You are currently browsing the monthly archive for ottobre 2014.

CIVITANOVA–Si svolgerà lunedì 27 ottobre 2014, ore 16,00, all’Hotel Cosmopolitan, la premiazione di ‘Start Cup Marche 2014’, la Business Plan Competition riservata a studenti universitari e ricercatori che abbiano brillanti idee imprenditoriali a contenuto innovativo, in qualsiasi settore economico, ed aspirino a costituire un’impresa, anche di tipo spin-off universitario. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Civitanova Marche.

La competizione, che ha registrato 86 candidature di idee progettuali e 43 progetti finalizzati, è organizzata dall’Università di Camerino e da The Hive-Incubatore e Coworking, attraverso una partnership pubblico-privata che si riconosce nel brand The Hive Campus. La Start Cup Marche è l’unica della regione Marche a essere accreditata dal Premio Nazionale dell’Innovazione, promosso dall’Associazione PNICube, l’associazione che riunisce gli incubatori e le business plan competition accademiche italiane (www.startcupmarche.it) I primi tre vinceranno dei premi in denaro, che dovranno essere reinvestiti per il raggiungimento delle finalità del progetto. I vincitori della Start Cup Marche potranno poi partecipare alla finale nazionale del Premio Nazionale per l’Innovazione, andando così a confrontarsi con i vincitori delle Start Cup di altri atenei italiani aderenti all’associazione

Annunci

SMA-DON EMILIO-_o

La FC CIVITANOVESE 1919 ha partecipato nella giornata di ieri, lunedì 20 Ottobre 2014, al cTAVECCHIO-Convegno Recanationvegno pubblico dal tema “IL CALCIO E LE SUE RIFORME: Il calcio dilettantistico ed i settori giovanili dilettantistici di fronte alle grandi riforme” organizzato dalla U.S. Recanatese con il patrocinio del Comune di Recanati e della F.I.G.C. – L.N.D. .

Alle ore ore 17:00, davanti ad una platea composta in buona parte da sportivi ed addetti ai lavori provenienti da tutta la regione Marche, presso l’ Aula Magna del Comune di Recanati, il Presidente della F.I.G.C. Carlo Tavecchio ed altri illustri ospiti, autori di pregevoli interventi, hanno dibattuto in merito agli opportuni cambiamenti ed alle necessarie riforme per salvaguardare il patrimonio rappresentato per ogni Società dal proprio vivaio e per migliorare la situazione sportiva globalmente in affanno in un simile momento di congiuntura economica in tutta Italia.

Molto positivo il bilancio della FC CIVITANOVESE 1919 al convegno, nel corso del quale, oltre ai cordiali saluti scambiati con il Presidente stesso ed altri stimati professionisti del settore, si è avuto un proficuo colloquio sull’andamento della stagione appena iniziata con il Cooordinatore del Dipartimento Interregionale Avv. Luigi Barberio.

* * *

E’ previsto per il prossimo 23 Ottobre lo start ufficiale della trasmissione sportiva radiofonica “Il Salotto della Civitanovese”, in onda ogni giovedì pomeriggio a partire dalle ore 18:00 sulla web-radio http://www.radiocitylight.com.

Approfondimenti calcistici sul campionato di Serie D in corso, illustri ospiti in studio, possibilità per gli ascoltatori di interagire con il programma attraverso le domande postate sulla pagina Facebook od in diretta telefonica, un conduttore d’eccezione quale lo stimatissimo cronista sportivo Enrico Costantini: questi gli ingredienti principali di quello che si annuncia come un successo assicurato, fatto di informazioni, curiosità e, soprattutto, qualità, leitmotiv in ogni ambito della stagione 2014/2015 del sodalizio di via Martiri di Belfiore.

Un’ora a tinte rossoblu, che non mancherà di certo di emozionare e divertire tutti gli appassionati della Civitanovese e non solo: un appuntamento da non mancare!

