You are currently browsing the monthly archive for maggio 2015.

 

FERMO-Responsabile del settore acquisti, del Personale e del rapporto con i clienti della “Nuova Freccia dell’Adriatico”, con sede a Campiglione di Fermo, operante da più di 40 anni nel comparto della Logistica e delle Spedizioni, Enrico Cognigni è stato riconfermato nei giorni scorsi alla guida della Sezione Trasporti, anche per il prossimo biennio 2015-2017.

Fra le priorità che mi pongo – ha dichiarato – c’è sicuramente quella di coinvolgere le Sezioni delle altre territoriali della regione per avere un quadro del comparto e, dopo aver condiviso un’analisi del settore, poter individuare i servizi da poter offrire alle aziende. Di certo vorrei puntare sulla formazione e su una politica che guardi all’ottimizzazione dei costi per poter fornire comunque servizi efficienti e qualificati che comunque, in questo momento, siano anche in grado di poter favorire l’incontro anche sul piano economico fra cliente ed azienda”.

Per il neo Presidente Cognigni l’unione e la condivisione fanno la forza di un settore che, anch’esso, nel Distretto Industriale del Fermano è strategico e particolarmente rilevante.

A rappresentare la Sezione all’interno del Comitato Piccola Industria, Cristiana Moretti della “Moretti Autotrasporti” di Porto S. Elpidio.

 

 

Annunci

Alle ore 12.00, ha votato il 13,4% degli elettori marchigiani.

Il 13,4% degli aventi diritto ha già votato, nelle Marche, per eleggere i 31 componenti (30 consiglieri e il presidente della Giunta) che formeranno l’Assemblea legislativa della decima legislatura (2015-2020). Il dato si riferisce alle rilevazioni effettuate alle ore 12.00 odierne. Alle Regionali del 2010, alla stessa ora aveva votato l’8,11% degli elettori. Va però considerato che, cinque anni fa, la tornata elettorale si svolgeva in due giornate (domenica e lunedì), mentre quella del 2015 si concluderà, oggi, alle ore 23.00 e lo scrutinio delle schede inizierà subito dopo. Le rilevazioni sono curate dall’Ufficio elettorale della Regione. Complessivamente si sono già recati ai seggi 169.238 marchigiani, a fronte dei 104.659 di cinque anni fa.
Nella circoscrizione di Ancona ha votato il 13,92%, rispetto al l’8,48% del 2010.
In quella di Ascoli Piceno l’11,9% contro il 7,26% delle precedenti regionali.
Nella circoscrizione di Fermo ha votato il 12,46%, a fronte del 6,93% del 2010.
In quella di Macerata ha espresso il voto il 12,12% degli elettori (sono stati l’8,27% nel 2010).
La circoscrizione di Pesaro e Urbino segnala un’affluenza del 14,22%, rispetto all’8,58% delle precedenti regionali.
Queste le affluenze nel capoluogo regionale e in quelli provinciali: Ancona 14,45% – Ascoli Piceno 11,1% – Fermo 17,13% – Macerata 17,12% – Pesaro 15,0%.
Nelle Marche votano 1.297.459 elettori (627.386 uomini e 670.073 donne). Nei 239 Comuni marchigiani sono stati allestiti 1.583 seggi.

CIVITANOVA–Sono complessivamente 34.351 gli aventi diritto al voto a Civitanova Marche per le consultazioni regionali 2015 DI OGGI 31 MAGGIO: 16.358 maschi e 17.993 femmine, ai quali vanno aggiunti i degenti dell’ospedale civile e della casa di cura Villa dei pini. Si ricorda che si vota dalle ore 7 alle 23 di domenica 31 maggio. Immediatamente dopo la chiusura delle urne, partiranno le operazioni di scrutinio.
I seggi per recarsi al voto sono 40, così ubicati:
1-2-3-4-9, scuola media Annibal Caro, via Mandela 10
5-6 scuola materna via Menotti 12
10-21-22 scuola primaria D. Alighieri, via Regina Elena 5
7-8-12-13-14-16-33 scuola primaria A.Garibaldi, via Ugo Bassi 45
11-15-17-18-19-20-34 scuola primaria San Marone, via Tacito 24
23-27-36-37 scuola media Pirandello, via Saragat 50
24-25-26 scuola primaria Fontespina, via de Pinedo 6
28-35-38 scuola primaria Santa Maria Apparente, via Lotto 1
29-30-31-32 scuola primaria Sant’Agostino, vicolo S.Agostino 1
39 Ospedale generale di zona, contrada San Domenico 132
40 Casa di cura Villa dei pini

