You are currently browsing the monthly archive for gennaio 2015.

ANCONA–Il Sindaco Valeria Mancinelli ha dato l’annuncio (il 22 gennaio 2015) al consiglio comunale, riunito a Palazzo degli Anziani, della nomina di Rodolfo Giampieri a Presidente dell’Autorità Portuale.

E’ una grande notizia per Ancona e per lo scalo dorico”- ha commentato il primo cittadino congratulandosi con il neopresidente, già Commissario dal novembre 2013.

L’esperienza e la conoscenza del territorio di Giampieri rappresentano elementi fondamentali per dare vita ad una nuova stagione, sempre più produttiva, del porto di Ancona. L’intesa sul nome di

IL PORTO DI ANCONA • FOTO©MILLEPAESI

IL PORTO DI ANCONA • FOTO©MILLEPAESI

Rodolfo Giampieri costituisce il raggiungimento di un obiettivo che ha visto le istituzioni marchigiane compatte nel restituire la guida del porto di Ancona a una persona legata al nostro territorio. Il nuovo presidente dell’Authority – con la sua competenza e le sue doti di rigore morale e trasparenza amministrativa – è senz’altro la persona giusta per questa fase di rilancio dell’area portuale che tiene conto di scenari mutati: della crescita dei settori legati alla blu economy, alla riorganizzazione delle banchine per gli approdi crocieristici e degli yacht alla predisposizione di un Piano strategico partecipato da tutta la città, allo start effettivo della Macroregione Adriatica e del rafforzamento dei rapporti con i Paesi dell’altra sponda”. Si congratula vivamente con Giampieri anche il Presidente del Consiglio comunale, Marcello Milani che in lui individua “un valore aggiunto non indifferente all’attività di guida dell’area portuale dorica, grazie ad una esperienza maturata in più ambiti, dalla Camera di Commercio e i Forum camerali internazionali fino alla Autorità portuale in qualità di commissario”

Essere presidente – aggiunge l’assessore al Porto e al piano Strategico Ida Simonella – significa avere più forza e legittimazione per pianificare lo sviluppo dello scalo, anche grazie al più ampio orizzonte costituito dalla durata quadriennale dell’incarico. E Giampieri – che da Commissario si era speso ben oltre l’ordinaria amministrazione- presidente lo è di fatto da tempo, ed è un gran bene per questa città”. Nella sua partecipazione al consiglio comunale monotematico dedicato all’Uscita Ovest, una settimana fa, il viceministro Riccardo Nencini aveva avanzato la possibilità della nomina in tempi brevi, decretata poi dal Ministero in data odierna.

Annunci

CIVITANOVA–Agli ordini di Mister Mecomonaco sono stati convocati per il derby Maceratese – Civitanovese, in programma domani Domenica 25 Gennaio, ore 14:30, presso lo S

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

tadio “Helvia Recina” di Macerata i seguenti calciatori rossoblu: Amodeo, Aquino, Bensaja, Biagini, Bigoni, Carlini, Cossu, Degano, Di Pentima, Ficola, Forgione, Geria, Magini, Margarita, Massaccesi, Mioni, Morbiducci, Pigini, Pintori, Ruzzier, Shiba e Silvestri.

 

 

CIVITANOVA MARCHE – Conferenza stampa a tre voci compatte e unite, oggi, in casa Civitanovese. Mentre continuano entusiastici i dati che provengono dalle prevendite (circa 450 i tagliandi venduti fino alle 19.00 di questa sera), si è appreso però di un’ulteriore problematica emersa nelle ultime ore: se

AMODEO, BRESCIANI, MECOMONACO

AMODEO, BRESCIANI E MECOMONACO

mbra infatti che la Società Maceratese abbia rifiutato di corrispondere alla Civitanovese un numero maggiore di tagliandi “omaggio” per i minorenni che volessero partecipare accompagnati dai genitori all’incontro dopo che i 50 elargiti nella giornata di ieri erano stati velocemente esauriti e nonostante si sia ben lontani dal coprire l’intera capienza del Settore Ospiti riservato ai rossoblù (che è di 1.300 posti nonostante gli 800 più i 50 tagliandi omaggio consegnati). Restano da capire le motivazioni di tanta acredine, tuttavia è tempo di concentrarsi sulla gara, e non c’è modo migliore di farlo che ascoltando direttamente le voci dei protagonisti di questa squadra, chiamati domenica ad una sfida decisiva, al vero crocevia della stagione.

