MACERATA–Una mole di dati rilevanti che indagano l’attuale status psico-sociale dei giovani maceratesi, cercando di cogliere la dinamicità dei comportamenti e degli attegTavolo tecnicogiamenti delle giovani generazioni. Un patrimonio di conoscenza del mondo giovanile e della sua complessità che può essere un punto di riferimento per ulteriori analisi e riflessioni e per realizzare politiche adeguate in questo ambito. E’ quanto sottolineato dal tavolo tecnico, riunitosi  all’Ostello Asilo Ricci, a proposito dell’indagine sul benessere bio-psico-sociale dei giovani maceratesi, nell’ambito del progetto “Tu come stai” realizzato dall’Associazione Alter Eco, con il finanziamento della Commissione Europea nell’ambito programma europeo Youth in Action (Gioventù in Azione) e con la collaborazione del Comune di Macerata e della Provincia di Macerata.
Il progetto, avviato lo scorso anno con la somministrazione di un questionario a più di 2.700 studenti, dai 14 ai 20 anni, di otto gli istituti secondari superiori nel Comune di Macerata, 90 classi coinvolte, ha consentito di esplorare alcune aree afferenti ai giovani, quali le relazioni interpersonali e familiari; il consumo, abuso e dipendenza da alcool e droghe; tabagismo; alimentazione e disturbi alimentari; riconoscimento e gestione delle proprie emozioni; omofobia, comportamenti e problematiche della sfera sessuale; aspettative dei giovani nei confronti del loro futuro formativo e lavorativo.
Al tavolo tecnico è formato da Massimo Riccetti e Roberta Pieroni di Alter Eco, Silvia Agnani del Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Area vasta 3 Asur, Claudia Santoni dell’Osservatorio di genere, Brunetta Formica dell’ ATS15, Stefania Borghini dell’Istituto Matteo Ricci, presenti anche la consulente EURES per la Provincia e l’assessore alla scuola Stefania Monteverde. Il gruppo di lavoro ha delineato e discusso proposte e prospettive di utilizzo dei dati dell’indagine e dei feedback degli incontri svoltisi con gli studenti nell’elaborazione delle politiche giovanili e sociali a livello locale. Obiettivo è proporre la realizzazione di azioni concrete per e con i giovani, anche attingendo a finanziamenti europei in questo settore. Uno dei possibili ambiti in cui muoversi potrebbe essere proprio il confronto e la collaborazione con altre realtà europee in questo settore, con un progetto legato al benessere giovanile, che coinvolga le tre città gemellate Macerata, Weiden (Germania) e Issy les Moulineaux. (Francia).
I dati ottenuti dai 2.029 questionari compilati dagli studenti maceratesi sono stati digitalizzati e analizzati con software statistici. La relazione generale è pubblicata, anche in lingua inglese, sul sito web http://www.associazionealtereco.eu ed è disponibile anche in un opuscolo edito dalla stessa Associazione. (ap)
Nella foto: alcuni componenti del tavolo tecnico. 

Annunci