Di seguito la composizione delle sezioni elettorali, ai quali mancano i nominativi dei segretari, la cui nomina è di competenza dei presidenti di seggio.

Sezione1: Presidente Oriana Ponziani, scrutatori Aldo Luigi Cervellini, Anna Di Metri, Angelo Di Petta, Simona Montebianco
Sezione 2: presidente Eulalia Talamonti, scrutatori Michela Bianchini, Alessio Menichelli, Omar Rossi, Maria Lorena Torbidone
Sezione 3: presidente Michela Mangiaconi, scrutatori Luca Del Turco, Giada Mandolesi, Mirco Natalini, Michelangelo Seri
Sezione 4: presidente Roberto Santandrea, scrutatori Paola Fontana, Paola Francia, Giorgia Marziali, Michele Vallesi
Sezione 5: presidente Michela Giamberlini, Gioia Giordani, Gemma Gualano, Teresa Longo Bevere, Antonio Vitale
Sezione 6: presidente Rosanna Bevilacqua, scrutatori Sara Emili, Stefano Foresi, Maria Beatrice Scoponi, Carlo Sforza
Sezione 7: presidente Loredana Mandolesi, scrutatori Giovanna Di Cosmo, Beatrice Marziali, Argentina Micucci, Rossano Rocchi
Sezione 8: presidente Anna Maria Bifulco, scrutatori Alessandro Cicconi, Marco Rao, Giorgia Recchi, Maria Stacchietti
Sezione 9: presidente Lidia Iezzi, scrutatori Anna Maurizi, Carla Merendoni, Maurizio Pollastrelli, Alberto Seganelli
Sezione 10: presidente Lorenzo Vinciguerra, scrutatori Simone Capece, Massimo Del Medico, Francesco Giacomozzi, Giada Rogante
Sezione 11: presidente Gianluca Squadroni, scrutatori Elvira Marino, Federica Pignotti, Silena Sorichetti, Mario Tedeschi
Sezione 12: presidente Emanuela Tirabassi, scrutatori Federica Bigoni, Angela Gaetani, Matteo Lupacchini, Sonia Vita
Sezione 13: presidente Virgilio Palumbo, scrutatori Genny Boccanera, Alessandra Conforti, Paola Costantini, Elena Cristiani
Sezione 14: presidente Luisa Ferraccioni, scrutatori Maria Carmen Bracalente, Marco Capozucca, Remo Romagnoli, Alessio Sacchi
Sezione 15: presidente Roberta Bizzarri, scrutatori Fabiola Gentili, Loredana Pagliaccio, Antonio Paolucci, Jessica Rossi
Sezione 16: presidente Paolo Prioretti, scrutatori Maria Beruschi, Letizia Giampaolini, Patrizia Minghetti, Lorenzo Vallesi
Sezione 17: presidente Federico Pezzoni, scrutatori Emanuela Acciarri, Federica Bascelli, Sara Corpetti, Lorenzo Ilari
Sezione 18: presidente Carlo Bartolini, scrutatori Danilo Bizzarri, Nazzareno Farroni, Daniela Foresi, Marco Marinelli
Sezione 19: presidente Patrizia Gagliano, scrutatori Elisabetta Capasso, Paolo Cervellini, Francesco Macellari, Luca Tomassini
Sezione 20: presidente Daniele Cardelli, scrutatori Paola Festa, Giuliana Eleonora Libertini, Francesca Pasquaretta, Giulia Pennesi
Sezione 21: presidente Pierluigi Calcinaro, scrutatori Luisa Bongelli, Marco Domenella, Maria Claudia Domenella, Silvia Travaini
