You are currently browsing the monthly archive for ottobre 2014.

FERMO – Un Halloween “da paura” alla contrada San Martino. Venerdì pomeriggio si terrà, presso la sede di contrada in vicolo Torto 15, la festa in maschera dedicata ai bambini. A partire dalle ore 16 giochi, musica e animazione accoglieranno i più piccoli, per portarli nelle atmosfere da “brivido” tipiche della festività di Halloween. Ingresso gratuito per tutti. Tra zucche, ali di pipistrello, scheletri e fantasmi non hallowein 2013.psdmancheranno i tradizionali “dolcetti” della notte di Ognissanti: ai partecipanti sarà infatti offerta una ricca merenda, preparata dai volontari della Contrada. Per informazioni contattare il numero 338.4510689. Dopo il grande successo della gita all’Eurochocolate di Perugia di domenica (con 80 partecipanti), proseguono dunque le attività organizzate dalla Contrada guidata dal neo-Priore Renato Montagnoli, succeduto nella carica a Sergio Budel. Grande la partecipazione alla trasferta nel capoluogo umbro per la festa del cioccolato, con gli 80 posti a disposizione sul pullman allestito dalla Contrada letteralmente “bruciati” in pochissimi giorni. Tra i prossimi appuntamenti in programma, poi, il pranzo di San Martino a novembre, per il quale già fervono i preparativi.

                                        GIULIANOVA- CIVITANOVESE: 0-1

GIULIANOVA (4-2-3-1): Falso, Testoni, Sciamanna, Raparo, Ferrante, Calabuig, Mariani, Esposito (6’st Nassi), Romano (23’st Valdes), Indelicato, Rosafio (14’st Del Bene). (A disposizione: Merlini, Ursini, Ciminà, Recchiuti, Censori, Gaetani). Allenatore Francesco Giorgini.

CIVITANOVESE(4-2-3-1): Silvestri, Ficola, Mioni, Bensaja, Aquino, Cossu, Forgione, Ferrini, Amodeo (34’st Massaccesi), Degano (41’st Biagini), Pintori (16’st Ruzzier). (A disposizione: Macellari, Giovino, Camerlengo, Morbiducci, Mengali, Margarita). Allenatore Antonio Mecomonaco.

ARBITRO: Gabriele Citarella di Matera. (Francesco Gentileschi di Terni – Leonardo Primieri Granieri di Perugia).

RETE: 15’ Amodeo (C).

NOTE: terreno gibboso; temperatura intorno ai 20°; spettatori circa 500, vietata per ordine pubblico la rappresentanza ospite; ammoniti Raparo e Calabuig (G) per gioco falloso, Mariani (G) per simulazione; ammoniti anche Ferrini (C), Cossu (C), Mioni (C) per gioco falloso; espulso invece al 31’st Ficola (C) per doppia ammonizione; corner 4-1; recupero 0 +5.

CRONACA:

CIVITANOVESE-26-10-2014-giunta Civitanova allo stadioPRIMA FRAZIONE

6’: Degano apre a destra, cross di Pintori, Falso smanaccia, il sinistro di Forgione dal cuore dell’area termina alto.

13′: Pintori, scattato sul filo del fuorigioco, tenta un pallonetto che finisce fuori di un soffio.

15’: la Civitanovese passa in vantaggio con capitan Amodeo. Cross di Ficola, esce a vuoto il difensore Ferrante, il numero 9 rossoblu di sinistro da due passi realizza il suo ottavo centro.

23’: Bensaja ci prova da fuori area, con la palla che fa la barba al palo. Pericoloso poco dopo anche Degano su punizione.

33’: poco incisiva fino ad ora la reazione giuliese. Ammonito per simulazione Mariani, che si lascia cadere, a giudizio dell’arbitro, nei pressi del limite dell’area di rigore rossoblu.

35′: In occasione del primo corner per il Giulianova, il colpo di testa di Ferrante termina abbondantemente alto sulla traversa.

38’: Romano impegna Silvestri in una presa a terra. Il Giulianova nei minuti finali della prima frazione tenta di recuperare lo svantaggio: a farne le spese Cossu, ammonito per gioco falloso nel tentativo di arginare le scorribande giallorosso, in questo momento più frequenti.

SECONDA FRAZIONE

3’st: A differenza della prima frazione, parte forte il Giulianova, ma la Civitanovese sa soffrire, stringe i denti e difende il risultato.

