You are currently browsing the monthly archive for luglio 2014.

CIVITANOVA–La FC Civitanovese 1919 ha reso noto oggi pomeriggio che è regolarmente trascorsa la prima giornata di ritiro ufficiale per la compagine rossoblu, riunita agli ordini di Mr. Meconomonaco in terra aquilana, presso l’Hotel Abruzzo, in località Campo di CIVITANOVESE-6600

 

IL DG GIORGIO BRESCIANI  CON L'ARRIVATO GIOVANNI AMODEO

IL DG GIORGIO BRESCIANI CON L’ARRIVATO GIOVANNI AMODEO NELL’ALTRA FOTO I RAGAZZI DELLA CIVITANOVESE IN RITIRO A CAMPO DI GIOVE IN ABRUZZO

Giove.

La squadra ha effettuato con impegno e buona lena entrambe le sedute di allenamento, previste per la mattina alle ore 09:30 e per il pomeriggio alle ore 16:30: gli unici a lavorare a parte sono stati il “baby” Camerlengo, classe 1998, alle prese con il mal di schiena, ed il riconfermato Tofani, classe 1995, sulla via del recupero dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi nella scorsa stagione.

Intanto, il Direttore Generale, Giorgio Bresciani, sempre attento per quanto riguarda il mercato, ha portato a termine un’altra rilevante trattativa: ad arricchire il “parco attaccanti” del sodalizio rossoblu di Corso Garibaldi è infatti arrivato – proprio in queste ore – Giovanni Amodeo, classe 1982, bomber di razza, proveniente dal Piacenza Calcio!


Annunci

Nella Foto©Millepaesi da sinistra: l'assessore allo sport Piergiorgio Balboni, Muscariello, Bresciani, Mecomonaco ed il segretario Giampaolo Gorelli

Nella Foto©Millepaesi da sinistra: l’assessore allo sport Piergiorgio Balboni, Muscariello, Bresciani, Mecomonaco ed il segretario Giampaolo Gorelli

CIVITANOVA MARCHE – La Civitanovese 1919 oggi, domenica 27 luglio, ha iniziato la preparazione pre-campionato in quel di Campo di Giove (AQ).

La convocazione per il ritiro è fissata per le ore 18:00 presso l’Hotel Abruzzo della cittadina aquilana.

La squadra rimarrà a Campo di Giove fino al 12 agosto, effettuando due sedute di allenamento giornaliere.

F.C. CIVITANOVESE 1919 SRL SSD

Questa la Rosa dei Calciatori convocati per il ritiro

Portieri: Eduardo Roberti (1995), Giovanni Silvestri (1995).

Difensori: Lorenzo Biagini (1990), Francesco Bossa (1990), Alessandro Cibocchi (1982), Riccardo Cossu (1982), Dani Ficola (1997), Manuel Giovino (1996), Gianmarco Mioni (1994), Marco Morbiducci (1983), Marco Pergolizzi (1992), Besjan Sako (1995), Igor Zeetti (1995).

Centrocampisti: Charles Acolatse (1995), Nicolas Bensaja (1995), Domenico Poli (1995), Davide Tofani (1995).

Attaccanti: Alessandro Camerlengo (1998), Rio Colella (1995), Daniel Alfredo Margarita (1985), Federico Mengali (1990), Mario Mosca (1995), Kevin Muca (1995), Mattia Ruzzier (1994), Manuel Santagata (1996), Emiliano Storani (1993).

Staff Tecnico

Allenatore: Antonio Mecomonaco.

Viceallenatore: Marco Cicchitti.

Collaboratore Tecnico: Giorgio Carrer.

Preparatore Atletico: Maurizio Bilanzola.

Preparatore dei Portieri: Paolo Riviera.

Medico Sociale: Paolo Malatini.

Massofisioterapisti: Sante Rossetti, Andrea Lelio.

Team Manager: Valerio Cerolini.

Magazziniere: Sandro Piampiani.