Sezione 22: presidente Moira Martellini, scrutatori Giuseppe Bracalente, Andrea Civita, Silvia Laurenzi, Sabrina Stoici
Sezione 23: presidente Laura Cognigni, scrutatori Angela Belletti, Mariangela Corradini, Daniele Marchiani, Elisa Pertecarini
Sezione 24: presidente Francesca Felicetti, scrutatori Maura Catinari, Francesca Di Marco, Sara Macellari, Lucia Belen Velazque
Sezione 25: presidente Sabrina Titini, scrutatori Nazzareno Cestola, Cristiana Giordani, Fabio Nebbia, Michele Soccio
Sezione 26: presidente Paola Recchi, scrutatori Sabrina Contigiani, Sabrina Fattori, Wilma Fiscarelli, Stefano Scalabroni
Sezione 27: presidente Giuseppe Di Vincenzo, scrutatori Elisa Cellini, Vania Marucci, Loredana Perugini, Carmine Sbrescia
Sezione 28: presidente Roberto Garofolo, scrutatori Ivo Marani, Barbara Maurizi, Barbara Monachesi, Paola Tartufoli
Sezione 29: presidente Franco Di Costanzo, scrutatori Desiree Contenti, Lorenzo Egidi, Valentina Gennari, Alice Ubaldi
Sezione 30: presidente Pietro Borroni, scrutatori Zaira Farroni, Marisa Lelli, Eros Maravalli, Francesco Marchetti
Sezione 31: presidente Margherita Mayerle, scrutatori Danilo Di Candeloro, Nicolò Gitto, Irene Moschettoni, Cristiana Ori
Sezione 32: presidente Paolo Di Giorgio, scrutatori Anna Maria Domenella, Marco Gennari, Alberto Iosi, Laura Parisi
Sezione 33: presidente Carlo Follenti, scrutatori Marina Boubnova, Gabriele Maria Bucosse, Anna Maria Mobili, Mauro Morbiducci
Sezione 34: presidente Marco Passarelli, scrutatori Matteo Agri, Giorgia Gismondi, Francesco Pepa, Lorena Peroni
Sezione 35: presidente Leonardo Camillucci, scrutatori Massimiliano Alessiani, Monia Ciminari, Silvia Foti, Laura Paparini
Sezione 36: presidente Speranza Di Lorenzo, scrutatori Morena Gattafoni, Miriam Micucci, Rosa Pezzola, Mirko Urso
Sezione 37: presidente Orietta Tirabassi, scrutatori Antonietta Bigoni, Benedetta Fofi, Pierluigi Ribichini, Simona Trovellesi
Sezione 38: presidente Carlo Giuggioloni, scrutatori Emanuele Baldoni, Malisa Doria, Paola Marinelli, Pietro Taccari
Sezione 39: presidente Gabriele Troiani, scrutatori Vincenzo Marcotulli, Manuela Paolucci, Nello Perticarà, Lorenzo Sfredda
Sezione 39 bis: presidente Manola Paolucci, scrutatori Alex Pierluigi, Daniele Quintabà
Sezione 40: presidente Selvaggia Cecarini, scrutatori Ivan Nebbia, Mariangela Vendola, Michele Verdini, Laura Vesprini
Sezione 40 bis: presidente Isabella Battistelli, scrutatori Luciana Gianfelici, Silvia Torresi

Regionali 2015: questi i dati statistici relativi al corpo elettorale delle Marche. Alle urne 1.297.459 elettori, 1.583 le sezioni elettorali. Come seguire lo scrutinio