                 

CIVITANOVA MARCHE-Il Real Citanò ha finalmente il suo nuovo allenatore. Dopo le dimissioni dell’ex tecnico Massimiliano Marinelli, rimasto comunque in seno alla società in qualità di dirigente, il sodalizio civitanovese ha optato per la soluzione interna e affidato la squadra a Sandro Mazzalupi (foto in basso). Cl

STEFANO SBRASCINI

STEFANO SBRASCINI

asse 1958, il neo tecnico ha iniziato la sua stagione al Real in qualità di assistente dell’ex allenatore, prima della chiamata ufficiale che è stata formalizzata nella serata di lunedì durante la ripresa degli allenamenti. Mazzalupi si avvarrà della collaborazione tecnica di Alfredo Piccaluga. “Sono contento di iniziare questa nuova avventura – dice il neo tecnico reale – Veniamo da un buon pareggio che ha dimostrato cuore e carattere della squadra, ora c’è solamente da lavorare sodo per migliorare e iniziare a raccogliere i risultati sul campo”. Soddisfatto il Direttore Sportivo Emanuele Trementozzi. “La società, dopo un’attenta valutazione, ha optato per la soluzione interna che ci è sembrata la scelta piùsandromazzalupi logica nell’attuale contesto della stagione. Rinnoviamo i ringraziamenti a Marinelli per il lavoro svolto con dedizione e impegno, confermando la totale fiducia nella sua nuova figura dirigenziale. Nel frattempo auguriamo a mister Mazzalupi buon lavoro per il proseguo della stagione, convinti che tutti insieme possiamo toglierci belle soddisfazioni”.

Intanto la società reale ha messo a segno un grande colpo di mercato in attacco. Lunedì sera, infatti, è arrivata l’attesa firma di Stefano Sbrascini, classe 1984, attualmente svincolato. Sbrascini, nella sua carriera, ha vestito le maglie di United, Santa Maria Apparente, Real Marche, San Marone, Pollenza, Saetta e Cherubini. Un colpo da novanta che potrà aiutare il Real Citanò a fare un ulteriore salto di qualità.

“Da tempo eravamo sulle tracce di Sbrascini – dice il Ds Trementozzi – Siamo riusciti a battere la concorrenza di diverse squadre e siamo felicissimi di questo. Stefano rappresenta sicuramente un innesto di grande esperienza e qualità, sarà già a disposizione del mister dalla trasferta di sabato in casa del Monte e Torre. Con il rientro di Simone Mariani e l’apporto fondamentale di Bevilacqua, Pascucci, Vitrani e Galli, il nostro attacco può sicuramente competere con tutti gli altri del girone”. Lo stesso Direttore Sportivo ritorna, inoltre, sul buon pareggio di venerdì scorso contro l’Europa Calcio. “Sicuramente è da considerarsi un buon punto quello conquistato contro i recanatesi. Venivamo da una settimana difficile a livello psicologico, con il cambio di allenatore e la momentanea autogestione in attesa della nomina del nuovo tecnico. Eppure, tra mille difficoltà, la squadra ha reagito al doppio svantaggio e ha acciuffato il pari al novantesimo grazie ad un calcio di rigore che non sta a me dire se ci fosse o meno. Come sempre fatto dalla nostra società non giudicheremo mai l’operato dell’arbitro, né per gli episodi a favore né per quelli contro. Preferiamo concentrarci sul campo e accetteremo qualsiasi risultato con serenità, convinti che i veri valori escano fuori indipendentemente dall’operato delle giacchette nere. Preferisco, semmai, fare i complimenti alla squadra avversaria per il gioco espresso: l’Europa è un’ottima squadra che farà strada durante questa stagione. Ma ancor più ringraziare i miei ragazzi per la grinta, l’orgoglio e l’attaccamento alla maglia dimostrato per tutti i novanta minuti. Non era facile strappare punti all’Europa, ancor più dopo le vicissitudini settimanali. Ma il Real Citanò, venerdì scorso, ha dimostrato di avere un cuore grande così. Ed è quel cuore che vorrò sempre vedere in ogni gara di campionato, convinto che questi giocatori, da tutti noi fortemente voluti, possano togliersi belle soddisfazioni e portare in alto il nome di questa società”. In chiusura, il D.S., ritorna anche sul post gara condito dall’espulsione di Simone Mariani e qualche animo acceso, prontamente smorzato dai dirigenti di ambo le parti. “Sono episodi spiacevoli, seppur circoscritti a qualche secondo, che non vogliamo più vedere. Veniamo da tre anni consecutivi di premio fair play ed è quella la strada che vogliamo perseguire. Mariani ha sbagliato nell’eccedere con le parole dopo il fischio finale, ma è anche giusto sottolineare come non abbia offeso nessuno e ancor più non abbia minimamente strattonato alcun uomo in campo. E’ stato provocato, ha sbagliato nel reagire con eccessiva foga, ma l’episodio per noi è chiuso. Il ragazzo ha chiesto scusa al gruppo e questo è un gran segnale di maturità e intelligenza, ma è giusto che non si amplifichi un episodio che è durato poco più di qualche secondo”.
 