 

CIVITANOVA–Pochi minuti nella sede dell’FC Civitanovese 1919 nel corso dei quali il DG Giorgio Bresciani ed il DS Daniele Muscariello hanno raggiunto l’accordo con il difensore Riccardo Cossu (nella fot

IL DS MUSCARIELLO CON RICCARDO COSSU DAVANTI ALLA SEDE DELLA CIVITANOVESE ALL'INTERNO DELLO STADIO POLISPORTIVO

IL DS MUSCARIELLO CON RICCARDO COSSU DAVANTI ALLA SEDE DELLA CIVITANOVESE ALL’INTERNO DELLO STADIO POLISPORTIVO

o con il Ds), 

nato in Nigeria il 15 dicembre 1982 . Lo ha reso noto ufficialmente oggi pomeriggio il segretario rossoblu Giampaolo Gorelli.
Al neo acquisto rossoblù i migliori in bocca al lupo da parte di tutta la Civitanova sportiva e non.
Riccardo Cossi ha giocato nel campionato scorso con il Bastia 1924, mentre dal 2011 al 2013 con l’Alma Juventus Fano. In precedenza il giocatore ha militato nell’AC Pisa 1909, Renato Curi Angolana, Casoli, Arrone, Sorrento Calcio, Fortis Spoleto (2005-2006).

 

CIVITANOVA–A partire da venerdì 18 luglio 2014, la sosta delle auto a pagamento di Piazza XX Settembre, e dei vialetti Nord e Sud sarà estesa dalle orePALAZZO SFORZA-NATALE-2011-2314 20,00 alle ore 24.00 del venerdì e del sabato. Il provvedimento è stato preso dalla Giunta comunale al fine di garantire una migliore fruibilità dei parcheggi del centro urbano, nonché il controllo e la regolamentazione della sosta per assicurare una disciplina anche nella zona pedonale della piazza.

Sono state confermate le tariffe già applicate per la sosta nelle aree a parcheggio a pagamento già in vigore.

La Giunta ha ritenuto opportuno affidare il servizio alla Civita.s s.r.l. unipersonale mediante l’adozione di un apposito addendum contrattuale in considerazione del fatto che la stessa già gestisce il servizio fino alle ore 20.00 dei medesimi giorni. Il Comando di Polizia Municipale ha predisposto una apposita ordinanza.

 

 

di Ennio Ercoli

CIVITANOVA• Aria di entusiasmo e di forte determinazione, in casa della nuova società rossoblu, imperniata attorno alla figura di Giorgio Bresciani

Nella Foto©Millepaesi da sinistra: l'assessore allo sport Piergiorgio Balboni, Muscariello, Bresciani, Mecomonaco ed il segretario Giampaolo Gorelli

Nella Foto©Millepaesi da sinistra: l’assessore allo sport Piergiorgio Balboni, Muscariello, Bresciani, Mecomonaco ed il segretario Giampaolo Gorelli

