CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE “F” X^ GIORNATAA.J. FANO – CIVITANOVESE 1-2

A.J. FANO: Marcantognini, Clemente, Cesaroni, Lunardini, Torta, Fatica, Sartori (43’ st Carsetti), Marconi (30’ st Gambini), Gucci, Borrelli, Sassaroli (38’ st Zhytarchuk). A disposizione: Marin, Olivi, Antinori, Carpineta, Palazzi. Allenatore: Marco Alessandrini.

CIVITANOVESE: Silvestri, Ficola, Mioni, Bensaja, Biagini, Cossu, Forgione (47’ st Morbiducci), Ferrini, Amodeo, Degano (19’ st Margarita), Pintori (45’ st Ruzzier). A disposizione: Macellari, Massaccesi, Giovino, Tofani, Mengali, Terlino. Allenatore: Antonio Mecomonaco.

ARBITRO: Francesco Luciani della sezione di Roma 1

ASSISTENTI: Paolo Delle Fontane di Ciampino e Francesco Carbonari di Roma 1.

RETI: 41’ pt Sassaroli (F); 8’ st Pintori (C), 31’ st Margarita (C).

NOTE: temperatura 18°; spettatori circa 1000 con nutrita rappresentanza ospite; ammoniti Clemente e Fatica (gioco falloso) nelle fila del Fano; Ferrini e Ficola (gioco falloso), Amodeo (proteste) e Margarita (eccesso di esultanza) nelle fila della Civitanovese; espulso Lunardini (Fano) al 49’ st per doppio giallo (entrambi per proteste); corner 3-4; recupero 2’+5′.

FANO – Dopo un buon avvio di marca rossoblu, con Degano che già al 6’ avALMA FANO- - CITANO-9-11-2014-eva chiamato all’intervento prodigioso Marcantognini, i granata di Alessandrini iniziavano a prendere le misure agli ospiti e la gara si incanalava su un binario decisamente più guardingo e attendista. Mister Mecomonaco si sbracciava dalla panchina, ma nulla poteva sulla crescente reazione dei padroni di casa che, dopo i primi 15’, salivano progressivamente in cattedra, tanto da trovare il vantaggio nel finale di frazione. I tentativi di Borrelli (26’, sinistro sopra la traversa) e di Sartori (31’, barba al palo alla destra di Silvestri), facevano infatti da preludio al gol di Sassaroli, che al 41’, complice anche una deviazione fortuita, trovava l’incrocio dei pali, dopo un’azione insistita in area rossoblu, con la retroguardia ospite poco lesta a liberare.

Nella ripresa, la Civitanovese trovava subito il pari grazie ad un magistrale calcio franco di Pintori, sul quale nulla poteva Marcantognini, ma continuava a latitare in manovra, a differenza del solito. Nonostante ciò, diverse le palle inattive interessanti di cui potevano beneficiare gli ospiti, ed una ghiotta occasione non capitalizzata da Forgione fornivano il giusto “antipasto” al clamoroso 1-2, concretizzato al 31’st dal neo-entrato Margarita che proprio al “Raffaele Mancini” due anni e mezzo fa era stato vittima di un grave infortunio. Ciò che il calcio toglie, a volte dà.

CRONACA

INDISPONIBILI: Agli assenti Sebastianelli, Sivilla, Nodari, si aggiungono per il Fano le assenze del portiere Ginestra, squalificato, e del giovane Lo Russo, infortunatosi durante il riscaldamento. Nelle fila civitanovesi, invece, “out” Aquino, Cibocchi, Della Penna, Agresta, Vignieri e Gialloreto.

EX DI GIORNATA: Cossu e Torta.

In tribuna presenti Giovanni Cornacchini, attuale allenatore dell’Ancona e Gabriele Morganti, entrambi ex giocatori del Fano ed ex allenatori della Civitanovese.

PRIMA FRAZIONE

3′:Sartori cade al limite dell’area, l’arbitro lascia proseguire. Appena pochi istanti dopo, pericoloso capitan Amodeo, che ruggisce sul fronte opposto.

6′: Degano servito con un colpo da biliardo da Forgione vede la sua conclusione ribattuta da Marcantognini, che si supera. La Civitanovese guadagna il primo corner, ma l’azione susseguente non crea particolari grattacapi alla retroguardia di casa.

8′: calcio franco per la Civitanovese, fallo su Forgione: alla battuta ancora Degano, nulla di fatto.

11’: reazione Fano. Ammonizione per Clemente, reo di un fallo su Mioni, mentre Biagini viene chiamato ad un provvidenziale intervento in difesa.

20’: il calcio franco di Borrelli si perde a lato.

25’: buona combinazione Pintori- Degano, il triangolo con Amodeo non si chiude di un soffio.

26’: risposta granata affidata a Borrelli, il cui sinistro sorvola la traversa. Primo corner Fano.

31′: il sinistro al volo di Sartori, che in velocità aveva superato ben quattro avversari, fa la barba al palo alla destra di Silvestri.

33′: punizione dalla destra per il Fano affidata a Lunardini, è Sassaroli a colpire di testa mandando a lato.

35′: fallo di Sassaroli su Bensaja, calcio di punizione dalla trequarti affidato allo stesso numero quattro, ma la testa di Degano non centra il bersaglio.

40′: ammonizione per Ferrini, diffidato, che dunque salterà il match con la Recanatese.

41’: il Fano passa in vantaggio con Sassaroli, la cui conclusione “sporcata” da una deviazione trova l’incrocio dei pali, dopo un’azione insistita da parte dei padroni di casa ed i rossoblu poco lesti a liberare la propria area. Il Fano termina comunque in avanti la prima frazione.

SECONDA FRAZIONE

2’ st: dopo una punizione di Degano, probabilmente da ripetere, fallo di Ficola che viene ammonito tra le proteste locali, soprattutto del capitano granata Lunardini, sanzionato anch’esso con il cartellino giallo.

8’ st: un calcio franco di Pintori ristabilisce l’equilibrio. Un destro a fil di palo che non lascia scampo a Marcantognini.

13′ st: altra punizione per la Civitanovese, questa volta affidata a Degano, con la palla che termina la corsa sull’esterno della rete.

15’ st: Fano in avanti, Mioni in evidenza per alcuni provvidi interventi in copertura. Un nervoso Amodeo viene ammonito per proteste. Margarita prende il posto di Degano.

28’ st: altra punizione dalla destra di Pintori, nulla di fatto. L’arbitro Luciani ravvisa un fallo, ma nel prosieguo dell’azione Forgione si divora una ghiotta occasione nel cuore dell’area granata.

31’ st: Margarita firma il 2-1 nello stadio del suo grave infortunio di qualche anno fa: ciò che il calcio toglie, a volte dà.

33’ st: miracolo di Silvestri su Gucci, la cui conclusione a botta sicura trova nel “gatto” ospite un ostacolo insormontabile.

42’ st: Amodeo mette i brividi alla retroguardia granata.

47’ st: pericoloso il Fano con Clemente.

 

Annunci