You are currently browsing the daily archive for luglio 11, 2014.

CIVITANOVA–Giovane tunisino arrestato dai Carabinieri per spaccio di stupefacenti. Lo straniero si aggirava in Via IV Novembre e aveva frequenti contatti coi ragazzi che frequentano locali e balneari: una segnalazione allarmata fatta da alcuni cittadini ed esercenti ai Carabinieri di Quartiere di Civitanova Marche è andata a buon fine. I due militari, impegnati anche quest’anno in  servizi di prossimità ai bagnanti, hanno raccolto la descrizione del presunto pusher ed effettuato immediate indagini per individuarlo. Una volta scoperto chi fosse lo hanno tenuto d’occhio, assieme ai Carabinieri della Stazione di Civitanova che, in borghese, vigilavano la spiaggia civitanovese.

Ieri sera il soggetto in questione passava da Via IV Novembre alla ex Casa Balilla, ma i militari hanno comunque provato pazientemente a pedinarlo, senza farsene accorgere. Quando hanno avvistato un episodio di spaccio, i Carabinieri hanno teso la trappola. L’uomo, dopo aver avvistato i due carabinieri di quartiere, si è lanciato in una folle corsa a piedi, fra i giardini dinanzi la Biblioteca. Ma ad attenderlo c’erano altri due carabinieri in borghese, che riusciva inizialmente a dribblare, rifuggendo sul Lungomare Sud. Ne seguiva un’affannosa rincorsa da parte di uno dei due carabinieri, che non si faceva però seminare, anzi riusciva finalmente a bloccarlo fra i vicoli del centro.

Addosso aveva ancora 9 dosi di eroina, 630 euro provento di spaccio e due cellulari. Si trattava di un tunisino di 23 anni, senza una fissa dimora, ma già noto alle forze di polizia. È stato tratto in arresto dai Carabinieri di quartiere, supportati dai colleghi della Stazione di Civitanova Marche, per spaccio di stupefacenti. Dopo una notte nelle camere di sicurezza delle Caserme dell’Arma è stato condotto in Tribunale a Macerata per la convalida. L’arresto è stato convalido questa mattina con obbligo firma.

In questi primi giorni di luglio i servizi di prossimità per chi va al mare, hanno già consentito di arrestare il 3 luglio un giovane per furto in flagranza, in danno di una bagnante del lungomare sud di Civitanova, ieri altre due persone per ordini di carcerazione e, negli scorsi giorni, intervenire – a Civitanova – per domare una lite presso uno chalet civitanovese con un ambulante, mentre – a Porto Recanati – è stato denunciato un vu cumprà per minaccia e possesso di occhiali contraffatti, su richiesta di un turista olandese, vittima delle minacce con un cacciavite.
La Compagnia dei Carabinieri di Civitanova Marche (Comandante Capitano Candelli) attuerà, sino a tutto il mese di Agosto, tali specifici servizi di prossimità sulla costa maceratese con Pattuglie a piedi ed equipaggi, in uniforme ed in borghese, a bordo di moto del Nucleo Operativo Radiomobile della Caserma Piermanni, vigilando nelle ore di massimo afflusso dei bagnanti, i 116 Stabilimenti Balneari ed i tratti di spiaggia libera di Civitanova, Porto Potenza e Porto Recanati.


ANCONA–Grande successo ha avuto il Progetto Interregionale “Lusso in Russia” che vede coinvolte la Regione Marche (come capofila) la Calabria, il Lazio, il Piemonte e l’Umbria e che in questi due anni si svilupperà con più iniziative nel territorio russo, in particolare a Kaliningrad, San Pietroburgo e Sochi. Il progetto, realizzato grazie al sostegno e alla collaborazione di l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – e del ministero per lo Sviluppo Economico, ha visto impegnate sei giornaliste di importanti riviste russe del settore moda e arredo che in questi giorni hanno visto da vicino la nostra produzione di beni di lusso. Scopo del progetto è quello di far conoscere ai consumatori russi che le eccellenze del Made in Italy non sono sole e unicamente patrimonio dei grandi brand internazionali, ma anche di piccole e medie imprese grazie alla creazione di qualità del prodotto: artigianalità, cura del particolare, innovazione, scelta dei materiali, garanzia di durata e di rendimento del prodotto.

Al progetto hanno aderito per le Marche 7 imprese e 2 Consorzi (che rappresentano 26 aziende del settore calzaturiero e 33 del settore moda e arredo), mentre la Calabria partecipa con 4 aziende, il Lazio con 12, il Piemonte con 7 e l’Umbria con 11. Soddisfatte le giornaliste russe che nel visitare diverse aziende marchigiane hanno avuto la possibilità non solo di conoscere i nostri prodotti, ma anche di visionare dal vivo i processi di produzione.