(direttore generale, ex giocatore di serie A), che ha confermato la ferma volontà di fare bene e di recuperare il tempo finora perduto per lavorare sodo e mettere a punto la nuova compagine. Dopo aver annunciato e presentato il nuovo allenatore, ovvero Antonio Mecomonaco, ed il Direttore sportivo Daniele Muscariello, che ha lavorato anche a Praga ed in Grecia (a Zante), ha detto che la squadra effettuerà un’amichevole di lusso estiva con una squadra di livello, si spera di serie A. Confermato il Capitano rossoblu Marco Morbiducci, mentre per il nuovo assetto della squadra bisognerà recuperare sui tempi. “Io ho dato le mie indicazioni come trainer – ha detto a Millepaesi Mecomonaco – adesso starà alla proprietà ed ai dirigenti fare le scelte pratiche, alla luce delle esigenze sportive che abbiamo. Una volta definito l’organico ci sarà da accelerare la preparazione e recuperare – come dicevo – il tempo perduto. Arrivo qui a Civitanova (sciarpa rossoblu sulle spalle) con grande entusiasmo – ha aggiunto il nuovo allenatore – perchè sono consapevole delle legittime aspettative degli sportivi, mentre il calcio ci costringe “ad un esame ogni giorno”. Quello che uno ha fatto nel passato conta… poco!, perchè c’è sempre da rimboccarsi le maniche quotidianamente. Civitanova è un bella piazza sportiva, di tradizione, sono rimasto meravigliato anche dalla partecipazione, questa sera, alla presentazione di tanti sportivi e tifosi. E’ la conferma di quanto la Civitanovese sia una squadra di spessore nel panorama sportivo marchigiano ed italiano. Come allenatore dovrò solo lavorare in silenzio, perchè quello che conta è solo il campo, sono i fatti, le dichiarazioni lasciano il tempo che trovano. Quindi tanta concretezza e speditezza da parte di Mecomonaco, che può contare peraltro su una esperienza personale di spessore. Bresciani si è soffermato anche sulle necessità di migliorare il campo, mentre l’assessore Piergiorgio Balboni, nel dirsi soddisfatto della svolta che ha preso la storia della Civitanovese (rispetto anche a pochi giorni fa), ha assicurato che si adopererà per fare quegli interventi che permettano di facilitare l’azione di preparazione della Civitanovese, che andrà in ritiro – ha detto Bresciani – in una località non lontana più di un’ora e mezza da Civitanova. Tre le località in pectore. L’assessore Balboni, inoltre, ha rivolto un forte appello ai tifosi, anche ultrà, ad essere uniti, sotto un unico slogan primario Forza Civitanovese o Alé Citanò, mettendo da parte ogni spirito di fazione, voltando decisamente pagina rispetto agli episodi negativi della passata stagione, perchè le contrapposizioni non servono, non pagano, anzi fanno perdere solo consensi, non solo alla squadra, ma anche all’intera città. Andare allo stadio deve diventare, invece, un piacere anche per la famiglia – ha aggiunto Balboni – perchè il calcio è bello solo se vissuto con vero spirito sportivo, secondo la filosofia del vinca il migliore. Gli sportivi presenti, anche per bocca di Enrico Costantini, hanno auspicato che la Civitanovese possa trovare al momento giusto un uomo disponibile alla sua guida, quale il Conte Francesco Sabatucci, presente all’incontro, perchè “Tosca” si trova proprio nella proprietà di famiglia, dove c’è il noto e rinomato Campo pratica Agrigolf. Va ricordato che il papà di Francesco, il Conte Carlo Sabatucci, è stato apprezzatissimo Presidente della Civitanovese in anni ormai lontani, che sulle pagine di “Millepaesi” molti anni fa abbiamo anche ricordato nei dettagli, per la penna dell’indimenticabile Nino Quintabà.

 

 

Ippocampo 7° posto ai campionati italiani e 1° posto ai regionali…trionfo

CIVITANOVA-La seconda parte della stagione agonistica dIPPOCAMPO-campionato italiano estivo cdi categoria Goriziai nuoto per salvamento ha riservato una serie di successi per gli atleti della squadra civitanovese. Il 2 Giugno scorso nella piscina di casa l’Ippocampo ASD si è riconfermata al vertice del salvamento marchigiano, con un primo posto al campionato regionale ottenuto con gare individuali e staffette. Altre 7 società di tutta la regione hanno cercato di insidiare la storica leadership, ma i nuotatori civitanovesi hanno difeso il titolo grazie all’altissimo livello tecnico espresso in gara. Oltre ad un consistente bottino di medaglie, quasi la metà degli atleti ha conseguito i tempi di qualifica per i campionati italiani del 5/6 Luglio a Gorizia. Nella vasca olimpionica friulana erano presenti 630 atleti di 60 società e sono state disputate oltre 1400 gare con 11 record di categoria abbattuti edIPPOCAMPO-DUE-campionato regionale marchigiano in questo considerevole contesto è stato ottenuto il miglior risultato di sempre per il salvamento marchigiano: il 7° posto di Lorenzo Serio nei 100 mt. Pinne e torpedo. Ottimi tempi e piazzamenti per Alessandro Agostinelli nei 100mt manichino pinne, Diego e Giulia Berdini, Giorgia Barbizzi e Martina Grassetti nei 100mt pinne e torpedo.

