You are currently browsing the monthly archive for settembre 2015.

19 e 20 settembre a Fermo l’Off Road Moto Adventure Feast

Turismo in movimento, sMototurismo_Off Road 2015guendo la passione dei viaggi in moto: questa è l’idea e l’anima di “Off Road Moto Adventure Feast”, evento che si svolgerà il 19 e 20 settembre 2015 nel territorio del Fermano, con A4_locandina_ORMA_2015_cont_inviobase di partenza e arrivo al Cross Park Monterosato di Fermo.

I due giorni, organizzati da Pietro Vitale, ex pilota motorallysta e grande appassionato, insieme al Motoclub Monterosato (rappresentato nel corso della presentazione dal Presidente Giovanni Braconi), sono dedicati a quei motociclisti che vivono il viaggio come conoscenza di paesi e città, panorami, culture, al di fuori delle grandi vie di collegamento, prediligendo le strade secondarie, anche non asfaltate, per raggiungere borghi e luoghi da scoprire, ancora non invasi dal turismo di massa, ancora con una propria anima.

Il programma prevede, infatti, due giorni con formule abbastanza particolari per viaggiare tra le colline del nostro territorio: sabato 19, i partecipanti saranno guidati da note scritte su un quaderno, chiamato road book, che indicherà la strada incrocio per incrocio (il meccanismo di lettura è quello dei rally agonistici tipo Parigi – Dakar), e raggiungeranno, attraverso strade secondarie, alcuni borghi come Torre di Palme, Altidona, Moresco, dove potranno fermarsi e fare una breve visita nel centro storico. I partecipanti non saranno in gruppo, come accade nei classici motoraduni, ma saranno indipendenti nel viaggiare, per poter godere appieno dei panorami e delle strade percorse, ritrovando il gruppo nei punti di sosta. Questa caratteristica permette anche di non creare “traffico” poco consono allo spirito della giornata, cioè il saper creare il corretto equilibrio e armonia tra i viaggiatori in moto e l’ambiente circostante. La sera del sabato, poi, il programma prevede la visita al Teatro dell’Aquila di Fermo e la cena con prodotti tipici locali, con la collaborazione degli esercenti di Piazzale Azzolino. Il momento conviviale sarà anche l’occasione per presentare un importante evento internazionale moto-turistico: il “Transitalia Marathon”, che con la stessa formula di viaggio con road book, partirà il primo ottobre da Rimini e arriverà, dopo 3 giorni, a Campo Imperatore, sotto il Gran Sasso.

Domenica 20 è in programma, in collaborazione con l’Associazione Sportiva “The First”, (presieduta da Giampiero Monti) e con il Gruppo “Pistamunno”(rappresentata nel corso della presentazione da Fabrizio Romanelli), un “gioco” interessante: il Motorientamento. Non una vera e propria gara, ma dati un punto di partenza e uno di arrivo, i partecipanti, divisi in equipaggi, dovranno percorrere meno chilometri possibili per arrivare a destinazione, ovvero il Parco della Pace di Servigliano, altro Comune che verrà quindi “scoperto” dai moto-turisti.

Nei due giorni sarà anche possibile seguire una lezione pratica, per imparare a guidare in piena sicurezza la moto anche fuori dalle strade asfaltate, tenuta da Mirco Urbinati, istruttore federale FMI.

L’Amministrazione Comunale è vicina alla passione dei nostri bikers – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro nel corso della presentazione – che con le loro iniziative valorizzano il nostro territorio, contribuiscono a farlo scoprire e riscoprire proprio perché ha bisogno di tutti i tipi di turismo, compreso questo, per essere conosciuto”.

E’ importante il taglio che vogliamo dare alle varie iniziative nell’abbracciare tutti i tipi di turismo – ha detto l’Assessore alla cultura ed al turismo Francesco Trasatti – vogliamo premere sull’acceleratore nel sostenere e veicolare tutti i tipi di turismo per promuovere sempre più questo territorio”.

Sport e turismo a braccetto per veicolare l’immagine del territorio – ha dichiarato l’Assessore allo sport Alberto Scarfini – questa iniziativa, inoltre, sfata un luogo comune ed anzi va nella direzione di trasmettere un messaggio importante: il mototurismo ama e rispetta l’ambiente”.

Off Road Moto Adventure Feast – ha dichiarato l’organizzatore Pietro Vitale – è solo il primo passo per uno sviluppo importante nelle Marche e, in particolare, per il Fermano, di un settore turistico che si sta aprendo notevolmente negli ultimi anni a nuovi praticanti e appassionati”.