Il primo intervento è di Mister Mecomonaco: «Sappiamo tutti che è una partita importantissima, però il campionato è ancora molto lungo e se ci credono altre squadre che sono alle nostre spalle, abbiamo il diritto di crederci anche noi fino alla fine. Speriamo di riuscire a vincerla questa partita, ma io non mi deprimerò nemmeno se le cose dovessero andare male. Purtroppo il risultato non lo determinano solo i giocatori, ci sono tanti fattori. All’andata abbiamo perso immeritatamente il derby per un episodio, quindi può darsi che questa volta il vento giri a nostro favore. Noi dobbiamo essere sereni e tranquilli, siamo consapevoli dell’importanza fondamentale di questa partita soprattutto per i nostri tifosi. Comunque la squadra deve stare tranquilla: non è una partita che va caricata più di tanto, perché i ragazzi sanno già quello che devono fare, soprattutto per rispetto di quelli che ci circondano, dei nostri grandi tifosi che ultimamente non siamo stati in grado di far gioire. Sono una persona positiva, bisogna guardare in avanti, lasciando perdere quello che è successo: giochiamoci questa partita a viso aperto, ben consapevoli di quanto valiamo».

A seguire il bomber, Capitan Amodeo: «Capita a tutti gli attaccanti di avere leggere flessioni: sarei stato più preoccupato se non si fossero create delle occasioni da gol, che invece ci sono sempre state e sono sicuro che si saranno. Continuo ad avere la massima fiducia, nonostante mi dispiaccia che non abbiamo approfittato di queste ultime gare per incamerare più punti: guardiamo comunque positivamente all’impegno di domenica, che è molto importante e può farci partecipare al campionato con una prospettiva diversa» .

A concludere, è il Direttore Generale Giorgio Bresciani, chiamato a caricare definitivamente tutto l’ambiente per la partita delle partite, con la sua consueta maestria: «Sono stati giorni delicati, ma siamo ripartiti tutti insieme e oggi siamo qui con un unico intento, che rimane sempre quello di provare a vincere questo campionato. A mister Mecomonaco all’inizio son stati chiesti i playoff, in questo momento stiamo ottenendo il risultato e certamente pensiamo di avere una squadra che fino all’ultima giornata può pensare di aggiudicarsi la vittoria finale. Se siamo qui è proprio perché evidentemente siamo tutti d’accordo e c’è stato un patto di ferro tra noi. I problemi si risolvono in casa propria, non c’è alcuna necessità di esternare al di fuori le cose interne, dando gusto a chi non ha cuore questa Società. Questa settimana è stata importante per cementare il gruppo ed è giusto anche ricordare una cosa: con Mecomonaco siamo insieme da tre anni, anche quest’anno stiamo costruendo qualcosa di importante. Come in tutte le grandi famiglie si possono avere discussioni, ma poi un’amicizia salda, fatta di affetto, lealtà e professionalità, risulta più forte di tutto. Ciò che è accaduto ha cementato ancora di più questo gruppo: i giocatori si sono allenati molto bene, sono tranquilli sotto ogni punto di vista, ma i momenti di frizione possono capitare a tutte le grandi squadre che si pongono obiettivi ambiziosi. La nostra precisa idea resta quella di fare un campionato che a Civitanova si possano ricordare. Andremo dunque a Macerata più convinti che mai per provare a vincere questa partita».

                                                           * * *

DERBY MACERATESE – CIVITANOVESE AFFIDATO A VOLPI DI AREZZO

Il designatore della CAN D Carlo Pacifici ha affidato il derby ad un’esperta terna tosco-laziale.