Altra parentesi positiva della seconda parte della stagione agonistica è stata quella dei campionati italiani prove oceaniche del 6/7 Giugno nel mare di Riccione, con le finali conquistate da Mattia Mandozzi e Nicoletta Torretti, nella gara bandierine sulla spiaggia e le buone prove di Amir Gamahdrid, Nico Sembroni e Giulia Berdini nella gara con la tavola, Ludovica Sforza, Giorgia Barbizzi e Martina Grassetti nella gara nel frangente. Tutti i 30 atleti dell’Ippocampo hanno contribuito a questa serie di successi creando una squadra unita e vincente, mettendo a frutto la preparazione minuziosa svolta dal loro allenatore Pietro Giulietti. Quest’ultimo intende sottolineare la serietà e l’impegno dei propri ragazzi di tutte le categorie, che ha reso costante il raggiungimento di risultati di notevole livello ripagando lui stesso e la società per l’impegno profuso.

 

 

ASCOLI PICENO–Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Cassa Edile e dell’Ente Scuola Edile delle Province di Ascoli Piceno e Fermo, realizzata in via della Colonia 4 Zona Ind.le Campolungo.CASSA EDILE-AP-FM-Inaugurazione-CE-1

Alle presenza delle autorità, delle Organizzazioni imprenditoriali e sindacali, di numerosi imprenditori e collaboratori iscritti, il Presidente Geom. Massimiliano Celi ha proceduto con il taglio del nastro, cui sono seguiti i saluti delle autorità presenti ed infine la prevista festa.

Nel suo intervento il Presidente ha sottolineato come: “Il settore dell’edilizia risenta degli effetti della crisi internazionale; le cui conseguenze si fanno sentire anche nei territori di Ascoli Piceno e Fermo. Si rende quindi necessario uno slancio per creare quelle condizioni in grado di rilanciare il comparto appesantito oltre che dal mancato traino della crescita anche ed in modo determinante dalla burocrazia e dalla scarsa attenzione del sistema bancario”.

Gli Enti paritetici del settore edile, costituiti nel nostro paese da oltre 50 anni, rappresentano un importante istituto per l’attuazione delle politiche del lavoro del settore dell’edilizia.

Essi realizzano una positiva collaborazione tra le parti sociali, consentono di ottenere una sostanziale parità concorrenziale tra le imprese, assicurano ai lavoratori importanti prestazione economiche e garantiscono tutto il supporto ad imprenditori e dipendenti in tema di formazione e sicurezza sul lavoro.

Dalla sua costituzione ad oggi la Cassa Edile è intervenuta in maniera organica e qualificata sulle problematiche che investono il settore delle costruzioni e più in generale il mondo del lavoro.

L’esperienza maturata in questi anni di intensa attività, rafforzata dalla volontà di collaborazione delle organizzazioni ANCE e Sindacali di Ascoli Piceno e Fermo, consente oggi di svolgere con qualificata competenza un’attività essenziale, non solo per le imprese ed i lavoratori dell’edilizia ma indirettamente anche per tutte le attività produttive collegate al settore delle costruzioni.

La nuovissima sede di Via della Colonia costituisce – ha sottolineato Celi – un eccellente esempio di oculatezza e di attenzione che gli Organi Direttivi degli Enti pongono al mondo delle costruzioni, i quali hanno voluto comunque realizzare l’opera per “muovere” il settore edile in pesantissima crisi ed impegnandosi al raggiungimento di un importante risultato con il minimo utilizzo di risorse, ottimizzando ogni relativa spesa.