CIVITANOVA–Formidabile prova sportiva ad Arezzo per il cavaliere Allard Jochen (nella foto), istruttore di origine belga (che vive in Italia da alcuni anni, stregato dal Bel Paese) presso il Callard-jochen 12-ott-2014-ircolo Ippico degli Ulivi di Civitanova Alta, che si è classificato primo nelle due prove di precisione nella finale dei campionati italiani e tra i primissimi posti per le prove di attitudine, classico ed eccellenza, con una giovane puledra di 4 anni di nome Ramonas. Alla prova per i puledri dei 4 anni hanno partecipato cavalieri giunti da tutta Italia. Ramonas ha gareggiato contro altri 70 cavalli. Specialmente la seconda prova è stata molto impegnativa, sia per l’altezza che per la tecnica del percorso.

 I campionati italiani cavalli giovani si sono svolti all’Equestrian Centre di Arezzo, dal 7 al 12 ottobre, con la partecipazione in totale di circa 600 cavalli!







 

CIVITANOVA MARCHE–La preannunciata telefonata di Silvio Berlusconi al l’Hotel Cosmopolitan di Civitanova per la conclusione deglFI-DONNA-20141018_202857i Incontri di formazione politica degli azzurri,  con l’obiettivo di prepararsi per le prossime regionali della primavera 2015 e studiare come tornare al governo nazionale, ha catalizzato ieri domenica 19 ottobre 2014 ed oggi la stampa nazionale, sia stampata che video-radiofonica. Berlusconi infatti ha invitato i suoi a resistere come ha fatto lui pr riprendere un cammino del partito nella GELMINI-PAOLETTI-20141018_224159società anche alla luce di una ripartenza dalla base di ogni centro. Per gli Incontri, preparati dal coordinatore regionale di Forza Italia Remigio Ceroni, sono convenuti a Civitanova i big del partito dall’on. Tajani vice-presidente del Parlamento europeo, al coordinatore Toti, all’ex ministro all’istruzione Gelmini, a Gasparri, Alessandra Mussolini e molti altri. Per gli azzurri nazionali e marchigiani si tratta di riprendere un contatto vivo e vitale con il proprio elettorato, che ha attraversatoTOTI-FERNANDA-RECCHI-20141018_224947 anche dei momenti di sconforto e di smarrimento in certi frangenti. Particolare attenzione è stata posta ai giovani ed al colloquio con le energie nuove che si muovono nella società italiana. Per quanto concerne le Marche è stata ribadita la necessità di essere uniti per vincere, nella prossima tornata elettorale, in tal senso hanno parlato i vari sindaci dei maggiori centri della nostra regione, a cominciare da Castelli di Ascoli. Tajani, Toti, Mussolini e Ronzulli hanno quindi “focalizzato” le posizioni di Forza Ialia in Europa. Un incontro, quello di Civitanova, che ha ridato slancio ed entusiasmo alla base ed ai quadri marchigiani, con una innescata riflessione anche in sede nazionale.

