è stata presentata anche la nuova immagine coordinata dell’Ente, che prima non aveva un vero e proprio logo, e il sito Internet creati da Giulio Vesprini di Asinus in cathedra. Si tratta di un’evoluzione stilistica originata da una Rolleiflex.

La fototeca si apre alla città – ha detto Silenzi – agli appassionati di foto, e ce ne sono tanti, e vuole diventare un luogo dove le persone vogliono condividere sensazioni, immagini che parlano soprattutto della nostra città. Questa istituzione, che è cresciuta a poco a poco con la forza del volontariato, è ora pronta alla svolta, ad aprirsi anche alle altre associazioni ed enti e scuole, e collaborare alle iniziative organizzate dal Comune. Il patrimonio è enorme (oltre 10 mila lastre) e permetterà di raccontare il “come eravamo” per capire meglio l’identità di questa città, la sua memoria, come era e quanto sia cambiata. Un plauso va al presidente Recchioni e alla direttrice Francesca Iacopini che sta dando nuovo slancio a questa ormai gloriosa istituzione”.

Alla conferenza stampa erano presenti anche l’ex presidente Enrico Lattanzi, i fotoamatori Umberto Polizio, Ciro Lazzarini, Luigi Sampaolesi.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina facebook della Fototeca http://www.fototecacomunale.it, inviare una mail a info@fototecacomunale.it o telefonare al numero 320 6044277

Programma dettagliato

VENERDI’ e SABATO 9 – 12 : apertura al pubblico della mostra “L’immagine fotografica come documento storico e strumento di comunicazione – percorsi di lettura dei fondi d’archivio”

VENERDì 16 – 19 : presentazione alla città della nuova immagine istituzionale

SABATO 16 – 19: presentazione alla città della nuova politica culturale

Fototeca Comunale – Centro Comunicazioni visive: La storia

Fondato nel 1982 per iniziativa di Paolo Domenella, Luigi Sampaolesi, Umberto Polizio, Ciro Lazzarini, Primo Recchioni, Roberto Gaetani, Primo e Fabrizio Garbuglia, Ivano Quintavalle, il Gruppo Fotoamatori civitanovesi è all’origine della Fototeca Comunale di Civitanova Marche, centro comunicazione visiva, la cui nascita è ufficializzata dal Consiglio Comunale con delibera n .429 del 1983.

La prima sede dell’istituzione è in via Saragat, quartiere Fontespina, dove le sale seminterrate di una scuola vengono attrezzata dalle donazioni dei fotoamatori che allestiscono un archivio, un laboratorio stampa con camera oscura e locali per mostre temporanee.

Nel 2004 l’amministrazione comunale investe nell’Istituzione e nelle sue capacità di realizzare eventi culturali di primo piano e le fornisce una nuova prestigiosa sede, affacciata sulla piazza principale della città.

In oltre trent’anni di attività, la fototeca ha al suo attivo mostre, incontri ed eventi anche di rilevanza nazionale, riflessioni a tutto campo sulla comunicazione visiva contemporanea, diventando luogo di riferimento e confronto non solo per fotografi professionali ed amatori, ma anche per intellettuali, artisti e scrittori mossi dalla volontà di interpretare la realtà attraverso le sue immagini.

Oggi la fototeca si presenta con un organico e una filosofia di gestione totalmente rinnovate. L’istituzione è chiamata oggi ad interrogarsi sulla fotografia non solo come strumento di documentazione, ma come mezzo di produzione artistica originale, capace come e più di altri di rappresentare la velocità, la connessione, la liquidità del mondo contemporaneo.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930