You are currently browsing the daily archive for Mag 29, 2015.

CP-AN-scaricoANCONA–Importante attività di campionamento sui fiumi della regione Marche. Nell’ambito delle attività di monitoraggio e tutela ambientale, la Direzione Marittima di Ancona, sotto il coordinamento del Contrammiraglio Francesco Saverio FERRARA, ha eseguito con sistemi di telerilevamento aCP-AN-foce fiumeereo e con l’ausilio del “Laboratorio Ambientale Mobile” della Guardia Costiera, prelievi di acquee e successive analisi “fisico”, “chimico-fisico” e “microbiologiche” alle foci e nei letti dei principali fiumi della regione Marche. La componente L.A.M. (Laboratorio Ambientale Mobile) nasce da un protocollo d’intesa tra il Corpo delle Capitanerie di Porto e l’Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.), mirato al potenziamento delle capacità operative della Guardia Costiera nel campo della tutela ambientale, permettendo così l’accertamento di violazioni che possano causare danni o situazioni di pericolo per l’ambiente marino e costiera, il cui accertamento ricade tra i vari compiti istituzionali del Corpo delle Capitanerie di porto. I L.A.M. , impiegati su tutto il territorio nazionale, permettono di individuare tracce di inquinamento da metalli e da altre sostanze chimiche, organiche ed inorganiche, grazie alle competenzCP-AN-interno lame dei militari della Guardia Costiera impiegati, laureati in discipline scientifiche ed in possesso di abilitazione alla professione di biologo. I campionamenti eseguiti alle foci e nei letti dei fiumi Aso, Musone, Arzilla, del Fosso Petronilla, del Rio Valloscura e del Fosso Fiumarella, nonché presso i depuratori siti nel comune di Castelfidardo (AN) e Porto San Giorgio (FM), hanno evidenziato tracce di inquinamento, tali da richiedere ulteriori attività di indagine anche con la partecipazione del personale e dei mezzi della locale Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. I controlli CP-AN-lam-guardiacostiera_con_logoproseguiranno su tutto il territorio regionale al fine di tutelare e garantire il rispetto dell’ambiente.

Annunci

 

CIVITANOVA–Informazioni ai cittadini in tempo reale su ambiente, trasporti, servizi arriveranno tramite una piattaforma cloud multicanale su web, social network, sms, e-mail a chiunque ne faAtac apprà richiesta. L’innovativo progetto informatico denominato “Info Atac”, promosso e finanziato dall’Atac spa, è stato sviluppato dalla società “Winitalia” di Civitanova rappresentata nella conferenza stampa da Cristiano Orlandi e Francesco Abbuzzoli.

Il provvedimento arriva dopo l’emergenza acqua che si verificò nel mese di marzo e che sollevò diverse criticità sul fronte della comunicazione alla cittadinanza da parte delle istituzioni cittadine.

“Oggi riusciamo a dare una risposta puntuale ai residenti – ha spiegato l’amministratore delegato Atac Sergio Cognigni- informandoli non solo su perdite idriche o problematiche legate all’acqua, ma su cantieri in corso, sistemazione vie, perdite di gas, qualità dell’aria e molto altro. Ritengo sia una novità interessante e utilissima anche perché l’applicazione è aperta a nuove funzioni, che potranno essere integrate nel tempo e anche suggerite dalle persone. A breve partirà una lettera di avviso a 6.000 utenze a cui chiederemo i dati per integrare quelli già presenti nei nostri archivi”.

Importante novità riguardano appunto anche il monitoraggio dell’aria per la rilevazione delle Pm10, CO2, benzene, monossido di carbonio, aspetto illustrato dall’assessore all’Ambiente Cristiana Cecchetti.

“Oggi siamo in grado di colmare una grave lacuna che pesava sulla nostra Amministrazione, vale a dire il monitoraggio delle Pm10 – ha detto Cecchetti. Si tratta di un’applicazione unica nelle Marche e ringrazio l’Atac perché ci permetterà a basso costo di installare questi sensori (non sono omologati dall’Arpam ma hanno una certificazione europea) in quattro punti: piazza XX Settembre, via Trento, rotatoria a san Marone (scultura Trialone) e rotatoria di via Indipendenza. Riusciamo attraverso le nuove tecnologie a parlare con i cittadini in maniera diretta e siamo pronti, in caso di criticità, a discuterne in Giunta e col Sindaco in modo da mettere in atto anche provvedimenti mirati per risolvere le problematiche”.

Il progetto globale ha un costo di circa 10 mila euro.

L’Atac aggiornerà ogni giorno anche il sito Internet http://www.atac-civitanova.it, e per dare informazioni ai clienti ha assunto una centralinista, che risponde al numero verde 800 65 25 00.

 
PESARO–Si è svolta nella mattinata di ieri, presso la Capitaneria di Porto di Pesaro, la consegna di due biciclette che l’amministrazione comunale ha donato al Comando della locale Guardia Costiera  e che faranno parte della dotazione dei militari impiegati quotidianamente nel garantire la libera e sicura fruizione dei litorali.

La donazione, avvenuta come omaggio in occasione del 150esimo anniversario del Corpo delle Capitanerie di Porto che ricorrerà nel prossimo mese di luglio, rappresenta anche un simbolico ringraziamento che l’Amministrazione Civica ha voluto volgere al personale della CapitanerCP-PS-29-5-2015-fotoia di Pesaro per l’attività che svolge, senza soluzione di continuità, a favore dell’utenza balneare e di tutta la cittadinanza.