MONTECOSAROUna settimana fa ci ha lasciati Anita Cerquetti (nella foto al Teatro delle Logge in occasione del Concorso a lei dedicato), una delle più importanti voci della lirica a livello planetario. Aveva 83 anni. Natìa di Montecosaro, il soprano è ricordato per la sua brillante carriera: al suo apice, giovanissima, sostituì Maria Callas nel ruolo di “Norma” al Teatro dell’Opera di Roma. La notizia del lutto ha fatto il giro del mondo: dal bellissimo e toccante articolo di Paolo Isotta sul Corriere della Sera (<Mai ci fu, almeno nel Novecento, più grande Norma>, ha scritto), fino ad un ampio servizio curato dal New York Times. Il giornale americano ha ripercorso la storia della cantante, dagli albori fino al concorso lirico a lei dedicato a Montecosaro: nell’articolo, il cronista William Yardley ha intervistato il maestro Alfredo Sorichetti, direttore artistico dell’Accademia Anita Cerquetti. Lo stesso Sorichetti ha voluto rendere ancora un volta omaggio al soprano: “Ad una settimana dalla scomparsa della grandissima artista Anita Cerquetti – scrive il maestro Sorichetti -, anche a nome ANITA CERQUETTI-concorso.2014degli amici dell’accademia Anita Cerquetti, vorrei esprimere il mio più profondo cordoglio e tristezza per la sua morte. Anita Cerquetti, soprano tra le più grandi di tutti i tempi, lascia un vuoto incolmabile nel mondo dell’opera. Continueremo la nostra attività per mantenere vivo il ricordo di questa grande artista e per valorizzare i giovani cantanti lirici, a cui Anita teneva molto, attraverso l’organizzazione del concorso lirico e dell’accademia a lei dedicati”. Di seguito il link per l’articolo del New York Times: http://www.nytimes.com/2014/10/17/arts/music/anita-cerquetti-opera-fill-in-who-soared-dies-at-83.html?_r=0

Il club marchigiano conquista il Campionato italiano di società maschile di marcia. Assegnati anche i titoli nazionali master nel 43° Trofeo Serafino Orlini

GROTTAMMARE–Vittoria marchigiana nel Campionato italiano di società di marcia. La terza e decisiva prova della rassegna tricolore, sulle strade di Grottammare (AP), ha decretato il trionfo dell’Atletica Recanati che conferma il primo posto nella classifica finale maschile: non solo nella categoria seniores-promesse, ma anche nella combinata. Protagonisti dell’impresa i quattro atleti biancoverdi guidati da Alessandro Maltoni (Atl. Recanati), di Castelfidardo, bronzo tricolore under 23 in questa stagione e primo sul traguardo di Grottammare con il primato personale di 1h29:58 nel giorno del suo 21° compleanno. Poi l’altra promessa Michele Antonelli, terzo e autore a sua volta del personal best con 1h31:00, mentre Federico Boldrini è sesto in 1h45:46. Tutti allenati dal tecnico Diego Cacchiarelli, mentre il risultato di squadra si completa con l’ottavo posto di Afrim Memolla in 1h49:01. E’ la prima volta che un club marchigiano conquista un titolo italiano a squadre di marcia, per la soddisfazione di Gildo Cocchi, presidente dell’Atletica Recanati, e di Andrea Carpineti, vicepresidente della società leopardiana che dichiara: “Abbiamo creduto fin dall’inizio in questo progetto e ringraziamo gli atleti, il tecnico che li ha condotti a questi risultati e le società con cui l’abbiamo condiviso, Atletica Castelfidardo Criminesi e Nuova Podistica Loreto, per aver realizzato un sogno”. Quest’anno l’Atletica Recanati ha ottenuto anche un prestigioso piazzamento nel Campionato italiano di società di corsa, con la terza posizione finale al termine delle quattro prove.ATLETICA-Grottammare2014-14-OTTOBRE-

