You are currently browsing the monthly archive for luglio 2015.

Attesi oltre 270 velisti al Club Vela Portocivitanova
Delta Motors, voucher ai concorrenti per l’acquisto di una Smart

CIVITANOVA MARCHE (30 luglio 2015). In attesa del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura, l’attività del Club Vela Portocivitanova non va in vacanza e, da domani a domenica prossima, tornerà di nuovo in cabina di regia in occasione di due eventi velici concomitanti: il Campionato Nazionale Laser Radial Maschile e la regata nazionale della classe Laser.

I due eventi, organizzati in collaborazione con la Federazione Italiana Vela (FIV) e la nuova Associazione Italiana classe Laser (che ha sostituito l’Assolaser), si svolgeranno a Civitanova Marche, dove sono attesi 270 timonieri, provenienti da tutta Italia (119 Laser Radial, 109 Laser 4.7 e 44 Laser Standard).

Da un punto di vista tecnico, la novità è rappresentata dalla disposizione dei campi di regata: non più un unico trapezio su cui far correre le varie flotte, ma due quadrilateri distinti, entrambi posizionati nello specchio d’acqua antistante il club organizzatore, che consentiranno uno scorrimento più fluido dei concorrenti e, di conseguenza, faciliteranno il lavoro dei commissari di gara.

Nel parterre degli iscritti, da segnalare la presenza della forte azzurra del Laser Radial femminile (specialità olimpica), Laura Cosentino, che a 25 anni è in lizza per Rio 2016. Il Club Vela Portocivitanova schiera un gruppo unito e ben preparato dal coach, Giacomo Sabbatini, in cui spiccano Francesco Klinger, Flavio Caterbetti, Emanuele Nasini, Camilla Tarantini, Bruno Aristei, Daniele Ulissi, Carlo Moretti, Silvia Basti, Guglielmo Bonfili, Luca Basso, Daniele Regolo, Alessio Marinelli, Sandro Iesari e Giorgio Traini. In ottica classifica, nella categoria 4.7 il c.t. civitanovese punta molto sul giovane Traini, reduce dal campionato europeo di categoria, durante il quale ha vestito la maglia della nazionale giovanile. Buoni spunti li promettono anche i due veterani Marinelli e Iesari che, dopo una lunga scia di successi in 20 anni di competizioni tra classi olimpiche e altura, negli uCLUB VELA-31 LUGLIO 2015-_nltimi anni hanno dominato la scena italiana ed europea tra i laseristi over 35 (master). Una menzione a parte meritano poi due giovani leve del Club Vela Portocivitanova, Chiara Recchioni e Maria Giulia Cicchinè, che debutteranno domani nel mondo delle regate nazionali.

Grazie allo sponsor Delta Motors, concessionario dei brand Mercedes Benz, Smart, Kia, Hyundai e Volvo per le province di Ancona e Macerata, la vela dei giovani incontra la mobilità. In occasione della tre giorni civitanovese, tutti i concorrenti riceveranno un voucher per l’acquisto di una Smart a condizioni vantaggiose. Come il Laser, la due posti tedesca è un mezzo versatile, sicuro e divertente che si adatta alle esigenze degli automobilisti più o meno giovani.

Info e classifiche: http://www.myregatta.it/it/2015/18/REGATA-NAZIONALE-LASER-E-CAMPIONATO-NAZIONALE-LASER-RADIAL-MASCHILE

L’A.S.C. (Attività Sportive Confederate), comitato provinciale di Fermo, negli ultimi tempi ha già fatto  parlare di sé e non accenna ad arrestarsi la “verve” organizzativa nell’intero territorio regionale. La delegazione capit

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

anata dal Presidente Giampietro Cappella, infatti, tra sabato e domenica ha dato vita a due eventi di grande importanza tra Porto San Giorgio e Monte San Giusto. Nella mattinata di domenica scorsa, infatti, uno stand del comitato, rappresentato dal delegato Ivan Tiburzi, ha assistito i presenti alla gara amatoriale di nuoto in mare organizzata dal Q-Bo Sporting Club presso lo chalet Duilio, in collaborazione con la Lega Navale di Porto San Giorgio, la capitaneria di porto e l’associazione dei bagnini. Sessanta i partecipanti alla manifestazione, articolata sulla distanza di un miglio portese (circa 1,8 km), che ha visto premiate diverse categorie in gara.