A questa prima edizione (dopo l’anno zero del 2014) parteciperanno più di 30 moto-turisti provenienti da diverse parti d’Italia, come il Veneto, il Piemonte, l’Emilia Romagna, la Puglia, l’Abruzzo, il Lazio, oltre a diversi marchigiani”.

L’evento ha il patrocinio e il supporto della Federazione Motociclistica Italiana, dell’Amministrazione Comunale di Fermo, della Marca Fermana e della Fondazione “Fabrizio Meoni Onlus” (associazione voluta dal grande rallysta italiano, deceduto in un’edizione della Parigi – Dakar, per dare sostegno in Africa alla realizzazione di nuove scuole per i bambini e bambine) e della Royal Pat, importante azienda del territorio, che ha creduto in questo evento, contribuendone alla sua realizzazione.

CIVITANOVA–Giornalisti marchigiani a convegno a Civitanova Marche, su iniziativa dell’Ordine regionale delle Marche (Presidente Dario Gattafoni), per ascoltare Mario Rebeschini e Roberto Piccinini, che hanno relazionato sul tema: “Professione reporter tra deontologia, privacy, copyright e internet”. Dopo aver portato da parte di Rebeschini i saluti del Presidente dell’Ordine Nazionale dei giornalisti si è passati subito alla sostanza del problema, rilevando come fare il giornalista al servizio della verità sia sempre più difficile nel mondo moderno, tanto che ogni anno sono sempre molti i cronisti ch

Da sinistra Mario Rebeschini (fotoreporter bolognese, membro dell'esecutivo nazionale dell'Ordine dei Giornalisti italiani), Roberto Piccinini (Presidente Airf), Dario Gattafoni (Presidente Ordine giornalisti delle Marche).

Da sinistra Mario Rebeschini (fotoreporter bolognese, membro dell’esecutivo nazionale dell’Ordine dei Giornalisti italiani), Roberto Piccinini (Presidente Airf), Dario Gattafoni (Presidente Ordine giornalisti delle Marche). Foto Millepaesi

e perdono la vita nelle zone calde e non solo, mentre i giornalisti minacciati nel corso del 2014 sono stati ben 506, come ha dimostrato con una slide Piccinini, che è Presidente dell’Airf, ovvero l’associazione italiana reporters fotografi. Piccinini è titolare dell’Agenzia Actualfoto, continuando il lavoro del padre Pietro che aveva fondato l’attività negli Anni 50, quando faceva le foto a Ferrari ed ai protagonisti dell’Italia del boom. Oggi il figlio Roberto pubblica foto sulle maggiori testate mondiali e cura l’immagine sportiva per Renault e Lamborghini. Il relatore attraverso una casisistica molto variegata ha spiegato come difendere il proprio diritto di autore in un mondo in cui spesso le regole basilare vengono disattese con estrema facilità per la rapidità del mondo dell’informazione, ma anche per carenza di nozioni giuridiche di base. Piccinini ha passato in esame anche il fenomeno Facebook  e Twit, rispondendo a domande dei presePICCININI-GIORNALISTI MINACCIATI-1298-LGnti sulle problematiche più ricorrenti nella vita pratica in ordine alla privacy  e non solo.

LIVIA-SOLARI-LA_PROVINCIA_DI_COMO_11-09-2015-L

 

PESARO–“Il plauso della città” è stato assegnato al Club Nautico Pesaro, per i prestigiosi risultati conseguiti nel 2015. Ieri mattina (12 settembre 2015) nella sala Rossa del Comune l’assessore allo Sport Mila Della Dora ha consegnato gli attestati di “plauso” agli equipaggi del Club Nautico che hanno conquistato la medaglia d’oro (Ravenna, 30 aprile – 3 magPS-gruppogio 2015) al campionato italiano per società, specialità traina d’altura e la medaglia d’argento (San Benedetto del Tronto, settembre 2015) nel campionato italiano per società, specialità drifting. E’ stata inoltre consegnata una targa al presidente del Club Nautico.

