CASTELFIDARDO – CIVITANOVESE 2-6

CASTELFIDARDO (4-2-3-1): Aniadiegwu, Cervellini (32’ st Taddei), Pretini, Carboni (17’ st Dell’Aquila), Belelli, Labriola, Tassi, Fermani, Cavaliere, Simoncelli (37’ st Urbinati), Sbarbati. A disposizione: Recchiuti, Staffolani, Strano, Bonifazi, Grottini, Ciccioli. Allenatore: Roberto Mobili (assente per motivi familiari).

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Agresta (7’ st Silvestri), Ficola, Mioni, Bensaja, Biagini, Gialloreto (12’ st Morbiducci), Forgione, Ferrini, Amodeo (32’ st Massaccesi), Degano, Pintori. A disposizione: Giovino, Margarita, Ruzzier, Terlino, Mengali, Foresi. Allenatore: Antonio Mecomonaco.

ARBITRO: Matteo Perissinotto di San Dona’ di Piave (Fedele di Forlì – Ferro di Ferrara).

RETI:12’ pt Fermani (Ca), 30’ pt Amodeo (Ci), 47’ pt Sbarbati (Ca), 3AMODEO-MUSCARIELLO- FOTO©MILLEPAESI-3527-LG’ st e 45’ st Pintori (Ci), 9’ st e 19’ st Degano (Ci), 29’ st Bensaja (Ci).

NOTE: terreno in buone condizioni, temperatura oltre i 25°, spettatori 1000 circa (trasferta vietata ai tifosi della Civitanovese). Ammoniti Ferrini (Ci), Carboni (Ca), Sbarbati (Ca), Labriola (Ca), Dell’Aquila (Ca). Corner 3-7; recupero 3+5.

CASTELFIDARDO – Parafrasando un vecchio quanto intramontabile e fortunato claim, ormai possiamo affermare che “Civitanovese vuol dire divertimento”.

Dopo il rocambolesco 3-3 scaturito nel derby contro i fratelli sambenedettesi, i rossoblù del presidente Patitucci si ripetono contro il Castelfidardo. Rispetto al match di Monte Urano, c’è stata però una differenza sostanziale: il risultato finale.

Sull’ostico terreno del “Galileo Mancini” la Civitanovese torna ad assaporare il dolce sapore della vittoria. Un pieno dall’elevato peso specifico dato che il team di mister Mecomonaco ha violato uno dei campi più difficili del girone, rifilando 6 reti ad una squadra notoriamente ermetica come quella di Mobili e rimontando per ben due volte lo svantaggio.

Tra le note positive da segnalare la doppietta di elevata fattura di Pintori, di gran lunga il migliore in campo (il rigore sprecato al tramonto della prima frazione non inficia assolutamente la sua prova), così come quella di Degano, che finalmente ha trovato la via del gol dopo innumerevoli tentativi. Inoltre Amodeo ha timbrato come al solito il cartellino con la rete, mentre Bensaja si è dimostrato ancora una volta uno dei migliori under del torneo, suggellando la pregevole prestazione con una rete da piccolo Messi.

Saggiate le qualità, sbloccate tutte le bocche da fuoco, ora non resta che dar continuità ai risultati. La strada imboccata è quella giusta.

In un match come questo dove è successo di tutto, è doveroso dare il giusto spazio alla cronaca.

4’ pt: dopo le prime fasi di studio, è Pintori a gettare per primo lo scompiglio nella retroguardia fidardense con una pericolosissima serpentina. Il suo suggerimento verso il centro, però, non trova nessuno pronto a correggere a rete l’insidiosa traiettoria.

11’ pt: punizione di Simoncelli alle stelle: fallo che comunque è costato l’ammonizione a Ferrini (Ci)

12’ pt: Castelfidardo in vantaggio con capitan Fermani, che corregge a rete un calcio franco di Simoncelli.

20′ pt: ammonizione per Carboni, la punizione seguente, battuta da Bensaja, termina la sua corsa sulla traversa, dopo il colpo di testa di Gialloreto.

22’ pt: Tassi impegna severamente Agresta, che fa buona guardia anche sulla conseguente ribattuta di Simoncelli, finito in fuorigioco sulla ribattuta, ed in una seconda occasione, occorsa a Sbarbati.

26’ pt: primo corner per la Civitanovese, Aniadiegwu si lascia sfuggire la sfera.

28’ pt: cross di Forgione, testa di Amodeo a lato.

30’ pt: timbra il cartellino capitan Amodeo, che beneficiando di un errato disimpegno di Aniadiegwu, cinicamente con un diagonale chirurgico ristabilisce l’1-1.

33’ pt: rigore in favore della Civitanovese, per un tocco di mano in barriera conseguente ad una punizione dal limite. Della battuta si incarica Pintori, che vede la sua conclusione ribattuta dall’estremo bianco-verde.

37’ pt: Amodeo calcia alto dopo essersi girato nel cuore dell’area.

45’ pt: Punizione per il Castelfidardo, sui cui sviluppi viene atterrato Labriola, con l’arbitro che lascia proseguire.

47’ pt: Sbarbati al secondo minuto di recupero fissa il 2-1 che chiude la prima frazione, trafiggendo l’angolino basso alla destra di Agresta, dopo un pregevole assist di Simoncelli.

3’ st: Degano batte una punizione veloce su Pintori che decentrato sulla destra infiamma il proprio out, converge al centro e fredda Aniadiegwu da posizione angolatissima, con un diagonale da manuale sul palo lontano.

9’ st: Degano porta in vantaggio la Civitanovese con una punizione centrale dal limite dell’area, che passa sotto alla barriera e sorprende Aniadiegwu.

11’ st: Pretini di testa sugli sviluppi di un corner trova solo l’esterno della rete.

19’ st: corner di Pintori tagliato, la sfera viene prolungata sul secondo palo da Mioni, dove Degano da sottomisura insacca.

28’ st: Bensaja penetra in area, si scarta tutta la difesa biancoverde ed è venefico in diagonale nel perforare Aniadiegwu.

36’ st: Ferrini lancia lungo per Pintori, Aniadiegwu accompagna a lato la conclusione del brioso sardo.

45’ st: un magistrale Pintori su calcio di punizione fissa il 6-2 finale per la Civitanovese.


Annunci