Tornando alle gare di Grottammare, nella manifestazione organizzata dal Centro Marcia Solestà di Ascoli Piceno, secondo posto maschile per Lorenzo Dessi (Fiamme Gialle) in 1h30:32. Al femminile, successo della 21enne Elena Poli (Atl. Brescia 1950) che porta a termine i 20 chilometri in 1h46:17 seguita da Nicoletta Dell’Aquila (Enterprise Sport & Service/1h50:15) e Gladys Moretti (Atl. Bergamo 1959 Creberg/1h50:56). Non finiscono la gara, tra gli altri, Marco Amati (Enterprise Sport & Service) e Anna Clemente (Fiamme Gialle) in una mattinata di bel tempo con il caldo a farsi sentire soprattutto nelle fasi conclusive. In azione sulla stessa distanza gli juniores: vittoria dei due campioni italiani in carica Gregorio Angelini (Alteratletica Locorotondo) in 1h34:35 e Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950), prima con il tempo di 1h43:32 che vale il record personale. Alle loro spalle, tra gli uomini il sardo Andrea Agrusti (I Guerrieri del Pavone/1h34:55) e Massimiliano Cortinovis (Us Scanzorosciate/1h36:22), mentre al femminile Marta Stach (Ana Atl. Feltre/1h47:54) e Sara Vitiello (Self Atl. Montanari & Gruzza/1h56:14). Nelle classifiche di società, chiudono in testa Atletica Recanati (seniores-promesse e combinata uomini), Atl. Brescia 1950 (seniores-promesse e combinata donne), Amatori Atl. Acquaviva (juniores uomini) e Alto Lazio (juniores donne).

Il 43° Trofeo Serafino Orlini premia quindi l’Atletica Brescia 1950, su Atletica Recanati e Alteratletica Locorotondo, invece le Fiamme Gialle Simoni si aggiudicano il 9° Trofeo Simona Orlini dedicato alle categorie giovanili, nei confronti di Atl. Sangiorgese R. Rocchetti e Tethys Chieti. Sugli 8 chilometri degli allievi, primo posto di Mattia Iorillo (Libertas Amatori Benevento/39:25) davanti a Marco Morotti (Atl. Riccardi Milano/41:02), invece l’allieva Annalisa Russo (Pol. Astro 2000 Benevento/31:50) dopo 6 chilometri si lascia alle spalle Molly Jade Davey (Self Atl. Montanari & Gruzza/33:34). Nelle gare per i cadetti, successo nei 6 chilometri del campano Matteo Gallo (Libertas SS Salvatore Baronissi) in 28:20 che precede il bronzo tricolore su pista Davide Marchesi (Pol. Villese), secondo con 29:13, mentre la prova dei 4 chilometri cadette vede l’affermazione della pugliese Alessandra Lentini (Atl. Don Milani) in 21:04 su Federica Piro (Tethys Chieti), 21:55. Tra le ragazze, vittoria di Ludovica Ruzzetta (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) sui 2 chilometri in 10:36, invece al maschile prevale Nicolò D’Alanno (Nuova Atl. Lanciano/10:40). Altri risultati. Allieve (6 km): 4. Maria Elisa Cerretani (Tam) 35:24; 5. Giorgia Moriconi (Tam) 36:09. Cadetti (6 km): 7° Alessio Costantini (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 32:52; 8° Cristian Prioteasa (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 35:00. Cadette: 8. Giulia Miconi (Atl. Avis Macerata) 23:29; 10. Claudia Angellotti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 24:02.

Di fronte a buona cornice di pubblico, molte le autorità che hanno seguito la manifestazione a cominciare da Enrico Piergallini, sindaco di Grottammare, con Manolo Olivieri, consigliere delegato allo sport del Comune di Grottammare, e Lorenzo Rossi, assessore comunale alle attività produttive e politiche giovanili. Presenti inoltre Roberto Frinolli, consigliere nazionale Fidal, e Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale Fidal Marche, con Fabio Sturani, presidente Coni Marche, e Armando De Vincentis, delegato provinciale Coni Ascoli Piceno, senza dimenticare gli organizzatori del Centro Marcia Solestà capitanati da Vincenzo Ferretti, mentre la Fondazione Simona Orlini Onlus era rappresentata dalla presidente Elisabetta Alessandrini e dalla famiglia Orlini.