Contestualmente, dalle prime ore del mattino fino a tarda serata, l’Ente fermano ha assistito l’organizzazione del primo torneo “Un calcio al pregiudizio” riservato alle formazioni femminili di calcio a 5, ideato e gestito dalla San Giusto Asd nelle persone di Marco Polinesi e Diego D’Artagnan con la sua azienda Sport&Smile Eventi Sportivi. Sei le formazioni partecipanti con Fiori nei Cannoni che ha battuto in finale Le Costrette per 5 a 1. Posto d’onoro, invece, per Seven Up che ha superato per due a uno il Real Macerata. Al termine dell’evento, che ha visto la presenza di sessanta atlete, premiazioni di squadra ed individuali per:

1° classificata Fiori nei Cannoni

2° classificata Le Costrette

3° classificata Seven Up

4° classificata Real Macerata

5° classificata Potatoes

6° classificata Zigulì

Miglior portiere Gloria Marcelli

Capocannoniere Maddalena Porcarelli

Miglior coreografia Zigulì

Siamo soddisfatti di come l’A.S.C. Fermo si stia muovendo sul territorio – dicono all’unisono il presidente Giampietro Cappella (anche vice presidente regionale) e il referente per il maceratese Emanuele Trementozzi – Con professionalità e sacrificio stiamo cercando di farci conoscere e apprezzare dalle società sportive del territorio. Questi due eventi testimoniano il nostro impegno nello sport e rappresentano il punto di partenza in vista di un futuro sempre più roseo a favore dello sport marchigiano”.


MONTECOSARO–Cinema & Sport: binomio di successo a Montecosaro – da venti anni a questa parte  – grazie dapprima al “Centro del Collezionismo”, poi al “Museo del Cinema a pennello”, entrambi ideati e realizzati dall’eclettico Paolo Marinozzi, la cui passione per la musica, la settima arte, il ciclismoGIANNINI MARINOZZI-8671-LG ed il calcio lo ha GIANNINI-GOMMONE-AUTOGRAFO-_nportato a realizzare una serie crescente di eventi, sulla linea della memoria, del ricordo e della rivisitazione, che ha incantato cittadini comuni e gli stessi protagonisti del grande come del piccolo schermo.

L’ultima sorpresa ai marchigiani, dopo la presenza di Carlo Verdone, Marinozzi l’ha fatta con l’arrivo di Giancarlo Giannini (per molti inconfondibilmente Mimì metallurgico), un attore che ha fatto impazzire le sale, assieme a Mariangela Melato e non solo. Giannini è da considerarsi, probabilmente, l’artista più completo nell’attuale mondo dello spettacolo italiano, per la sua poliedrica interpretazione: a livello teatrale, cinematografico e persino nel doppiaggio. Nelle sale del Museo montecosarese Giannini ha portato ed “GIANNINI-MARINOZZI-BOZZETTI-_nautografato” l’ormai famoso gommone “Callegari”, a bordo del quale la Melato e lo stesso Giannini vennero “travolti da un insolito destino…”. Non si potranno mai dimenticare le travolgenti scene magistralmente interpretate “nell’azzurro mare d’agosto”, tra il “compagno” marinaio-siciliano Gennarino e la borghese-milanese Raffaella. Giannini e la Melato, magistralmente diretti da Lina Wertmuller, hanno scritto davvero una pagina memorabile della storia cinematografica italiana. Un film cult intramontabile, per l’occasione “riscritto” – annota Paolino Marinozzi – a Montecosaro. Un paese piccolo, storicamente aggraziato nel suo mirabile centro storico, ormai noto in tutta Italia, cominciando da CGIANNINI-MILLEPAESI-8673-LGinecittà, dal mondo degli artisti, da Hollywood Party, il quotidiano radiofonico del cinema in onda ogni giorno alle 19 su Rai 3. Paolo Marinozzi viene intervistato ormai dai grandi media, Rai, Tv, grandi quotidiani per questi esercizi di memoria fatti non per dovere, ma per il gusto di “condividere” con gli altri atmosfere, sensazioni, momenti belli del nostro secondo Novecento, che in fondo ci hanno regalato tanta serenità e voglia di vivere. Come al solito tanta gente sotto Porta San Lorenzo (il castello di Marinozzi), ingresso ed uscita del paese, con magica visione diurna e notturna sulla vallata dei Monti Azzurri. Staff collaudato ed inflessibile che guida gli spettatori nelle sale del Museo, mentre Giannini nel salone principale del Palazzo, con terrazzino fiorito che dà sulla piazzetta sGIANNINI-MIMI'-8611-LGottostante, si intrattiene amabilmente con il promotore e gli amici di sempre, nonché con tanti ammiratori dell’attore giunti da ogni parte delle Marche. Anche Giancarlo Giannini, come ogni visitatore (nazionale o marchigiano) è rimasto colpito dalla ricca realtà espositiva, tanto piccola come logistica, ma giocata con gusto e garbo, quanto grande come importanza per la storia del cinema. E, come gli altri artisti che lo hanno preceduto, Giannini ha stentato a credere come sia stato possibile raccogliere queste opere d’arte cinematografica in un piccolo paese, da un semplice privato e dalla sua famiglia. Qui a Montecosaro sono esposti, in esclusiva mondiale, quadri originali dipinti per i manifesti affissi nei muri delle strade che hanno fatto sognare intere generazioni! E’ questa, con ogni probabilità, la principale motivazione che riesce a catturare l’interesse dei grandi personaggi, tanto da farli decidere di venire a vedere da vicino le immagini su fogli di carta (anche se è reperibile un catalogo di qualità). Questa la carrellata di grandi personaggi giunti a Montecosaro nel corso di due decenni: Abbe Lane, Marisa Allasio, Ornella Muti, Alice ed Ellen Kessler, Gina Lollobrigida, Catherine Spaak, Lucio Dalla, Claudia Cardinale, Ricky Albertosi, Carlo Verdone. E dopo Giannini, forse per fine anno, ci sarà ancora un’altra bella sorpresa!