La volontà delle parti sociali è stata quella di creare un sito di riferimento per iscritti quali imprese e dipendenti, per le parti sociali e per tutti gli interlocutori del settore; tenendo conto che la sua ubicazione sia facilmente raggiungibile e che unitamente alla sede di Fermo offra agli interessati la possibilità di frequentare agevolmente le sedi degli Enti.

 

 

ELEONORA ABBAGNATO E RODOLFO BALZARETTI A CIVITANOVA SUL PALCO DEL ROSSINI DOPO LO SPETTACOLO • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

ELEONORA ABBAGNATO E FEDERICO BALZARETTI A CIVITANOVA MARCHE SUL PALCO DEL TEATRO  ROSSINI DOPO LO SPETTACOLO • FOTO DI LUIGI GASPARRONI

 

 

 

 

 

 

ELEONORA ABBAGNATO DOPO LA SERATA INAUGURALE DI CIVITANOVA DANZA  NEL CORSO DELLA QUALE IL PUBBLICO LE HA TRIBUTATO IL MASSIMO DI AFFETTO E AMMIRAZIONE PER LA SUA BRAVURA, PER IL SUO STILE INCONFONDIBILE, NON A CASO E' LA STELLA ATTUALE DELLA DANZA ITALIANA E PARIGINA  NELLA FOTO DI LUIGI GASPARRONI CON DANIELE MARIA ANGELINI E LATTANZI (A DESTRA)

ELEONORA ABBAGNATO DOPO LA SERATA INAUGURALE DI CIVITANOVA DANZA NEL CORSO DELLA QUALE IL PUBBLICO LE HA TRIBUTATO IL MASSIMO DI AFFETTO E DI AMMIRAZIONE PER LA SUA BRAVURA, PER IL SUO STILE INCONFONDIBILE • NON A CASO E’ LA STELLA ATTUALE DELLA DANZA ITALIANA E PARIGINA
NELLA FOTO DI LUIGI GASPARRONI CON DANIELE MARIA ANGELINI E LATTANZI (A DESTRA)

 

ABB-ph ©Luigi Gasparroni  0578-LG

 

ABB-FOYER ROSSINI-ph©Luigi Gasparroni  0497-LG

 

 

 

 

 

BALZARETTI AL CENTRO CON (DA SINISTRA) L'ASSESSORE BALBONI, DANIELE MARIA ANGELINI (ASSESSORE ALL'ESORDIOD I CIVITANOVA DANZA), LATTANZI SPONSOR, ALFREDO DI LUPIDIO (DIRETTORE DEL TEATRO ROSSINI)

IL NOTO CALCIATORE DEL PALERMO, POI DELLA JUVE ORA DELLA ROMA BALZARETTI AL CENTRO CON (DA SINISTRA) L’ASSESSORE BALBONI, DANIELE MARIA ANGELINI (ASSESSORE ALL’ESORDIO DI CIVITANOVA DANZA), LATTANZI SPONSOR, ALFREDO DI LUPIDIO (DIRETTORE DEL TEATRO ROSSINIDI CIVITNOVA)

Tra gli ospiti Bauman, Bergonzoni, De Kerckhove, Galli Della Loggia, Magrelli, Massarenti, Augè, Stella, Ritzer, Bandabarbò, Virzì e Ramazzotti

CIVITANOVA (12/07/2014) – Oltre 100 ospiti, 10 giorni di appuntamenti dalle cinque del pomeriggio fino a notte fonda. Futura si svela completamente e presenta il suo programma di eventi, laboratori e mostre. Questa mattina presso la sala giunta del Comune di Civitanova il direttore artistico Gino Troli ha illustrato il programma, i nomi e le rassegne che compongono il lungo cammino di questa seconda edizione che ha al centro la reinterpretazione dei grandi classici del passato. Con lui anche la presidente TdC Rosetta Martellini, il direttore Aldredo Di Lupidio, il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, l’assessore alla cultura Giulio Silenzi e uno dei coordinatori di sezione, Filippo La Porta. “Quello di quest’anno è un programma di qualità – ha detto il sindaco – forse anche superiore allo scorso anno. Dopo il collaudo iniziale, i presupposti per pensare che possa andare anche meglio ci sono tutti. Dopo solo un anno Futura fa parte del background della città e della sua quotidianità. È un festival importante con una spesa contenuta, una specie di miracolo che viene donato”.

