CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE “F”• XI^ GIORNATA

CIVITANOVESE – RECANATESE 2-0

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Silvestri, Ficola, Mioni, Bensaja, Biagini, Cossu, Forgione, Massaccesi (13’ st Margarita), Amodeo (34’ st Mengali), Degano (43’ st Ruzzier), Pintori. A disposizione: Agresta, Morbiducci, Aquino, Tofani, Giovino, Terlino. All. Antonio Mecomonaco.

RECANATESE (4-4-1-1): Verdicchio, Candidi (18’ st Agostinelli Matteo), Brugiapaglia, Scartozzi (46’ Agostinelli Luca), Patrizi, Comotto, Di Iulio, Traini, Galli (25’ st Marolda), Gigli, Mosconi. A disposizione: Cartechini, Gleboki, Monachesi, Moriconi, Garcia, Latini. All. Daniele Amaolo.

ARBITRO: Simone Degli Esposti di Bologna (Pierluigi De Chirico – Sergio Binetti di Barletta).

RETI: 44’ st Pintori, 50’ st Margarita.

NOTE: espulso al 22’ st Traini per fallo da tergo su Degano. Ammoniti: al 14’ pt Candidi (gioco falloso), 10’ st Scartozzi (gioco falloso), 24’ st Degano (cnr), 28’ st Patrizi (gioco falloso), 36’ st Margarita (cnr). Corner: 3-2. Recupero 2’ + 6’. Spettatori 1000 circa.

CIVITANOVA MARCHE – La sestina si è fatta attendere, ma alla… fine è arrivata puntuale. La Civitanovese regola all’inglese una buona RecanatCIVIRANOVESE-RECANATESE- 16-11-2014-Esultanza Civitanovese, foto Benfattoese e accorcia sul vertice ora distante soltanto 3 lunghezze.

Quando ci si apprestava ad annoverare definitivamente il team leopardiano tra le bestie nere della Civitanovese (negli ultimi 2 precedenti interni soltanto due pareggi) e a commentare una prova sottotono della squadra di Mecomonaco, Pintori ha estratto il coniglio dal suo elegante cilindro.

L’esterno sardo, spesso braccato dall’agile pacchetto arretrato giallorosso, trova il modo di incendiare l’out mancino dopo aver scambiato con il neoentrato Mengali. Entrato in area è chirurgico nello scagliare con il destro un diagonale che si insacca dopo aver carambolato con la base del palo: 1-0 e Citanò in visibilio. In pieno overtime, a far sciogliere definitivamente nel classico brodo di giuggiole il buon pubblico accorso a gremire le scalee del “Polisportivo” ci ha pensato Margarita, al secondo centro consecutivo, il quale, pregevolmente lanciato da Mengali, anticipava il proprio avversario e beffava Verdicchio con un astuto tocco sporco.CIVITANOVESE-OGGI 65_n

Civitanova ha vinto, ma onore alla Recanatese, che si è dimostrata compagine quadrata ed organizzata, la quale ha pagato con gli interessi il “peccato originale” di Marolda, che ha dissipato clamorosamente una ghiottissima occasione.

In casa rossoblù, tra le note positive di una prestazione non proprio da ricordare – squadra poco incisiva, che non è riuscita a sfruttare al meglio la superiorità numerica per più di metà ripresa – vanno segnalate le performance di Massaccesi, che non fa rimpiangere lo squalificato Ferrini e di Mengali il quale, appena chiamato in causa dal tecnico di Pratola Peligna, ha risposto presente, firmando entrambi gli assist.

La cronaca

3’ pt, bravo Silvestri ad ipnotizzare in uscita Di Iulio.

4’ pt, Degano conquista una punizione dal limite – fallo di Di Iulio – che lo stesso ex Ancona si incarica di battere, chiamando Verdicchio al grande intervento in corner. Angolo che non sortirò effetti.

16’ pt, velleitario Traini dalla distanza.

38’ pt, Amodeo sradica una palla a centrocampo, apre sulla sinistra per Degano che viene contrato al momento della conclusione. Sfuma così una ghiotta occasione per i rossoblù.

19’ st, Traini carica il tiro, Scartozzi va a fare blocco sull’uscita di Silvestri, ma la difesa rossoblù riesce a sbrogliare.

21’ st, Bensaja pesca sulla sinistra Pintori il quale penetra in area, ma Verdicchio è sicuro in uscita abbrancando la sfera.

22’ st, rosso diretto per Traini reo di un fallo da dietro a centrocampo su Degano.

26’ st, clamoroso errore di Marolda in posizione dubbia, che spreca malamente da ghiottissima posizione calciando a lato.

44’ st, Pintori scambia con Mengali, infiamma l’out mancino e di destro fulmina in diagonale Verdicchio: palo-gol.

50’ st, Mengali lavora un gran pallone per Margarita il quale anticipa il proprio avversario e beffa Verdicchio con un abile tocco sporco.

 

Annunci