CIVITANOVA–Un gran bel successo e tanto entusiasmo  martedì sera 28 luglio al Teatro Rossini per il ritorno a Civitanova Danza di Alessandra Ferri, una stella tra le più brillanti del firmamento della danza, carismatica protagonista della notte a lei dedicata da Civitanova Danza popolato da tanto pubblico proveniente da tutta la regione nell’ambito del Festival in nome di Enrico Cecchetti.
Considerata internazionalmente una delle più importanti ballerine del nostro tempo, Alessandra Ferri ha presentato al pubblico civitanovese, con Herman Cornejo e altri eccellenti ed energici danzatori di diversa formazione – Tobin Del Cuore, Craig Hall, Daniel Proietto, Jonathan Alsberry, William Briscoe, Jonathan Fredrickson, Johnny McMillan, Jeremy Jae Neal – il suo ultimo spettacolo, ovvero  “Evolution”.

Il programma della serata ha offerto un viaggio coinvolgente nell’evoluzione di un’arte e quello di una

ALESSANDRA FERRI ALTERMINE DELLO SPETTACOLO AL TEATRO ROSSINI ASSIEME AI SUOI BALLERINI • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

ALESSANDRA FERRI AL TERMINE DELLO SPETTACOLO AL TEATRO ROSSINI DI CIVITANOVA ASSIEME AI SUOI BALLERINI • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

trasformazione di un’artista, una collana di creazioni di significativi e originali autori dell’attuale scena coreografica che si è aperto con “Rhapsody” coreografia di Frederik Ashton interpretata da Alessandra Ferri, Herman Cornejo su musica di Sergei Rachmaninoff. Successivamente il pubblico ha potuto apprezzare – in un susseguirsi di pezzi diversi, ma tutti di grande coinvolgimento – le diverse declinazioni della coreografia, dalle più rarefatte alle note di maggiore fisicità. Duet from concerto six twenty two di Lar Lubovitch su musica di Mozart, Sinnermann coreografia di Alan Lucien Øyen su musica di Nina Simone, After the rain coreografia di Christopher Wheeldon su musica di Arvo Pärt, Spiegel im Spiegel, Trio da Awáa coreografia di Aszure Barton su musica originale di Curtis MacDonald, A Mariner coreografia di Kate Skarpetowska su musica di Georg Friedrich Händel, Sinatra Suite coreografia di Twyla Tharp danzata su canzoni eseguite da Frank Sinatra, Pacopepepluto coreografia di Alejandro Cerrudo su musica di Dean Martin, Joe Scalissi hanno condotto il pubblico fino alla conclusione della serata affidata a Le Parc di Angelin Preljocaj amorevole passo a due di Alessandra Ferri ed Herman Cornejo su musica di Mozart. Applausi ripetuti per una grande signora della danza a chiusura di sipario.