CIVITANOVA–La città di Civitanova ha reso omaggio al fondatore della Fototeca Comunale Paolo Domenella, intitolandogli la sede situata in Vicolo Sforza (lato Sud del Palazzo Comunale). Dopfototeca-oggi-gruppo-1164-lgo la targa scoperta all’ingresso della struttura, da parte del vice-sindaco Giulio Silenzi – presenti tra gli altri anche l’ex Sindaco Erminio Marinelli, la moglie Ivana Ripa, il Presidente dell’Ordine dei giornalisti Dario Gattafoni, foto amatori della prima ora e di oggi, la Direttrice Francesca Iacopini, la Pro

Da sinistra: Iacopini, Marinelli, Recchioni e Silenzi • Foto Millepaesi

Da sinistra: Iacopini, Marinelli, Recchioni e Silenzi • Foto Millepaesi

f. Livia Brillarelli, il Prof. Giuliano Forani (giornalista), il sociologo Amicucci, – il Presidente Primo Recchioni sulla terrazza  della Fototeca (sopra la Pizzeria Rossoblu) ha spiegato perché si è giunti a questa intitolazione, per rendere omaggio alla caparbietà con cui Paolo ha portato avanti il progetto, dotando Civitanova di una fonte di documentazione preziosa nel tempo, che è stata presa a modello anche da parte di altri Comuni e città. Giulio Silenzi, assessore alla cultura ha letto un suo intervento, molto meditato, con il quale ha focalizzato la preziosa ricerca effettuata  in 30 anni da Paolo Domenella e da coloro che hanno condiviso le sue intuizioni, sin dai tempi in cuFOTOTECA-TERRAZZA-SCHIARIRE-1138i gli associati si riunivano nella scuola di Via Vivaldi a Fontespina. La Direttrice Francesca Iacopini, che si è formata da studentessa universitaria proprio nella Fototeca, alla “scuola” di Paolo, ha tracciato anche il percorso artistico compiuto da Domenella in campo fotografico, attraverso la mostra che è stata poi inaugurata ed apprezzata dagli intervenuti nei locali della Fototeca medesima. 

CIVITANOVA–La scomparsa, all’età di 66 anni, del Prof. Lorenzo Rastelli (per tutti Renzo, nella foto Millepaesi) amatissimo docente di matematica, in pensione da pochi anni, ha commosso moltissimi civitanovesi, le famiglie ed il mondo scolastico. Questa mattina, alle ore 10, il funerale nella Chiesa Parrocchiale di San Gabriele, nel quartiere Villa Pini-Maranello. La gente aveva occupato tutti i banchi già prima che il feretro giungesse dall’Ospedale di zona. Atmosfera raccolta, di mestizia, ma anche di

IL PROF. RENZO RASTELLI • FOTO MILLEPAESI

IL PROF. RENZO RASTELLI • FOTO MILLEPAESI

fede; si respirava l’affetto che tutti i presenti nutrono per un civitanovese mite, sereno, cordiale, che ha avuto il dono – come docente – di rendere facile ai giovani la matematica, materia che in tutta Italia resta ostica a molti.

Le inconfondibili doti umane di Renzo sono state sottolineate dal sacerdote che ha celebrato la messa, poi con alcuni interventi scaturiti dal cuore di persone della comunità parrocchiale. Al termine del rito ha preso la parola anche la Prof. Carla Monachesi, già docente di ragioneria all’Itc Corridoni – dove Rastelli ha insegnato per tanti anni e nel quale ha svolto anche le funzioni di Vice-Preside – che ha ben espresso i sentimenti di tutti, con un intervento breve, ma incisivo, ricordando che “Renzo era la pazienza fatta persona”, con una capacità di vivere in armonia con allievi e colleghi. Con il suo sorriso, la calma e la competenza ogni nodo si scioglieva facilmente. Sia in tema di orario, sia per la programmazione, sia per le elezioni studentesche, con la sua rodata squadra di scrutatrici e scrutatori nel seggio allestito in Biblioteca. Sempre amabile in aula, a scuola, come in città, quando lo si incontrava al Lungomare, in centro o nel suo quartiere per fare la spesa o nel dare un’occhiata al team della Bocciofila Fontespina, che negli ultimi anni si è messa in luce a livello nazionale.
Commoventi, infine, gli abbracci dei bimbi della Scuola di Via Tacito, dove la moglie di Renzo, Simonetta, insegna, unitamente a quelli con la figlia Alessia Rastelli, che dopo essersi laureata brillantemente alla Normale di Pisa ora è in forza (a Milano) alla redazione cultura del “Corriere della Sera”, il più prestigioso quotidiano italiano.

FERMO–A quattro anni dalla sua scomparsa, sabato 12 settembre 2015 alle ore 17.30 verrà inaugurata in Viale Vittorio Veneto a Fermo l’opera scultorea dedicata a Vincenzo Rossetti, noto come Vincè portaVincè portabagaglibagagli.

Realizzata da Francesca Blasi, è un busto in bronzo (fusione ad opera della fonderia Efesto di Cingoli) che lo ritrae con una valigia (in muratura realizzata dall’artigiano Giuseppe Fortuna).