7’st: Nassi chiama al miracolo Silvestri, con i giuliesi che vanno vicino al pari in due occasioni consecutive proprio con il neo entrato numero 20.

16’st: fase di cambio su ambo i fronti. I padroni di casa alla ricerca del pareggio si spingono in avanti, la Civitanovese argina con qualche affanno, senza mai pungere dalle parti di Falso. Un Pintori dolorante viene rilevato da Ruzzier.

26’st: il colpo di testa di Nassi susseguente ad un calcio franco di Mariani termina a lato.

30’st: Diversi i cartellini comminati in campo, in una fase concitata del match. A farne maggiormente le spese è Ficola, espulso al 31’st per un doppio giallo rimediato nel giro di pochi secondi: Civitanovese in dieci uomini per il quarto d’ora finale.

34’st: Mister Mecomonaco si copre sostituendo capitan Amodeo, autore del gol-partita, ma leggermente affaticato, con il centrocampista Massaccesi.

38’st: la punizione di Mariani sorvola la traversa.

41’st: Biagini rileva Degano, per una Civitanovese che si chiude a difesa della propria porta.

47’st: ci prova Raparo da fuori, ed è l’ultimo tentativo per i giallorossi, che nonostante la superiorità numerica, non riescono a sfondare il “fortino” rossoblu.

50’st: la Civitanovese dunque espugna il “Fadini”.


CIVITANOVA–Venerdì scorso 10 ottobre 2014 si è tenuta presso la Croce Verde di Civitanova l’assemblea annuale dell’Associazione Marche Pubbliche Assistenze per il rinnovo delle cariche sociali.

Alla presidenza regionale per il prossimo triennio è stato eletto il dottor Roberto Angeletti.

ROBERTO ANGELETTI

ROBERTO ANGELETTI

Angeletti, noto commercialista civitanovese, vanta una lunghissima esperienza nel mondo del volontariato e dello scautismo.

Attualmente ricopre la carica di Amministratore Delegato della Croce Verde di Civitanova, di cui in passato è stato anche vice-presidente.

Marche Pubbliche Assistenze riunisce le associazioni della nostra regione non aderenti all’ANPAS (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze).

Roberto Angeletti è atteso da un difficile compito: quello di riuscire a portare a buon fine le trattative con la Regione Marche per il riconoscimento dei costi effettivamente sostenuti attualmente dalle varie croci e per il pagamento dei conguagli dei costi sostenuti per i servizi svolti negli scorsi anni e attesi ormai da lungo tempo.

Angeletti, 58 anni, è stato – lo ricordiamo – Presidente dell’Ordine Provinciale dei dottori Commercialisti e successivamente Presidente dell’ATAC di Civitanova.

CIVITANOVA MARCHE – «Continuiamo a ragionare partita dopo partita e a dare il massimo rispetto ad ogni avversario, ma sono sicuro che strappando il risultato pieno domani a Giulianova questa Civitanovese si candiderebbe seriamente ad arrivare molto in alto»: non si nasconde mai, mister Antonio Mecomonaco, che nella conferenza stampa dopo la rifinitura di questa mattina sabato 25 ottobre 2014 ha analizzato con la consueta lucidità l’importante impegno di domani al “Rubens Fadini”.Mister Mecomonaco pre Giulianova

«Abbiamo avuto un inizio di stagione difficile, con un calendario che, a differenza di quello di alcune nostre dirette concorrenti ai piani alti, non ci ha di certo agevolato il compito. Non è ancora tempo di guardare e pensare alla classifica – ha confidato l’allenatore abruzzese – ma adesso alcuni importanti scontri diretti saranno riservati anche ad alcune nostre contendenti, ed aspettiamo di vedere come ne usciranno fuori. Noi, dal canto nostro, nonostante tutto, ci siamo, a mio parere, ben comportati, rimanendo sempre uniti e compatti, ed ora possiamo dire di iniziare a goderne i frutti, grazie ad un grande lavoro mentale e ad una preparazione fisica che si sta avvicinando ai livelli migliori, per le quali ringrazio il mio staff tecnico che sin dall’inizio progetta questa stagione con me».