Il Festival internazionale Civitanova Danza si conclude l’8 agosto 2015 con un nuovo Festival nel festival, con protagonisti quali Mara Cassiani, Heddy Maalem e CollettivO CineticO.

Ricordiamo infine che Civitanova Danza è promosso da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Camera di Commercio Macerata, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche e Provincia di Macerata e sostenuto da Gleam Bijoux di Zamfir Diana (official sponsor).


CIVITANOVA–Il Palasport di Civitanova Marche si chiamerà “Eurosuole Forum”. E’ stato ufficializzato infatti stamattina (27 luglio 2015) a Palazzo Sforza (Sala giunta) l’accordo per l’intitolazione dell’impianto tra la Palas, società che ha in gestione la struttura, e l’azienda “Eurosuole” dell’imprenditore civitanovese Germano Ercoli. Ad effettuare l’annuncio il Sindaco Tommaso Claudio Corvatta, lo stesso Ercoli, Giuliano GinnobGERMANO-PALAS-3574ili della Palas Srl, l’amministratore delegato Lube volley Albino Massaccesi e il segretario generale del Comune Piergiuseppe Mariotti. L’intesa ha durata quinquennale, per un importo di 60.000 euro l’anno.

“Abbiamo scelto il termine Forum perchè rende l’idea di uno spazio di incontro e di aggregazione – ha esordito l’imprenditore – ci auguriamo pertanto che questo impianto sia luogo di incontri per la comunità civitanovese e non solo. Abbiamo deciso di investire nell’intitolazione del Palazzetto perchè riteniamo un importante veicolo l’abbinamento del nostro nome a quello di una società prestigiosa come la Lube volley, protagonista ai massimi livelli in Italia e in Europa”.

“La Palas ha gestito in prima persona la trattativa per la denominazione della struttura – ha puntualizzato il sindaco Tommaso Claudio Corvatta – noi abbiamo collaborato ed effettuato una ricerca di mercato per valutare possibili i interessati. Non ci dispiace che l’affare sia stato concluso con un’azienda di Civitanova Marche, il fatto che l’imprenditoria locale decida di investire nel Palazzetto è un dato di grande importanza. Credo possano esserci vantaggi reciproci, in termini di notorietà per la Eurosuole e di tranquillità economica per la società che geestisce il palasport”.

“Ercoli è stato il primo interlocutore a formulare un’offerta seria – ha aggiunto Giuliano Ginnobili – Fino ad oggi l’impianto ha ospitato solo partite della Lube, ma c’è tutta l’intenzione di aprirlo ad altri eventi e manifestazioni, sportive e non solo”. “L’accordo con “Eurosuole” ci sembra un’ottima soluzione – la conclusione di Massaccesi – l’azienda tra l’altro da quest’anno è anche sponsor della Lube e il loro marchio comparirà sulle maglie della squadra. Il Forum non deve essere il Palazzetto della Lube, ma di tutta Civitanova e del territorio. Noi siamo totalmente disponibili a qualsiasi utilizzo, ferma ovviamente la necessità della struttura per allenamenti e gare interne”.

CIVITANOVA – Centoventi appuntamenti, 27 laboratori, 25 sponsor, 3 mostre, 70 ospiti e la direzione artistica di Gino Troli. Ecco in numeri il Festival che animerà Civitanova Alta dal 24 luglio al 2 agosto e che domenica 26 ha in programma un evento unico: David Grossman che interviene su “letterature e verità”, ifutura-21-7-2015-sieme a Filippo La Porta.

“Grazie agli sponsor che ci sostengono riusciamo a dare qualità alla nostra manifestazione – ha dichiarato Troli nella conferenza stampa ospitata oggi dalla Locanda Fontezoppa -. Iniziamo con il botto: Piergiorgio Odifreddi, con un intervento su Darwin, Cristina Comencini che in Piazza della Libertà discute sull’illusione del bene e riceve il premio Esploratori del futuro, e Vinicio Capossela, uno degli artisti più completi del panorama italiano che presenta il suol ultimo lavoro, Il paese dei coppoloni”.

