You are currently browsing the monthly archive for gennaio 2016.

CIVITANOVA–”In merito alla prospettiva espressa dal Governatore della Regione Marche Luca Ceriscioli di mantenimento di una sola struttura ospedaliera di riferimento per ciascuna area vasta, nella giornata odierna (27 gennaio 2016) ho avuto modo di confrontarmi con altri Sindaci della provincia di Macerata ed è intenzione condivisa quella di uscire nelle prossime ore con una presa di posizione comune. Rimando quindi ad un intervento congiunto una trattazione più articolata della questione sanità”.
Lo ha affermato oggi il Sindaco di Civitanova Dr. Tommaso Claudio Corvatta. “Una cosa però posso affermarla da subito con chiarezza. Se la prospettiva espressa dal governatore Ceriscioli è quella di andare verso una gestione che preveda una grande struttura di rete di riferimento per ciascuna area vasta, condivido questo intendimento. Io stesso, e le cronache di qualche mese fa lo testimoniano, guardando da qui a vent’anni, ho caldeggiato tale ipotesi per il Maceratese in una delle prime occasioni di incontro con il neo presidente, dopo il suo insediamento ai vertici del governo regionale. Ma mi riferivo ad un progetto teso a realizzare, nel lungo periodo, una struttura baricentrica di eccellenza a servizio di un ampio bacino di utenza per la vallata del Chienti.
Se invece si prospetta di dover tagliare uno dei due Ospedali tra Civitanova e Macerata, siamo completamente fuori strada. La soluzione del nosocomio unico a servizio dell’intera area vasta – ha concluso Corvatta – non può certo essere l’attuale presidio del capoluogo e non è affatto questione di difesa di campanile, lo dico da medico prima che da amministratore. Si andrebbe a creare una gestione del tutto inadeguata alle necessità dell’utenza. E’ chiaro quindi che non accetteremo mai che il presidio civitanovese venga smembrato, se non di fronte alla realizzazione di un vero Ospedale di rete capace di garantire servizi di elevata qualità”.

FERMO–Domani Mercoledì 6 gennaio 2016, a partire dalle ore 15,30, ancora una volta, le Befane si riuniranno a Fermo, in un Congresso Internazionale arrivato alla ventesima edizione. Quest’anno le BEFANE RIU’ animeranno dapprima lo spazio di Piazzale Azzolino con molti giochi e laboratori del riuso, per la gioia di bambini, genitori e nonni. Dalle ore 18,30, poi, si trasferiranno nella centrale Piazza del Popolo di Fermo per la tradizionale discesa delle befane del C.A.I. dal Palazzo Comunale.

I Centri Sociali che parteciperanno alla tradizionale manifestazione della Befana, organizzata come sempre dall’Assessorato Servizi Sociali, sono:

SANTA PETRONILLA, con i laboratori della Befana (in collaborazione con la Ludoteca RIU’);

SANTA CATERINA, con il gioco della campana;

SAN TOMMASO\LIDO DI FERMO, con il gioco dei biliardini e giochi da tavolo;

VILLA VITALI, con il gioco dei palloncini coreografici;

CENTRO STORICO, con il gioco del tiro in porta;

SAN MARCO, con il gioco dei trucca bimbi;

SAN GIROLAMO E MONTONE, con il gioco della corsa dei sacchi ed il tiro della fune;

TIRASSEGNO, con il gioco del tiro alla befana;

SALVANO, con il gioco del tarallo;

MARINA PALMENSE, con il gioco “chi rompe trova”;

CAMPIGLIONE, con il gioco 1,2,3…stella;

ETE CALDARETTE, le cui Befane, per tutto il pomeriggio, sulla pista di ghiaccio in Piazza del Popolo volteggeranno in simpatiche piroette e scatteranno selfie con i presenti.

La Croce Verde, come da tradizione, alle ore 17,30 estrarrà i premi della Tombola. L’animazione sul palco, di tutto il pomeriggio, sarà realizzata dagli operatori della Ludoteca Riù.

Il Sindaco Paolo Calcinaro ha sottolineato come questa ventesima edizione del Congresso Internazionale delle Befane “rappresenti un’ulteriore occasione di divertimento, di gioco e di attenzione ai temi ambientali e della sostenibilità, non solo per i più piccoli, ma anche per i più grandi, che vede l’importantissimo contributo e la collaborazione dei Centri Sociali. Un modo per far sì che anche una festa crei socializzazione tra le famiglie del territorio’’.

L’Assessore ai Servizi Sociali Mirco Giampieri, evidenzia il fatto di come:tutti i giochi realizzati dai vari centri sociali sono giochi della nostra infanzia e della nostra tradizione, ricavati con materiali di recupero della Ludoteca Riù’’.

La manifestazione del 6 gennaio diventa, insomma, un’occasione non solo per divertirsi, ma anche per imparare a rispettare l’ambiente, riducendo la produzione di rifiuti che possono essere riutilizzati e quindi risorsa nel nostro vivere quotidiano.

 

 

 

 

FERMO–Otto appuntamenti in programma nei vari quartieri e Centri Sociali della città. Un Natale itinerante con storie, giochi, animazioni e musica per bambini. E’ la “Maratona del Sorriso” a cura dell’Associazione Sorriso Animazione che per otto date, dal 2 gennaio, coinvolgerà grandi e piccoli, in pomeriggi di assoluto divertimento fino al gran finale in Piazza del Popolo il 10 gennaio 2016. Il tema sarà quello della favola del principe Schiaccianoci opposto a Topo Re, dunque il bene ed il male declinati in modo giocoso. Non mancherà la baby dance.

Mai fino ad oggi – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro – si era riusciti a portare un segno così importante nei quartieri durante le festività natalizie, grazie alla rete che abbiamo ricostituito con i Centri Sociali, sui quali abbiamo creduto nell’ultimo bilancio ridando dignità al loro supporto dopo i tagli sofferti nel 2014”.

La città viene coinvolta anche con eventi come questi che hanno per protagonisti principali i bambini – ha aggiunto l’Assessore alla cultura Francesco Trasatti. Una Maratona del Sorriso a tappe che, animata da questo spirito, vuole coinvolgere tutti e confluire poi nella “tappa di arrivo” in Piazza del Popolo, richiamando al loro salotto buono tutti i fermani e non solo”.

Questo il calendario degli appuntamenti, tutti alle ore 17.00, con la Maratona del Sorriso: Parrocchia S. Giuseppe Artigiano – Marina Palmense (2 gennaio); Centro Sociale Lido di Fermo (3 gennaio); Centro Sociale Campiglione (4 gennaio); Centro Sociale San Marco (5 gennaio); Centro Sociale Santa Petronilla (7 gennaio); Stazione Molini Girola (8 gennaio); Centro Sociale Rione Murato (9 gennaio); Piazza del Popolo (10 gennaio).

Fermo, 1 gennaio 2016

Ufficio Comunicazione

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
gennaio: 2016
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031