L’arbitro scelto è stato infatti Manuel Volpi di Arezzo, il quale sarà coadiuvato da Luca Foglietta e Simone Assante entrambi di Frosinone. Tutti e tre gli ufficiali di gara sono al terzo anno in Interregionale ed hanno superato quota 40 nel computo delle gare dirette (43 Volpi, 41 Foglietta, 44 Assante; gli assistenti in coppia sono usciti 11 volte). Il direttore di gara ha incrociato la Civitanovese in un’unica occasione la scorsa stagione: Fermana – Civitanovese 0-0 datata 3 novembre 2013 assistito da Matteoni di Arezzo e Cecchi di Pistoia. Nessun precedente invece con la Maceratese. Mentre il primo assistente Foglietta non ha mai “sbandierato” le due contendenti dell’”Helvia Recina”, il secondo Assante è alla quarta uscita in un match della Maceratese (precedenti: Maceratese – Recanatese 1-1 del 17 marzo 2013, Bojano – Maceratese 0-1 del 27 ottobre 2013 e Maceratese – Recanatese 2-0 del 6 aprile 2014).

* * *

SETTORE GIOVANILE

JUNIORES NAZIONALE: DERBY DI ALTA CLASSIFICA

Fari puntati sul Comunale “Mornano” nella diciottesima giornata del Campionato Nazionale Juniores girone “G”. Sul terreno verde della Città Alta, la Civitanovese riceverà la visita della Vis Pesaro, compagine che la precede in classifica di sole due lunghezze. I rossoblù, galvanizzati dagli ultimi risultati positivi, hanno la ghiotta opportunità di scalare una posizione, ma allo stesso tempo sono consapevoli che non sarà facile avere ragione dei rossiniani: ci sono pertanto tutti gli ingredienti per un match d’alta classifica tutto da vivere. Dirigerà il signor Marco Di Stasio della sezione di Fermo il quale si avvarrà della collaborazione dei signori Dario Tonelli e Brenda Mosca della sezione di Ancona.

ALLIEVI E GIOVANISSIMI: DERBY INSIDIOSI

Come per la prima squadra, domenica 25 gennaio è giornata di derby anche per gli Allievi Regionali. I rossoblù di Adolfo Cichella sono attesi infatti dalla sentita gara contro la Maceratese. La Civitanovese salirà a Collevario da imbattuta capolista, ma ben conscia delle insidie che caratterizzano questo tipo di partite. Alle ore 11:00 sarà il signor Matteo Vella della sezione di Macerata a decretare l’inizio.

Anticipo di lusso per i Giovanissimi Provinciali. Oggi alle ore 18:30 il team guidato da Marco Moretti ha affrontato in casa la temibilissima formazione biancoverde de Il Ponte (arbitro Luca Mari di Macerata). Il match con i morrovallesi  altro test probante per la capolista che guida meritatamente a punteggio pieno il girone.

Osservato il turno di riposo, tornano in campo i Giovanissimi Cadetti di mister Mauro Cellini. L’appuntamento è per le ore 17:00 di domani tra le mura amiche del “Fratelli Giovanni e Mariano Ciccarelli” dove la Civitanovese attenderà la visita della Recanatese. Arbitrerà il signor Edoardo Roncaglia della sezione di Macerata.


FERMO –Fermo si appresta a diventare per tre giorni punto di riferimento nazionale per gli operatoriFERMO-ENOLIEXPO 2015 - SAVE THE DATE - 2015 01 22 del vino e dell’olio grazie ad EnoliExpo Adriatica, la fiera di macchinari, attrezzature, prodotti e servizi per le due filiere che sono dei veri e propri fiori all’occhiello dell’agroalimentare italiano, in programma al Fermo Forum dal 30 gennaio al 1° febbraio 2015.

Il significativo movimento di persone e di merci che interesserà il Fermano durante i giorni di fiera, le modalità di accoglienza degli operatori economici provenienti in pullman da tutte le regioni e dei buyers stranieri, nonchè il significativo numero di imprese italiane ed internazionali che saranno presenti con le loro innovazioni, verrà dettagliato nel corso di una conferenza stampa in programma martedì 27 gennaio 2015, alle ore 12, presso la Camera di Commercio di Fermo, in Corso Cefalonia, 69. 