Il Festival miscela grandi nomi ad attività e progetti rilevanti sia per Civitanova che per il panorama nazionale. “Penso ai 74 studenti della Scuola media Ungaretti – ha affermato la presidente TDiC Rosetta Martellini – che partecipano attivamente con un spettacolo ispirato alla Grande Guerra, il 31 luglio: un seme germogliato dopo l’incontro dello scorso anno con lo storico Gentile. I bambini sono protagonisti anche nella cerimonia d’apertura che vedrà presente il Presidente della Regione Luca Ceriscioli: il Piccolo Coro di Sant’Agostino, costituito da pochi mesi, si esibisce per dare il via al Festival con alcuni brani dedicati alla scienza e al sogno. Altra esperienza da segnalare è quella di Mauro Malatini, profumiere artigianale, con un workshop olfattivo per capire il legame tra essenze e stati d’animo”.

Importantissimo il servizio di sottotitolazione simultanea e interpretariato in Lis, in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Sociali e con Uici (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti). Dopo la significativa e riuscita esperienza dello scorso anno, Futura, con l’Amministrazione comunale, rinnova il suo impegno verso l’abbattimento delle barriere comunicative, con sette eventi sottotitolati e con interprete Lis. Inoltre ha programmato la visita alle mostre, i laboratori e il percorso olfattivo per ciechi e ipovedenti.

“Crediamo in questo Festival – ha detto il sindaco Tommaso Corvatta – e siamo certi che questo modo di fare cultura lascerà un segno a Civitanova”. Entusiasta anche l’assessore alla cultura e turismo Giulio Silenzi. “L’obiettivo è volare alto, intercettare nuove tendenze e anticipare il futuro: questo è il progetto ambizioso di Futura”.

Il Festival è sostenuto dall’official sponsor Gleam Bijoux, al secondo anno di presenza, come ricordato dal titolare Salvatore Lattanzi che ha sottolineato: “ci piace sostenere la città e la cultura: siamo certi che Futura porti benefici a Civitanova”.

Altro sponsor è Coop Adriatica, gli sponsor tecnici sono Hotel Miramare, Adriatica Pubblicità, Il Resto del Carlino, Auto Club Marche, Cantine Fontezoppa, Arredamenti Maurizi, Pellegrini Garden, Cerolini e Varnelli. Importante l’apporto dei partner culturali Unicam-Università di Camerino, Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Pinacoteca civica Marco Moretti, Biblioteca comunale Silvio Zavatti, Civitanova Danza, Crisi (Centro di ricerca interdisciplinare di storia delle idee), Mondadori education, Le Monnier, Sotto gli auspici del Centro per il libro e la cultura. Il tutto anche grazie al contributo del Comune di Civitanova e dell’Azienda dei Teatri, della Regione Marche, della Provincia di Macerata e della Camera di Commercio. Il programma dettagliato è su http://www.futurafestival.it.

FERMO–Giornalista sportivo (nella foto il primo a destra, vicino ad un giovane Roberto Bettega), scrittore, poeta e saggista) Giuseppe Brunamontini ha lasciato un segno nella letteratura e nel giornalismo italiani e non solo. Per ricordarne la figura, domenica 19 luglio 2015, a partiGiuseppe Brunamontini-LGre dalle ore 19.00 in Largo Gigliucci (discesa di via Monteverde), ha preso il via una serata omaggio alla presenza del nipote Sergio, nel primo appuntamento del ciclo “Memoria del futuro – Non c’è futuro senza memoria”, promosso dall’Assessorato alla Cultura per ricordare le figure di fermani illustri del Novecento italiano. Finalista al Premio Strega, di Brunamontini esiste anche un fondo di articoli e testi nella fornitissima Biblioteca Civica “R. Spezioli” di Fermo, che egli stesso ha lasciato. Alle ore 20.30 aperitivo degustazione a cura dell’Azienda Agricola “Fontegranne”.

BIOGRAFIA DI GIUSEPPE BRUNAMONTINI

Nato a Fermo il 24 gennaio 1926 (morto nel 1999), lo scrittore ha vissuto con intensità la vita dei circoli letterari romani negli anni Cinquanta, distinguendosi per la versatilità con la quale sapeva esprimersi, passando dalla narrativa alla divulgazione naturalistico-scientifica (in quest’ultimo ambito ha curato molti volumi della collana ”Ethica Humana” della casa editrice Sport & Cultura). Nel 1967, con il romanzo ”Il cielo sulle tribune” (Rizzoli), vinse il premio letterario del Coni, a cui si sono aggiunti altri numerosi riconoscimenti, tra cui due Selezione Bancarella Sport con ”L’elefante nella piscina” nel 1978 (Badaloni editore) e ”Racconti all’aria aperta” nel 1983 (Le Monnier). Brunamontini è autore anche di due antologie, ”Omaggio al pallone” e ”Omaggio al volo”, edite entrambi dall’arbitro Luigi Agnolin, oltre a raccolte di testi della letteratura sportiva e sui 50 anni del Totocalcio.