CAMPIONI ITALIANI MASTER 20 KM MARCIA
Uomini. SM35: Gennaro De Lello (Atl. Grosseto Banca della Maremma) 1h56:36; SM40: Luigi Paulini (Kronos Roma Quattro) 1h49:14; SM45: Roberto Defendenti (Us Scanzorosciate) 1h37:45; SM50: Andrea Naso (Atl. Lonato-Lem Italia) 1h48:06; SM55: Gabriele Caldarelli (Atl. Firenze Marathon) 1h52:25; SM60: Learco Monti (Gs Amleto Monti) 2h14:48; SM65: Ettorino Formentin (Us Quercia Trentingrana) 1h57:09; SM70: Franco Messina (Kronos Quattro Roma) 2h20:56.
Donne. SF40: Raffaella Manfrè (Atl. Lonato-Lem Italia) 1h59:31; SF45: Adriana Paraninfo (Atl. Fossano ’75) 2h09:01; SF50: Mariagrazia Cogoli (Atl. Brescia 1950) 2h03:22: SF55: Giuseppina Comba (Atl. Fossano ’75) 2h08:59.

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2014/COD4729/Index.htm

Al PalaPrincipi i biancazzurri capitolano in tre set tiratissimi

B-CHEM POTENZA PICENA – CASSA RURALE CANTU’ 0-3

PORTO POTENZA PICENA–Inizio di campionato in salita per la B-Chem Potenza Picena che nella prima giornata della Serie A2 UnipolSai perde al PalaPrincipi in tre set contro la Cassa Rurale Cantù degli ex biancazzurri Ippolito e Mercorio. Una partita giocata quasi alla pari in tutti i parziali, ma con i brianzoli più efficaci nei momenti topici e le volate conclusive. Ospiti trainati da un grande Tamburo, top scorer con 18 punti e Ippolito, devastante nell’ultimo tratto di gara. La serata si apre in un clima di festa e solidarietà al PalaPrincipi grazie i volontari di Viva 2014!, campagna per la rianimazione cardiopolmonare, ma si tramuta in una sofferenza subito dopo il fischio d’inizio. Unica gioia dei tifosi di casa la presenza in campo dell’infortunato Cristian Casoli, disposto a stringere i denti Casoli ricevepur di garantire più qualità ai suoi nuovi compagni. Pessimo l’impatto nel match dei potentini, poi il gioco torna sostanzialmente equilibrato. Tre set simili con la Cassa Rurale più cinica alla vista del traguardo. I biancazzurri lottano in ogni set (22-23, 21-23, 21-23) salvo poi pagare dazio sui singoli episodi. Domenica 26 ottobre Moretti e compagni se la vedranno in trasferta con la Domar Matera. Dall’altra parte della rete altri due ex di indiscusso valore come Pinelli e Zamagni.

1 set: La B-Chem si presenta in campo con Casoli in banda nonostante e condizioni di salute non ottimali dell’esperto schiacciatore. Nel primo set partono meglio gli ospiti (3-7). Troppo contratti in avvio gli uomini di Graziosi. Moretti e compagni cercano di reagire e si portano a -2 proprio con una bella giocata dell’opposto (7-9). Da lottatore com’è nemmeno Casoli si risparmia, ma al primo time out i canturini conducono di quattro lunghezze (8-12). La formazione di Della Rosa rientra in campo col mirino fuori fuoco e i padroni di casa si riavvicinano (11-12). Il pubblico del PalaPrincipi incita i propri beniamini a più non posso con il Volley Potentino che resta in scia con Moretti (15-16). Sul più bello i brianzoli riescono a riallungare su un attacco fuori di poco dei marchigiani (16-19) e arriva il time out di Graziosi. Quasi una maledizione per la B-Chem che appena si riavvicina (18-19) spreca palloni d’oro. Sul 20-21 Gemmi lascia il posto a Calistri in battuta. Sul 21-22 Casoli esce per Alikaj, ma torna al suo posto sul 21-23. Diamantini accorcia con un tocco beffardo (22-23). Cantù si procura un set ball (22-24) e Tamburo sfodera un diagonale imprendibile (22-25). Fatali gli 8 punti dell’opposto ospite e le battute insidiose degli avversari.