«Questo campionato si sta dimostrando, domenica dopo domenica, equilibratissimo, ma ricco di sorprese. Ogni gara è, come deve essere, giustamente una storia a sé, con il proprio tasso di difficoltà, ma una cosa mi sento già di dirla – ha rivelato Mecomonaco – la vittoria di domenica contro l’Agnonese, dopo l’abbuffata di gol di Castelfidardo, è stata secondo me fondamentale, perché innanzi tutto abbiamo concesso molto poco ai nostri avversari, riuscendo finalmente a non subire nessuna rete, ed in secondo luogo ha permesso alla squadra di prendere coscienza del proprio valore. Stringendo i denti e sapendo soffrire, si è portato a casa il massimo della posta: queste sono le gare più difficili quando si punta ad arrivare in alto in un campionato. Infatti, il bel gioco, che tanto io amo e propongo, non sempre paga, ed a noi quest’anno già in più di una occasione era capitato di non raccogliere quanto meritato: in questo caso, invece, pur essendo meno spettacolari, siamo di certo stati più cinici e conquistato tre punti di un valore specifico altissimo».

«A Giulianova andiamo per vincere, questo è innegabile, ed anche se i giallorossi non hanno mai perso in casa… c’è sempre una prima volta! – ha concluso il suo intervento il Mister – Conosco bene il nuovo tecnico Francesco Giorgini, il quale non ha certo bisogno di presentazione e che secondo il mio parere ha portato in tutto l’ambiente giuliese, piazza calda ed intensa al pari di Civitanova, quella ventata di entusiasmo che fino ad ora è mancata vuoi anche per le varie vicissitudini societarie. Dispiace solo che ancora una volta non potranno esserci i nostri tifosi a darci sostegno ed a godersi e creare un grande spettacolo. Proprio per dare una gioia anche a loro, che sicuramente ci seguiranno con trasporto da casa, non lasceremo nulla di intentato come è giusto che sia. Domani sarà infatti una gara molto difficile, contro un avversario – probabilmente schierato con lo stesso 4-4-2 di domenica scorsa, forse solo con qualche cambio di interpreti, in base anche alle loro condizioni fisiche – che è molto abile nel punire anche il più piccolo errore, che dovremo cercare di non commettere. Adesso è dura per chiunque affrontare la Civitanovese: da parte nostra, sempre rimanendo con i piedi per terra, posso solo dire che stiamo molto bene e che, se domani dovessimo pervenire al successo, mantenendoci con continuità anche nella prossima partita casalinga, potremmo presto trovarci a commentare tutt’un altro tipo di classifica».

Di seguito l’elenco dei convocati: Amodeo, Aquino, Bensaja, Biagini, Cossu, Degano, Ferrini, Ficola, Foresi, Forgione, Gialloreto, Giovino, Macellari, Margarita, Massaccesi, Mengali, Mioni, Morbiducci, Pintori, Ruzzier, Silvestri, Terlino.

 

CIVITANOVA–”Chi sono i veri accattoni molesti?  I veri accattoni siamo noi che elemosiniamo uno spicciolo di ascolto e di aiuto da chi amministra la nostra città; pertanto le carovane di roulotte, rom o zingari di altre etnie, dobbiamo accoglierle e tenercele”. Lo hanno affermato  i consiglieri comunali Giovanni Corallini (Lista LIBERA), Fabrizio Ciarapica (Vince Civitanova) e Claudio Morresi (Insieme per Civitanova). “Questo è il messaggio chiaro – afferma il trio dell’oppos

GIOVANNI CORALLINI OGGI ALL'OPPOSIZIONE IN PRECEDENZA NELLA AMMINISTRAZIONE MOBILI RESPONSABILE DELLA SICUREZZA

GIOVANNI CORALLINI OGGI ALL’OPPOSIZIONE IN PRECEDENZA NELL’ AMMINISTRAZIONE MOBILI, RESPONSABILE DELLA SICUREZZA

izione – arrivato dalla Giunta CORVATTA, nel Consiglio comunale aperto di Martedì 21 Ottobre 2014 (ma non tutti i cittadini arrivati in Via Buozzi sono potuti entrare, per mancanza di spazio in aula consiliare, ndr). Anzi, per dirci questo, hanno invitato esperti di ogni genere; addirittura un rappresentante di un’associazione che si è offerto per sviluppare un progetto d’integrazione dei ROM nella nostra città. Questa è stata la strategia di questo “consiglio aperto”: aver fatto parlare a favore dell’integrazione degli zingari, aver fatto tacere chi vive il problema e le problematiche connesse alla loro presenza. A noi consiglieri di opposizione non è stato dato né modo né tempo di replicare, per cui se la sono suonata e cantata, con non poche sviolinate sull’ accoglienza “aperta a tutti”.
“Alla fine dunque il problema siamo “NOI”, la gente comune, e nella retorica di molti interventi, “questi esperti”, hanno anche detto: che i ROM sono una risorsa; che le Carovane di zingari arrivano perché c’è l’autostrada; che vivendo in una città al centro di snodi commerciali, importante, in crescita, come abbiamo potuto pensare che non arrivassero mai i problemi. Ringraziamo questi esperti per le profonde riflessioni! Rifiutiamo inoltre le lezioni di moralità che sono state indirizzate in questo consiglio ai Civitanovesi, sugl

