CIVITANOVESE – MACERATESE 1-2

CIVITANOVESE: Agresta, Ficola, Mioni, Bensaja, Aquino, Cossu, Margarita (1’ st Della Penna), Ferrini (6’ st Forgione), Amodeo, Degano (38’ st Mengali), Pintori. A disposizione: Silvestri, Terlino, Giovino, Vignieri, Ruzzier, Gialloreto. All. Antonio Mecomonaco.

MACERATESE: Fatone, Cordova, D’Alessio, Croce (38’ st Perfetti), Garaffoni, Marini, De Grazia, Romano, D’Antoni (28’ st Capparuccia), Ferri Marini, Kouko (34’ st Bartolini). A disposizione: Moscatelli, Cervigni, Lari, Grassi, Tortelli, Belkaid. All. Giuseppe Magi.

ARBITRO: Sig. Andrea Zingarelli della sezione di Siena (Alessio Scacchi – Civitanovese-MACERATESE-1-2 DOM-21-9-2014-jpgNicola Mariottini della sezione di Arezzo).

RETI: 8’ pt rigore Amodeo, 26’ pt rigore D’Antoni, 30’ pt Croce.

NOTE: spettatori 2.400 (paganti 2.290). Espulso al 19’ st Ficola per doppia ammonizione (entrambe le sanzioni per gioco falloso). Ammoniti: Cordova (gioco falloso), Marini (proteste), Romano (gioco falloso), Cossu (gioco falloso), Croce (cnr). Corner 9-3; recupero 3’+4’.

CIVITANOVA MARCHE – 49’ secondo tempo. Sorretta dal proprio immenso pubblico la Civitanovese è in forcing alla ricerca del 2-2. Della Penna da fuori tenta la conclusione al volo. E’ l’ultima occasione per i rossoblù. L’estremo ospite Fatone si accartoccia sul pallone e salva il risultato. Vince la Maceratese.

La Civitanovese aveva affrontato il derby subito in maniera impeccabile. Grande ritmo, azione di gioco saldamente in mano e fulmineo vantaggio. Capitan Amodeo si incuneava in area, Cordova lo atterrava e Zingarelli era risoluto nell’assegnare la massima punizione che il bomber trasformava impeccabilmente: cuoio da una parte, portiere dall’altra. Peccato però che il brio è durato soltanto mezz’ora. Cossu utilizzava le maniere forti su Romano entrato in area e il direttore senese optava per il rigore: dal dischetto D’Antoni era glaciale nel fissare l’1-1. Mentre al 20’ Agresta si era rivelato provvidenziale su una punizione di Croce, lo stesso non si è potuto dire in occasione del gol vittoria degli ospiti, firmato dallo stesso centrocampista toscano. Nonostante fosse sulla traiettoria, l’estremo rossoblù si è fatto scappare una punizione centrale dalla distanza senza tante pretese. La Civitanovese accusava un po’ il colpo e la Maceratese, arroccandosi con l’ingresso di Capparuccia per D’Antoni nonostante la superiorità numerica (espulso al 19’ st Ficola per doppia ammonizione), metteva così in ghiacciaia il risultato.

Questa la cronaca della partita

7’ pt, Amodeo si incunea in area, Cordova lo atterra e Zingarelli assegna il rigore.

8’ pt, Amodeo insacca la massima punizione spiazzando Fatone e portando in vantaggio la Civitanovese.

20’ pt, prodigioso Agresta a salvare in tuffo a mano aperta su una velenosa punizione di Croce.

25’ pt, Cossu utilizza le maniere forti su Romano penetrato in area e per il direttore di gara è rigore.

26’ pt, dal dischetto D’Antoni è glaciale nel trasformare il pareggio biancorosso.

28’ pt, Amodeo si lancia in rete, Fatone in uscita al limite dell’area si scontra con Garaffoni e viene a contatto con il capitano rossoblu che insacca, ma l’arbitro sanziona l’attaccante per gioco falloso.

30’ pt, punizione centrale dalla distanza di Croce senza molte pretese, Agresta, nonostante fosse sulla traiettoria, si fa trovare impreparato e la sfera termina la propria corsa in rete. Vantaggio ospite.

40’ pt, Kouko da posizione invitante trova l’esterno della rete.

48’ pt, Pintori pesca in area l’accorrente Degano che conclude troppo debolmente: Fatone blocca facilmente a terra.

3’ st, azione personale di Pintori sulla destra che, dal limite, sferra a lato un diagonale.

11’ st, corner di Degano sul secondo palo per Aquino che centra la traversa.

19’ st, espulso Ficola per doppia ammonizione (gioco falloso + gioco falloso).

40’ st, botta di Mioni sugli sviluppi di una punizione di Pintori ribattuta dalla barriera.

49’ st, tiro al volo da fuori di Della Penna, Fatone si accartoccia e salva il risultato.

        

Annunci