Sono 1.297.459 (627.386 uomini e 670.073 donne) i marchigiani  chiamati alle urne, oggi domenica 31 maggio, dalle ore 7.00 alle 23.00, in occasione delle Regionali 2015. Gli elettori sceglieranno i 31 componenti (30 consiglieri e il presidente della Giunta) che formeranno l’Assemblea legislativa della decima legislatura (2015-2020). Potranno esprimere il proprio voto nelle 1.583 sezioni elettorali delle cinque circoscrizioni provinciali in cui sono ripartite le Marche: 408 a Pesaro e Urbino (26%), 469 ad Ancona (30%), 322 a Macerata (20%), 168 a Fermo (11%), 216 ad Ascoli Piceno (14%). I seggi vengono assegnati in proporzione al numero degli abitanti risultante dall’ultimo censimento generale della popolazione. Sulla base delle rilevazioni curate dall’Ufficio elettorale della Regione Marche e riferite al 15° giorno antecedente le elezioni (ultimo aggiornamento delle liste elettorali), gli elettori registrano un incremento dello 0,7% rispetto alle Regionali del 2010: sono 296.086 a Pesaro e Urbino (+0,2%), 394.655 ad Ancona (+0,4%), 278.849 a Macerata (+1,9%), 147.267 a Fermo (+0,7%), 180.602 ad Ascoli Piceno (+,7%). Complessivamente gli elettori della provincia di Pesaro e Urbino rappresentano il 23% del corpo elettorale, quelli di Ancona il 30%, quelli di Macerata il 21%, l’11% quelli di Fermo e il 14 % quelli di Ascoli Piceno. Il numero medio di elettori per sezione si attesta a 820 (6 in più rispetto al 2010): 726 a Pesaro e Urbino (+7), 841 ad Ancona (+3), 866 a Macerata (+13), 877 a Fermo (+6), 836 ad Ascoli Piceno (+1).

La distribuzionE di genere è cosi ripartita, sempre sulla base delle circoscrizioni elettorali provinciali: Pesaro e Urbino 144.402 uomini e 151.684 donne; Ancona 189.792 uomini e 204.863 donne; Macerata 134.397 uomini e 144.452 donne; Fermo 71.293 uomini e 75.974 donne; Ascoli Piceno 87.502 uomini e 93.100 donne.
La Regione Marche ha allestito la sala stampa elettorale presso l’Aula consiliare di Palazzo Leopardi (sede della Giunta regionale, Via Tiziano 44 – Ancona). Il pubblico potrà seguire lo spoglio delle schede su maxischermo, dallo spazio riservato nell’emiciclo superiore. Attraverso il sito http://www.elezioni.marche.it, a partire dalle ore 23.00 di domenica 31 maggio, i cittadini potranno vedere l’evoluzione dei dati in tempo reale e condividerli attraverso i principali social network (facebook, twitter, google+, whatsapp). Aggiornamenti saranno inoltre reperibili sul canale istituzionale http://www.facebook.com/PaginaUfficialeRegioneMarche e sull’account ufficiale https://twitter.com/RegioneMarcheIT
del proprio computer. Ai sensi dell’art. 6 della DGR n. 1394/2008 si segnala che, in caso di necessità ed urgenza, la risposta al presente messaggio di posta elettronica può essere visionata da persone estranee al destinatario.

 