DE GASPERI ALCIDE-7803

villino conti-8016

FERMO-Il 19 luglio 2015 torna Sporty – Show&Party, la parata dello sport fermano: a Lido di Fermo porterà con sé tante sorprese che faranno vivere a grandi e piccoli una piacevole nottata da ricordare all’insegfm-festa sport-18-7- 2015na di un divertimento sano e, soprattutto, attivo.

Si comincia alle 21.00 con tante le novità e conferme per quella che si annuncia come un’edizione record della cui organizzazione si occupa ancora una volta lo staff della Fermo Eventi, presieduto da Lorenzo Giacobbi.

Nuova la denominazione di un evento supportato dall’Amministrazione Comunale che ha fortemente voluto confermare l’appuntamento nonostante i tempi fossero strettissimi.

Sporty è un evento che valorizza le risorse di Fermo – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro nel corso della presentazione al Caffè Letterario – sia quelle territoriali, come il nostro straordinario lungomare, che quelle sportive ed associazionistiche. Questo evento rappresenta la volontà di questa Amministrazione di dare un segno, in quanto lo sport è una delle priorità. Abbiamo ripreso questa tradizione, iniziata da Luciano Romanella che ringrazio e saluto pubblicamente. Un ringraziamento alle società partecipanti alla Festa ed a quelle presenti oggi alla presentazione”.

Questo è il secondo appuntamento sportivo promosso dalla nuova Amministrazione dopo la Consulta. Vogliamo trasmettere un messaggio molto chiaro: vicinanza alle società e alle associazioni sportive e voglia di camminare insieme. Nella nuova denominazione Sporty – Show&Party dello sport fermano ci sono tutte le componenti di questa iniziativa – dice l’Assessore allo Sport Alberto Maria Scarfini – Proponiamo lo sport come risorsa ludica oltre che agonistica perché sempre più persone si avvicinino ad una pratica che è, prima di tutto, salutare”.

Presenti anche l’Assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri ed il Presidente del Consiglio Comunale Lorena Massucci.

Una vetrina di grande impatto per le oltre 40 società sportive di Fermo che metteranno in mostra il meglio della loro offerta ricreativo-sportiva. Un valore che sarà ben in vista domenica 19 luglio sul lungomare compreso tra gli chalet Ondina e Baladì Beach, dove si snoderanno gli stand delle società sportive; nell’arena centrale, Sporty Meraviglia, il villaggio gonfiabile del gioco sport comprende anche, tra uno zucchero filato e un pop corn, il gran premio di Formula 1 per adulti e bambini e le waterball per camminare sull’acqua.

La festa – ha detto Lorenzo Giacobbi – sarà introdotta da un corteo che partirà da sud (Baladì Beach) in direzione nord (Ondina) con gli sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta. Dopo le esibizioni e le varie dimostrazioni, a mezzanotte il lancio di 500 lanterne cinesi” .

Grazie a questa Amministrazione per la sensibilità che dimostra verso le attività sportive e per il fatto di saperle coniugare con il turismo” – ha sottolineato il prof. Vincenzo Garino, delegato provinciale del Coni.

Nel corso della presentazione della nuova edizione della Festa dello Sport, una festa nella festa: il Sindaco Paolo Calcinaro e l’Amministrazione Comunale hanno voluto congratularsi con il pallanuotista fermano Luca Marziali, 24 anni, medaglia d’argento alle recenti Universiadi disputatesi a Gwangju, in Corea del Sud con la Nazionale, consegnandogli una targa a nome dell’Amministrazione Comunale quale auspicio per sempre maggiori successi. Marziali, attuale centroboa con la Carpisa Yamamay Acquachiara (Napoli) in serie A1 di pallanuoto, dopo gli esordi alla Idor Pallanuoto di Fermo, a soli 16 anni ha lasciato la sua città per giocare fra le fila dell’Ancona. Successivamente è arrivata la chiamata in Serie A del Sori (con il quale ha già disputato l’Eurocup, fino ai gironi di qualificazione), poi è passato al Nervi, al Boiasco e infine, quest’anno, è giunto alla squadra campana dell’Acquachiara

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
luglio: 2015
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031