Intanto arriva nel fermano lo sceicco Jamal Bin Ahmed Al-Qahtani

FERMO–Il Consiglio della Camera di Commercio ha approvato il consuntBATTISTA-CCIAA-FERMO-3-5-2014-P1070134ivo 2013, chiuso con un avanzo di amministrazione di 53mila euro. Lo strumento, illustrato dal Presidente Graziano Di Battista (al centro della foto) ha attenuto il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti con il Presidente Sancricca che ha elogiato la correttezza degli atti. Un esercizio, quello del 2013, che ha privilegiato l’internazionalizzazione, il sostegno alle imprese e il credito.

“Sui 3 milioni 993mila euro di diritti camerali riscossi, nonostante il periodo non certo semplice, abbiamo impiegato il 62% della somma a sostegno delle imprese, per accompagnarle sui mercati internazionali, così come abbiamo investito una somma considerevole per favorire il credito alle piccole e medie aziende”, ha detto il presidente Di Battista. Il presidente ha ringraziato il personale, dal Segretario generale Marco Peroni all’ultimo dei collaboratori, la Giunta, il Consiglio per l’impegno sempre puntuale, così come puntuale è sempre stata la collaborazione e gli imput delle Associazioni di categoria.

“Questa Camera di Commercio – ha aggiunto – per ciò che concerne il rapporto personale aziende, opera ben al di sotto della media nazionale: siamo attestati allo 0,7% ogni mille imprese, nei primi posti in Italia ben al di sotto di altre camere che sfiorano, se non superano il 2% ogni mille aziende”.

Nel corso della discussione il presidente di Fermo Promuove, Nazzareno Di Chiara, ha illustrato l’attività dell’Azienda Speciale (più di 300 aziende sostenute attraverso 34 iniziative in Italia e all’estero, ndr) ed ha ringraziato la Camera per la “grande sintonia – ha detto – con la quale ci si è mossi durante l’intero arco dell’anno”.

Brevissimo consuntivo anche da parte di Giancarlo Fermani, componente il Comitato Pari Opportunità; mentre il consigliere Massimo Valentini si è congratulato per i risultati raggiunti “perchè in un momento di difficoltà – ha affermato – si è riusciti ad aumentare l’impegno verso le aziende, sostenendole sui mercati internazionali, oltre che con interventi di promozione in Italia e nel mondo”. Il presidente Di Battista, chiudendo la seduta ha precisato: “Stiamo dimostrando che la nostra Camera di Commercio è produttiva. Risultati che dobbiamo mantenere, direi che dobbiamo consolidare, per far pesare il nostro saper fare sul futuro delle Camere di Commercio. Non sempre i tagli orizzontali producono positività; se c’è da tagliare si tagli dove è acclarata l’improduttività. Voglio aggiungere, come ho già fatto nelle sedi appropriate, che il macro da qualche parte auspicato produce sprechi e inefficienza. Noi nel nostro piccolo, con tutti gli obiettivi centrati a sostegno delle aziende e nella promozione del territorio stiamo dimostrando il contrario”, ha finito il presidente Di Battista.