CP-AN-scaricoANCONA–Importante attività di campionamento sui fiumi della regione Marche. Nell’ambito delle attività di monitoraggio e tutela ambientale, la Direzione Marittima di Ancona, sotto il coordinamento del Contrammiraglio Francesco Saverio FERRARA, ha eseguito con sistemi di telerilevamento aCP-AN-foce fiumeereo e con l’ausilio del “Laboratorio Ambientale Mobile” della Guardia Costiera, prelievi di acquee e successive analisi “fisico”, “chimico-fisico” e “microbiologiche” alle foci e nei letti dei principali fiumi della regione Marche. La componente L.A.M. (Laboratorio Ambientale Mobile) nasce da un protocollo d’intesa tra il Corpo delle Capitanerie di Porto e l’Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.), mirato al potenziamento delle capacità operative della Guardia Costiera nel campo della tutela ambientale, permettendo così l’accertamento di violazioni che possano causare danni o situazioni di pericolo per l’ambiente marino e costiera, il cui accertamento ricade tra i vari compiti istituzionali del Corpo delle Capitanerie di porto. I L.A.M. , impiegati su tutto il territorio nazionale, permettono di individuare tracce di inquinamento da metalli e da altre sostanze chimiche, organiche ed inorganiche, grazie alle competenzCP-AN-interno lame dei militari della Guardia Costiera impiegati, laureati in discipline scientifiche ed in possesso di abilitazione alla professione di biologo. I campionamenti eseguiti alle foci e nei letti dei fiumi Aso, Musone, Arzilla, del Fosso Petronilla, del Rio Valloscura e del Fosso Fiumarella, nonché presso i depuratori siti nel comune di Castelfidardo (AN) e Porto San Giorgio (FM), hanno evidenziato tracce di inquinamento, tali da richiedere ulteriori attività di indagine anche con la partecipazione del personale e dei mezzi della locale Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. I controlli CP-AN-lam-guardiacostiera_con_logoproseguiranno su tutto il territorio regionale al fine di tutelare e garantire il rispetto dell’ambiente.

 

CIVITANOVA–Informazioni ai cittadini in tempo reale su ambiente, trasporti, servizi arriveranno tramite una piattaforma cloud multicanale su web, social network, sms, e-mail a chiunque ne faAtac apprà richiesta. L’innovativo progetto informatico denominato “Info Atac”, promosso e finanziato dall’Atac spa, è stato sviluppato dalla società “Winitalia” di Civitanova rappresentata nella conferenza stampa da Cristiano Orlandi e Francesco Abbuzzoli.

Il provvedimento arriva dopo l’emergenza acqua che si verificò nel mese di marzo e che sollevò diverse criticità sul fronte della comunicazione alla cittadinanza da parte delle istituzioni cittadine.

“Oggi riusciamo a dare una risposta puntuale ai residenti – ha spiegato l’amministratore delegato Atac Sergio Cognigni- informandoli non solo su perdite idriche o problematiche legate all’acqua, ma su cantieri in corso, sistemazione vie, perdite di gas, qualità dell’aria e molto altro. Ritengo sia una novità interessante e utilissima anche perché l’applicazione è aperta a nuove funzioni, che potranno essere integrate nel tempo e anche suggerite dalle persone. A breve partirà una lettera di avviso a 6.000 utenze a cui chiederemo i dati per integrare quelli già presenti nei nostri archivi”.

Importante novità riguardano appunto anche il monitoraggio dell’aria per la rilevazione delle Pm10, CO2, benzene, monossido di carbonio, aspetto illustrato dall’assessore all’Ambiente Cristiana Cecchetti.

“Oggi siamo in grado di colmare una grave lacuna che pesava sulla nostra Amministrazione, vale a dire il monitoraggio delle Pm10 – ha detto Cecchetti. Si tratta di un’applicazione unica nelle Marche e ringrazio l’Atac perché ci permetterà a basso costo di installare questi sensori (non sono omologati dall’Arpam ma hanno una certificazione europea) in quattro punti: piazza XX Settembre, via Trento, rotatoria a san Marone (scultura Trialone) e rotatoria di via Indipendenza. Riusciamo attraverso le nuove tecnologie a parlare con i cittadini in maniera diretta e siamo pronti, in caso di criticità, a discuterne in Giunta e col Sindaco in modo da mettere in atto anche provvedimenti mirati per risolvere le problematiche”.

Il progetto globale ha un costo di circa 10 mila euro.

L’Atac aggiornerà ogni giorno anche il sito Internet http://www.atac-civitanova.it, e per dare informazioni ai clienti ha assunto una centralinista, che risponde al numero verde 800 65 25 00.

 
PESARO–Si è svolta nella mattinata di ieri, presso la Capitaneria di Porto di Pesaro, la consegna di due biciclette che l’amministrazione comunale ha donato al Comando della locale Guardia Costiera  e che faranno parte della dotazione dei militari impiegati quotidianamente nel garantire la libera e sicura fruizione dei litorali.