CIVITANOVA MARCHE – Continua all’insegna della massima carica e di rinnovate fiducia e serenità in tutto l’ambiente la marcia di avvicinamento della FC CIVITANOVESE 1919 allo storico derby di domenica prossima contro la Maceratese. La Società rende noto che domani, alle ore 18:00, presso la sede sociale sarà indetta una conferenza stampa congiunta, in cui a parlare dell’importantissimo match di questa settimana saranno direttamente i massimi protagonisti di casa rossoblù. Il DirettorMecomonaco pre-derbye Generale Giorgio Bresciani, il Mister Antonio Mecomonaco (nella foto Millepaesi) ed il capitano Giovanni Amodeo risponderanno alle domande dei giornalisti che avranno il piacere di intervenire, prima di partecipare insieme a tutta la Prima Squadra ed allo Staff ad una cena in un noto ristorante della città per un momento di convivialità e concentrazione in vista di una partita che si preannuncia attesissima e di fondamentale importanza per l’assegnazione del campionato. La FC Civitanovese 1919 comunica inoltre che nella giornata di oggi è iniziata la prevendita dei tagliandi per il derby e che l’affluenza è stata molto buona e composta, nonostante la questione del sovrapprezzo non abbia mancato di generare un pizzico di malcontento nei tifosi di fede civitanovese. Tifosi che comunque non mancheranno di far sentire la loro numerosa e colorata presenza domenica all’Helvia Recina di Macerata.

               

CIVITANOVA–Anche quest’anno i Lions Club Host e Cluana di Civitanova (Presidenti l’arch. Roberto Giannoni e Roberto Ricci) hanno voluto devolvere il ricavato della loro festa degli auguri di Natale in favore dellaLIONS HOST-CLUANA-GIANNONI-RICCI-_n Caritas, acquistando, dietro loro specifica ric•hiesta, ben 125 litri di olio, dando così seguito all’iniziativa assunta dai precedenti Presidenti Anna Maria Recchi del Lions Host ed Annalisa Bracaccini del Lions Cluana accolta in continuazione da quelli in carica attualmente, come abbiamo detto, Roberto Giannoni e Roberto Ricci, nonché dal Presidente Laura Francioni del Lions Recanati Colle dell’Infinito.

MACERATA–Aumentano del 20% gli iscritti al primo anno dell’Università di Macerata. Lo scorso 15 gennaio si sono chiuse le iscrizioni ordinarie (ma ci si potrà ancora iscrivere pagando le more) e il dato finale conferma appieno la tendenza già registrata nei mesi scorsi, ossia un clamoroso balzo in avanti del numero di matricole per l’Ateneo maceratese, dopo tre anni di buona tenuta. I “nuovi” universitari sono in tutto 2.831 contro i 2.359 dell’anno scorso.
L’incremento ha interessato tutti i Dipartimenti dell’Ateneo, in particolare quelli di Studi Umanistici, con un aumento del 28%, e di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali, cresciuto del 22%, mentre si registrano un più 15% per Economia e diritto, 17% per Giurisprudenza e 12% per Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo.

I risultati legati alle due principali novità dell’a.a. 2014-2015, hanno superato le più rosee aspettative. Infatti, il “ritorno” da Civitanova a Macerata ha portato al corso di laurea in Discipline della mediazione linguistica, il 42% in più di iscritti al primo anno per un totale di quasi 1000 iscritti, e la nuova interclasse di Beni culturali e turismo ha segnato un aumento dell’8% rispetto alla somma degli iscritti al primo anno dei corsi prima distinti in Scienze del turismo e in Valorizzazione dei beni culturali (quest’ultimo era a Fermo).

In totale sono ben dodici i corsi che hanno superato i 100 iscritti al primo anno, un altro record: Discipline della UnimcTo1mediazione linguistica, Giurisprudenza, Lingue e culture straniere occidentali e orientali, Economia: banche, aziende e mercati, Lettere, Scienze politiche e relazioni internazionali, Scienze della Comunicazione, Scienze della formazione primaria, Scienze pedagogiche, Beni culturali e turismo e Scienze giuridiche applicate, attiva nella sede di Jesi, e Beni culturali e turismo.

In aumento – anche se in maniera contenuta – gli iscritti italiani fuori regione, in particolare da Abruzzo, Puglia e Sicilia. Si registra, inoltre, una tenuta degli studenti stranieri, il 5%, ben al di sopra della media nazionale (che è al 3%).

“Questi risultati – ha osservato il Rettore Prof. Lacchè – sono straordinari, molto superiori alle medie nazionali, e tanto più lo sono se si considera il fatto che i corsi Unimc sono tutti nell’area delle scienze sociali e umane. Il lavoro degli ultimi anni sta producendo risultati molto incoraggianti, che riconoscono l’elevata specializzazione e l’attrattività dei corsi, il forte livello di internazionalizzazione, servizi di buon livello e rapporti crescenti con il mondo del lavoro. Ora la grande sfida sarà mantenere e, se possibile, migliorare simili risultati nel prossimo futuro. Unimc è un Ateneo che cresce nella didattica e nella ricerca. Un vantaggio per Macerata e per il territorio”.