CLAUDIO MORRESI, OGGI ALL'OPPOSIZIONE NEL PASSATO ASSESSORE AL BILANCIO

CLAUDIO MORRESI, OGGI ALL’OPPOSIZIONE, NEL PASSATO ASSESSORE AL BILANCIO

i stranieri e sulla loro integrazione, a fronte di una città che accoglie da sempre e da sempre è solidale; questo problema non esiste, né questo è il problema reale per il quale era stato convocato il consiglio”.
“Il problema vero, su cui si doveva discutere, era quello relativo – sottolineano Corallini, Ciarapica e Morresialla presenza ed alla permanenza di carovane di zingari, di quelli che tra loro bivaccano regolarmente in città, dediti anche all’accattonaggio molesto; presenze costanti per strada, all’uscita delle chiese, dei negozi, ai semafori; ovunque turbano le regole delle convivenza civile, portando degrado e insicurezza”.

“Il Sindaco Corvatta ha dimostrato nuovamente – hanno argomentato ancora Corallini, Ciarapica e Morresi (già assessore al bilancio) – di aver revocato a suo tempo l’ordinanza contro l’accattonaggio, senza averla mai letta, tanto da averla definita “… aberrante dal punto di vista dei diritti umani”, quando al contrario indicava come intervenire nelle situazioni di disagio e nei casi di sfruttamento di minori, donne e animali. I cittadini sono stanchi di tutto ciò e questo non lo si “percepisce” è una certezza. Chi ha gli zingari davanti alla propria azienda o nel proprio quartiere, in modo particolare, vuole essere ascoltato e tutelato, ma il Sindaco Corvatta ha rifiutato di farlo, anzi si è confrontato con loro in maniera arrogante e indisponente. E’ un dato certo, che quando aumenta l’insicurezza la solidarietà diminuisce, e se un Sindaco, in prima persona, dà segnali in senso contrario alle richieste di aiuto dei cittadini, l’insicurezza generata è cento vo

FABRIZIA CIARAPICA, OGGI ALL'OPPOSIZIONE NEL PASSATO ASSESSORE  AI SERVIZI SOCIALI

FABRIZIO CIARAPICA, OGGI ALL’OPPOSIZIONE, NEL PASSATO ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI

lte tanto di quella reale”.

“Pertanto se il primo cittadino vuole proseguire su questa posizione, ostinandosi ad attivare un serio programma di prevenzione e controllo del territorio, anche ripristinando la stessa ordinanza, non ci rimane – concludono gli esponenti dell’opposizione – che consigliargli di iniziare questo progetto sull’integrazione: ogni assessore e consigliere di maggioranza porti una roulotte o una famiglia di zingari a casa sua, poi fateci sapere come procede la vostra integrazione!” 

PORTO RECANATI–Nel corso della giornata di ieri 22 ottobre 2014, dalle ore 07.30 alle ore 14.00, dieci pattuglie di Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche (Comandante Cap. Enzo Marinelli) unitamente ad una unità cinofila antidroga di Pesaro, hanno proceduto ad un servizio straordinario di controllo del territorio nei Comuni di Recanati, Porto Recanati e Montelupone (MC), finalizzato a contrastare il fenomeno dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti dinanzi ai plessi scolastici, al controllo stradale e al contrasto dell’immigrazione clandestina.

Il servizio ha avuto inizio con l’impiego delle unità cinofile antidroga dinanzi i plessi scolastici di Recanati, effettuando prevalentemente attività di prevenzione.

Successivamente, venivano svolti sia controlli alla circolazione stradale finalizzati al controllo di soggetti d’interesse operativo che controlli alle attività commerciali.

