CIVITANOVA MARCHE ALTA–Civitanova Alta sarà capitale della fotografia marchigiana il prossimo weekend. Si svolgerà infatti sabato e domenica, ma con le esposizioni proseguirà per un mese, il nono convegno regionale Fiaf, Federazione italiana associazioni fotografiche. Una rassegna in partenza sabato 21 marzo, che si prolungherà fino al 19 aprile e vedrà la partecipazione di ben 24 dei 28 Circoli di fotografia delle Marche. Diverse le location: si apriranno le porte dell’ex Pretura, lo spazio multimediale San Francesco, il Teatro Annibal Caro, la Biblioteca Zavatti, e ancora la Galleria Centofiorini e il Caffè del teatro Cerolini.

A presentare l’iniziativa stamattina Enrico Lattanzi, direttore di Carta Canta partner del convegno, la presidente ed il coordinatore del circolo Il Faro, Claudia Profeta e Ivano Quintavalle, il direttore della Biblioteca comunale Marco Pipponzi ed il sindaco di Civitanova Marche Tommaso Claudio Corvatta. “Questa pregevole iniziative è un altro tassello della rinascita culturale della città alta che è negli intendimenti di questa amministrazione – ha osservato il primo cittadino – Realizzare una rassegna di questo spessore, con uno straordinario coinvolgimento di associazioni e circoli fotografici, è un importante risultato di cui va dato merito a tutti i promotori. Questa manifestazione segna anche in modo naturale l’inizio di un nuovo utilizzo per i locali dell’ex tribunale, una struttura che concretamente, a partire da oggi, deve diventare un punto di riferimento culturale e turistico per la città”.
“Non si era mai registrata nei congressi fotografici una partecipazione così diffusa – sottolineano dal circolo Il Faro – con questo appuntamento culturale Civitanova Alta si propone con forza come punto di riferimento nelle Marche per iniziative culturali di questo settore”.
Il programma partirà sabato con un workshop sull’illuminazione del ritratto e dello still life, con il docente Stefano Natrella. Dalle 15 alle 18 allo spazio San Francesco la lettura del portfolio Face to face a cura di Silvano Bicocchi e Massimo Mazzoli (che si ripeterà domenica dalle 15.30 alle 17), alle 19 la presentazione di Ritratti al plurale di Vincenzo Marzocchini.
Domenica mattina, 22 marzo alle 10, alla sala consiliare della città alta, tavola rotonda del Fiaf, alla presenza del Presidente nazionale Roberto Rossi e con i saluti introduttivi dei rappresentanti istituzionali e del cirolo Il Faro. Alle 18 al San Francesco la proiezione del film di Wim Wenders Il sale della terra.
Domenica 22 marzo saranno inaugurate le mostre. All’ex pretura si svolgerà quella a cura dei 24 circoli partecipanti. Il San Francesco ospiterà l’esposizione “Altrove”, di Ivo Saglietti, “Quartieri spagnoli”, di Fulvia Menghi, “Sri Lanka miseria e dignità” di Enzo Romagnoli, “Maestri discepoli e pellegrini” di Gianni Russo. Alla galleria Centofiorini la mostra “The new towns” di Daniele Cinciripini. Tutte le mostre rimarranno aperte fino al 19 aprile, il sabato dalle 17 alle 20, la domenica dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 20, e su prenotazione anche nei giorni feriali rivolgendosi alla Pinacoteca civica Moretti.

Questo l’elenco dei circoli fotografici aderenti al convegno: da Ancona la Sezione fotografia Archi vivi, Crua Scatto flessibile, Circolo Scacco matto; da Chiaravalle il Circolo Avis-Bfi e la Agf manifattura tabacchi onlus-Bfi; da Fabriano il Fotoclub Arti visive-C.Cart. Miliani; da Jesi il Circolo culturale jesino-M.Ferretti; da Maiolati Spontini Effeunopuntouno, da Osimo il circolo Avis M.Giacomelli, da Sassoferrato C.F. Erregibi-Pro Loco, da Senigallia il Gruppo fotografico F/7 e la Pro Loco sezione fotografia. Si continua con il Fotocineclub San Benedetto del Tronto, il Fotocineclub Fermo, da Monte Urano il circolo Effetto luce, la Fototeca comunale di Morrovalle, il Fotoclub Potenza Picena, da Recanati il Fotocineclub Recanati e il Ccsr Le Grazie, il Fotoclub Fano, il circolo La Felce da Montefelcino, il Fotoclub Pesaro e il Carpe Diem di Cagli.

Annunci