Tra le novità, dopo i nomi internazionali e nazionali già annunciati (Zygmunt Bauman, Alessandro Bergonzoni, Derrick De Kerckhove, Ernesto Galli Della Loggia, Valerio Magrelli, Armando Massarenti, Emilio Gentile, George Ritzer e il regista Paolo Virzì con la moglie attrice Micaela Ramazzotti) che saranno a Civitanova dal 25 luglio al 3 agosto, si aggiungono Marc Augè che ritorna dopo il debutto della prima edizione per un question time tra il pubblico e Gian Antonio Stella. Un ritorno anche per Diego Fusaro che lo scorso anno al Chiostro di Sant’Agostino tenne una lectio magistrale molto seguita. Ma non di soli nomi si compone il programma: confermati il Giardino della scienza e i laboratori scientifici, inoltre Futura si arricchisce di due nuove esperienze, lo spazio dedicato al food e all’alimentazione con una sezione speciale dedicata all’Expo e lo spazio ristoro. Una nuova sezione è anche il “Futura di Marca”, ovvero le persone e le storie di corregionali che stanno disegnando e progettando il futuro partendo dal territorio.

“Arte e cibo” è il titolo della mostra curata da Stefano Papetti e da Enrica Bruni nella chiesa di Sant’Agostino: 100 opere tra oggetti e dipinti che raccontano in modo particolare il rapporto tra la cultura e l’alimentazione. Manufatti provenienti dal museo archeologico di Ancona e da collezioni private che spaziano dal VII secolo a.C., fino ad arrivare ai contemporanei oggetti di design della Guzzini, passando per nature morte e dipinti del 1500. La seconda delle mostre che sarà ospitata invece a San Francesco è un progetto nato all’interno dell’azienda teatri: ”Visioni” è un’esposizione che raccoglie i manifesti e le locandine dei film di fantascienza e alla quale si lega anche una rassegna cinematografica.

Soddisfatto Filippo La Porta, intellettuale romano e curatore della rassegna di letteratura e poesia: “da un lato esiste la cultura accademica autoreferenziale e dall’altra la cultura spettacolo, il talk show e la cattiva divulgazione – ha spiegato il coordinatore – la sfida di Futura è questa, essere la giusta mediazione, con una comunicazione seria e non banalizzante. E questo si vede anche dalla scelta degli ospiti, di qualità intellettuale ed espressiva ma anche di grande capacità comunicativa”. Ideata da La Porta è l’iniziativa delle “Primarie dei lettori forti”, ovvero un esperimento che parte da Civitanova e che invita I voraci della lettura ad indicare quali ospiti vorrebbero nei festival culturali.

CIVITANOVA–Grande successo e grande entusiasmo, con gli artisti richiamati più volte sulla scena dal numeroso e caloroso pubblico che ha affollato il Teatro Rossini, ha accolto ieri sera, venerdì