2 set: La B-Chem parte meglio (7-6), ma gli ex Mercorio e Ippolito si confermano clienti ostici e centrano subito il sorpasso portandosi al time out tecnico in doppio vantaggio (10-12). I biancazzurri impattano sull’ace di Partenio (12-12) e rimettono la testa avanti con Moretti (13-12). Si procede punto a punto fino al sorpasso brianzolo direttamente su ace di Tamburo (15-16). Coach Graziosi chiama a raccolta i suoi. Cantù va sul 16-18 con l’ace di Ippolito e Graziosi getta nella mischia Tartaglione al posto di Gemmi. La Cassa Rurale allunga ancora (16-19) spinVolontari campagna Viva! 2014gendo il tecnico marchigiano al time out. Al rientro Moretti incassa un muro da Mercorio (16-20) e Graziosi fa entrare in campo capitan Miscio al palleggio. Il Volley Potentino paga dazio su un’invasione e precipita a -5 (18-23). Bravi i marchigiani a crederci ancora con un muro attento e micidiali con Muscio al servizio (21-23). Della Rosa spezza il ritmo della B-Chem con un time out e i suoi uomini s’impongono a muro con Monguzzi (21-25). Belle giocate di Moretti in attacco, ma una buona tenuta in ricezione di Butti (75%).

3 set: Graziosi si gioca il terzo set con Tartaglione in banda e i biancazzurri partono meglio (6-3), ma subiscono l’immediato ritorno della Cassa Rurale (6-6). Si procede punto a punto con continui capovolgimenti del risultato, ma è Moretti con un mani out a portare i suoi avanti di uno alla pausa tecnica (12-11). Il tira e molla continua con il gioco in perfetto equilibrio (16-16). Cantù piazza un uno-due micidiale (16-18) e il tecnico di casa chiama un time out. Un’infrazione dei marchigiani complica la situazione (16-19), ma il Volley Potentino non si perde d’animo e con una serie “eroica” trova il pareggio grazie a una veloce di Tartaglione che brucia sul tempo tutti (20-20). Della Rosa chiama una pausa rigenerante. I suoi lo ascoltano e trovano un +2 che vale oro (20-22). Questa volta è Graziosi a chiedere un time out “salvavita”. I potentini si riavvicinano con Moretti (21-22), ma con un’azione tanto combattuta, quanto fortunosa Cantù torna in doppio vantaggio (21-23). Nel finale Ippolito corona un set giocato ad alti ritmi chiudendo i giochi con un grande attacco (21-25).

Cristian Casoli (schiacciatore, Volley Potentino):

«Sono sceso in campo con grande fatica nonostante il dolore e ho cercato di fare la mia parte. E’ un vero peccato aver perso così perché ce la siamo giocata in tutti i set. Ci hanno condizionato molto gli errori iniziali e, nel terzo parziale, anche delle decisioni dubbie dell’arbitro nelle fasi clou. Dobbiamo fare mea culpa. Sono caduti troppi palloni facili e non siamo stati sempre efficaci nei contrattacchi. Ci resta l’amaro in bocca, ma l’importante è imparare dalle sconfitte. A volte è meglio non forzare gli attacchi e optare per altre scelte. Siamo solo all’iMuro Diamantininizio».

POTENZA PICENA: Polo 10, Bonami (L), Alikaj, Partenio 3, Miscio 1, Gemmi 4, Calistri, Moretti 15, Tartaglione 2, Diamantini 8, Casoli 6, Quarta ne. All. Graziosi.

