ANCONA–Il Sindaco Valeria Mancinelli ha dato l’annuncio (il 22 gennaio 2015) al consiglio comunale, riunito a Palazzo degli Anziani, della nomina di Rodolfo Giampieri a Presidente dell’Autorità Portuale.

E’ una grande notizia per Ancona e per lo scalo dorico”- ha commentato il primo cittadino congratulandosi con il neopresidente, già Commissario dal novembre 2013.

L’esperienza e la conoscenza del territorio di Giampieri rappresentano elementi fondamentali per dare vita ad una nuova stagione, sempre più produttiva, del porto di Ancona. L’intesa sul nome di

IL PORTO DI ANCONA • FOTO©MILLEPAESI

IL PORTO DI ANCONA • FOTO©MILLEPAESI

Rodolfo Giampieri costituisce il raggiungimento di un obiettivo che ha visto le istituzioni marchigiane compatte nel restituire la guida del porto di Ancona a una persona legata al nostro territorio. Il nuovo presidente dell’Authority – con la sua competenza e le sue doti di rigore morale e trasparenza amministrativa – è senz’altro la persona giusta per questa fase di rilancio dell’area portuale che tiene conto di scenari mutati: della crescita dei settori legati alla blu economy, alla riorganizzazione delle banchine per gli approdi crocieristici e degli yacht alla predisposizione di un Piano strategico partecipato da tutta la città, allo start effettivo della Macroregione Adriatica e del rafforzamento dei rapporti con i Paesi dell’altra sponda”. Si congratula vivamente con Giampieri anche il Presidente del Consiglio comunale, Marcello Milani che in lui individua “un valore aggiunto non indifferente all’attività di guida dell’area portuale dorica, grazie ad una esperienza maturata in più ambiti, dalla Camera di Commercio e i Forum camerali internazionali fino alla Autorità portuale in qualità di commissario”

Essere presidente – aggiunge l’assessore al Porto e al piano Strategico Ida Simonella – significa avere più forza e legittimazione per pianificare lo sviluppo dello scalo, anche grazie al più ampio orizzonte costituito dalla durata quadriennale dell’incarico. E Giampieri – che da Commissario si era speso ben oltre l’ordinaria amministrazione- presidente lo è di fatto da tempo, ed è un gran bene per questa città”. Nella sua partecipazione al consiglio comunale monotematico dedicato all’Uscita Ovest, una settimana fa, il viceministro Riccardo Nencini aveva avanzato la possibilità della nomina in tempi brevi, decretata poi dal Ministero in data odierna.

Annunci