La donazione, avvenuta come omaggio in occasione del 150esimo anniversario del Corpo delle Capitanerie di Porto che ricorrerà nel prossimo mese di luglio, rappresenta anche un simbolico ringraziamento che l’Amministrazione Civica ha voluto volgere al personale della CapitanerCP-PS-29-5-2015-fotoia di Pesaro per l’attività che svolge, senza soluzione di continuità, a favore dell’utenza balneare e di tutta la cittadinanza.

Lo stesso presente, però, si va ad innestare nell’ambito di un complessivo progetto destinato al miglioramento del controllo del territorio costiero e finalizzato a fornire ulteriori servizi in favore della collettività e si propone come buona prassi sia sul piano del rilevante beneficio apportato all’immagine della città che vanta, anche grazie all’Assessorato alle Piste Ciclabili, numerosi chilometri di percorsi dedicati ai velocipedi, sia per il rispetto dell’ambiente grazie al mancato utilizzo dei mezzi motorizzati, ma anche in termini di sicurezza e miglioramento dell’efficienza del servizio stesso poiché è possibile raggiungere il litorale evitando il traffico veicolare, sfruttando i molteplici percorsi ciclabili.
 
Nelle prossime settimane quindi, dopo la Polizia Municipale e la Polizia Stradale operanti sul Comune di Pesaro, anche il personale della Guardia Costiera potrà espletare la sua attività di Polizia Marittima Mare Sicuro con dei mezzi “alternativi” che la Società Velo Marche ha consegnato, per conto della Civica Amministrazione, ed ha opportunamente stilizzato in tale importante circostanza: di colore bianco, con sacche laterali riportanti il logo del 150° Anniversario e il logo Numero Blu di emergenza in mare 1530 con i caschetti protettivi per il personale impiegato.

Sincero e vivo ringraziamento, a tutta la municipalità pesarese, per il magnifico dono è stato espresso dal Comandante del Compartimento Marittimo di Pesaro (Capitano di Fregata Angelo CAPUZZIMATO) il quale ha espresso “l’azione intrapresa da parte del Comune di Pesaro rappresenta anche un chiaro, sincero e leale sigillo per gli ottimi rapporti e intese oramai da tempo instaurati e di come queste Amministrazioni operino in linea per garantire la sicurezza di tutti cittadini.”

Si coglie l’occasione per ricordare il Numero Blu per le emergenze in mare 1530, attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, con il quale è possibile contattare gratuitamente la Guardia Costiera per segnalare le emergenze in mare ed attivare prontamente la catena del soccorso marittimo.

CIVITANOVA–“A SCUOLA DI MARE…”: incontri con gli studenti per parlare di sicurezza. La Guardia Costiera di Civitanova Marche, nell’ambito della campa

??????????????

Il Tenente di Vascello Grottoli parla ai ragazzi della Scuola Media Mestica nella sede dell’Ufficio Marittimo

gna di sensibilizzazione alla sicurezza in mare promossa, a livello nazionale, dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ha organizzato una serie di incontri con gli studenti delle Scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Macerata per favorire la conoscenza dei principi di educazione civica marittima. Il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova Marche Tenente di Vascello Michele Grottoli ha incontrato circa cento ragazzi dell’Istituto Secondario di 1° Grado “Enrico Mestica” di Civitanova Marche ai quali, nell’aula magna, ha illustrato i comportamenti corretti da assumere nella balneazione, nella pratica degli sport acquatici e per la tutela dell’ambiente marino. L’iniziativa assume grande importanza per prevenire situazioni di pericolo ed incidenti che, purtroppo, le cronache, a volte, raccontano. Infatti, la “lezione di mare” si è aperta con il ricordo del ragazzo recentemente scomparso nelle acque di Civitanova Marche. Il progetto “a scuola di mare…”, patrocinato dalla Prefettura e dalla Provincia di Macerata, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, prevede incontri di informazione e dibattito con gli studenti, e si pone come obiettivo la diffusione tra gli “utenti del mare” della conoscenza delle norme, scritte e non scritte, per una fruizione del mare in piena sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, e si rivolge ai giovani quali destinatari ed al tempo stesso preziosi divulgatori di questa cultura verso gli utenti di tutte le altre età. Nelle prossime settimane avranno luogo altri incontri in diversi istituti della Provincia di Macerata. 