Lo stesso presente, però, si va ad innestare nell’ambito di un complessivo progetto destinato al miglioramento del controllo del territorio costiero e finalizzato a fornire ulteriori servizi in favore della collettività e si propone come buona prassi sia sul piano del rilevante beneficio apportato all’immagine della città che vanta, anche grazie all’Assessorato alle Piste Ciclabili, numerosi chilometri di percorsi dedicati ai velocipedi, sia per il rispetto dell’ambiente grazie al mancato utilizzo dei mezzi motorizzati, ma anche in termini di sicurezza e miglioramento dell’efficienza del servizio stesso poiché è possibile raggiungere il litorale evitando il traffico veicolare, sfruttando i molteplici percorsi ciclabili.
 
Nelle prossime settimane quindi, dopo la Polizia Municipale e la Polizia Stradale operanti sul Comune di Pesaro, anche il personale della Guardia Costiera potrà espletare la sua attività di Polizia Marittima Mare Sicuro con dei mezzi “alternativi” che la Società Velo Marche ha consegnato, per conto della Civica Amministrazione, ed ha opportunamente stilizzato in tale importante circostanza: di colore bianco, con sacche laterali riportanti il logo del 150° Anniversario e il logo Numero Blu di emergenza in mare 1530 con i caschetti protettivi per il personale impiegato.

Sincero e vivo ringraziamento, a tutta la municipalità pesarese, per il magnifico dono è stato espresso dal Comandante del Compartimento Marittimo di Pesaro (Capitano di Fregata Angelo CAPUZZIMATO) il quale ha espresso “l’azione intrapresa da parte del Comune di Pesaro rappresenta anche un chiaro, sincero e leale sigillo per gli ottimi rapporti e intese oramai da tempo instaurati e di come queste Amministrazioni operino in linea per garantire la sicurezza di tutti cittadini.”

Si coglie l’occasione per ricordare il Numero Blu per le emergenze in mare 1530, attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, con il quale è possibile contattare gratuitamente la Guardia Costiera per segnalare le emergenze in mare ed attivare prontamente la catena del soccorso marittimo.

CIVITANOVA–“A SCUOLA DI MARE…”: incontri con gli studenti per parlare di sicurezza. La Guardia Costiera di Civitanova Marche, nell’ambito della campa

??????????????

Il Tenente di Vascello Grottoli parla ai ragazzi della Scuola Media Mestica nella sede dell’Ufficio Marittimo

gna di sensibilizzazione alla sicurezza in mare promossa, a livello nazionale, dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ha organizzato una serie di incontri con gli studenti delle Scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Macerata per favorire la conoscenza dei principi di educazione civica marittima. Il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova Marche Tenente di Vascello Michele Grottoli ha incontrato circa cento ragazzi dell’Istituto Secondario di 1° Grado “Enrico Mestica” di Civitanova Marche ai quali, nell’aula magna, ha illustrato i comportamenti corretti da assumere nella balneazione, nella pratica degli sport acquatici e per la tutela dell’ambiente marino. L’iniziativa assume grande importanza per prevenire situazioni di pericolo ed incidenti che, purtroppo, le cronache, a volte, raccontano. Infatti, la “lezione di mare” si è aperta con il ricordo del ragazzo recentemente scomparso nelle acque di Civitanova Marche. Il progetto “a scuola di mare…”, patrocinato dalla Prefettura e dalla Provincia di Macerata, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, prevede incontri di informazione e dibattito con gli studenti, e si pone come obiettivo la diffusione tra gli “utenti del mare” della conoscenza delle norme, scritte e non scritte, per una fruizione del mare in piena sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, e si rivolge ai giovani quali destinatari ed al tempo stesso preziosi divulgatori di questa cultura verso gli utenti di tutte le altre età. Nelle prossime settimane avranno luogo altri incontri in diversi istituti della Provincia di Macerata. 

MACERATA-Un Seminario di Psicologia clinica “Relazioni familiari multiproblematiche, tra disperazione e speranza, follia e normalità” si è svolto il 18 maggio 2015. Esso è nato dalla riflessione, avviata da diversi anni nell’ambito della disciplina Modelli operativi in psicologiaLocandina_FamigliaMultiproblematica, tenuta dal Prof. Renato Vignati, riguardo alle esperienze professionali e alle caratteristiche dell’intervento dell’Assistente sociale, che stabiliscono quale oggetto di studio principale le relazioni e le dinamiche familiari.

La progettazione di uno studio clinico che individua come unità di analisi il sistema della famiglia, indagato nella sua dimensione di multiproblematicità, persegue l’obiettivo di stabilire la natura multifattoriale dei fenomeni di disagio psicorelazionale e le cause alla base delle disfunzionalità e delle situazioni critiche, che sovente generano una richiesta di aiuto ai Servizi sociali e sanitari.

Nel Seminario sono stati considerati gli aspetti interattivi, le forme della comunicazione, le relazioni e i bisogni che caratterizzano il sistema emotivo familiare, nell’intento di ricostruire alcuni profili caratterizzanti la famiglia multiproblematica, che possono desumersi dalle storie o narrazioni cliniche, dalle esperienze, dalle ricerche e dagli studi condotti in questo campo.

Il programma seminariale, dopo l’introduzione ai lavori del Prof. Giuseppe Rivetti (presidente dei Corsi di laurea in Servizio sociale), ha contemplato alcuni contributi scientifici, proposti dai diversi relatori (Psicologi e Psicoterapeuti), inerenti alla tematica della mistificazione e del conflitto nelle relazioni familiari (Prof. Renato Vignati); la relazione di aiuto con gruppi familiari in difficoltà nel dover affrontare eventi critici (Prof. Filippo Pesaresi); e il  Gruppo d’incontro, una specifica modalità di interazione che consente il dialogo tra tutti i presenti e l’intervento degli studenti del Corso di laurea (Prof. Gianni Talamonti).

 

 

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
Mag: 2015
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Annunci