CIVITANOVAQuesta sera venerdì 11 luglio si aprirà il sipario sulla

ELEONORA ABBAGNATO

ELEONORA ABBAGNATO

21° edizione del Festival internazionale Civitanova Danza promosso da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Camera di Commercio di Macerata, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche e Provincia di Macerata e con il sostegno di Banca Marche, Gleam bijoux di Zamir Diana (main sponsor), Hotel Miramare e Peugeot Autoclub Marche.
Ad aprire le danze è al Teatro Rossini l’atteso e esclusivo Gala con protagonista Eleonora Abbagnatoétoile de l’Opéra di Parigi, star internazionale a tutto campo, bellissima e carismatica, che riempie la scena e la domina – insieme a interpreti prestigiosi, un vero e prorpio “firmamento di stelle”: Marion Barbeau, Alessio Carbone (si è esibito a Civitanova Danza anche in precedenti stagioni), Noellie Conjeaud, Jean Sébastien Colau, Isabelle Ciaravola, Axel Ibot, Nicolas Le Riche e Benjamin Pech.

“Da piccola pensavo a una sola cosa: mettermi le scarpette e danzare”, afferma la danzatrice che a Civitanova Danza celebra quell’innato desiderio unendo due Paesi, la Francia e l’Italia, assieme ai suoi colleghi e amici più cari, declinando la danza in forme sempre diverse: dai capolavori di Jerome Robbins e Roland Petit, tra i maggiori coreografi del Novecento, alla teatralità di Angelin Preljocaj, fino all’armonia “inquieta” di William Forsythe.

Eleonora Abbagnato è una ballerina che fa luce. È un’étoile e la definizione dovrebbe corrispondere a un’immagine precisa. Non sempre accade: a certe danzatrici, pur piene di talento e forti della stessa nomina, manca quella beltà speciale nutrita di luminescenza. Invece, nel caso di Eleonora, balla una stella vera. Una certezza aurea, una seduzione che lascia una scia. Trionfatrice all’Opéra di Parigi, ha assorbito dal contesto che l’ha lanciata il rigore di una scuola di danza tra le più ammirate al mondo e l’ottica “multilinguistica” del repertorio di una grandiosa compagnia, che fin dagli anni del governo di Nureyev ha stimolato e accolto lavori contemporanei, da affiancare ai capisaldi della tradizione ballettistica.

Riflette bene quest’apertura a diversi linguaggi il programma di pezzi proposti a Civitanova Danza. Testimoniano quell’ampiezza di visione le firme degli autori inclusi nella scaletta: accanto al genio “storico” del balletto francese della seconda metà del Novecento Roland Petit, quel capolavoro del ventesimo secolo che è In the Night, dell’americano Jerome Robbins, appare preceduto da Le Parc, una creazione firmata dal franco-albanese Angelin Preljocaj, il cui lessico è decisamente originale, oltre che musicalissimo e sensuale. Lo spirito del nuovo abita all’Opéra di Parigi, e l’étoile Eleonora Abbagnato ne trasmette il senso e il messaggio. Il programma è un intenso percorso nella danza del Novecento e presenta alcuni tra i brani significativi di coreografi che ne hanno segnato la storia. Tra gli altri, Notre dame de Paris di Roland Petit, che sarà danzato da Eleonora Abbagnato e da Nicolas Le Riche. Inoltre, Eleonora Abbagnato interpreterà – con Benjamin Pech – anche Le Parc di Angelin Preljocaj, anch’esso diventato un caposaldo della coreografia del secolo passato, capace di strappare applausi a scena aperta con l’ormai famoso bacio rotante.

Di Roland Petit sarà anche L’Arlésienne, danzato da Isabelle Ciaravola con Alessio Carbone (italiano in forza all’Opéra di Parigi), pezzo a tratti autobiografico del genio di Petit. Alessio Carbone danza anche Arepo, un assolo estratto dal balletto che Maurice Béjart creò proprio per l’Opéra di Parigi nel 1986. Per continuare sul filone della coreografia del Novecento, non poteva mancare William Forsythe, di cui vedremo In the Middle Somewhat Elevated danzato da Marion Barbeau e Axel Ibot interpreti anche nel passo a due di Romeo e Giulietta, con Rudolf Nureyev in veste di coreografo. Uwe Scholz, coreografo dal talento evidente per anni alla testa del Leipziger Ballett, sarà rappresentato attraverso Jeunne Homme. Chiude il programma uno dei capolavori indiscussi del Novecento, In the Night montato dal leggendario Jerome Robbins per il New York City Ballet.

Biglietti (da euro 35 a euro 60) presso biglietteria del Teatro Rossini (0733 812936), AMAT (071 2072439) e punti vendita del circuito. Inizio spettacolo ore 21.30.

ELEONORA ABBAGNATO

ELEONORA ABBAGNATO

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
luglio: 2014
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031