MACERATA-Un Seminario di Psicologia clinica “Relazioni familiari multiproblematiche, tra disperazione e speranza, follia e normalità” si è svolto il 18 maggio 2015. Esso è nato dalla riflessione, avviata da diversi anni nell’ambito della disciplina Modelli operativi in psicologiaLocandina_FamigliaMultiproblematica, tenuta dal Prof. Renato Vignati, riguardo alle esperienze professionali e alle caratteristiche dell’intervento dell’Assistente sociale, che stabiliscono quale oggetto di studio principale le relazioni e le dinamiche familiari.

La progettazione di uno studio clinico che individua come unità di analisi il sistema della famiglia, indagato nella sua dimensione di multiproblematicità, persegue l’obiettivo di stabilire la natura multifattoriale dei fenomeni di disagio psicorelazionale e le cause alla base delle disfunzionalità e delle situazioni critiche, che sovente generano una richiesta di aiuto ai Servizi sociali e sanitari.

Nel Seminario sono stati considerati gli aspetti interattivi, le forme della comunicazione, le relazioni e i bisogni che caratterizzano il sistema emotivo familiare, nell’intento di ricostruire alcuni profili caratterizzanti la famiglia multiproblematica, che possono desumersi dalle storie o narrazioni cliniche, dalle esperienze, dalle ricerche e dagli studi condotti in questo campo.

Il programma seminariale, dopo l’introduzione ai lavori del Prof. Giuseppe Rivetti (presidente dei Corsi di laurea in Servizio sociale), ha contemplato alcuni contributi scientifici, proposti dai diversi relatori (Psicologi e Psicoterapeuti), inerenti alla tematica della mistificazione e del conflitto nelle relazioni familiari (Prof. Renato Vignati); la relazione di aiuto con gruppi familiari in difficoltà nel dover affrontare eventi critici (Prof. Filippo Pesaresi); e il  Gruppo d’incontro, una specifica modalità di interazione che consente il dialogo tra tutti i presenti e l’intervento degli studenti del Corso di laurea (Prof. Gianni Talamonti).

 

 

CIVITANOVA–La Fototeca Comunale di Civitanova Marche – Centro Comunicazioni Visive si rinnova nell’immagine e nella metodologia di gestione e apre le porte al pubblico per questo nuovo inizio con un evento “open day” di fotografia e comunicazione visiva; un’occasione per conoscerne la storia, incontrare i nuovi e vecchi membri dello staff e ascoltare le proposte culturali per il futuro. L’appuntamento è per il 22 e 23 maggio, vicoFOTOTECA-21-5-2015- cIirolo sforza 6, Civitanova Marche ore 9/12; 16/19.

La due giorni è stata presentata questa mattina, alla stampa, dal presidente Primo Recchioni e dal direttore Francesca Iacopini, alla presenza dell’assessore alla Cultura Giulio Silenzi, dei fotoamatori e dei membri del Direttivo.

La Fototeca vive un momento di passaggio dopo la morte di Paolo Domenella che l’ha arricchita e lanciata – ha spiegato Recchioni – e vuole dare spazio ai giovani e alle nuove idee. Ci auguriamo che saranno in tanti a portarci il loro contributo”.

In programma quattro mostre e l’avvio di un Dipartimento giovani con Paolo Brasca e molto altro ancora.