Al Cecchetti evento speciale con “Corri, ragazzo, corri” • A Civitanova, tre giorni di proiezioni in omaggio alla Giornata della Memoria

CIVITANOVA (21/01/2015) – Evento speciale al Cinema Cecchetti di Civitanova. Da lunedì 26 a mercoledì 28 gennaio, l’Azienda dei Teatri aderisce al progetto della Lucky Red, che porta nelle sale cinematografiche la pellicola “Corri, ragazzo, corri”, del regista Pepe Danquart.

CORRI RAGAZZO CORRI-700x500In occasione della Giornata della Memoria e solo per tre giorni, sarà possibile vedere questa storia vera, incredibile, emozionante, dura. La Shoah vissuta da una ragazzino di 9 anni, che inizia la sua fuga senza meta tra i boschi della Vistola, in un autunno inoltrato, e che ha come unica risorsa il ricordo dell’affetto e della speranza.

La storia di Yoram Friedman, oggi ottantaduenne, è tratta dal romanzo “Corri ragazzo corri” di Uri Orlev. Biglietto intero 5 euro, 4 ridotto.

CIVITANOVA–Giorno di grande festa ieri sabato 17 gennaio 2015 al Palasport di Civitanova, dopo l’inaugurazione ufficiale di venerdì che ha accolto un foltissimo parterre istituzionale, con spazio al divertimento e allo spettacolo, con i cittadini e tantissimi ospiti. A condurre in sala Claudia Andreatti, Miss Italia 2006, e Marco Moscattelli che hanno commentato i momenti esilaranti e le battute della “iena” Filippo Roma, che si è complimentato perché finalmente tra tante incompiute può essere in una città in cui in 135 giorni è stato costruito un bellissimo palazzetto. E il pubblico esplode con risate gli applausi, divertito, anche con Pier Massimo Macchini e le sue battute in fermano, le atlete del centro ginnasta Mens Sana, e Fantasy planet e le canzoni di Marta Porrà e Mark Zitti e i fratelli Coltelli. A far gli onori di casa, fin dalle prime ore del pomeriggio, il vicesindaco Giulio Silenzi, che ha invitato la mamma Landa, novantenne, a questa grande giornata di gioia._PALAS-SPALTI-FDM_2829

Nella scaletta, il momento clou è riservato alla Lube sul campo, con il ds Stefano Recine, Simona Sileoni, l’allenatore Alberto Giuliani, e gli uffici stampa Carlo Perri e Marco Tentella. Conoscono il pubblico civitanovese per la prima volta pieni di entusiasmo, anche i giocatori Sabbi, Bonacic, Fei, Baranowicz, Shumov. Molta carica e voglia di iniziare ad allenarsi, sicuri della struttura con un ottimo parquet, nella casa che da anni cercavano.

I riti propiziatori di Filippo Roma hanno concluso i saluti della Lube. Lo spettacolo riprende con il rapper Andre Young e il video promozionale di Civitanova con la regia di Paolo Doppieri e la festa prosegue con l’arrivo del sindaco Corvatta e della sua squadra formata da Silenzi, Costamagna, Mariotti, Mattucci, Ginnobili, cui si è aggiunto il presidente della Provincia Antonio Pettinari e Fabio Sturani presidente Coni, che hanno di nuovo ringraziato tutti e invitato i civitanovesi a godersi il PalaCivitanova. E ora forza Lube. “Ora comincia un’altra storia, la nostra storia che abbiamo meritato tutti”.

 

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE “F”  XIX^ GIORNATA

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Geria, Ficola, Mioni, Bensaja, Aquino, Cossu, Shiba (29′ st Ruzzier), Bigoni, Amodeo, Degano, Pintori (11′ st Margarita). A disposizione: Agresta, Carlini, Magini, Pigini, Morbiducci, Biagini, Forgione. All. Antonio Mecomonaco.