Durante il servizio, traevano in arresto, in esecuzione dell’ordine di carcerazione n.2014/1086 emesso dal Tribunale di sorveglianza di Ancona, C. C., 42enne, dovendo scontare mesi cinque e giorni quattordici di reclusione, quale residuo pena per violazione dell’art. 73 d.p.r. 309/90 (detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti) commessa nell’anno 2005. L’arrestata è stata accompagnata presso la propria residenza in regime di detenzione domiciliare.

Inoltre sono stati deferiti in stato di libertà le sottoelencate persone per le violazioni a fianco indicate:

  1. A. A., tunisino 29enne, senza fissa dimora, per violazione artt. 707, 648 e 708 c.p. (possesso ingiustificato di grimaldelli, ricettazione e possesso ingiustificato di valori) ed art. 116 c.d.s. (guida senza patente), poiché, controllato, è risultato privo di patente di guida, in quanto mai conseguita, trovandosi a bordo di un ciclomotore Aprilia scarabeo, risultato oggetto di furto denunciato il 21.10.2014. La successiva perquisizione eseguita sul mezzo e sulla persona, consentiva inoltre di rinvenire e sequestrare la somma contante di euro 265,00 ed arnesi da scasso. Il ciclomotore è stato restituito al proprietario;

  2. M. L.,  39enne di Trento, per violazione art. 116 c. 15 e 17 c.d.s. (guida senza patente) poiché sorpreso alla guida della propria autovettura renault clio, sprovvisto di patente guida, in quanto sospesa con decreto prefettizio e successivamente revocata per non essersi mai sottoposto ai previsti accertamenti sanitari. Veniva inoltre applicata la sanzione accessoria del fermo amministrativo del mezzo per  giorni 30 .

  3. K. N., albanese 29enne e residente a Potenza Picena, per violazione art. 166 c. 15 e 17 cds (guida senza patente) poiché, controllato a bordo dell’autovettura alfa romeo 147 è risultato privo di patente di guida poiche’ mai conseguita.

 Inoltre è stato rinvenuto abbandonato presso la contrada casale, zona industriale del comune di Montelupone, un armadio blindato, nel quale vi erano custodite le seguenti armi regolarmente denunciate, rubate nella serata antecedente da una abitazione di Montecosaro:

  • n.1 fucile doppietta; n.1 fucile automatico ; n. 5 cartucce a palla calibro 12.

Nonché dell’altro materiale (documenti ed abbigliamento) proveniente da un furto compiuto a Tolentino.

 

 

Domenica 26 ottobre 2014 visite guidate, letture animate e laboratori didattici gratuiti alla mostra “Arte e cibo” di Civitanova Alta

CIVITANOVA 23/10/2014 – La Pinacoteca civica “Marco Moretti” di Civitanova Alta ha aderito alla terza edizione del Grand Tour Cultura 2014: “Musei – archivi – biblioteche, crocevia di culture”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche e dal Mab Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da Icom, Anai e Aib).

PINACOTECA-arte e ciboIl Grand Tour Cultura ha l’obiettivo di comunicare, mediante aperture straordinarie, letture, spettacoli, concerti, il valore di musei, archivi e Biblioteche nell’offerta culturale regionale, non come meri contenitori, ma cercando di valorizzare l’aspetto di imprescindibile servizio di valore sociale delle istituzioni culturali, dove ci si incontra e si scambiano saperi, dove il patrimonio sono le opere d’arte, i libri, i documenti, le persone che le frequentano ed i professionisti che vi lavorano.
Con questo intento domenica 26 ottobre dalle ore 17, presso la mostra “Arte e cibo. Oggetti, dipinti, design dai Piceni ai giorni nostri”, allestita nell’Auditorium di Sant’Agostino, si terranno gratuitamente, visite guidate, letture animate e laboratori didattici.

Per info e prenotazioni telefonare allo 0733/813837,

Sabato 25 ottobre/”Settimanale Marche” (ore 12.35) e “Tg itinerante” (ore 14) Rai 3 Marche alla scoperta di Candelara

PESARO–Sabato 25 ottobre 2014, le telecamere del “Settimanale” e del “Tg itinerante” di Rai 3 Marche faranno tappa a Pesaro, alla scoperta di Candelara, l’incantevole borgo delle candele. Il “Settimanale”, condotto da Francesca Piatanesi – che andrà in onda a partire delle 12.35 e proporrà ai telespettatori servizi da tutta la regione – ospiterà tra gli altri anche il sindaco di Pesaro Matteo Ricci.

