You are currently browsing the monthly archive for ottobre 2015.

MEDITERRANEO-CYPRIAN-BROODBANK-0379

Annunci

 Ingresso libero, nella Sala del Consiglio comunale.

CIVITANOVA–Prosegue l’iniziativa dell’Assessorato ai Servizi sociali del Comune di CivitanovFoto a pagina interaa dedicata alle varie forme di disagio dal titolo: “20 Centesimi di Psichiatria – Le parole che mancano al disagio” e realizzata in collaborazione con il dr. Ubaldo Sagripanti, specialista in Psichiatra, in sinergia con l’Ambito territoriale sociale XIV e Servizio Sollievo. La lezione di domani sarà incentrata sulle forme di mania.

Il progetto ha l’obiettivo di dare informazioni finalizzate alla prevenzione del disagio, nel corso dei nove incontri pomeridiani settimanali in cui è articolato. Le tematiche che saranno illustrate sono relative a disagi mentali da affrontare in caso di ansia, depressione, panico, stress, ecc.

Le lezioni sono aperte a tutta la cittadinanza, e si terranno tutti i mercoledì dalle 17,00 alle 19,00 presso la Sala Consiliare di Palazzo Sforza, fino al 25 novembre.

Per partecipare non è necessaria l’iscrizione.

MILLEPAESI TOLENTINOKPag1

MACERATA–Di fama mondiale, ma antidivo per eccellenza, Grigory Sokolov (nella foto) lascia che sia la musica a parlare per lui. Con l’ascolto dal vivo, infatti, si riesce ad apprezzare a pieno come, con laGrigory Sokolov (c) Bernard Fruhinsholz sbalorditiva bellezza espressiva del suo pianoforte, Sokolov riesca a creare un’atmosfera intima col pubblico in sala, caratteristiche che non smettono di sorprendere anche i critici più severi.

L’occasione, in esclusiva regionale, è l’anteprima straordinaria dei Concerti di Appassionata, lunedì (12 ottobre 2015), alle 21, al Teatro Lauro Rossi a Macerata.

Il pianista russo, nel corso della sua cinquantennale carriera, si è esibito con Orchestre come la New York Philharmonic, la Royal Concertgebouw di Amsterdam, la Philharmonia di Londra, l’Orchestra della Scala, l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese e l’Orchestra Filarmonica di Monaco. Oltre duecento i direttori con cui ha condiviso il palcoscenico: tra questi, Myung-Whung Chung, Valery Gergiev, Herbert Blomstedt, Neeme Järvi, Sakari Oramo, Trevor Pinnock, Andrew Litton, Walter Weller, Moshe Atzmon, e molti altri. Da alcuni anni il M° Sokolov ha deciso di dedicare la sua attività concertistica esclusivamente al recital per pianoforte solo.

Musicista fra i più colti, con un repertorio amplissimo che va dalla musica di Perotinus ai compositori contemporanei, a Macerata si esibisce con il programma messo a punto per il nuovo tour internazionale: laSonata in la minore op. 143 D 784 e i Sei Momenti Musicali op. 94 D 780 di Schubert e di Chopin i 2 Notturni op. 32 e Sonata No. 2 in si bemolle minore op. 35.

Il concerto di lunedì 12 introduce alla stagione 2015-2016 di musica classica e cameristica del Teatro Lauro Rossi, organizzata dall’Associazione musicale Appassionata con il sostegno del Comune di Macerata, della Regione Marche, del MIBACT e di Società Civile – Eredi Cento Consorti, Lions Club Macerata Host, Mosca srl, Fineco, Menghi Shoes, BCC Recanati Colmurano, Zurich – Antinori Assifin e con la collaborazione dell’Università di Macerata, dell’Accademia di Belle Arti e della Fondazione Carima.

Info Biglietteria dei Teatri, piazza Mazzini 10 a Macerata, circuito regionale Amat, online su www.vivaticket.it.

