Tra gli ospiti Patrizia Moretti che parla della storia di suo figlio: Federico Aldrovandi

CIVITANOVA (04/07/2014) – Domani 5 luglio Rive si sposta randisi-e-vetrano-620x350a Civitanova Alta per una giornata ricca di eventi. Alle 17 inaugura “La trama della pittura”, per la sezione Rive arte nella Galleria Centofiorini, una mostra con tre pittori per cui il rapporto con la natura è fondamentale: Attilio Forgioli, Pierluigi Lavagnino e Ruggero Savinio (Catalogo delle Grafiche Fioroni).
Contemporaneamente all’anfiteatro, nei giardini del campo di calcetto, c’è il workshop con Capone & i BungtBangt, “Come costruire strumenti musicali con materiale di riciclo”. Si parte da ciò che c’è in casa o che si può trovare tra i rifiuti per costruire una chitarra o un basso e così imparare l’importanza di riciclare, in un modo piacevole e creativo.
I laboratori non finiscono qui, infatti sempre alle 17 ai giardini della Pinacoteca Moretti, è in programma un workshop d’arte manuale per bambini tra i 3 e i 7 anni, a cura dell’antropologa Gloria Granatini. L’obiettivo è comporre una grande cartina artigianale dell’Europa con colori, colla, forbici, stoffe e carta.
Un laboratorio per adulti è invece quello a cura del filosofo Mauro Peroni, sempre alle 17, al vecchio Liceo Classico. Attraverso la condivisione di esperienze personali, i partecipanti cercano di realizzare un piccolo vocabolario del cambiamento.
Alle 19 al Chiostro Sant’ Agostino, un incontro toccante con Patrizia Moretti: “Una sola stella nel firmamento. Io e mio figlio Federico Aldrovandi”. Con il relatore Roberto Mancini e la psicoanalista Francesca Avon, Patrizia Moretti porta la sua testimonianza pubblica e privata.
Si prosegue con più leggerezza al Teatro Annibal Caro, alle 20.30 con Totò e Vicè. Enzo Vetrano e Stefano Randisi, con la regia di Franco Scaldati, sono due clochard surreali seduti su una panchina, smarriti e dubbiosi che si chiedono se sono vivi o morti. Alle 22, in Piazza Libertà, il concerto di Capone & i BungtBangt, i pionieri della eco music con le loro canzoni interamente suonate con materiali riciclati.
Grande chiusura di serata alla Pescheria vecchia alle 24, con lo scrittore Maurizio Maggiani, che accoglie il pubblico con un’invettiva notturna, un racconto che sembra essere una “maledizione”. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. 

Nella foto Randisi e Vetrano.

 

Annunci