Tg itinerante
Ma non è tutto, anche la troupe del “Tg itinerante”, con la giornalista Giulia Serenelli, effettuerà il collegamento da Candelara (all’interno del Tg Marche, alle ore 14), mostrando gli angoli più segreti del borgo. Riflettori puntati dunque sulla Torre dell’orologio, restaurata di recente; uno sguardo alla grotta del Barbarossa e una visita all’”orto di famiglia”. Naturalmente non poteva mancare una parte dedicata a “Candele a Candelara”, la manifestazione che ogni anno fa registrare un boom di presenze, con migliaia e migliaia di visitatori da tutta Italia. Fari puntati anche sull’antica Pieve di Santo Stefano. Lo scorso gennaio il Tg itinerante aveva mostrato le bellezze suggestive di Fiorenzuola di Focara, collocata all’interno del parco naturale del Monte San Bartolo. L’appuntamento del sabato del Tgr Marche e del Settimanale risulta particolarmente gradito agli spettatori marchigiani, perché nei vari anni da cui si effettua ha permesso di far conoscere ai marchigiani la propria regione, con tanti paesi e paesini e tanti angoli nascosti ma alquanto suggestivi e carichi di storia. 

CIVITANOVAOltre 200 kg di prodotto ittico sequestrato, sanzioni pecuniarie per circa 4300 euro, 2 persone denunciate all’autorità giudiziaria e 3 illeciti amministrativi. Sono questi i numeri dell’Operazione “SECUNDUM LEGEM” compiuta dalla Guardia Costiera del Comando di Civitanova Marche e della dipendente Delegazione di Spiaggia di Porto Recanati. L’attività ha impegnato 15 uomini e 2 unità navali in più di 50 controlli a tappetto ad unità da pesca professionale, al MPORTO -FOTO©MILLEPAESI-DOM-14-9-2014-3485-LGercato ittico di Civitanova Marche, a veicoli in entrata ed uscita dal Porto, a pescherie ed ambulanti. Contestate violazioni in materia di taglia minima del prodotto ittico, di commercializzazione di molluschi bivalvi sprovvisti di bollo sanitario e di tracciabilità. Resta alta l’attenzione della Guardia Costiera di Civitanova Marche nel settore della pesca e della commercializzazione di prodotti ittici a tutela dei consumatori.

CIVITANOVA–A partire dal prossimo 27 ottobre 2014, la raccolta dei rifiuti indifferenziati sacchetto giallo) a Civitanova verrà effettuata solo ed esclusivamente un giorno alla settimana, il lunedì. La decisione è stata presa per ottenere un risparmio di 95 mila euro sulle casse comunali. Il provvedimento va anche visto come stimolo ad una maggiore differenziazione, perché quanto più si fa attenzione a differenziare utilizzando gli altri sacchetti, tanto meno si utilizza il giallo”. Come avviene nella stragrande maggioranza dei comuni maceratesi che adottano il sistema di raccolta differenziata domiciliare “Porta a Porta”, i civitanovesi, da fine ottobre, potranno conferire i rifiuti indifferenziati, utilizzando in base alla loro zona di residenza, sacchetti con o senza microchip, dalle ore 7 alle ore 8.30 di ogni lunedì e non più il giovedì mattina. Per informare la popolazione, dai prossimi giorni sarà avviata una campagna di comunicazione particolarmente capillare che, oltre a inserzioni sui consueti media, prevede anche la distribuzione a tutte le famiglie di un opuscolo informativo. A parte le modifiche che riguardano il sacchetto giallo, per tutte le altre tipologie di rifiuto la raccolta rimane invariata. Nessun cambiamento anche per le utenze economiche che continueranno ad avere lo stesso servizio attualmente in funzione. Positivo il riscontro dei mesi estivi che ha visto crescere la raccolta differenziata di qualche punto percentuale: giugno 2104 – 71,65% (giugno 2013 – 68,25%); luglio 2014 – 73,76% (luglio 2013 – 70,59%); agosto 2014 – 73,47% (agosto 2013 – 73,35%). A settembre 2014 la raccolta differenziata ha avuto una leggera flessione attestandosi su valori pari al 70,90%. Per quanto riguarda la raccolta differenziata con il microchip vanno registrati gli ottimi dati riferiti all’utilizzo quotidiano dei nuovi sacchetti con una adesione dell’84%. Attualmente il sistema interessa la zona centro e i quartieri di Fontespina e San Marone per poco più di 14 mila utenze di cui 1.800 utenze economiche.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
ottobre: 2014
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031