ALTRE NOTIZIE DA MACERATA • TORNANO IN CENTRO STORICO LE BANCARELLE DE IL BARATTOLO

Domani domenica (11 ottobre 2015) in centro storico tornano le bancarelle de Il Barattolo, il mercato di antiquariato, artigianato artistico, hobbistica, collezionismo e prodotti tipici enogastronomici in programma ogni seconda domenica del mese.

Gli espositori offriranno, stampe, libri, fumetti, dischi in vinile, cd, rigatteria di ogni genere, collezionismo, abiti e accessori vintage, bigiotteria di qualità, cucito creativo, lavori a maglia e all’uncinetto, pizzi e merletti, lavori in legno e metallo. Infine per la gioia del palato, come sempre, in piazza della Libertà si potrà gustare un vasto assortimento di prodotti tipici della nostra terra. Info: www.ilbarattolo.com .

MONTECOSARO–Domani, 11 ottobre 2015, ad un anno esatto dalla scomparsa di Anita Cerquetti, (al centro nella foto di alcuni anni fa) l’Accademia che porta il suo nome vuole ricordare la persona e la sua arte, e vuole farlocerquetti.concorrenti presentando un’importante iniziativa, che sarà un volano per mantenere ancora più vivo il ricordo della prestigiosa soprano oltreoceano. Il Concorso Lirico Internazionale Anita Cerquetti avrà infatti una sua appendice a New York. E’ lo stesso direttore d’orchestra Alfredo Sorichetti, ideatore e direttore artistico del concorso Cerquetti, a presentare questa ulteriore collaborazione con il Career Bridges di New York City. A metà novembre Sorichetti si recherà infatti a New York per selezionare giovani cantanti lirici americani. Il vincitore di questa pre-selezione sarà ospitato per le fasi finali del VI Concorso Lirico Anita Cerquetti, che si svolgerà a Montecosaro dal 15 al 17 aprile 2016.

“Questa importante collaborazione apre nuove opportunità per i giovani cantanti che si affacciano nel mondo del professionismo e mi auguro siano per loro sempre più proficue” – queste le parole del maestro Sorichetti. Si rafforza inoltre la nostra volontà di mantenere viva, qualora ce ne fosse bisogno, l’arte di una delle figlie più illustri della nostra terra, Anita Cerquetti, di cui domenica ricorre il primo anniversario della sua scomparsa”. Le audizioni si terranno dal 14 al 16 novembre al Ripley Grier Studios di Manhattan.

“In questi giorni dedicati al ricordo è bello sottolineare come il concorso lirico a lei dedicato si stia sempre di più aprendo al mondo – ha detto il sindaco di Montecosaro Reano Malaisi -. Il nome di Anita, per quel che riguarda il nostro territorio, diventa sempre più strumento per penetrare una realtà internazionale. Il concorso stesso merita un’attenzione significativa”.

In programma nei prossimi quattro sabati di ottobre

FERMO-Fotografie, libri, documentari, dibattiti, concerti, convivi. Saranno tanti gli “strumenti” con cui l’Associazione Terre di San Ruffino racconterà il rapporto fra i giovani ed i vecchi (e non anziani, come sottolinea il Presidente Eros Scarafoni).Solchi_presentazione

A conclusione di un progetto annuale che ha coinvolto circa 50 persone over 65 anni di Fermo e della Media Valle del Tenna (Montegiorgio, Belmonte, Grottazzolina, Servigliano ecc), intervistate e fotografate nell’ambito del progetto della Regione Marche “Longevità Attiva in ambito rurale”, è nato “Solchi”, evento tutto fermano nell’ambito della quinta edizione di “Ottobre all’Abbazia”, che si svolgerà nell’ex chiostro dei Carmelitani, al Buc Machinery ed al Teatro Nuoco di Capodarco per quattro sabati consecutivi, ovvero il 10, 17, 24 e 31 ottobre.