ELEONORA ABBAGNATO CON IL DIRETTORE DEL TEATRO ROSSINI DI CIVITANOVA ALFREDO DI LUPIDIO FOTO©MILLEPAESI

ELEONORA ABBAGNATO CON IL DIRETTORE DEL TEATRO ROSSINI DI CIVITANOVA MARCHE  ALFREDO DI LUPIDIO • FOTO©MILLEPAESI

11 luglio 2014, l’inaugurazione della ventunesima edizione del Festival internazionale Civitanova Danza promosso da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Camera di Commercio di Macerata, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche e Provincia di Macerata e con il sostegno di Banca Marche, Gleam bijoux di Zamir Diana (main sponsor), Hotel Miramare e Peugeot Autoclub Marche.
Ad aprire le danze al Teatro Rossini è stato l’atteso ed esclusivo Gala con protagonista Eleonora Abbagnatoétoile de l’Opéra di Parigi, star internazionale a tutto campo, bellissima e carismatica, che ha riempito la scena – insieme a interpreti prestigiosi, un vero e prorpio “firmamento di stelle”: Marion Barbeau, Léonore Baulac, Alessio Carbone, Noellie Conjeaud, Jean Sébastien Colau, Isabelle Ciaravola, Axel Ibot, Nicolas Le Riche e Benjamin Pech.

Eleonora Abbagnato, étoile dell’Opéra di Parigi, ha celebrato nell’esclusiva serata quell’innato desiderio unendo due Paesi, la Francia e l’Italia, assieme ai suoi colleghi e amici più cari, declinando la danza in forme sempre diverse: dai capolavori di Jerome Robbins e Roland Petit, tra i maggiori coreografi del Novecento, alla teatralità di Angelin Preljocaj, fino all’armonia “inquieta” di William Forsythe. Eleonora Abbagnato è una ballerina che fa luce e lo ha ben dimostrato al pubblico del Teatro Rossini, proveniente anche da fuori regione per questo evento esclusivo. Una certezza aurea, una seduzione che ha lasciato una scia tra i tanti amanti del balletto presenti a Civitanova per l’occasione.

Palermitana dai caratteri fisici normanni, Eleonora è cresciuta artisticamente in Francia, costruendo una delle più avvincenti carriere di italiani all’estero. Trionfatrice all’Opéra di Parigi, ha assorbito dal contesto che l’ha lanciata il rigore di una scuola di danza tra le più ammirate al mondo e l’ottica “multilinguistica” del repertorio di una grandiosa compagnia. Riflette bene quest’apertura a diversi linguaggi il programma di pezzi proposti nella serata. Testimoniano quell’ampiezza di visione le firme degli autori inclusi nella scaletta: accanto al genio “storico” del balletto francese della seconda metà del Novecento Roland Petit, quel capolavoro del ventesimo secolo che è In the Night, dell’americano Jerome Robbins, preceduto da Le Parc, una creazione firmata dal franco-albanese Angelin Preljocaj.

Il Gala è stato un intenso percorso nella danza del Novecento che ha attraversato, tra gli altri, Notre Dame de Paris di Roland Petit, danzato da Eleonora Abbagnato e da Nicolas Le Riche e Le Parc di Angelin Preljocaj interpretato dalla stessa Abbagnato e Benjamin Pech.

Alessio Carbone ha riempito la scena con la coreografia Arepo, un assolo di Maurice Béjart. Insieme alla collega Léonore Baulac, Carbone ha interpretato anche una raffinata coreografia di Ben Stevenson, Three Preludes, su musica di Rachmaninoff. Per continuare sul filone della coreografia del Novecento, non poteva mancare William Forsythe, di cui si è ammirato In the Middle Somewhat Elevated con Marion Barbeau e Axel Ibot. Essi sono stati anche gli interpreti del passo a due di Romeo e Giulietta, con Rudolf Nureyev in veste di coreografo. Uwe Scholz è stato rappresentato attraverso Jeunne Homme, passo a due su musica di Mozart, danzato da Noellie Conjeaud e Jean Sébastien Colau. Ha chiuso il programma uno dei capolavori indiscussi del Novecento, In the Night di Jerome Robbins. Ciascuno dei duetti – danzati da Isabelle Ciaravola e Benjamin Pech, Noellie Conjeaud e Jean Sébastien Colau, Eleonora Abbagnato e Nicolas Le Riche – ha esplorato la relazione di coppia, con l’esito complessivo di un ritratto avvincente e sfaccettato dell’amore. La musica è stata eseguita dal vivo da Enrica Ruggiero al pianoforte.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
luglio: 2014
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031