Già nel 2009 l’artista Blasi, giovane scultrice diplomata all’istituto Preziotti di Fermo e poi all’Accademia di Belle Arti a Bologna, ne aveva realizzato un busto in argilla ospitandolo nel suo atelier.

Alle ore 18.30 verrà, inoltre, inaugurata nella Sala Rossini dell’hotel Astoria la mostra fotografica dal titolo “Il posto di Vincè”, con le immagini di Renato Santiloni, fermano, da sempre appassionato di fotografia, a cura di Antonio Zappalà, che rimarrà aperta fino al 20 settembre (orario 15.00-20.00).

Un’iniziativa per ricordare un cittadino fermano indimenticato – ha ricordato l’assessore alla cultura Francesco Trasatti – che nasce e che è stata sostenuta esclusivamente da sostegni privati, che vorrei ringraziare, come quello di Steat, Roma Marche Linee, Hotel Astoria, dalla famiglia Rossetti e da un azionariato popolare di cittadini, promosso da Bibi Iacopini, che hanno sottoscritto delle quote”.

 

 

Edizione memorabile per il Festival di Sergio Carlacchiani. Impressionante la partecipazione del pubblico. In migliaia in Piazza XX Settembre per Branduardi
CIVITANOVA– VITAVITA ha proseguito ieri sabato 5 settembre 2015  il suo percorso di alto v

ANGELO BRANDUARDI A CIVITANOVA • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

ANGELO BRANDUARDI A CIVITANOVA • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

alore artistico, confermando ancora una volta una grande capacità attrattiva. La cultura ha invaso strade, vie e piazze di Civitanova Marche che si sono riempite di persone, nel corso della serata e della notte.

I palcoscenici all’aperto hanno ospitato alcuni grandi protagonisti della cultura nazionale popolare. A partire dal musico medioevale, Angelo Branduardi. Il cantautore italiano, intervistato in esclusiva nel pomeriggio dal direttore artistico Sergio Carlacchiani, ha ricevuto il premio VITAVITA alla carriera e si è esibito, con Camminando Camminando Tour, in una Piazza XX Settembre stracolma di gente.

Ma la dodicesima edizione della Rassegna Internazionale di Arte Vivente ha regalato performance indimenticabili in ogni angolo della città: dalla musica di Dino Rubino, trombettista jazz premiato come Giovane Talento, a quella di Giorgio Li Calzi, dall’omaggio a Paolo Conte di Wando e la Piccola Orchestra Italiana ai Morgen Brass.

BRANDUARDI PREMIATO DA COSTAMAGNA, SUL PALCO ANCHE POSTACCHINI E CARLACCHIANI (DIRETTORE ARTISTICO DI VITA VITA)  FOTO DI LUIGI GASPARRONI

BRANDUARDI PREMIATO DA COSTAMAGNA, SUL PALCO ANCHE POSTACCHINI E CARLACCHIANI (DIRETTORE ARTISTICO DI VITA VITA) • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

Nutrita la presenza dei bambini fin da pomeriggio, grazie alla collaborazione della Pallacanestro civitanovese, del Picchio e Scoiattolo Basket, dell’ASD Judo Civitanova Marche e delle Tate Junior, e in serata con l’intrattenimento firmato Veregra Street.

“Ogni parte, anche la più piccola, è fondamentale per la buona riuscita di VITAVITA – ha dichiarato Sergio Carlacchiani -. Un progetto che da dodici anni porto avanti con tanta passione, studio e fatica. A Civitanova sono arrivati protagonisti assoluti della scena italiana. Voglio ringraziare tutti, dallo staff dell’Azienda dei Teatri ai rappresentanti istituzionali fino a tutti i commercianti che hanno sostenuto il Festival pure economicamente. Speciale il mio grazie per Opera, per me sono degli imprenditori illuminati”.

VITAVITA è stata organizzata da Comune e Azienda dei Teatri di Civitanova e realizzato con il contributo delle Farmacie Comunali, ATAC, Gas Marca, Civita.s, Presidenza del Consiglio comunale, Opera Laboratorio Progetti, Maga Cacao e Celaschi Targhe.

Nelle foto (di Luigi Gasparroni) alcune immagini della serata di Ieri

LA GENTE IN PIAZZA XX SETTEMBRE PER ASCOLTARE BRANDUARDI • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

LA GENTE IN PIAZZA XX SETTEMBRE PER ASCOLTARE BRANDUARDI • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

Uno dei primi numeri a stampa di Millepaesi datato giugno 1982

Uno dei primi numeri a stampa di Millepaesi datato giugno 1982

PAOLO DOMENELLA-12-SETT-_n

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
settembre: 2015
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930