CANTU’: Bargi, Monguzzi 6, Butti (L), Groppi ne, Mercorio 9, Santangelo ne, Carminati ne, Gatti ne, Tamburo 18, Gerosa 1, Ippolito 13, Fiorelli (L) ne, Robbiati 7. All. Della Rosa

Parziali: 22-25 (28’), 21-25 (27’), 21-25 (28’).

Arbitri: Saltalippi e Puletti di Perugia

Note: Durata totale 1h 23’. Potenza Picena: battute sbagliate 9, ace 3, muri 3. Cantù: battute sbagliate 16, ace 6, muri 6.

Starting six

Potenza Picena: Partenio-Moretti, Gemmi-Casoli, Diamantini-Polo, Bonami (L)

Cantù: Gerosa-Tamburo, Ippolito-Mercorio, Robbiati-Monguzzi, Butti (L)

CIVITANOVA–GIOVEDI’ 23 OTTOBRE 2014, PRESSO IL TEATRO ROSSINI DI CIVITANOVA MARCHE, ALLE ORE 21,15, L’ASSOCIAZIONE MARCHIGIANA AMADOWN, IN COLLABORAZIONE CON L’ASD RITMOSFERA, PRESENTA IL MUSICAL “ON THE ROAD”, GREATEST HITS DEL MIGLIOR REPERTORIO DI BROADWAY.

UN MUSICAL ENTUSIASMANTE, TRAVOLGENTE, INTERAMENTE LIVE, ADATTO A GRANDI E PICCINI, CHE ACCOMPAGNERA’ GLI SPETTATORI CON UN VORTICE DI EMOZIONANTI SCENE NEL MERAVIGLIOSO MONDO DEL MUSICAL.

I BRANI PIU’ FAMOSI DEL MONDO DISNEY COINVOLGERANNO I CUORI ROMANTICI, LE SUGGESTIVE ATMOSFERE DEL MUSICAL DEL WEST END APPASSIONERANNO GLI INTENDITORI DI QUESTO GENERE E I RITMI SCATENATI OBBLIGHERANNO A BALLARE E CANTICCHIARE CON TUTTO IL CAST.

LA REGIA DELLO SPETTACOLO E’ DI SERENA BIANCHINI, LA DIREZIONE MUSICALE DI ELENA GALASSI E ENRICO GIACCO, MENTRE  LE COREOGRAFIE SONO DI CHIARA BIANCHINI.

IN SCENA I PERFORMER DELLA RITMOSFERA: CASALINO ALESSANDRO, CENSI MONIA, COCCHI MARCO, CRESCINI CRISTINA, DAL FORNO ALESSANDRO, DICHIARA ILARIA, GATTAFONI ILARIA, GATTAFONI SILVIA, GIACCO ENRICO, MICUCCI PIETRO, MORICHETTI BENEDETTA, PANICONI FRANCESCA, ROSSETTI CARLA, SETTEMBRETTI VERONICA, TERRE’ ANNA, TOMASSETTI SIMONE, CON LA STRAORDINARIA PARTECIPAZIONE DELLA COMPAGNIA JUNIOR.

IL COSTO DEL BIGLIETTO E’ DI 8 EURO E L’INGRESSO SARA’ TOTALMENTE DEVOLUTO IN BENIFICENZA PER SOSTENERE I MOLTEPLICI PROGETTI POSTI IN ESSERE DALL’ASSOCIAZIONE AMADOWN PER UNA REALE INTEGRAZIONE, NELLA NOSTRA COMUNITA’, DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE CON LA SINDROME DI DOWN.

UNA SERATA, DUNQUE PIENA DI EMOZIONI E DI SPETTACOLO, CON L’INTENTO DI SENSIBILIZZARE IL NOSTRO TERRITORIO E FAR CONOSCERE IL LAVORO DELL’ASSOCIAZIONE AMADOWN. PER INFO E PREVENDITA 339/6371260 – 338/4036281.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
ottobre: 2014
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Annunci