La Fototeca – ha spiegato Iacopini – non vuole essere solo un centro di raccolta di vecchie foto, ma un luogo dove parlare e ragionare intorno alle immagini. Per trent’anni Paolo Domenella e i fotoamatori hanno lavorato per mettere le radici e per una costruzione solida dell’istituzione. Grazie al patrimonio lasciato, oggi possiamo pensare ad una nuova mission, anche grazie al sostegFOTOTECA-21-5-2015- cIirono dell’Amministrazione comunale: l’interazione con il pubblico e con i giovani”.

Questa mattina è stata presentata anche la nuova immagine coordinata dell’Ente, che prima non aveva un vero e proprio logo, e il sito Internet creati da Giulio Vesprini di Asinus in cathedra. Si tratta di un’evoluzione stilistica originata da una Rolleiflex.

La fototeca si apre alla città – ha detto Silenzi – agli appassionati di foto, e ce ne sono tanti, e vuole diventare un luogo dove le persone vogliono condividere sensazioni, immagini che parlano soprattutto della nostra città. Questa istituzione, che è cresciuta a poco a poco con la forza del volontariato, è ora pronta alla svolta, ad aprirsi anche alle altre associazioni ed enti e scuole, e collaborare alle iniziative organizzate dal Comune. Il patrimonio è enorme (oltre 10 mila lastre) e permetterà di raccontare il “come eravamo” per capire meglio l’identità di questa città, la sua memoria, come era e quanto sia cambiata. Un plauso va al presidente Recchioni e alla direttrice Francesca Iacopini che sta dando nuovo slancio a questa ormai gloriosa istituzione”.

Alla conferenza stampa erano presenti anche l’ex presidente Enrico Lattanzi, i fotoamatori Umberto Polizio, Ciro Lazzarini, Luigi Sampaolesi.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina facebook della Fototeca http://www.fototecacomunale.it, inviare una mail a info@fototecacomunale.it o telefonare al numero 320 6044277

Programma dettagliato

VENERDI’ e SABATO 9 – 12 : apertura al pubblico della mostra “L’immagine fotografica come documento storico e strumento di comunicazione – percorsi di lettura dei fondi d’archivio”

VENERDì 16 – 19 : presentazione alla città della nuova immagine istituzionale

SABATO 16 – 19: presentazione alla città della nuova politica culturale

Fototeca Comunale – Centro Comunicazioni visive: La storia

Fondato nel 1982 per iniziativa di Paolo Domenella, Luigi Sampaolesi, Umberto Polizio, Ciro Lazzarini, Primo Recchioni, Roberto Gaetani, Primo e Fabrizio Garbuglia, Ivano Quintavalle, il Gruppo Fotoamatori civitanovesi è all’origine della Fototeca Comunale di Civitanova Marche, centro comunicazione visiva, la cui nascita è ufficializzata dal Consiglio Comunale con delibera n .429 del 1983.

La prima sede dell’istituzione è in via Saragat, quartiere Fontespina, dove le sale seminterrate di una scuola vengono attrezzata dalle donazioni dei fotoamatori che allestiscono un archivio, un laboratorio stampa con camera oscura e locali per mostre temporanee.

Nel 2004 l’amministrazione comunale investe nell’Istituzione e nelle sue capacità di realizzare eventi culturali di primo piano e le fornisce una nuova prestigiosa sede, affacciata sulla piazza principale della città.

In oltre trent’anni di attività, la fototeca ha al suo attivo mostre, incontri ed eventi anche di rilevanza nazionale, riflessioni a tutto campo sulla comunicazione visiva contemporanea, diventando luogo di riferimento e confronto non solo per fotografi professionali ed amatori, ma anche per intellettuali, artisti e scrittori mossi dalla volontà di interpretare la realtà attraverso le sue immagini.

Oggi la fototeca si presenta con un organico e una filosofia di gestione totalmente rinnovate. L’istituzione è chiamata oggi ad interrogarsi sulla fotografia non solo come strumento di documentazione, ma come mezzo di produzione artistica originale, capace come e più di altri di rappresentare la velocità, la connessione, la liquidità del mondo contemporaneo.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
maggio: 2015
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031