VIS PESARO (3-5-1-1): Osso, Fabbri (38′ st Bartolucci), Dominici, Brighi, Labriola, Pangrazi, Granaiola, Rossoni, Torelli (18′ st Rossi), Ruffini, Bugaro (47′ st Vagnini). A disposizione: Teodorani, Ciano, Filippucci, Montesi, Cobaj, Zanigni. All. Ferruccio Bonvini.

ARBITRO: Riccardo Turchet di Pordenone (Marco Gerometta di Udine – Edoardo Naccari di Udine).

RETI: 20′ pt Degano, 30′ pt Dominici.

NOTE: espulsi al 30′ st Dominici per doppia ammonizione (gioco falloso + proteste), al 45′ st Brighi per doppia ammonizione (gioco falloso + gioco falloso). Ammoniti: 18′ pt Torelli (gioco falloso), 37′ pt Shiba (gioco pericoloso), 12′ st Brighi (cnr), 23′ st Granaiola (gioco falloso), 50′ st Osso (perdita di tempo). Corner 1-3. Recupero 0’+6′.

CIVITANOVA MARCHE – Mezz’ora della ripresa. Turchet fischia un DEGANO-PORTAPALLA-OK-PH-2687calcio di punizione per la Vis Pesaro. A Dominici, che aveva fissato il pareggio rossiniano sfruttando un’avventata uscita dell’esordiente Geria sugli sviluppi di un corner, scappa qualche parola di troppo. Seconda ammonizione e biancorossi in 10. Il match si mette su un invitante piano inclinato per i rossoblù. Amodeo calcia a lato dopo aver tagliato in due la difesa. Ruzzier spara alto. Continua il forcing della Civitanovese. La Vis resta in 9. Bonvini ordina il terzo cambio. Il cronometro scorre. Inesorabile. Turchet assegna ulteriori due minuti di recupero. Degano calcia un’insidiosa punizione bassa in area. Osso sbroglia. Amodeo prova ancora con un diagonale da posizione decentrata. Osso sventa ancora. La Civitanovese deve accontentarsi dell’1-1. Unica consolazione, la frenata generale nei quartieri alti.

La squadra di patron Patitucci aveva approcciato molto bene l’incontro portandosi in vantaggio con Degano, impeccabile sulla sponda di Amodeo a perforare l’estremo ospite. Peccato la leggerezza in occasione del pareggio.

La cronaca della partita

4′ pt, Shiba carica il destro sugli sviluppi di un corner, ribatte la difesa rossiniana.

5′ pt, diagonale a lato di Amodeo.

9′ pt, Ruffini altissimo sugli sviluppi di una punizione.

11′ pt, Pintori, spostato sulla sinistra, tenta il diagonale: senza esito.

20′ pt, Shiba impeccabile nel cross, sponda di Amodeo per l’accorrente Degano che perfora di precisione Osso. Civitanovese in vantaggio.

30′ pt, uscita a vuoto mano aperta di Geria sugli sviluppi di un corner calciato da Bugaro, la sfera giunge a Dominici per il quale è troppo facile insaccare con un tocco sporco. 1-1

32′ pt, punizione di Degano, di poco alto.

35′ pt, tenta la conclusione dalla distanza Ruffini scorgendo Geria fuori dai pali: cuoio fuori.

15′ st, stoccata di Amodeo ben imbeccato dal neoentrato Margarita: alta.

22′ st, insidioso traversone su portiere di Shiba, salva la difesa biancorossa.

24′ st, Degano in profondità per Margarita il quale, a tu per tu con Osso, scaglia il diagonale che termina a lato per un pelo.

27′ st Bugaro tenta la girata di sinistro, alta di un niente.

30′ st, Vis in 10: seconda ammonizione per Dominici reo di aver protestato su una punizione a favore.

32′ st, Rossi da sottomisura tenta la rovesciata che termina fuori sugli sviluppi di una punizione.

37′ st, Amodeo spreca clamorosamente calciando fuori dopo aver tagliato in due la difesa vissina ed essersi presentato a tu per tu con Osso.

44′ st, Ruzzier alto da buona posizione.

45′ st, Vis in 9: espulso Brighi per doppia ammonizione.

48′ st, punizione bassa di Degano, sbroglia in qualche modo Osso facendo sfumare la ghiotta occasione per i rossoblu.

51′ st, diagonale di Amodeo, Osso respinge con i piedi.

               

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
gennaio: 2015
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031