Un nuovo evento nel centro della città, che è un collage di iniziative in grado di abbracciare la cultura, la qualità e l’incontro di anime” – ha dichiarato il vice Sindaco e assessore alla cultura ed al turismo Francesco Trasatti.

Tutto è iniziato con Ottobre all’Abbazia con l’intento di portare la cultura contemporanea in luoghi molto antichi” – ha aggiunto Eros Scarafoni, Presidente dell’Associazione “Le Terre di San Ruffino”, che ha presentato l’evento insieme alla psicologa Francesca Filomeni, al semiologo Danilo Cognigni, al film maker Stefano Teodori ed al fotografo Marco Biancucci.

Solchi” è realizzato con la collaborazione dei Comuni di Fermo, Smerillo, Belmonte Piceno, Fondazione Carifermo, Longevità Attiva, Fontegranne, Fiorenza Jazz, Le Parole della Montagna, 180°, Slow Food Marche, La Tavola Italiana e CCCP (circolo culinario cuochi pasticcioni).

Il programma di sabato 10 ottobre prevede: all’ex chiostro dei Carmelitani alle ore 17.30 la visita all’esposizione “La grana dei segni”, a cura di Danilo Cognigni con le foto realizzate da Marco Biancucci, Ennio Brilli, Monika Bulaj, Danilo Cognigni, Luigi Crocenzi e Giovanni Marrozzini ed i docufiction di Simone Massi, Stefano Teodori e Giordano Viozzi (per l’utilizzo delle fotografie preziosa è stata la collaborazione e la concessione della Fototeca Provinciale di Fermo ed il Centro Ricerche “Mario Giacomelli”). Alle 18 al Buc presentazione del libro “Solchi, uomini, donne, terre e animali”, con la partecipazione di Tommaso Luchetti, storico e curatore del volume. Conduce Simonetta Paradisi. Verranno proiettati video-interviste realizzate da Stefano Teodori e Giordano Viozzi. Alle ore 20.00 all’ex chiostro dei Carmelitani convivio con il musicuoco Alferdo Laviano in collaborazione con la Tavola Italiana. Alle 21.00 al Buc proiezione del documentario “Ricchezza. La tavola italiana” di Claudio Viola, presentato da Stefano Goracci.


· Per un guasto elettrico nella stazione di Fano provocato da violente scariche atmosferiche
· Sono stati 27 i treni coinvolti

ANCONA–Traffico ferroviario rallentato, dalle 7.30 alle 13.00 di oggi 7 ottobre 2015, sulla Linea Adriatica Ancona – Bologna.

L’ondata di maltempo che sta interessando la zona, accompagnata da violente scariche elettriche, ha provocato un guasto ai sistemi automatici di controllo della circolazione della Stazione di Fano.

Conseguenze per 27 treni: 5 Frecce, 3 Intercity e 13 Regionali hanno registrato ritardi fino a 90 minuti, 5 convogli locali sono stati limitati nel loro percorso ed 1 cancellato.

Si chiamerà ‘Rossini’. Il direttore Postorino: manutenzione e refit di grandi yacht, entro fine inverno le prime barche

PESARO – Guarda al ‘Portobello’, Matteo Ricci, e dopo lo sblocco dei fondi statali ufficializza l’altro tassello: «Rinasce il Cantiere Navale di Pesaro. Si chiamerà ‘Rossini’. L’attività partirà entro la fine dell’inverno». Questa volta il sindaco lo dice affiancato dai rappresentanti della Lisa Group, società controllata da una cordata di investitori stranieri (nel mezzo anche imprenditori inglesi, ndr), concluso il passaggio di proprietà. E’ Alfonso Postorino il nuovo direttore del Cantiere. Da 20 anni nel settore, con un passato all’Isa di Ancona, aggiunge: «Ci dedicheremo alla manutenzione e al refit di grandi yacht, dai 24 ai 50 metri. I lavori? Si faranno con le barche in acqua e a terra. Acquisteremo un travel lift, gru semovente capace di sollevare imbarcazioni. L’attività sarà meno impattante per l’ambiente rispetto a quella che si era fatta in passato nel Cantiere (nuove costruzioni, ndr).

Ne trarrà beneficio la città: faremo una profonda riqualificazione, ristrutturando gli attuali edifici. E’ fondamentale per attrarre armatori. Specialmente quelli che gravitano sul Tirreno. Le prime barche e i primi equipaggi saranno lì già da quest’inverno. A regime possiamo arrivare ad occupare fino a 200 persone. E’ una grossa svolta». Commenta Gianluca Devicienti, nuovo direttore operativo: «Il progetto darà un input e una spinta profonda alla città». Insomma, nota il sindaco, «qualche anno fa eravamo caduti in depressione con la chiusura del Cantiere. E c’erano difficoltà sull’ammodernamento dell’area.

Nell’ultimo anno, invece, abbiamo sbloccato diversi milioni di euro dallo Stato per gli investimenti. Alcuni lavori sono già stati realizzati, altri arriveranno nei prossimi mesi su banchine e dragaggio completo». Nel frattempo, «gli imprenditori dietro la cordata hanno deciso di scommettere sulla bellezza di Pesaro e sul nostro porto. Per noi è un onore: la loro attività produttiva e commerciale è compatibile con la nostra idea del ‘Portobello’. Tante persone andranno a vedere gli yacht: la zona vivrà. Continueremo a fare la nostra parte dal punto di vista urbanistico, per permettere agli imprenditori di sviluppare il Cantiere. Il nome ‘Rossini’? Positivo: Pesaro deve dire che c’è. Anche con il marketing. Rafforza la candidatura di Pesaro città della musica, ci rende competitivi».

Giorgio Gragnola, curatore fallimentare: «L’obiettivo era preservare il Cantiere con i suoi asset materiali e immateriali. Con due finalità: massimizzare la soddisfazione dei creditori (fallimento risalente al 2010, ndr) e mantenere sul territorio una realtà significativa. Le istituzioni hanno lavorato insieme. Il compendio aziendale? E’ stato ceduto a due milioni e mezzo di euro». Sommati agli altri asset già liquidati, «si arriva a 14 milioni. Già effettuati piani di riparti per nove milioni e 700mila euro. Un altro piano di riparto sarà nei prossimi mesi, a totale soddisfazione dei creditori privilegiati. Il residuo attivo e i futuri realizzi consentiranno la parziale soddisfazione dei creditori chirografari».

La proprietà è rappresentata anche da Roberto Napolitano, commercialista: «Dopo aver valutato opzioni sul versante adriatico e tirrenico, gli imprenditori hanno scelto Pesaro. Assicuro che il gruppo è sensibile alle esigenze degli operatori locali. Il compito del management sarà, tra l’altro, promuovere la città». Chiude il comandante della Capitaneria Angelo Capuzzimato: «Ora parte la fase di sviluppo, con prospettive positive. Il Provveditorato interregionale alle Opere pubbliche darà supporto tecnico: con loro continuano i contatti per le opere di manutenzione. Che ripartiranno con il cantiere sulla nuova darsena».

Il sindaco: voce autorevole, stimolava la città

PESARO – Cordoglio dei sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, per la scomparsa di Paolo Angeletti, storico redattore del Resto del Carlino a Pesaro. «E’ una notizia terribile, che addolora profondamente la città. E’ stato un giornalista autorevole, autentico punto di riferimento per tutti: sempre attento, curioso, capace di stimolare Pesaro e contribuire alla sua opinione pubblica con spunti e riflessioni di grande cultura e caratura. Un vero professionista, dal tratto umano e cortese, aperto all’ascolto e al dialogo: la sua voce ci mancherà. Siamo vicini ai familiari e ai colleghi della redazione pesarese del Carlino. Il suo ricordo sarà con noi». L’ufficio stampa del Comune si unisce al cordoglio del primo cittadino.

DIREZIONE MARITTIMA DI ANCONA Guardia Costiera: terminata l’operazione “Mare Sicuro”.

ANCONA–Anche quest’anno si è conclusa l’operazione “Mare Sicuro 2015”, campagna che sFine Mare sicuro 2015i pone l’obiettivo di tutelare la sicurezza della balneazione ed il rispetto delle norme sul corretto utilizzo delle spiagge e dei relativi specchi acquei, con lo scopo di salvaguardare la vita umana in mare e l’ambiente marino e costiero. L’attività, svolta su tutto il territorio marchigiano, è stata suddivisa in due fasi: una preparatoria (dal mese di marzo al 22 giugno), allo scopo di sensibilizzare i cittadini, attraverso gli Enti locali, le Associazioni di Categoria, le Associazioni di Volontariato e gli incontri negli istituti scolastici, al corretto uso delle spiagge, degli specchi acquei e delle unità da diporto; ed una fase operativa (dal 23 giugno al 13 settembre) nella quale sono stati intensificati i controlli sul territorio, mediante il dispiegamento di pattuglie terrestri e unità navali effettuando, quando necessario, attività congiunte terra-mare.

Le unità terrestri hanno incentrato la loro attività sulla verifica del rispetto delle Ordinanze di sicurezza balneare, mentre le unità navali hanno focalizzato i controlli sul rispetto della navigazione principalmente da parte delle unità da diporto.

Quest’ultima fase ha visto impegnati su tutto il territorio regionale circa 450 uomini, 39 mezzi terrestri, 25 unità navali di cui 8 unità costiere, 5 di altura e 12 mezzi minori, nonché, quando necessario l’utilizzo dei mezzi aerei del 3° Nucleo Aereo Guar dia Costiera di Pescara.

A conclusione della suddetta operazione si è rilevato, rispetto alla stagione 2014, un aumento del 115% delle infrazioni relative alla navigazione sotto costa, a danno della sicurezza della balneazione (n. 71 illeciti), un aumento del 25% delle infrazioni effettuate mediante acquascooter (n. 5 illeciti), mentre, di contro, si è rilevato la riduzione del 30% degli illeciti rilevati presso le strutture balneari per violazione delle Ordinanze di Sicurezza Balneare (n. 31 illeciti) e del 38% delle violazioni al Codice della Navigazione (n. 143 illeciti).

Sul fronte penale sono state inviate all’Autorità Giudiziaria n. 4 notizie di reato per innovazioni e occupazioni abusive sul demanio marittimo.
Parte integrante dell’operazione Mare Sicuro, è diventata, ormai da anni, la campagna “Bollino Blu”, iniziativa finalizzata a razionalizzare l’impegno delle forze di polizia in mare ed evitare la duplicazione dei controlli sulle medesime unità da diporto, mediante il rilascio e la successiva applicazione di un adesivo sullo scafo a seguito del primo controllo avuto con esito positivo. Numerose sono state le chiamate al numero blu 1530 da parte degli utenti del mare, ai quali, anche quest’anno, è stato messo a disposizione l’apertura degli uffici, compresi festivi e prefestivi, fino alle ore 20.00 per venire incontro a tutte le esigenze.

Per ogni esigenza si invita a visitare il sito web della Guardia Costiera http://www.guardiacostiera.it, inoltre, si ricorda che per le emergenze in mare è a disposizione il numero telefonico gratuito 1530, attivo 24 su 24, raggiungibile sia da telefoni fissi che mobili. Ancona, 01.10.2015 Capitaneria di Porto di Ancona Via Banchina Nazario Sauro, 18 – 60121 Ancona Tel.071/227581 – 071/55393 http://www.guardiacostiera.it/anconacpancona@mit.gov.it

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
ottobre: 2015
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031